Biografie

Bobby Fischer

Bobby Fischer
Bobby Fischer nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Bobby Fischer

Biografia

Robert James Fischer, detto Bobby, nasce il 9 marzo del 1943 a Chicago, figlio di Regina Wender e di Gerhardt Fischer, un biofisico tedesco.

Trasferitosi a Brooklyn con la famiglia a soli sei anni, impara da autodidatta a giocare a scacchi, semplicemente leggendo le istruzioni di una scacchiera.

A tredici anni diventa allievo di Jack Collins, che in passato aveva già insegnato a campioni come Robert Byrne e William Lombardy, e che per lui diventa una figura quasi paterna.

I primi successi

Dopo avere abbandonato la Erasmus Hall High School, nel 1956 vince il campionato juniores nazionale, mentre due anni più tardi si aggiudica il campionato nazionale assoluto, qualificandosi, così, al torneo che gli permette di diventare "Grande Maestro".

Nel 1959, in occasione della sua partecipazione ai campionati americani, mostra alcuni aspetti di quel carattere eccentrico che lo renderà famoso: per esempio, pretende che gli abbinamenti vengano sorteggiati in pubblico, e chiede che sul palco sia presente, nel corso del torneo, il suo avvocato, per evitare qualsiasi tipo di irregolarità.

Nel 1959 prende parte per la prima volta al campionato del mondo che si gioca in Jugoslavia, ma non riesce ad arrivare nemmeno sul podio; l'anno successivo vince un torneo argentino insieme con Boris Spasskij, mentre al torneo interzonale di Stoccolma, nel 1962, giunge primo con un vantaggio di 2.5 punti sul secondo.

Gli anni '60

Tra il 1962 e il 1967 si ritira quasi completamente dalle competizioni, rivelandosi riluttante ad andare oltre i confini nazionali per giocare.

Solo nella seconda metà degli anni Sessanta decide di ritornare sui propri passi, e partecipa, in Tunisia, al torneo di Sousse. Viene squalificato, tuttavia, a causa di una discussione di carattere religioso con gli organizzatori.

Gli anni '70

Al torneo dei candidati del 1970 che si svolge a Palma di Majorca ottiene risultati favorevoli strepitosi, comprese due vittorie per 6 a 0 contro Mark Tajmanov e contro Bent Larsen. Anche grazie a questi risultati, nel 1971 conquista la possibilità di sfidare il russo Boris Spasskij, campione del mondo in carica.

L'incontro tra Fischer e Spasskij, in periodo di Guerra Fredda, viene ribattezzato dalla stampa come la "sfida del secolo", e va in scena in Islanda, a Reykyavik, non senza colpi di scena, anche perché per molto tempo pare quasi certo che Fischer non abbia intenzione di presentarsi, anche a causa delle eccessive richieste avanzate agli organizzatori: secondo alcune fonti, una telefonata di Henry Kissinger e l'aumento del premio da 125mila a 250mila dollari contribuiscono a convincere Bobby Fischer e a fargli cambiare idea.

Sul tetto del mondo e nella storia

La prima partita si gioca sul filo della tensione, anche perché i precedenti sono tutti a favore di Spasskij, ma alla fine Fischer raggiunge il suo obiettivo, diventando il giocatore con il punteggio Elo più alto della storia (è il primo al mondo a riuscire a superare quota 2.700), mentre gli Stati Uniti considerano il suo successo anche una vittoria politica in un periodo in cui la Guerra Fredda è ancora viva.

Fischer, da quel momento in poi, diviene una celebrità anche per il grande pubblico, e riceve numerose proposte per diventare testimonial pubblicitario: la federazione scacchistica degli Usa, la United States Chess Federation, vede il numero dei suoi iscritti triplicare, secondo quello che viene definito come il "boom di Fischer".

La sfida contro Karpov

Nel 1975 lo scacchista di Chicago viene chiamato a difendere il proprio titolo contro Anatolij Karpov, pur non avendo più giocato partite ufficiali dalla sfida contro Spasskij. La FIDE, cioè la Federazione Scacchistica Mondiale, non accetta - però - alcune delle condizioni imposte dall'americano, il quale, di conseguenza, sceglie di rinunciare al titolo: Karpov diventa campione del mondo per abbandono dello sfidante, mentre Fischer sparisce dalle scene rinunciando a giocare in pubblico per quasi due decenni.

Gli anni '90 e le "sparizioni"

Bobby Fischer torna sul "palcoscenico" solo all'inizio degli anni Novanta, per sfidare di nuovo Spasskij. L'incontro si svolge in Jugoslavia, non senza controversie (all'epoca il Paese è sottoposto a embargo dall'Organizzazione delle Nazioni Unite).

In una conferenza stampa che si svolge prima dell'incontro, Fischer mostra un documento inviato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti tramite il quale gli viene vietato di giocare in Jugoslavia per le sanzioni economiche vigenti, e in segno di disprezzo sputa sul foglio. Le conseguenze sono drammatiche: lo scacchista viene incriminato, e su di lui pende un mandato di cattura. Da quel momento in poi, per evitare l'arresto, Bobby Fischer non tornerà più negli Stati Uniti.

