Biografie

Bobby Sands

Bobby Sands
Bobby Sands nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia La lotta e la fame

Forse il più noto tra i personaggi protagonisti delle insurrezioni per l'indipendenza irlandese della storia recente, Robert Gerard Sands meglio conosciuto come Bobby nasce il 9 marzo del 1954 ad Abbot Cross, cittadina a nord di Belfast in un quartiere prevalentemente protestante. Fin da piccolo avverte il disagio di vivere in una comunità appartenente a una religione diversa (i Sands erano cattolici), disagio che con il tempo si trasforma in un pericolo sempre maggiore tanto che la sua famiglia è costretta a cambiare residenza diverse volte a causa delle prepotenze subìte dalle persone di discendenza inglese e di religione protestante.

Ciò nonostante, paradossalmente, negli anni della sua infanzia considera i poliziotti inglesi come eroici personaggi che difendono la giustizia contro quelle persone che ai suoi occhi la infrangono e che solo successivamente si riveleranno essere vittime di soprusi e prepotenze.

I racconti di sua madre prima e le squadre di orangisti che invadono il suo quartiere poi, lo riconducono alla realtà. Squadre che attaccano deliberatamente la popolazione cattolica, non solo picchiando e saccheggiando ma anche negando loro la possibilità di avere un lavoro e di ricevere i sacramenti. Sempre più spesso fuori dalle fabbriche si leggono frasi del tipo "Qui non si assumono cattolici" e perfino i matrimoni vengono negati a coloro che non siano protestanti nella speranza che, negando tutto ciò, il numero dei cattolici si riduca il più possibile.

E' dunque in seguito a questo clima di repressione che lo coinvolge anche in prima persona (più volte riceve intimidazioni sul posto di lavoro) che si unisce a coloro che una volta erano i suoi compagni di scuola e di giochi e che diventano col tempo i suoi alleati a difesa della popolazione civile cattolica.

Siamo all'inizio degli anni '70 quando a 18 anni Bobby entra a far parte dell'I.R.A. (Irish Repubblican Army), il gruppo paramilitare cattolico creato per proteggere la popolazione dai sempre più frequenti attacchi dei lealisti, primo tra tutti il "Bloody Sunday", quando durante una pacifica manifestazione cattolica a Derry, i paracadutisti inglesi aprono il fuoco uccidendo 13 dimostranti e ferendone molti altri in modo più o meno grave: è il 30 gennaio 1972.

Alla fine di quello stesso anno Bobby Sands viene arrestato per la prima volta e condannato a tre anni e mezzo di reclusione per detenzione di armi.

Rilasciato nel 1976 viene nuovamente arrestato pochi mesi più tardi: lui e altri quattro compagni si trovano in un'autovettura all'interno della quale viene rinvenuta una pistola. Nuovamente processato per detenzione di armi da fuoco viene questa volta condannato, nonostante l'assenza di prove, a una pena di quattordici anni di detenzione da scontare nei famigerati blocchi H del carcere di Long Kesh.

All'interno della struttura i detenuti repubblicani vengono sottoposti a un regime durissimo: fame, freddo, torture, umiliazioni e norme igieniche pressoché inesistenti.

Per protestare a tutto questo e sensibilizzare le istituzioni preposte a tutelare i diritti umani dei prigionieri, i detenuti iniziano la "blanket protest", rifiutandosi di indossare l'uniforme carceraria sostituendola con una coperta, seguita dalla no-wash protest, consistente nell'astenersi dall'uscire dalle celle quando viene ordinato loro di lavarsi. Ma le proteste non sono sufficienti, anzi, i maltrattamenti all'interno del carcere si intensificano ed è per questo che viene decisa, come forma di protesta estrema, lo sciopero della fame. Sciopero della fame che, a detta dei detenuti, avrà termine solo quando il governo inglese accetterà di riconoscere ai repubblicani gli stessi diritti riconosciuti ai i prigionieri comuni.

Siamo alla fine del 1980 e, in seguito a sommarie promesse da parte del governo inglese, il primo sciopero della fame viene sospeso dopo quasi due mesi di astinenza da cibo. Ma il governo, nella persona del primo ministro britannico Margaret Thatcher modifica solo sommariamente le norme di regime carcerario negando inoltre qualsiasi disponibilità a trattare con i detenuti repubblicani.

Viene deciso dunque un nuovo sciopero della fame ma questa volta i prigionieri non lo inizieranno tutti insieme ma a intervalli, in modo da allungare il più possibile la protesta. Bobby Sands inizia a rifiutare il cibo il 1 marzo del 1981 e morirà in carcere nelle prime ore del 5 maggio dello stesso anno, all'inizio del suo sessanteseiesimo giorno di sciopero della fame. Durante quest'ultimo periodo, con lo pseudonimo Marcella, scrive un diario, nel quale descrive la giornata tipo nei blocchi H raccontando in maniera particolareggiata tutti i soprusi commessi dai poliziotti britannici nei confronti dei prigionieri repubblicani. Il diario, scritto utilizzando un refill di penna biro e fogli di carta igienica, sarebbe stato successivamente pubblicato e tradotto in diverse lingue al fine di raccontare al mondo la tragedia irlandese e di raccogliere fondi destinati alle famiglie dei prigionieri.

