Biografie

Alfred Dreyfus

Alfred Dreyfus
Alfred Dreyfus nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Un affare ingiusto

Persa la Guerra Franco - Prussiana (1871), la Francia della Terza Repubblica si trova con un governo al cui interno è presente un forte contrasto tra i repubblicani e i monarchici. Incombe la minaccia di un colpo di stato: il tentativo arriva nel 1877 da parte del generale Patrice de Mac-Mahon, allora presidente della repubblica francese, appoggiato dall'esercito e dal clero. Sventato il colpo di stato salgono al potere i repubblicani moderati (1879-1899). Le forze reazionarie intanto si riorganizzano attorno al ministro della Guerra Georges Boulanger.

Il caso Dreyfus scoppia nel 1894, in seguito al presunto tradimento di Alfred Dreyfus (nato a Mulhouse il 9 ottobre 1859), ufficiale di artiglieria dell'esercito francese, ebreo alsaziano. Dreyfus è accusato di spionaggio a favore della Prussia: viene arrestato e mandato ai lavori forzati.

Il caso verrà poi riaperto nel 1896 dal colonnello Georges Piquart, nuovo capo dell'ufficio informazioni dello Stato Maggiore, il quale presenta ai suoi superiori una relazione nella quale dimostra l'innocenza del capitano e accusa del fatto il maggiore Ferdinand Walsin-Esterházy, nobile di antichissima origine oberato dai debiti di gioco. Il colonnello Piquart verrà rimosso dall'incarico e spedito in zona di guerra.

Picquart riesce comunque ad avvertire il vicepresidente del senato Auguste Scheurer-Kestner dell'accaduto ed in contemporanea lo scrittore ebreo Bernard Lazar, amico di famiglia di Dreyfus, il quale sarà promotore di un'intensa campagna stampa a favore del prigioniero.

Molti intellettuali radicali (come ad esempio Octave Mirbeau) aderiscono alla campagna innocentista: l'episodio più famoso è quello dello scrittore Émile Zola che pubblica il 13 gennaio 1898 sulla rivista letteraria "Aurore" (testata del leader radicale Georges Clemenceau) una famosa lettera al Presidente della Repubblica Félix Faure, intitolata "J'accuse!".

Lo storico Barbara W. Tuchman, per definire il fatto userà le parole "one of the great commotions of history".

Lo Stato Maggiore risponde facendo arrestare Piquart, processando Zola per vilipendio delle forze armate e scatenando sui giornali nazionalistici una violenta campagna contro ebrei, democratici e liberali.

Nel 1898 Ferdinand Walsin-Esterházy viene allontanato dall'Esercito e confessa di aver contraffatto i documenti del caso seguendo ordini superiori; la stessa ammissione viene anche da un alto ufficiale, il colonnello Hubert J. Henry, prima di suicidarsi.

Dopo un ulteriore processo militare a Rennes, svoltosi in un'atmosfera preceduta da forti pressioni e minacce a giudici ed avvocati, Dreyfus viene condannato a dieci anni per la bizzarra accusa di tradimento con attenuanti. In realtà nel corso del processo viene ampiamente dimostrata l'infondatezza delle accuse contro di lui, ma la Corte Militare è "pressata" dallo Stato Maggiore (seriamente compromesso da tutta la vicenda) affinché non annulli la condanna precedente.

Per risolvere l'ingiustizia che è palesemente sotto gli occhi di tutta l'opinione pubblica, il Presidente del Consiglio propone a Dreyfus l'escamotage della presentazione della Domanda di Grazia (che implica però un riconoscimento di colpevolezza, nel caso specifico assolutamente infondato). Dreyfus con il benestare dei suoi avvocati accetta.

Nel settembre 1899 Alfred Dreyfus viene graziato dal Presidente della Repubblica Émile Loubet: viene però pienamente riabilitato solo nel 1906. Esce dall'esercito l'anno seguente per poi essere richiamato durante la Prima Guerra Mondiale, periodo durante il quale giunge fino al grado di Colonnello.

Tra gli eventi legati in modo presunto all'affare Dreyfus vi è la morte di Émile Zola (1902), per qualcuno provocata da una manomissione della sua canna fumaria. Dreyfus subisce un attentato (rimane solo leggermente ferito) nel 1908, in occasione della cerimonia di spostamento delle ceneri di Zola al Panthéon.

Mentre in Germania sta salendo al potere il nazionalsocialismo, Alfred Dreyfus muore a Parigi il 12 luglio 1935.

Frasi di Alfred Dreyfus

3 fotografie

Foto e immagini di Alfred Dreyfus

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Alfred Dreyfus ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Alfred Dreyfus nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Alfred Dreyfus

Cesare Battisti

Cesare Battisti

Geografo, giornalista e patriota italiano
α 4 febbraio 1875
ω 12 luglio 1916
Erasmo da Rotterdam

Erasmo da Rotterdam

Teologo olandese
α 27 ottobre 1469
ω 12 luglio 1536
Gianfranco Funari

Gianfranco Funari

Conduttore TV italiano
α 21 marzo 1932
ω 12 luglio 2008
John Grome

John Grome

Pittore inglese
α 14 marzo 1911
ω 12 luglio 2004
Arthur Conan Doyle

Arthur Conan Doyle

Scrittore scozzese, padre di Sherlock Holmes
α 22 maggio 1859
ω 7 luglio 1930
Billy the Kid

Billy the Kid

Noto criminale statunitense
α 23 novembre 1859
ω 14 luglio 1881
Edmund Husserl

Edmund Husserl

Matematico e filosofo austriaco
α 8 aprile 1859
ω 26 aprile 1938
Georges Seurat

Georges Seurat

Pittore francese
α 2 dicembre 1859
ω 29 marzo 1891
Henri Bergson

Henri Bergson

Filosofo francese, premio Nobel
α 18 ottobre 1859
ω 4 gennaio 1941
Jerome Klapka Jerome

Jerome Klapka Jerome

Scrittore inglese
α 2 maggio 1859
ω 14 giugno 1927
John Dewey

John Dewey

Filosofo e pedagogista statunitense
α 20 ottobre 1859
ω 1 giugno 1952
Knut Hamsun

Knut Hamsun

Scrittore norvegese, premio Nobel
α 4 agosto 1859
ω 19 febbraio 1952
Lejzer Zamenhof

Lejzer Zamenhof

Linguista polacco, fondatore dell'Esperanto
α 15 dicembre 1859
ω 14 aprile 1917
Auguste Escoffier

Auguste Escoffier

Cuoco francese
α 28 ottobre 1846
ω 12 febbraio 1935
Dutch Schultz

Dutch Schultz

Boss criminale statunitense
α 6 agosto 1902
ω 24 ottobre 1935
Fernando Pessoa

Fernando Pessoa

Poeta portoghese
α 13 giugno 1888
ω 30 novembre 1935
Kazimir Malevich

Kazimir Malevich

Pittore russo
α 26 febbraio 1878
ω 15 maggio 1935
Luisa Spagnoli

Luisa Spagnoli

Imprenditrice italiana, inventrice del Bacio Perugina
α 30 ottobre 1877
ω 21 settembre 1935
Thomas Edward Lawrence

Thomas Edward Lawrence

Agente segreto, militare e scrittore britannico noto come Lawrence d'Arabia
α 16 agosto 1888
ω 19 maggio 1935