Biografie

Domenico Scilipoti

Domenico Scilipoti
Domenico Scilipoti nelle opere letterarie

Biografia Cambi di casacche

Domenico Scilipoti nasce a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, in Sicilia, il 26 agosto del 1957. Politico italiano, è salito agli onori delle cronache durante la IV Legislatura di Silvo Berlusconi per aver dato vita in Parlamento al Movimento di Responsabilità Nazionale, passando dal partito di Antonio Di Pietro dell'Italia dei Valori, oppositore del Governo, ad uno schieramento creato ad hoc per appoggiare il premier, salvando di fatto il suo Esecutivo.

Medico chirurgo, appassionato e specializzato in medicine alternative, esercita anche la professione di ginecologo e agopuntore. Laureato in medicina e chirurgia, specializzato in ginecologia e ostetricia ha, sin dai primi anni '80, quando muove i primi passi in ambito professionale, anche un sano pallino per la politica, altra sua passione che cerca di concretizzare a livello istituzionale.

Dal punto di vista medico riesce a stabilire sin dagli albori dell'esercizio della sua professione di ginecologo e, soprattutto, di agopuntore, un ponte privilegiato con il "Departamento de Anatomía Humana" dell'Università Federale del Paraná, nello stato del Brasile. Svolge infatti, in Sudamerica, per anni, il ruolo di professore convitato, dando un importante contributo dal punto di vista della ricerca scientifica. Il suo forte, sono senza dubbio le medicine non convenzionali, che sostiene sin dagli inizi della sua attività scientifica.

Prende parte, in quel periodo, anche ai lavori presso l'Istituto "A.B.P.S" della città di Salvador de Bahia, sempre in terra brasiliana. Qui, degli otto libri che scrive fino al suo impegno in politica, cinque vengono tradotti in portoghese, segno della stima e della considerazione che gode in Brasile.

Il 1983 segna l'inizio della attività politica di Domenico Scilipoti. Si lega al PSDI, verso cui sarà fedele fino al 1998, e viene eletto consigliere comunale a Terme Vigliatore, in provincia di Messina.

La sua è una lunga permanenza al Comune e già nel 1986 viene nominato vicesindaco. Anni dopo, esattamente dal 1994 al 1998, ricopre nuovamente questa carica.

Alcuni dei suoi guai finanziari e giudiziari cominciano già nel 1987, quando, nelle vesti di presidente di una cooperativa, firma l'incarico per far costruire un centro medico. Il progetto sfuma in breve tempo non avendo ottenuto il finanziamento, ma il progettista ottiene un decreto ingiuntivo, in quanto mai retribuito per il lavoro svolto. Nonostante abbia sempre negato di aver firmato l'incarico, Scilipoti viene smentito dai verbali comunali e dalla perizia calligrafica, la quale conferma la sua responsabilità.

Dal 1998 cominciano i suoi cambi di casacca politica, che spesso, in futuro, i suoi detrattori gli imputeranno come segno della sua infedeltà alla professione delle proprie idee. Nel 2002 viene nominato assessore al Bilancio della giunta Nicolò, sempre a Terme Vigliatore. Dall'anno dopo, fino al 2005, è nuovamente consigliere comunale.

Il 2000 tuttavia, è l'anno in cui entra a far parte del partito parlamentare che fa a capo ad Antonio Di Pietro, l'Italia dei Valori. Con questo schieramento viene nominato segretario provinciale di Messina per quattro anni, dal 2002 al 2006, e vicesegretario regionale dal 2004 al 2006.

In questi stessi anni cerca di farsi eleggere al Senato, nella sua regione, ma senza fortuna. Inoltre, nel 2005, la giunta di Terme Vigilatore, di cui fa parte, viene sciolta per infiltrazioni mafiose. Successivamente, alcune indagini collegano il nome dell'allora deputato dell'Italia dei Valori ad un clan della 'Ndrangheta locale.

Si guadagna sul campo la carica di deputato con le elezioni politiche del 2008, quando viene scelto alla Camera all'interno della Circoscrizione Sicilia 2, sempre per le liste dell'Italia dei Valori.