Aforismi di Bobby Sands

3 fotografie

Foto e immagini di Bobby Sands

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Bobby Sands ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Bobby Sands nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

15 biografie

Nati lo stesso giorno di Bobby Sands

Alberto Savinio

Alberto Savinio

Scrittore, pittore e compositore italiano
α 25 agosto 1891
ω 5 maggio 1952
Gino Bartali

Gino Bartali

Atleta italiano, ciclismo
α 18 luglio 1914
ω 5 maggio 2000
Nando Martellini

Nando Martellini

Giornalista e cronista italiano
α 7 agosto 1921
ω 5 maggio 2004
Napoleone Bonaparte

Napoleone Bonaparte

Imperatore francese
α 15 agosto 1769
ω 5 maggio 1821
Mango

Mango

Cantautore italiano
α 6 novembre 1954
ω 7 dicembre 2014
Angela Merkel

Angela Merkel

Politica tedesca
α 17 luglio 1954
Annie Lennox

Annie Lennox

Cantante scozzese
α 25 dicembre 1954
Chris Evert

Chris Evert

Tennista statunitense
α 21 dicembre 1954
Condoleezza Rice

Condoleezza Rice

Politica statunitense
α 14 novembre 1954
Corrado Passera

Corrado Passera

Banchiere e manager italiano
α 30 dicembre 1954
Dennis Quaid

Dennis Quaid

Attore statunitense
α 9 aprile 1954
Denzel Washington

Denzel Washington

Attore statunitense
α 28 dicembre 1954
Edoardo Agnelli

Edoardo Agnelli

Figlio di Gianni Agnelli
α 9 giugno 1954
ω 15 novembre 2000
Elvis Costello

Elvis Costello

Cantautore inglese
α 25 agosto 1954
Emir Kusturica

Emir Kusturica

Regista bosniaco
α 24 novembre 1954
Ezio Greggio

Ezio Greggio

Comico italiano
α 7 aprile 1954
Fabrizio Barca

Fabrizio Barca

Economista e politico italiano
α 8 marzo 1954
Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

Cantante italiana
α 4 aprile 1954
Francesco Rutelli

Francesco Rutelli

Politico italiano
α 14 giugno 1954
François Hollande

François Hollande

24° Presidente della Repubblica francese
α 12 agosto 1954
Gad Lerner

Gad Lerner

Giornalista italiano
α 7 dicembre 1954
Gianroberto Casaleggio

Gianroberto Casaleggio

Imprenditore italiano, co-fondatore del MoVimento 5 Stelle
α 14 agosto 1954
ω 12 aprile 2016
Hugo Chávez

Hugo Chávez

Presidente venezuelano
α 28 luglio 1954
ω 5 marzo 2013
Jackie Chan

Jackie Chan

Attore cinese
α 7 aprile 1954
James Cameron

James Cameron

Regista canadese
α 16 agosto 1954
Joel Coen

Joel Coen

Regista statunitense
α 29 novembre 1954
John Travolta

John Travolta

Ballerino, cantante e attore statunitense
α 18 febbraio 1954
Marco Tardelli

Marco Tardelli

Ex calciatore ed allenatore di calcio italiano
α 24 settembre 1954
Massimo Ghini

Massimo Ghini

Attore italiano
α 12 ottobre 1954
Matt Groening

Matt Groening

Fumettista statunitense
α 15 febbraio 1954
Michele Serra

Michele Serra

Giornalista, scrittore, autore tv e umorista italiano
α 10 luglio 1954
Milena Gabanelli

Milena Gabanelli

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 9 giugno 1954
Milly Carlucci

Milly Carlucci

Presentatrice TV italiana
α 1 ottobre 1954
Oprah Winfrey

Oprah Winfrey

Conduttrice tv statunitense
α 29 gennaio 1954
Oscar Farinetti

Oscar Farinetti

Imprenditore italiano
α 24 settembre 1954
Paolo Gentiloni

Paolo Gentiloni

Politico italiano
α 22 novembre 1954
Pat Metheny

Pat Metheny

Musicista statunitense
α 12 agosto 1954
Ron Howard

Ron Howard

Regista e attore statunitense
α 1 marzo 1954
Serena Dandini

Serena Dandini

Autrice e conduttrice tv italiana
α 22 aprile 1954
Stevie Ray Vaughan

Stevie Ray Vaughan

Chitarrista statunitense
α 3 ottobre 1954
ω 27 agosto 1990
Tayyip Erdogan

Tayyip Erdogan

Politico turco
α 26 febbraio 1954
Anwar al-Sadat

Anwar al-Sadat

Statista egiziano
α 25 dicembre 1918
ω 6 ottobre 1981
Bob Marley

Bob Marley

Cantante giamaicano
α 6 febbraio 1945
ω 11 maggio 1981
Eugenio Montale

Eugenio Montale

Poeta italiano, premio Nobel
α 12 ottobre 1896
ω 12 settembre 1981
Georges Brassens

Georges Brassens

Poeta e cantautore francese
α 22 ottobre 1921
ω 29 ottobre 1981
Jacques Lacan

Jacques Lacan

Psicanalista francese
α 13 aprile 1901
ω 9 settembre 1981
Jean Eustache

Jean Eustache

Regista francese
α 30 novembre 1938
ω 5 novembre 1981
Leonardo Sinisgalli

Leonardo Sinisgalli

Poeta, ingegnere e pubblicitario italiano
α 9 marzo 1908
ω 31 gennaio 1981
Natalie Wood

Natalie Wood

Attrice statunitense
α 20 luglio 1938
ω 29 novembre 1981
Rino Gaetano

Rino Gaetano

Cantante italiano
α 29 ottobre 1950
ω 2 giugno 1981