Biografie

Arturo Brachetti

Arturo Brachetti
Arturo Brachetti nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Arturo Brachetti

Biografia

Renzo Arturo Brachetti nasce il 13 ottobre del 1957 a Torino. Entrato in seminario da ragazzo, incontra il Mago Sales - vale a dire don Silvio Mantelli, un prete che si diletta con la passione della prestidigitazione - il quale gli insegna i primi rudimenti dell'illusionismo. Arturo, una volta lasciato il seminario, si dedica anima e corpo agli spettacoli.

Dopo avere allestito la sua prima esibizione con un veloce cambio di ruoli a quindici anni, impiegando i costumi presenti nel teatro del seminario, con il passare degli anni amplia sempre di più il proprio repertorio.

L'inizio della professione all'estero

L'anno di inizio della sua carriera professionale è il 1978, quando in Francia Arturo Brachetti è uno dei protagonisti di "Paradis Latin", cabaret diretto da Jean Marie Rivière. Tre anni più tardi, invece, l'illusionista piemontese è il presentatore di "Flic Flac", varietà poetico di André Heller che lo porta anche in Germania.

Da qui Arturo si trasferisce in Gran Bretagna: nel 1983, infatti, è a Londra, al Piccadilly Theatre, con "Y", una sua produzione, che gli vale una candidatura al premio Swet Award. Nello stesso periodo, egli prende parte al Covent Garden Christmas Gala alla "Royal Variety Performance", a cui assiste la famiglia reale inglese.

Il ritorno in Italia: la tv e il teatro

Tornato in Italia, appare in televisione per dieci puntate nello show "Al Paradise", trasmesso da Raiuno, per poi iniziare a girare i teatri con "Varietà" e "M. Butterfly", che vede la partecipazione di Ugo Tognazzi. Successivamente porta sul palcoscenico "L'Histoire du Soldat" e "In Principio Arturo", prima di "Amami Arturo" e "Il mistero dei bastardi assassini".

Le produzioni internazionali

Attore nella produzione di Tony Harrison "Square rounds" in scena al National Theatre di Londra, conduce per la Thames Television dodici puntate dello spettacolo "The best of magic", trasmesso dalla capitale britannica, prima di recarsi a Disneyland Parigi per presentare lo spettacolo internazionale "A night of magic".

Le abilità di Arturo Brachetti

Si fa conoscere e ammirare, intanto, per le sue straordinarie abilità: nella commedia "I Massibili" interpreta ben trentatré ruoli differenti, che arrivano a quaranta in "Brachetti in Technicolor".

Nel 1994 sviluppa il musical "Fregoli" con la Compagnia della Rancia, diretto da Saverio Marconi: lo spettacolo conquista il Biglietto d'Oro, essendo il più visto di quella stagione teatrale. Nel 1999 presenta "L'uomo dai 1000 volti" (interpreta 80 personaggi, con 100 cambi d'abito!) a Montreal, diretto da Serge Denoncourt e prodotto dal festival Juste Pour Rire, vincendo l'anno dopo il Canadian Olivier Award e il Premio Molière 2000 a Parigi.

Gli anni 2000

Sempre all'inizio del nuovo millennio è a Los Angeles per registrare un episodio della sitcom "Drew Carey Show", per poi partecipare a dieci puntate della serie tv "Nikki", prodotta dalla Warner Bros e con protagonista Nikki Cox.

Nel 2004 è a Parigi e si esibisce, a Natale, di fronte al Presidente della Repubblica Jacques Chirac all'Eliseo.

Nel 2006 cura la regia di "Anplagghed", spettacolo teatrale di Aldo, Giovanni e Giacomo che viene proposto anche in una versione cinematografica. Entra poi nel Guinness dei Primati con il titolo di trasformista più veloce al mondo: è il solo attore in tutto il pianeta a proporre in uno show di due ore, ben ottanta trasformazioni.

L'anno successivo pubblica la sua autobiografia, intitolata "Uno, Arturo, centomila".

Nel 2008 dà vita a "Gran varietà Brachetti", un'esibizione che vede la partecipazione di una compagnia di venticinque artisti. Nel 2009 per lo spettacolo "Change" viene nominato per il Laurence Olivier Award, e l'anno seguente con Serge Denoncourt realizza "Ciak si gira", un nuovo one man show ispirato al mondo del cinema.

Gli anni 2010

Sempre nel 2010, Arturo Brachetti si vede assegnare dall'Accademia Albertina di Torino una laurea honoris causa in scenografia, prima di venire nominato da Frédéric Mitterrand, ministro della Cultura francese, Chevelier des Arts et des Lettres (Cavaliere delle Arti e delle Lettere).

Nel 2012 è il regista di "Ammutta muddica", altro show di Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti. Con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai è protagonista di "Allegro, un po' troppo", all'Auditorium della Rai di Torino. L'anno seguente esordisce a Parigi con "Comedy Majik Cho", show in cui torna alla passione per la magia; intervistato in prima pagina sul quotidiano francese "Le Monde", Arturo Brachetti ha anche l'onore di vedere una statua in cera a lui dedicata nel museo Grèvin.

Di lui, il fumettista Leo Ortolani ha detto:

Un grande artista, che dovrebbe essere riscoperto anche dai più giovani. Via gli occhi dal tablet e dai computer... guardate cosa può fare un uomo a teatro. Io sono un appassionato di effetti speciali, adoro la nuova ondata di computer grafica, anche se sono molto legato a cose come la stop motion e le protesi in lattice. Eppure, con tutte le mie nozioni, sbalordisco di fronte a quello che Arturo è in grado di fare davanti a tutti. Non capisco come faccia. Credo sia davvero magia.

