Biografie

Ben Kingsley

Ben Kingsley
Ben Kingsley nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Ben Kingsley

Biografia

Ben Kingsley, il cui vero nome è Krishna Pandit Bhanji, nasce il 31 dicembre del 1943 a Snainton, nello Yorkshire (Inghilterra), figlio di Rahitmulla, un dottore, e di Anna Lyna, una modella e attrice apparsa in diversi film negli anni '20 e negli anni '30.

Cresciuto a Pendlebury, vicino a Manchester, frequenta la Manchester Grammar School, dove è compagno di classe di Robert Powell (che diventerà anch'egli attore - celebre per il ruolo di Gesù Cristo nel Gesù di Nazareth di Zeffirelli) .

Successivamente studia alla University of Salford e poi al Pendleton College: durante questo periodo si dedica alla recitazione in alcune rappresentazioni a Manchester, debuttando professionalmente sul palco all'età di ventitré anni. Nel 1966 si sposa con l'attrice Angela Morant (che gli darà due figli, Jasmin e Thomas Alexis; la coppia, però, si separerà nel 1972).

La carriera teatrale

Nel 1967 esordisce al London West End Theatre, per poi unirsi alla Royal Shakespeare Company in seguito a un'audizione con Trevor Nunn. Nei quindici anni successivi Krishna si dedica in maniera pressoché esclusiva al teatro, debuttando a Broadway all'età di ventotto anni.

Più tardi sale sul palco a Mosca con il "Volpone" di Ben Jonson, per il Royal National Theatre, prima di recitare nel "Sogno di una notte di mezza estate" di Peter Brook. In questo periodo decide di cambiare il proprio nome in Ben Kingsley, pensando che il suo cognome originale potrebbe in qualche modo essere di ostacolo alla sua carriera.

Nel 1978 l'attore britannico si sposa per la seconda volta, con Alison Sutcliffe (anche lei gli darà due figli, Edmund e Ferdinan).

Ben Kingsley negli anni '80

Nel 1982 è al fianco di Mel Gibson a Sydney, in Australia, in "Morte di un commesso viaggiatore", interpretando il ruolo di Willy Loman. Nello stesso anno è al cinema con il film che contribuisce a consacrarlo a livello internazionale: "Gandhi", per la regia di Richard Attenborough, gli vale un Premio Oscar come migliore attore protagonista (nel ruolo del Mahatma Gandhi).

"Sono arrivato al grande schermo piuttosto tardi: ho iniziato a 39 anni con Gandhi, che vinse ben otto Oscar. Fino ad allora, avevo lavorato in teatro e so cosa sia la professione dell'attore, cosa significhi recitare invece che essere semplicemente una celebrità: c'è un'enorme differenza."

Successivamente Ben Kingsley recita per David Hugh Jones in "Tradimenti" e per John Irvin in "Tartaruga ti amerò", prima di prendere parte ad "Harem", per la regia di Arthur Joffè, e di entrare nel cast di "Maurice", film diretto da James Ivory.

Nel 1988 torna al cinema con "L'isola di Pascali", di James Dearden, ed è sul grande schermo anche con "Senza indizio", di Thom Eberhardt, e "Testimony", di Tony Palmer. A cavallo tra la fine degli anni Ottanta e l'inizio degli anni Novanta recita per Steven Lisberger in "Slipstream" e per Giacomo Battiato in "Una vita scellerata", ma anche per Eric Rochat in "O quinto macaco".

Gli anni '90

Dopo aver lavorato con Tony Palmer in "The children", nel 1991 Ben Kinglsey è nel cast di "L'amore necessario", di Fabio Carpi, e di "Bugsy", di Barry Levinson, grazie al quale conquista una nomination ai Golden Globe come migliore attore non protagonista. Vince anche il Premio Bambi come migliore attore internazionale.

Recita, in seguito, in "I signori della truffa", di Phil Alden Robinson, e in "Dave - Presidente per un giorno", di Ivan Reitman. Nel frattempo, si separa dalla sua seconda moglie Alison. Presente in "In cerca di Bobby Fischer", Ben Kingsley viene diretto da Steven Spielberg in "Schindler's List", film storico ambientato nell'epoca nazista che racconta gli orrori dell'Olocausto e di Auschwitz. Ben Kingsley è protagonista insieme a Liam Neeson, che interpreta Oskar Schindler.