Il ruolo che ricopre nel partito di Di Pietro, all'opposizione in quella legislatura, è perlopiù circoscritto all'ambito della medicina: le cure alternative, o non convenzionali, come preferisce chiamarle lo stesso Scilipoti, sono una delle sue battaglie parlamentari. Si fa portavoce anche di un progetto di legge per la modifica delle norme sull'usura bancaria, e cerca di tutelare i lavoratori a rischio amianto. Tuttavia, durante il primo biennio dell'ultimo Governo Berlusconi, Domenico Scilipoti non riesce ad imporre l'attenzione su di lui, se non per alcuni articoli in difesa dell'agopuntura, disciplina e pratica nella quale sostiene di essere uno dei migliori sul piano nazionale.

Nel luglio del 2009 Scilipoti viene condannato in secondo grado al pagamento di 200.000 euro. La sua villa gli viene pignorata e stessa cosa accade per sette immobili di sua proprietà. Il tribunale indaga su di lui per calunnia e produzione di documentazione falsa, e nel novembre del 2010 riceve un avviso di garanzia.

Il momento di svolta, politicamente parlando, arriva nel dicembre del 2010, con l'approssimarsi, sempre più preoccupante, della votazione sulla mozione di sfiducia al Governo Berlusconi IV. A pochi giorni dalla seduta parlamentare, Scilipoti lascia intuire un suo possibile appoggio al Governo, lasciando di fatto l'Italia dei Valori e passando al Gruppo Misto.

Esattamente il 9 dicembre del 2010 dà vita, insieme con altri due deputati scontenti dell'ala moderata e di sinistra all'opposizione, ossia Bruno Cesario e Massimo Calearo, al Movimento di Responsabilità Nazionale. Nascono in pratica nel Parlamento italiano, i cosiddetti "responsabili".

Vanamente Antonio Di Pietro chiede l'intervento della magistratura, ipotizzando una forma di corruzione intercorsa tra i membri del partito di Berlusconi e l'ex segretario provinciale messinese dell'IdV.

Il 14 dicembre del 2010, Domenico Scilipoti, Bruno Cesario e Massimo Calearo appoggiano il Governo, salvandolo di fatto dalla fine della legislatura. Nel mese di gennaio del 2011 Scilipoti regolarizza il suo passaggio e fonda il nuovo gruppo a sostegno della maggioranza, che si chiama "Iniziativa Responsabile", di cui è vice-capogruppo vicario.

Nel maggio del 2011, ospite di alcune trasmissioni televisive, parlando di medicine non convenzionali si lascia andare ad una serie di dichiarazioni che, successivamente, tramite comunicato ufficiale, il Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento per le Medicine Non Convenzionali in Italia controbatte, assumendo una posizione affatto in controtendenza con il politico siciliano.

Qualche mese dopo, esce il suo libro dal titolo "Scilipoti. Re dei peones", con prefazione nientemeno che di Silvio Berlusconi.

Citazioni di Domenico Scilipoti

3 fotografie

Foto e immagini di Domenico Scilipoti

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Domenico Scilipoti ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Domenico Scilipoti nelle opere letterarie

10 biografie

Nati lo stesso giorno di Domenico Scilipoti

Linus

Linus

Conduttore radiofonico italiano
α 30 ottobre 1957
Carosello

Carosello

Evento tv degli anni '60 e '70
α 3 febbraio 1957
ω 1 gennaio 1977
Cocco Bill

Cocco Bill

Cowboy, personaggio dei fumetti creato da Jacovitti
α 28 marzo 1957
Alessandro Profumo

Alessandro Profumo

Banchiere e manager italiano
α 17 febbraio 1957
Alessandro Sallusti

Alessandro Sallusti

Giornalista italiano
α 2 febbraio 1957
Andrea Pininfarina

Andrea Pininfarina

Imprenditore ed ingegnere italiano
α 26 giugno 1957
ω 7 agosto 2008
Antonio Cabrini

