Biografie

Donatella Versace

Donatella Versace
Donatella Versace nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Reggendo un impero

Donatella Versace nasce a Reggio Calabria, il 2 maggio del 1955. Celebre stilista italiana, è sorella del più famoso Gianni Versace, fondatore e realizzatore dell'omonimo impero della moda, il quale ha contribuito e contribuisce da diversi decenni a fare dello stile e della moda Made in Italy un segno distintivo nel mondo. Dalla morte del fratello, avvenuta nel 1997, è diventata la vera reggente del marchio, vicepresidente del gruppo e volto della celebre etichetta di moda italiana. Suo, difatti, il 20% delle quote del brand.

Terzogenita della famiglia, dopo Santo e Gianni, Donatella si lega subito molto al futuro creatore del famoso marchio. Gianni infatti, con il suo amore per l'arte e per la moda in particolare, finisce per influenzare subito la sorella, la quale dopo la laurea in lingue decide di seguirlo a Firenze, per frequentare la stessa scuola di moda.

Donatella Versace impara con Gianni a progettare e realizzare abiti, apprende i fondamenti del design e si specializza anche lei su tutto quanto attiene il mondo della maglieria, per giunta in una delle storiche capitali tessili d'Europa.

All'inizio i due fratelli si occupano soprattutto di tessuti, che comprano e rivendono alle case di moda e alle boutique fiorentine e milanesi. Gianni Versace si dà da fare anche come stilista, lavorando per alcune etichette, e nel frattempo pensando anche ad una linea tutta sua, con un suo stile altamente riconoscibile e un brand che porti il suo stesso nome.

Quando questi decide di dare vita ad un'attività in proprio, Donatella lo segue subito, prendendo in mano tutto l'ambito delle pubbliche relazioni. Santo Versace, l'altro fratello, si sarebbe unito soltanto dopo al progetto, occupandosi del ramo finanziario del marchio.

Intanto nel 1978 in via della Spiga a Milano nasce la prima boutique Versace, la quale apre la strada alla formidabile ascesa della famiglia all'interno del settore moda.

Donatella Versace ottiene l'investitura ufficiale negli anni '80, quando Gianni le affida la direzione di un marchio che, proprio in quegli anni, sta andando sempre più forte: Versace Versus. La giovane stilista allora si fa valere per una serie di intuizioni, che rivelano al mondo la sua abilità nel marketing e nella gestione dell'immagine, dando ottimi risultati sul piano economico e lavorativo in genere.

La casa Versace infatti, grazie a Donatella, proprio a partire dagli anni '80 comincia a far sfilare sulle passerelle con i propri abiti e per le nuove collezioni, personaggi famosi, legati al mondo della musica e del cinema, anziché semplici modelle. Star come Madonna e altre celebrità, rendono il marchio italiano il più famoso al mondo e portano Donatella, Gianni e Santo ad imporsi anche negli Stati Uniti, dove diventano sinonimo di stile ed eleganza.

Tuttavia, stando proprio a quanto affermerà molti anni dopo, sarebbe stato proprio durante le sfilate a New York e a Los Angeles che Donatella avrebbe provato per la prima volta la cocaina, che a partire dagli anni '90 e, soprattutto dopo la morte di suo fratello, diventerà per lei una vera tossicodipendenza.

In questo stesso periodo, la stilista conosce anche quello che diventerà suo marito, il modello americano Paul Beck, da cui si separerà anni dopo. Nel 1986, dalla loro unione nasce Allegra, la primogenita. Tre anni dopo, nel 1989, nasce Daniel.

Ad ogni modo, nei primi anni '90 non sono pochi i problemi anche a livello privato e professionale per Donatella, aggravati e causati, soprattutto, dalla sua forte dipendenza dalla cocaina. Dal 1992, a suo dire, avrebbe cominciato ad abusarne.

In questi anni Gianni le affida anche la gestione di marchi importanti del gruppo, come la linea accessori, quella bimbo, casa, la Versace Young.

Nell'estate del 1997 Gianni Versace viene ucciso davanti la sua villa a Miami, in Florida, per mano, con tutta probabilità, di un serial killer, suicidatosi poco tempo dopo. L'evento si abbatte sulla sorella, la quale da quel momento comincia a fare un uso smodato e preoccupante di droga.

Nel settembre dello stesso anno, Donatella Versace diventa il capo del design del gruppo. Tuttavia, fino al 1998, il marchio si ferma completamente, cancellando molte collezioni in programma.

Nel luglio del 1998, esattamente un anno dopo la morte di Gianni, Donatella mette la propria firma sulla sua prima linea realizzata per Versace. La casa di moda ritorna in pista, ben guidata dalla sorella del grande stilista, la quale continua nella sua politica di legare il marchio alla stelle dello spettacolo, onde incentivarne la promozione a livello mondiale.

Nel 2000 realizza il famoso abito verde traslucido che Jennifer Lopez indossa in occasione dei Grammy Awards.

Nonostante la sua dipendenza da cocaina però, sempre più forte in questi anni, l'ormai signora Versace si lancia in una nuova serie di situazioni, le quali confermano il suo fiuto a livello imprenditoriale. Il marchio italiano cerca di imporsi anche nell'ambito delle costruzioni di lusso, ponendosi in cima ad alcuni dei più importanti alberghi del mondo, quasi tutti eretti negli Emirati Arabi Uniti.

Nell'ottobre del 2002 poi, i più famosi capi disegnati da Gianni e Donatella vanno al Victoria and Albert Museum di Londra, in occasione di una celebrazione internazionale dedicata alla casa di moda italiana.