E' poi diretto da Roman Polanski in "La morte e la fanciulla". Nel 1997 presta la propria voce per il videogame "Ceremony of innocence", e l'anno dopo è a capo della giuria della 48esima edizione del Festival del Cinema di Berlino. Nel 1999 recita per Michael Winner in "Parting shots" e per David Hugh Jones in "The confession".

Gli anni 2000

All'inizio del nuovo millennio trova dietro la macchina da presa Mike Nichols in "Da che pianeta vieni?". Negli stessi mesi è al cinema anche con "Sexy beast - L'ultimo colpo della bestia", di Jonathan Glazer (per il quale ottiene una nomination agli Oscar come migliore attore non protagonista), e con "Regole d'onore", per la regia di William Friedkin.

Nel 2002 riceve il titolo di baronetto dalla Regina Elisabetta II. Nel 2003, Sir Ben Kingsley, si sposa per la terza volta, con Alexandra Christmann, una donna più giovane di lui di più di trent'anni. Il loro matrimonio, però, si esaurisce già dopo due anni, concludendosi nel 2005.

Nel luglio del 2006 l'interprete inglese ottiene una nomination agli Emmy per la sua performance in "Mrs. Harris", film per la tv in cui interpreta il celebre cardiologo Herman Tarnower, ucciso dalla sua amante Jean Harris.

Nello stesso anno appare in un episodio dei "Soprano", impersonando sé stesso, mentre nel 2007 è nella commedia "You kill me". Quindi si sposa per la quarta volta: a portarlo all'altare è l'attrice Daniela Lavender, anche in questo caso molto più giovane di lui.

Dopo aver dato la propria voce al personaggio di Sabine nel videogioco "Fable III" di Lionhead Studios, Ben Kingsley affianca Leonardo DiCaprio nel film di Martin Scorsese "Shutter Island".

Gli anni 2010

Nel 2011 veste i panni di Georges Méliès nel fantastico e pluripremiato "Hugo Cabret", primo film 3D di Martin Scorsese.

"Interpretando un mago, un poeta e un ingegnere della fantasia come Méliès, mi sono ispirato anche a Scorsese. Lui si nasconde nell'ombra del mio personaggio e in quella di Hugo."

Nel 2013 ha il ruolo di Trevor Slattery (Il Mandarino) in "Iron Man 3", per la regia di Shane Black, ma recita anche in "Guida tascabile per la felicità", di Rob Meyer, e in "Medicus", di Philipp Stoelzel. Dopo essere apparso sul grande schermo in "Ender's game", di Gavin Hood, e in "Walking with the enemy", di Mark Schmidt, nel 2014 viene diretto da Ridley Scott in "Exodus - Dei e re" e da Isabel Coixet in "Guida per la felicità".

Appare anche in "Notte al museo - Il segreto del faraone" e in "Stonehearst Asylum", prima di entrare nel cast di "Robot Overlords". Nel 2015 tiene, in occasione del Giorno della Memoria (il 27 gennaio), un discorso ufficiale nel Campo di concentramento di Theresienstadt, scritto dall'italiano Matteo Corradini, per la commemorazione internazionale denominata "Let my people live".

Sul fronte professionale, è sul grande schermo con "Life", di Anton Corbijn, e con "The walk", di Robert Zemeckis. Inoltre, Ben Kingsley presta la voce al personaggio di Bagheera nella nuova versione del "Libro della Giungla" della Disney. Presta la voce anche a Yogananda nell'audiolibro "Autobiography of a Yogi". Al cinema, recita per Eran Creevy in "Collide", mentre in televisione appare in tre episodi della miniserie "Tut - Il destino di un faraone".

Frasi di Ben Kingsley

6 fotografie

Foto e immagini di Ben Kingsley

Video Ben Kingsley

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Ben Kingsley ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Ben Kingsley nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Ben Kingsley

14 biografie

Nati lo stesso giorno di Ben Kingsley

Mal

Mal

Cantante britannico naturalizzato italiano
α 27 febbraio 1943
Albano Carrisi

Albano Carrisi

Cantante italiano
α 20 maggio 1943
Amedeo di Savoia-Aosta

Amedeo di Savoia-Aosta

Imprenditore italiano
α 27 settembre 1943
Angelo Bagnasco

Angelo Bagnasco

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 14 gennaio 1943
Anna Maria Cancellieri

Anna Maria Cancellieri

Prefetto italiano
α 22 ottobre 1943
Antonio Tabucchi

Antonio Tabucchi

Scrittore italiano
α 24 settembre 1943
ω 25 marzo 2012
Arthur Ashe

Arthur Ashe

Tennista statunitense
α 10 luglio 1943
ω 6 febbraio 1993
Billie Jean King

Billie Jean King

Tennista statunitense
α 22 novembre 1943
Bobby Fischer

Bobby Fischer

Campione di scacchi statunitense
α 9 marzo 1943
ω 17 gennaio 2008
Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio

