Biografie

Anna Wintour

Anna Wintour
Anna Wintour nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Anna Wintour Discografia

Biografia

Anna Wintour nasce il 3 novembre del 1949 a Londra, figlia di Charles, giornalista dell'"Evening Standard", e di Eleanor. Frequentando il North London Collegiate School da adolescente, si ribella spesso contro il dress code imposto dall'istituto; intanto, inizia a sviluppare un forte interesse per la moda.

A quindici anni comincia a frequentare uomini più grandi di lei, innamorandosi di Piers Paul Read, ai tempi 24enne, per poi frequentare Nigel Dempster, un giornalista di cronaca rosa. A sedici anni lascia il North London Collegiate e lavora come apprendista da Harrods; nel frattempo prende lezioni di moda in una scuola vicina, ma ben presto le abbandona, sostenendo che "o conosci la moda o non la conosci".

I primi passi nel mondo giornalismo di moda

Per qualche tempo lavora a "Oz" grazie a un altro fidanzato dell'epoca, Richard Neville, mentre nel 1970 comincia ufficialmente la sua carriera nel mondo del giornalismo di moda all'"Harper's Bazaar UK". Scopritrice della modella Annabel Hodin, che in precedenza era stata una sua compagna di scuola, grazie alle sue conoscenze e alla sua rete di relazioni ha l'opportunità di collaborare con fotografi molto noti come Jim Lee ed Helmut Newton. Nel giro di breve tempo, tuttavia, a causa di divergenze di vedute con Min Hogg lascia Londra e si trasferisce a New York con il suo fidanzato del momento, il giornalista freelance Jon Bradshaw.

Anna Wintour negli Stati Uniti

Giunta nella Grande Mela, viene assunta come giornalista di moda da "Harper's Bazaar" nel 1975, ma ben presto si ritrova a piedi: viene licenziata, infatti, dopo solo nove mesi da Tony Mazzola. Divenuta amica di Bob Marley grazie a un amico di Bradshaw, sparisce con lui per una settimana; successivamente lavora a "Viva", un magazine per donne diretto da Kathy Keeton, ai tempi moglie di Bob Guccione, editore di "Penthouse". Questo è il primo lavoro in cui Anna Wintour ha la possibilità di avere un'assistente personale: è da questo momento che si diffonde la sua reputazione di capo difficile ed esigente.

Nel 1978, tuttavia, il giornale viene chiuso perché non ha successo: Anna decide di prendersi una pausa dal lavoro, rompe con Bradshaw e inizia una relazione con Michel Esteban, produttore discografico francese, con cui rimane per due anni dividendosi tra Parigi e New York.

Gli anni '80

Torna a lavorare nel 1980, prendendo il posto di Elsa Klensh come giornalista di moda per un nuovo magazine femminile, "Saavy". L'anno seguente, lavora per New York per poi passare a "Vogue" nel 1983, quando Alex Liberman, direttore editoriale di Condé Nast, la casa editrice del giornale, le parla di un ruolo a disposizione.

Dopo una lunga trattativa che le permette di raddoppiare il suo stipendio, Anna Wintour accetta diventando la prima direttrice creativa del giornale, una posizione che, in realtà, non definisce troppo chiaramente i suoi compiti.

Nel frattempo, comincia a frequentare David Shaffer, psichiatra per bambini e sua vecchia conoscenza londinese, con il quale si sposa nel 1984. L'anno successivo diventa direttrice di "Vogue" in Gran Bretagna, dopo l'abbandono di Beatrix Miller: una volta ottenuta la poltrona di comando, sostituisce molti dipendenti e controlla ogni dettaglio del giornale, molto più di quel che facessero i direttori precedenti, al punto di guadagnarsi il soprannome di "Nuclear Wintour", mentre i giornalisti coinvolti parlano del "Wintour of Our Discontent".

I suoi cambiamenti fanno sì che la rivista si sposti dalla sua tradizionale eccentricità verso una direzione più in linea con la versione statunitense: Anna fa frutto dell'esperienza di "Saavy", rivolgendosi a un pubblico femminile interessato agli affari e al denaro, che non ha più tempo di fare shopping e "ha bisogno di sapere cosa, perché, dove e come".

Nel 1987 Anna Wintour torna a New York per dirigere "House & Garden", sempre di Condé Nast, e anche in questo caso i suoi cambiamenti portano dei veri e propri stravolgimenti, con l'annullamento - nella sua prima settimana - di articoli e foto per un valore di due milioni di dollari; Anna inserisce, inoltre, la moda in quel contesto, così che gli addetti ai lavori iniziano a parlare di quel giornale come "Vanity Chair".

Nel 1988 diventa direttrice di "Vogue", per risollevare una testata che deve fare i conti con l'arrivo sul mercato di "Elle". Anche in questo caso, le modifiche sono evidenti: non solo nello staff, ma anche nello stile e nelle immagini di copertina. Anna usa meno modelle conosciute per concentrare l'attenzione sui vestiti, spesso poco costosi: nel suo primo numero, la copertina ritrae una diciannovenne Michaela Bercu immortalata dal fotografo Peter Lindbergh mentre indossa un paio di jeans da 50 dollari.