Nel 2005, convinta dai suoi amici di sempre, come Elton John, oltre che dal suo ex marito, Donatella Versace decide di ricoverarsi in una clinica di disintossicazione in Arizona, per uscire dalla sua dipendenza. Dopo circa un anno viene dimessa e, per la prima volta, al Corriere Della Sera e ad altre riviste, racconta della sua tossicodipendenza.

Nel 2006 calca le scene cinematografiche per un breve cameo all'interno del film "Zoolander", film comico dedicato al mondo della moda (con Ben Stiller).

La figlia Allegra Versace, con il 50% delle quote societarie ereditate da Gianni Versace, è la vera e unica erede dell'impero di alta moda italiano guidato da Donatella.

Frasi di Donatella Versace

3 fotografie

Foto e immagini di Donatella Versace

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Donatella Versace ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Donatella Versace nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Donatella Versace

Guinness dei primati

Guinness dei primati

Fenomeno editoriale internazionale
α 27 agosto 1955
Pupo

Pupo

Cantautore e conduttore tv italiano
α 11 settembre 1955
Platinette

Platinette

Conduttore radiotelevisivo, personaggio tv e cantante
α 4 novembre 1955
Adelmo Fornaciari

Adelmo Fornaciari

Cantautore e musicista italiano
α 25 settembre 1955
Angela Finocchiaro

Angela Finocchiaro

Attrice italiana
α 20 novembre 1955
Anna Finocchiaro

Anna Finocchiaro

Politica italiana
α 31 marzo 1955
Bill Gates

Bill Gates

Imprenditore statunitense, fondatore di Microsoft
α 28 ottobre 1955
Billy Idol

Billy Idol

Cantante rock inglese
α 30 novembre 1955
Bruce Willis

Bruce Willis

Attore statunitense
α 19 marzo 1955
Debra Winger

Debra Winger

Attrice statunitense
α 17 maggio 1955
Diego Abatantuono

Diego Abatantuono

Attore italiano
α 20 maggio 1955
Donatella Rettore

Donatella Rettore

Cantante italiana
α 8 luglio 1955
Eddie Van Halen

Eddie Van Halen

Chitarrista olandese naturalizzato statunitense
α 26 gennaio 1955
Enrico Mentana

Enrico Mentana

Giornalista italiano
α 15 gennaio 1955
Francesco Nuti

Francesco Nuti

Attore e regista italiano
α 17 maggio 1955
Gene Gnocchi

Gene Gnocchi

Comico e presentatore tv italiano
α 1 marzo 1955
Grazia Di Michele

Grazia Di Michele

Cantante italiana
α 9 ottobre 1955
Hector Cuper

Hector Cuper

Allenatore di calcio argentino
α 16 novembre 1955
Ignazio Marino

Ignazio Marino

Medico chirurgo e politico italiano
α 10 marzo 1955
Isabelle Adjani

Isabelle Adjani

Attrice francese
α 27 giugno 1955
Jacopo Fo

Jacopo Fo

Scrittore, attore, regista, fumettista, blogger e attivista italiano
α 31 marzo 1955
Jay McInerney

Jay McInerney

Scrittore statunitense
α 13 gennaio 1955
Jeff Koons

Jeff Koons

Artista statunitense
α 21 gennaio 1955
Kevin Costner

Kevin Costner

Attore e regista statunitense
α 18 gennaio 1955
Lele Mora

Lele Mora

Agente dello spettacolo italiano
α 31 marzo 1955
Leonid Afremov

Leonid Afremov

Pittore bielorusso
α 12 luglio 1955
Livia Turco

Livia Turco

Politica italiana
α 13 febbraio 1955
Mariano Rajoy

Mariano Rajoy

Politico spagnolo
α 27 marzo 1955
Mario Castelnuovo

Mario Castelnuovo

Cantautore italiano
α 25 gennaio 1955
Martin Schulz

Martin Schulz

Politico tedesco
α 20 dicembre 1955
Michel Platini

Michel Platini

Calciatore francese
α 21 giugno 1955
Nicolas Sarkozy

Nicolas Sarkozy

23° Presidente della Repubblica francese
α 28 gennaio 1955
Ornella Muti

Ornella Muti

Attrice italiana
α 9 marzo 1955
Pier Ferdinando Casini

Pier Ferdinando Casini

Politico italiano
α 3 dicembre 1955
Pino Daniele

Pino Daniele

Cantautore italiano
α 19 marzo 1955
ω 4 gennaio 2015
Riccardo Illy

Riccardo Illy

Imprenditore e politico italiano
α 24 settembre 1955
Ricky Tognazzi

Ricky Tognazzi

Attore e regista italiano
α 1 maggio 1955
Roberto Maroni

Roberto Maroni

Politico italiano
α 15 marzo 1955
Steve Jobs

Steve Jobs

Informatico statunitense, fondatore di Apple Inc.
α 24 febbraio 1955
ω 5 ottobre 2011
Susanna Camusso

Susanna Camusso

Dirigente sindacale italiana, CGIL
α 14 agosto 1955
Tim Berners-Lee

Tim Berners-Lee

Informatico inglese, inventore del World Wide Web
α 8 giugno 1955
Vasco Errani

Vasco Errani

Politico italiano
α 17 maggio 1955
Vauro Senesi

Vauro Senesi

Vignettista italiano
α 24 marzo 1955
Walter Veltroni

Walter Veltroni

Politico italiano
α 3 luglio 1955
Whoopi Goldberg

Whoopi Goldberg

Attrice statunitense
α 13 novembre 1955
Willem Dafoe

Willem Dafoe

Attore statunitense
α 22 luglio 1955