Dopo aver vinto abbastanza agevolmente contro Spasskij, in quella che diventa l'ultima sua partita ufficiale, Bobby sparisce di nuovo.

Alla fine degli anni Novanta concede a una radio ungherese un'intervista telefonica nel corso della quale spiega di ritenersi vittima di una cospirazione giudaica internazionale. Poco dopo, ribadisce le stesse convinzioni in un'intervista a una radio delle Filippine, sostenendo inoltre la negazione dell'Olocausto. Nel 1984, Fischer aveva già scritto agli editori dell'Encyclopaedia Judaica chiedendo che il suo nome fosse rimosso dalla pubblicazione, sulla base del fatto che egli non era ebreo (probabilmente fu incluso perché sua madre era una immigrata di origini ebraiche).

Gli ultimi anni

Negli ultimi anni della sua vita passa molto tempo a Budapest e in Giappone. Proprio in terra nipponica viene arrestato il 13 luglio del 2004, all'aeroporto Narita di Tokyo, per conto degli Stati Uniti. Rilasciato pochi mesi più tardi grazie al governo islandese, si ritira nel Paese nordico sparendo nuovamente, fino a quando nell'inverno del 2006 interviene telefonicamente nel corso di una trasmissione tv che mostra una partita di scacchi.

Bobby Fischer muore a 64 anni a Reykjavik il 17 gennaio del 2008 dopo essere stato ricoverato in ospedale a causa di una insufficienza renale acuta.

Diversi sono stati i film, i libri e i documentari che hanno narrato e analizzato la storia di Bobby Fischer: tra i più recenti citiamo "Pawn Sacrifice" (2015) in cui Fischer e Boris Spassky sono interpretati rispettivamente da Tobey Maguire e Liev Schreiber.

Frasi di Bobby Fischer

4 fotografie

Foto e immagini di Bobby Fischer

Video Bobby Fischer

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Bobby Fischer ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Bobby Fischer nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Bobby Fischer

15 biografie

Nati lo stesso giorno di Bobby Fischer

Teresio Olivelli

Teresio Olivelli

Docente italiano, medaglia d'oro al valor militare
α 7 gennaio 1916
ω 17 gennaio 1945
Mal

Mal

Cantante britannico naturalizzato italiano
α 27 febbraio 1943
Albano Carrisi

Albano Carrisi

Cantante italiano
α 20 maggio 1943
Amedeo di Savoia-Aosta

Amedeo di Savoia-Aosta

Imprenditore italiano
α 27 settembre 1943
Angelo Bagnasco

Angelo Bagnasco

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 14 gennaio 1943
Anna Maria Cancellieri

Anna Maria Cancellieri

Prefetto italiano
α 22 ottobre 1943
Antonio Tabucchi

Antonio Tabucchi

Scrittore italiano
α 24 settembre 1943
ω 25 marzo 2012
Arthur Ashe

Arthur Ashe

Tennista statunitense
α 10 luglio 1943
ω 6 febbraio 1993
Ben Kingsley

Ben Kingsley

Attore inglese
α 31 dicembre 1943
Billie Jean King

Billie Jean King

Tennista statunitense
α 22 novembre 1943
Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio

Dirigente sportivo
α 13 luglio 1943
Catherine Deneuve

Catherine Deneuve

Attrice francese
α 22 ottobre 1943
Christopher Walken

Christopher Walken

Attore statunitense
α 31 marzo 1943
David Cronenberg

David Cronenberg

Regista canadese
α 16 marzo 1943
Edie Sedgwick

Edie Sedgwick

Artista, modella e attrice statunitense
α 20 aprile 1943
ω 16 novembre 1971
George Harrison

George Harrison

Cantante e musicista inglese, Beatles
α 25 febbraio 1943
ω 29 novembre 2001
George Benson

George Benson

Cantante e chitarrista statunitense
α 22 marzo 1943
Gianni Rivera

Gianni Rivera

Politico ed ex calciatore italiano
α 18 agosto 1943
Gigi Meroni

Gigi Meroni

Calciatore italiano
α 24 febbraio 1943
ω 15 ottobre 1967
Giorgio Squinzi

Giorgio Squinzi

Imprenditore italiano
α 18 maggio 1943
Gustavo Zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky

Giurista italiano
α 1 giugno 1943
Jacques Attali

Jacques Attali

Economista e scrittore francese
α 1 novembre 1943
Janis Joplin

Janis Joplin

Cantante statunitense
α 19 gennaio 1943
ω 4 ottobre 1970
Jef Raskin

Jef Raskin

Informatico statunitense, inventore del Macintosh
α 9 marzo 1943
ω 26 febbraio 2005
Jim Morrison