Dirigente sportivo
α 13 luglio 1943
Catherine Deneuve

Catherine Deneuve

Attrice francese
α 22 ottobre 1943
Christopher Walken

Christopher Walken

Attore statunitense
α 31 marzo 1943
David Cronenberg

David Cronenberg

Regista canadese
α 16 marzo 1943
Edie Sedgwick

Edie Sedgwick

Artista, modella e attrice statunitense
α 20 aprile 1943
ω 16 novembre 1971
George Harrison

George Harrison

Cantante e musicista inglese, Beatles
α 25 febbraio 1943
ω 29 novembre 2001
George Benson

George Benson

Cantante e chitarrista statunitense
α 22 marzo 1943
Gianni Rivera

Gianni Rivera

Politico ed ex calciatore italiano
α 18 agosto 1943
Gigi Meroni

Gigi Meroni

Calciatore italiano
α 24 febbraio 1943
ω 15 ottobre 1967
Giorgio Squinzi

Giorgio Squinzi

Imprenditore italiano
α 18 maggio 1943
Gustavo Zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky

Giurista italiano
α 1 giugno 1943
Jacques Attali

Jacques Attali

Economista e scrittore francese
α 1 novembre 1943
Janis Joplin

Janis Joplin

Cantante statunitense
α 19 gennaio 1943
ω 4 ottobre 1970
Jef Raskin

Jef Raskin

Informatico statunitense, inventore del Macintosh
α 9 marzo 1943
ω 26 febbraio 2005
Jim Morrison

Jim Morrison

Cantante statunitense, Doors
α 8 dicembre 1943
ω 3 luglio 1971
Joe Pesci

Joe Pesci

Attore statunitense
α 9 febbraio 1943
John Kerry

John Kerry

Politico statunitense
α 11 dicembre 1943
Joni Mitchell

Joni Mitchell

Cantautrice canadese
α 7 novembre 1943
Julio Iglesias

Julio Iglesias

Cantante spagnolo
α 23 settembre 1943
Keith Richards

Keith Richards

Chitarrista inglese, Rolling Stones
α 18 dicembre 1943
Laura Biagiotti

Laura Biagiotti

Stilista italiana
α 4 agosto 1943
ω 26 maggio 2017
Lech Walesa

Lech Walesa

Politico polacco, Nobel per la pace
α 29 settembre 1943
Luciana Savignano

Luciana Savignano

Ballerina italiana
α Anno 1943
Lucio Battisti

Lucio Battisti

Cantautore italiano
α 5 marzo 1943
ω 9 settembre 1998
Lucio Dalla

Lucio Dalla

Cantautore italiano
α 4 marzo 1943
ω 1 marzo 2012
Marcello Pera

Marcello Pera

Politico italiano
α 28 gennaio 1943
Mario Monti

Mario Monti

Economista italiano
α 19 marzo 1943
Massimo Fini

Massimo Fini

Scrittore e giornalista italiano
α 19 novembre 1943
Michele Guardì

Michele Guardì

Autore tv italiano
α 5 giugno 1943
Michele Mirabella

Michele Mirabella

Attore e conduttore tv italiano
α 7 luglio 1943
Mick Jagger

Mick Jagger

Cantante inglese, Rolling Stones
α 26 luglio 1943
Orietta Berti

Orietta Berti

Cantante italiana
α 1 giugno 1943
Raffaella Carrà

Raffaella Carrà

Conduttrice TV italiana
α 18 giugno 1943
Robert De Niro

Robert De Niro

Attore statunitense
α 17 agosto 1943
Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni

Cantautore italiano
α 25 giugno 1943
Roberto Colaninno

Roberto Colaninno

Manager e imprenditore italiano
α 16 agosto 1943
Roger Waters

Roger Waters

Musicista inglese, Pink Floyd
α 6 settembre 1943
Sam Shepard

Sam Shepard

Commediografo, attore e scrittore statunitense
α 5 novembre 1943
ω 27 luglio 2017
Sharon Tate

Sharon Tate

Attrice statunitense
α 24 gennaio 1943
ω 9 agosto 1969
Toto Cutugno

Toto Cutugno

Cantautore italiano
α 7 luglio 1943
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Giornalista italiano
α 25 giugno 1943