Antonio Cabrini

Calciatore italiano
α 8 ottobre 1957
Arturo Brachetti

Arturo Brachetti

Attore, trasformista e regista teatrale italiano
α 13 ottobre 1957
Barbara d'Urso

Barbara d'Urso

Attrice e conduttrice TV italiana
α 7 maggio 1957
Bruno Arena

Bruno Arena

Comico italiano
α 12 gennaio 1957
Cesare Prandelli

Cesare Prandelli

Allenatore di calcio italiano
α 19 agosto 1957
Claudio Bisio

Claudio Bisio

Attore e comico italiano
α 19 marzo 1957
Claudio Lotito

Claudio Lotito

Imprenditore italiano, presidente della Lazio calcio
α 9 maggio 1957
Daniel Day-Lewis

Daniel Day-Lewis

Attore inglese
α 29 aprile 1957
Dario Vergassola

Dario Vergassola

Comico italiano
α 3 maggio 1957
Dicky Eklund

Dicky Eklund

Ex pugile statunitense
α 9 maggio 1957
Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri

Cantautore italiano
α 5 giugno 1957
Enrico Boselli

Enrico Boselli

Politico italiano
α 7 gennaio 1957
Enrico Giovannini

Enrico Giovannini

Economista italiano
α 6 giugno 1957
Ethan Coen

Ethan Coen

Regista statunitense
α 21 settembre 1957
Fabio Tacchella

Fabio Tacchella

Chef italiano
α 13 settembre 1957
Fran Drescher

Fran Drescher

Attrice statunitense
α 30 settembre 1957
Franco Frattini

Franco Frattini

Politico italiano
α 14 marzo 1957
Frank Schätzing

Frank Schätzing

Scrittore tedesco
α 28 maggio 1957
Gabriella Dorio

Gabriella Dorio

Atleta italiana
α 27 giugno 1957
Geena Davis

Geena Davis

Attrice statunitense
α 21 gennaio 1957
Giovanni Storti

Giovanni Storti

Attore, cabarettista e comico italiano
α 20 febbraio 1957
John Turturro

John Turturro

Attore e regista statunitense
α 28 febbraio 1957
Lilli Gruber

Lilli Gruber

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 19 aprile 1957
Luis Antonio Gokim Tagle

Luis Antonio Gokim Tagle

Cardinale e arcivescovo cattolico filippino
α 21 giugno 1957
Massimo Ciavarro

Massimo Ciavarro

Attore e produttore italiano
α 7 novembre 1957
Michele Zarrillo

Michele Zarrillo

Cantautore italiano
α 13 giugno 1957
Nick Hornby

Nick Hornby

Scrittore e sceneggiatore inglese
α 17 aprile 1957
Nino D'Angelo

Nino D'Angelo

Cantante italiano
α 21 giugno 1957
Osama Bin Laden

Osama Bin Laden

Terrorista saudita, fondamentalista islamico sunnita, fondatore e leader di al-Qaida
α 10 marzo 1957
ω 2 maggio 2011
Paolo Nespoli

Paolo Nespoli

Astronauta e ingegnere italiano
α 6 aprile 1957
Riccardo Iacona

Riccardo Iacona

Giornalista e conduttore tv italiano
α 27 aprile 1957
Sid Vicious

Sid Vicious

Musicista punk inglese, Sex Pistols
α 10 maggio 1957
ω 2 febbraio 1979
Silvio Orlando

Silvio Orlando

Attore italiano
α 30 giugno 1957
Spike Lee

Spike Lee

Regista statunitense
α 20 marzo 1957
Steve Buscemi

Steve Buscemi

Attore e regista statunitense
α 13 dicembre 1957
Susanna Tamaro

Susanna Tamaro

Scrittrice italiana
α 12 dicembre 1957
Urbano Cairo

Urbano Cairo

Imprenditore e manager italiano
α 21 maggio 1957
Vincenzo Salemme

Vincenzo Salemme

Attore e regista italiano
α 24 luglio 1957