Una curiosità: il suo celebre ciuffo misura 12 centimetri.

Nella primavera del 2014 torna a calcare i palcoscenici nostrani con "Brachetti che sorpresa!", insieme con Luca Bono, talento della magia, Francesco Scimemi e Luca&Tino. Successivamente entra a far parte della compagnia anche Kevin Michael Moore, coreografo e ballerino.

Il 6 maggio, inoltre, Brachetti viene nominato Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana. Nel 2016, torna a dirigere Aldo, Giovanni e Giacomo nello show "The best of Aldo Giovanni e Giacomo Live 2016".

Frasi di Arturo Brachetti

8 fotografie

Foto e immagini di Arturo Brachetti

Video Arturo Brachetti

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Arturo Brachetti ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Arturo Brachetti nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Arturo Brachetti

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Arturo Brachetti

Linus

Linus

Conduttore radiofonico italiano
α 30 ottobre 1957
Carosello

Carosello

Evento tv degli anni '60 e '70
α 3 febbraio 1957
ω 1 gennaio 1977
Cocco Bill

Cocco Bill

Cowboy, personaggio dei fumetti creato da Jacovitti
α 28 marzo 1957
Alessandro Profumo

Alessandro Profumo

Banchiere e manager italiano
α 17 febbraio 1957
Alessandro Sallusti

Alessandro Sallusti

Giornalista italiano
α 2 febbraio 1957
Andrea Pininfarina

Andrea Pininfarina

Imprenditore ed ingegnere italiano
α 26 giugno 1957
ω 7 agosto 2008
Antonio Cabrini

Antonio Cabrini

Calciatore italiano
α 8 ottobre 1957
Barbara d'Urso

Barbara d'Urso

Attrice e conduttrice TV italiana
α 7 maggio 1957
Bruno Arena

Bruno Arena

Comico italiano
α 12 gennaio 1957
Cesare Prandelli

Cesare Prandelli

Allenatore di calcio italiano
α 19 agosto 1957
Claudio Bisio

Claudio Bisio

Attore e comico italiano
α 19 marzo 1957
Claudio Lotito

Claudio Lotito

Imprenditore italiano, presidente della Lazio calcio
α 9 maggio 1957
Daniel Day-Lewis

Daniel Day-Lewis

Attore inglese
α 29 aprile 1957
Dario Vergassola

Dario Vergassola

Comico italiano
α 3 maggio 1957
Dicky Eklund

Dicky Eklund

Ex pugile statunitense
α 9 maggio 1957
Domenico Scilipoti

Domenico Scilipoti

Medico e politico italiano
α 26 agosto 1957
Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri

Cantautore italiano
α 5 giugno 1957
Enrico Boselli

Enrico Boselli

Politico italiano
α 7 gennaio 1957
Enrico Giovannini

Enrico Giovannini

Economista italiano
α 6 giugno 1957
Ethan Coen

Ethan Coen

Regista statunitense
α 21 settembre 1957
Fabio Tacchella

Fabio Tacchella

Chef italiano
α 13 settembre 1957
Fran Drescher

Fran Drescher

Attrice statunitense
α 30 settembre 1957
Franco Frattini

Franco Frattini

Politico italiano
α 14 marzo 1957
Frank Schätzing

Frank Schätzing

Scrittore tedesco
α 28 maggio 1957
Gabriella Dorio

Gabriella Dorio

Atleta italiana
α 27 giugno 1957
Geena Davis

Geena Davis

Attrice statunitense
α 21 gennaio 1957
Giovanni Storti

Giovanni Storti

Attore, cabarettista e comico italiano
α 20 febbraio 1957
John Turturro

John Turturro

Attore e regista statunitense
α 28 febbraio 1957
Lilli Gruber

Lilli Gruber

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 19 aprile 1957
Luis Antonio Gokim Tagle

Luis Antonio Gokim Tagle

Cardinale e arcivescovo cattolico filippino
α 21 giugno 1957
Massimo Ciavarro

Massimo Ciavarro

Attore e produttore italiano
α 7 novembre 1957
Michele Zarrillo

Michele Zarrillo

Cantautore italiano
α 13 giugno 1957
Nick Hornby

Nick Hornby

Scrittore e sceneggiatore inglese
α 17 aprile 1957
Nino D'Angelo

Nino D'Angelo

Cantante italiano
α 21 giugno 1957
Osama Bin Laden

Osama Bin Laden

Terrorista saudita, fondamentalista islamico sunnita, fondatore e leader di al-Qaida
α 10 marzo 1957
ω 2 maggio 2011
Paolo Nespoli

Paolo Nespoli

Astronauta e ingegnere italiano
α 6 aprile 1957
Riccardo Iacona

Riccardo Iacona

Giornalista e conduttore tv italiano
α 27 aprile 1957
Sid Vicious

Sid Vicious

Musicista punk inglese, Sex Pistols
α 10 maggio 1957
ω 2 febbraio 1979
Silvio Orlando

Silvio Orlando

Attore italiano
α 30 giugno 1957
Spike Lee

Spike Lee

Regista statunitense
α 20 marzo 1957
Steve Buscemi

Steve Buscemi

Attore e regista statunitense
α 13 dicembre 1957
Susanna Tamaro

Susanna Tamaro

Scrittrice italiana
α 12 dicembre 1957
Urbano Cairo

Urbano Cairo

Imprenditore e manager italiano
α 21 maggio 1957
Vincenzo Salemme

Vincenzo Salemme

Attore e regista italiano
α 24 luglio 1957