Gli anni successivi

Nel 1999 Anna Wintour divorzia dal marito.

Nel 2003 viene pubblicato il romanzo "Il diavolo veste Prada", scritto da Lauren Weisberger, una sua ex assistente, le cui vicende sono chiaramente ispirate alla Wintour: dal libro viene tratto anche un film di grande successo in tutto il mondo, in cui il ruolo della giornalista viene interpretato da Meryl Streep (l'assistente protagonista è invece Anne Hathaway).

Nel 2015 partecipa al film comico-demenziale sul mondo della moda "Zoolander 2" (sequel del celebre "Zoolander", di Ben Stiller), interpretando se stessa.

Frasi di Anna Wintour

5 fotografie

Foto e immagini di Anna Wintour

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Anna Wintour ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Anna Wintour nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Anna Wintour Discografia

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Anna Wintour

Andy Kaufman

Andy Kaufman

Comico e attore statunitense
α 17 gennaio 1949
ω 16 maggio 1984
Antonello Venditti

Antonello Venditti

Cantautore italiano
α 8 marzo 1949
Benjamin Netanyahu

Benjamin Netanyahu

Leader politico israeliano
α 21 ottobre 1949
Bruce Springsteen

Bruce Springsteen

Cantautore statunitense
α 23 settembre 1949
Dominique Strauss-Kahn

Dominique Strauss-Kahn

Politico francese
α 25 aprile 1949
Edoardo Bennato

Edoardo Bennato

Cantautore italiano
α 23 luglio 1949
Edoardo Raspelli

Edoardo Raspelli

Giornalista e conduttore tv italiano
α 19 giugno 1949
Franca Leosini

Franca Leosini

Giornalista italiana
α Anno 1949
Gene Simmons

Gene Simmons

Musicista israeliano naturalizzato statunitense, bassista dei Kiss
α 25 agosto 1949
George Foreman

George Foreman

Pugile statunitense
α 10 gennaio 1949
Giucas Casella

Giucas Casella

Illusionista e personaggio tv italiano
α 15 novembre 1949
Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia

Politico e avvocato italiano
α 20 maggio 1949
Gloria Gaynor

Gloria Gaynor

Cantante statunitense
α 7 settembre 1949
Haruki Murakami

Haruki Murakami

Scrittore e saggista giapponese
α 12 gennaio 1949
Ignazio Visco

Ignazio Visco

Economista italiano
α 21 novembre 1949
Ilda Boccassini

Ilda Boccassini

Magistrato italiano
α 7 dicembre 1949
Jeff Bridges

Jeff Bridges

Attore statunitense
α 4 dicembre 1949
Jessica Lange

Jessica Lange

Attrice statunitense
α 20 aprile 1949
John Belushi

John Belushi

Attore e cantante statunitense
α 24 gennaio 1949
ω 5 marzo 1982
Ken Follett

Ken Follett

Scrittore gallese
α 5 giugno 1949
La NATO

La NATO

North Atlantic Treaty Organization
α 4 aprile 1949
Letizia Moratti

Letizia Moratti

Politica e manager italiana
α 26 novembre 1949
Linda Lovelace

Linda Lovelace

Attrice statunitense, ex pornostar
α 10 gennaio 1949
ω 22 aprile 2002
Lionel Richie

Lionel Richie

Cantante statunitense
α 20 giugno 1949
Luis Sepulveda

Luis Sepulveda

Scrittore cileno
α 4 ottobre 1949
Mark Knopfler

Mark Knopfler

Chitarrista scozzese, Dire Straits
α 12 agosto 1949
Massimo D'Alema

Massimo D'Alema

Politico italiano
α 20 aprile 1949
Meryl Streep

Meryl Streep

Attrice statunitense
α 22 giugno 1949
Niki Lauda

Niki Lauda

Imprenditore ed ex pilota F1 austriaco
α 22 febbraio 1949
Odilo Pedro Scherer

Odilo Pedro Scherer

Cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano
α 21 settembre 1949
Ottavia Piccolo

Ottavia Piccolo

Attrice italiana
α 9 ottobre 1949
Pablo Escobar

Pablo Escobar

Criminale colombiano
α 1 dicembre 1949
ω 2 dicembre 1993
Paolo Mieli

Paolo Mieli

Giornalista italiano
α 25 febbraio 1949
Philippe Starck

Philippe Starck

Designer francese
α 18 gennaio 1949
Philippe Daverio

Philippe Daverio

Critico d'arte, giornalista, conduttore tv e docente francese
α 17 ottobre 1949
Philippe Petit

Philippe Petit

Artista francese, celebre funambolo, mimo e giocoliere
α 13 agosto 1949
Piero Fassino

Piero Fassino

Politico italiano
α 7 ottobre 1949
Richard Gere

Richard Gere

Attore statunitense
α 31 agosto 1949
Sigourney Weaver

Sigourney Weaver

Attrice statunitense
α 8 ottobre 1949
Tom Waits

Tom Waits

Cantautore statunitense
α 7 dicembre 1949
Tom Berenger

Tom Berenger

Attore statunitense
α 31 maggio 1949