Jim Morrison

Cantante statunitense, Doors
α 8 dicembre 1943
ω 3 luglio 1971
Joe Pesci

Joe Pesci

Attore statunitense
α 9 febbraio 1943
John Kerry

John Kerry

Politico statunitense
α 11 dicembre 1943
Joni Mitchell

Joni Mitchell

Cantautrice canadese
α 7 novembre 1943
Julio Iglesias

Julio Iglesias

Cantante spagnolo
α 23 settembre 1943
Keith Richards

Keith Richards

Chitarrista inglese, Rolling Stones
α 18 dicembre 1943
Laura Biagiotti

Laura Biagiotti

Stilista italiana
α 4 agosto 1943
ω 26 maggio 2017
Lech Walesa

Lech Walesa

Politico polacco, Nobel per la pace
α 29 settembre 1943
Luciana Savignano

Luciana Savignano

Ballerina italiana
α 30 novembre 1943
Lucio Battisti

Lucio Battisti

Cantautore italiano
α 5 marzo 1943
ω 9 settembre 1998
Lucio Dalla

Lucio Dalla

Cantautore italiano
α 4 marzo 1943
ω 1 marzo 2012
Marcello Pera

Marcello Pera

Politico italiano
α 28 gennaio 1943
Mario Monti

Mario Monti

Economista italiano
α 19 marzo 1943
Massimo Fini

Massimo Fini

Scrittore e giornalista italiano
α 19 novembre 1943
Michele Guardì

Michele Guardì

Autore tv italiano
α 5 giugno 1943
Michele Mirabella

Michele Mirabella

Attore e conduttore tv italiano
α 7 luglio 1943
Mick Jagger

Mick Jagger

Cantante inglese, Rolling Stones
α 26 luglio 1943
Orietta Berti

Orietta Berti

Cantante italiana
α 1 giugno 1943
Raffaella Carrà

Raffaella Carrà

Conduttrice TV italiana
α 18 giugno 1943
Robert De Niro

Robert De Niro

Attore statunitense
α 17 agosto 1943
Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni

Cantautore italiano
α 25 giugno 1943
Roberto Colaninno

Roberto Colaninno

Manager e imprenditore italiano
α 16 agosto 1943
Roger Waters

Roger Waters

Musicista inglese, Pink Floyd
α 6 settembre 1943
Sam Shepard

Sam Shepard

Commediografo, attore e scrittore statunitense
α 5 novembre 1943
ω 27 luglio 2017
Sharon Tate

Sharon Tate

Attrice statunitense
α 24 gennaio 1943
ω 9 agosto 1969
Terrence Malick

Terrence Malick

Regista statunitense
α 30 novembre 1943
Toto Cutugno

Toto Cutugno

Cantautore italiano
α 7 luglio 1943
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Giornalista italiano
α 25 giugno 1943
Aimé Césaire

Aimé Césaire

Poeta, scrittore e politico francese
α 26 giugno 1913
ω 17 aprile 2008
Aleksandr Solgenitsin

Aleksandr Solgenitsin

Scrittore russo, premio Nobel
α 11 dicembre 1918
ω 3 agosto 2008
Andrea Pininfarina

Andrea Pininfarina

Imprenditore ed ingegnere italiano
α 26 giugno 1957
ω 7 agosto 2008
Bettie Page

Bettie Page

Modella, pin-up statunitense
α 22 aprile 1923
ω 12 dicembre 2008
Charlton Heston

Charlton Heston

Attore statunitense
α 4 ottobre 1924
ω 5 aprile 2008
David Foster Wallace

David Foster Wallace

Scrittore statunitense
α 21 febbraio 1962
ω 12 settembre 2008
Dino Risi

Dino Risi

Regista italiano
α 23 dicembre 1916
ω 7 giugno 2008
George Brecht

George Brecht

Artista statunitense
α 7 marzo 1924
ω 5 dicembre 2008
Gianfranco Funari

Gianfranco Funari

Conduttore TV italiano
α 21 marzo 1932
ω 12 luglio 2008
Giuseppe Di Stefano

Giuseppe Di Stefano

Tenore italiano
α 24 luglio 1921
ω 3 marzo 2008
Harold Pinter

Harold Pinter

Drammaturgo inglese, premio Nobel
α 10 ottobre 1930
ω 24 dicembre 2008
Heath Ledger

Heath Ledger

Attore australiano
α 4 aprile 1979
ω 22 gennaio 2008
Mario Rigoni Stern

Mario Rigoni Stern

Scrittore italiano
α 1 novembre 1921
ω 17 giugno 2008
Michael Crichton

Michael Crichton

Scrittore, regista e sceneggiatore statunitense
α 23 ottobre 1942
ω 4 novembre 2008
Miriam Makeba

Miriam Makeba

Cantante sudafricana
α 4 marzo 1932
ω 9 novembre 2008
Paul Newman

Paul Newman

Attore e regista statunitense
α 26 gennaio 1925
ω 26 settembre 2008
Pietro Cascella

Pietro Cascella

Scultore e pittore italiano
α 2 febbraio 1921
ω 18 maggio 2008
Sydney Pollack

Sydney Pollack

Regista statunitense
α 1 luglio 1934
ω 26 maggio 2008
Yves Saint Laurent

Yves Saint Laurent

Stilista francese
α 1 agosto 1936
ω 1 giugno 2008