Biografie

Georges Méliès

Georges Méliès
Georges Méliès nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia All'alba della ripresa

Il regista francese Georges Méliès viene oggigiorno inscritto per i suoi meriti tra i pionieri del cinema. A lui si deve infatti l'introduzione e le sperimentazioni di numerose ed importanti innovazioni tecniche nonché narrative nei primi anni di vita dell'arte cinematografica; tra i primi registi a usare l'esposizione multipla, la dissolvenza e il colore (dipinto direttamente sulla pellicola manualmente), è anche universalmente riconosciuto come il principale pioniere e "padre" degli effetti speciali: correva l'anno 1896 quando Méliès scoprì quasi per caso il trucco della sostituzione.

Maries-Georges-Jean Méliès, più comunemente noto solo come Georges, nasce a Parigi il giorno 8 dicembre 1861, in una famiglia proprietaria di una piccola impresa artigiana di scarpe. Nel 1884 parte per Londra, dove lavora come commesso in un negozio di busti; qui inizia a frequentare i teatri di magia. Conosce David Devant, prestigiatore dell'Egiptian Hall: sotto la sua guida diventa apprendista illusionista. Nel 1885 torna a Parigi dove, prima di dedicarsi al cinema, lavora come prestigiatore presso il Teatro Robert-Houdin. Nel 1888 acquista il teatro e ne assume la direzione.

Nel 1895 ha occasione di assistere ad una dimostrazione pubblica dei fratelli Lumière. Inizia quindi a interessarsi e studiare gli apparecchi per creare immagini in movimento: già due anni dopo possiede uno studio attrezzato, posto in un solaio a Montreuil. I suoi attori (e sovente lo stesso Méliès) recitano di fronte ad una scenografia dipinta, secondo le tradizioni teatrali nonchè delle esibizioni di magia cui il neo-regista è avvezzo.

In circa vent'anni (tra il 1896 e il 1914), Méliès dirigerà la bellezza di 531 pellicole, perlopiù di durata variabile, alcune di un solo minuto, altre fino a quaranta minuti. Il soggetto delle sue produzioni è spesso derivato dalle esperienze degli spettacoli di magia e giochi di prestigio che Méliès conosceva personalmente; la scene erano farcite di trucchi ed eventi impossibili, come ad esempio oggetti che scomparivano o che cambiavano dimensione.

La sua opera più conosciuta è "Viaggio nella Luna" (Le Voyage dans la Lune) e risale all'anno 1902. Questo - come altri film - richiamano più o meno indirettamente l'opera di Jules Verne e possono essere considerati, a tal proposito, i primi film di fantascienza. Anche le origini del cinema horror trovano tracce nell'opera di Méliès, soprattutto nel titolo "Le manoir du diable".

La compagnia cinematografica di Méliès, la Star Film, conosce la bancarotta nel 1913, a causa delle politiche commerciali dei grandi rivali americani e francesi. Il regista viene estromesso dalle produzioni cinematografiche, decidendo così di dedicarsi solo alla magia: il teatro Robert-Houdin viene però demolito e sulle sue ceneri nasce il Boulevard Haussmann.

Méliès riesce ad ottenere in licenza un chiosco di giocattoli presso la stazione di Montparnasse, dove cercherà di raccimolare qualche soldo per alcuni anni.

Lentamente la sua opera viene riscoperta, portata alla luce e sostenuta. Nel 1925 un giornalista di una rivista cinemagrafica lo incontra al suo chiosco ed il proprietario di un cinema ritrova alcune pellicole abbandonate nei magazzini di un centro commerciale. Negli anni che seguiranno sarà la nipote Madeleine Malthête Méliès a salvare ciò che rimane dell'opera del nonno. Di fatto verrà salvato dall'oblìo un patrimonio inestimabile sulle origini del cinema.

Nel 1931 gli viene assegnato il premio più importante che si possa ottenere in terra di Francia, la Legion d'Onore, ricevuta direttamente dalle mani di Louis Lumière. L'anno seguente grazie all'interessamento di un sindacato cinematografico gli viene conferita una pensione e viene ospitato in una casa di riposo per artisti. Recita anche in alcuni spot pubblicitari.

Georges Méliès muore a Parigi nella clinica Leopold Bellan, il 21 gennaio 1938; è sepolto nel cimitero parigino di Père Lachaisem.

Una curiosità: per ottenere una copia di "Viaggio nella Luna" alcuni agenti di Thomas Edison corruppero il proprietario di un teatro londinese; Edison stampò centinaia di copie perchè venissero poi proiettate a New York; Méliès non ricevette mai un soldo. Per ostacolare la diffusione all'estero dei film illegalmente contraffatti Méliès introdusse su ogni fotogramma il marchio della propria casa di produzione (la già citata Star Film), depositando una copia di ogni pellicola presso la Biblioteca del congresso di Washington, dove si trovano tuttora.

3 fotografie

Foto e immagini di Georges Méliès

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Georges Méliès ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Georges Méliès nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Georges Méliès

Lenin

Lenin

Statista russo
α 22 aprile 1870
ω 21 gennaio 1924
Luigi XVI di Francia

Luigi XVI di Francia

Monarca francese
α 23 agosto 1754
ω 21 gennaio 1793
Camillo Golgi

Camillo Golgi

Scienziato e medico italiano, premio Nobel
α 7 luglio 1843
ω 21 gennaio 1926
Cecil De Mille

Cecil De Mille

Regista e produttore statunitense
α 12 agosto 1881
ω 21 gennaio 1959
George Orwell

George Orwell

Scrittore britannico
α 25 giugno 1903
ω 21 gennaio 1950
Sandro Penna

Sandro Penna

Poeta italiano
α 12 giugno 1906
ω 21 gennaio 1977
Alfred North Whitehead

Alfred North Whitehead

Matematico e filosofo inglese
α 15 febbraio 1861
ω 30 dicembre 1947
Armando Diaz

Armando Diaz

Generale italiano, protagonista durante la prima guerra mondiale
α 5 dicembre 1861
ω 29 febbraio 1928
Italo Svevo

Italo Svevo

Scrittore italiano
α 19 dicembre 1861
ω 13 settembre 1928
Lou von Salomé

Lou von Salomé

Scrittrice e psicoanalista tedesca di origine russa
α 12 febbraio 1861
ω 5 febbraio 1937
Rabindranath Tagore

Rabindranath Tagore

Poeta, artista indiano, premio Nobel
α 6 maggio 1861
ω 7 agosto 1941
Rudolf Steiner

Rudolf Steiner

Pedagogista austriaco
α 27 febbraio 1861
ω 30 marzo 1925
William C. Durant

William C. Durant

Imprenditore statunitense, fondatore della General Motors
α 8 dicembre 1861
ω 18 marzo 1947
Edmund Husserl

Edmund Husserl

Matematico e filosofo austriaco
α 8 aprile 1859
ω 26 aprile 1938
Ettore Majorana

Ettore Majorana

Fisico italiano
α 5 agosto 1905
ω 27 marzo 1938
Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio

Poeta e scrittore italiano
α 12 marzo 1863
ω 1 marzo 1938
Mustafa Kemal Atatürk

Mustafa Kemal Atatürk

Militare e statista turco, fondatore e 1° presidente della Repubblica Turca
α 19 maggio 1880
ω 10 novembre 1938
Suzanne Lenglen

Suzanne Lenglen

Tennista francese
α 24 maggio 1899
ω 4 luglio 1938