Biografie

Gianluigi Donnarumma

Gianluigi Donnarumma
Film e DVD di Gianluigi Donnarumma

Biografia

Gigio Donnarumma, il cui nome vero è Gianluigi, nasce il 25 febbraio del 1999 a Castellammare di Stabia, in Campania, fratello minore di Antonio (a sua volta destinato a diventare un portiere). Cresciuto nella scuola calcio Club Napoli della sua città, a soli quattordici anni - nel 2013 - viene ingaggiato dal Milan, che lo paga 250mila euro.

A dispetto della statura notevole (196 cm), Gigio sin da adolescente si dimostra un portiere molto agile, e viene annoverato tra i talenti più cristallini e apprezzati della sua generazione. Tifoso sin da piccolo del Milan, accetta - naturalmente - l'offerta dei rossoneri, nelle cui giovanili ha già militato anche il fratello Antonio.

Gianluigi Donnarumma nelle giovanili del Milan

Entrato nel vivaio rossonero, inizia subito a giocare insieme con ragazzi con qualche anno in più di lui, proprio in virtù della sua stazza fisica, dapprima nei Giovanissimi e successivamente negli Allievi.

Forte di buoni riflessi, ma ancora imperfetto con i piedi, Gianluigi Donnarumma si rivela sicuro nel dirigere la difesa, e nella stagione 2014-15 si guadagna la possibilità di essere aggregato alla prima squadra - al tempo allenata da Filippo Inzaghi - per la prima volta.

Perché possa andare in panchina in Serie A c'è addirittura bisogno di una deroga concessa dalla Federcalcio, visto che Gigio, nell'occasione, ha appena quindici anni e undici mesi. Dopo aver compiuto sedici anni, Donnarumma può finalmente firmare con la società il suo primo contratto da professionista.

Un talento precoce

La sua maturazione è molto veloce, e così a poco più di sedici anni Gigio si ritrova già sulla ribalta nazionale, ancora prima di esordire ufficialmente in prima squadra. Nel 2015 viene inserito da "101 Great Goals" nell'elenco dei migliori giovani nati a partire dal 1994.

Nel frattempo, nelle giovanili mostra una grande sicurezza nelle uscite basse e alte e una eccezionale abilità nel parare i rigori.

In Nazionale, dopo aver giocato con la Under 15 e con la Under 16, è titolare nella Under 17, e prende parte agli Europei di categoria. Gli azzurrini vengono eliminati ai quarti di finale, ma Gigio si fa notare come uno dei portieri più bravi, insieme con Luca Zidane, francese, figlio dell'ex juventino Zinedine Zidane.

L'esordio agli alti livelli

Accostato da molti esperti del settore, a Gianluigi Buffon, che a sua volta si era fatto conoscere poco più che adolescente, nell'estate del 2015 al Milan, Gianluigi Donnarumma viene promosso definitivamente in prima squadra, con allenatore Sinisa Mihajolovic.

Inizia la stagione, quindi, in qualità di terzo portiere dietro a Diego Lopez, il titolare designato, e a Christian Abbiati, il secondo portiere. Ben presto, però, Donnarumma scala le gerarchie e convince l'allenatore serbo, complice un pre-campionato in cui si è messo in evidenza, a farlo giocare. Così debutta in Serie A il 25 ottobre del 2015, a San Siro, nella sfida che il Milan vince per due a uno contro il Sassuolo. A segnargli il primo gol subìto nella massima serie è Domenico Berardi.

Gigio, così, a sedici anni e otto mesi, diventa il secondo più giovane portiere del Milan a debuttare nel massimo campionato italiano: più precoce di lui era stato solo Giuseppe Sacchi, che lo aveva anticipato di tredici giorni.

Il 5 novembre del 2015 viene convocato per la prima volta dal ct Luigi Di Biagio in Under 21, per le sfide contro la Serbia e la Lituania, ma non viene fatto giocare.

In autunno, Donnarumma diventa il portiere titolare dei rossoneri, e il 31 gennaio del 2016 è il più giovane titolare di sempre nel derby di Milano (che viene vinto dagli uomini di Mihajlovic per tre a zero).

Sono titolare nella mia squadra del cuore. Non potrei avere di meglio.

Il debutto in azzurro con l'Under 21 e con la nazionale maggiore

Il 24 marzo debutta con la maglia dell'Under 21 in trasferta contro l'Irlanda, in una partita valevole per le qualificazioni agli Europei del 2017 e terminata quattro a uno per gli azzurri. A diciassette anni e ventotto giorni è il debuttante più giovane della storia dell'Under 21 azzurra.

Porta a termine la sua prima stagione da professionista senza trofei, ma disputando una finale di Coppa Italia, che il Milan perde contro la Juventus per uno a zero ai tempi supplementari, allo Stadio Olimpico di Roma.

Il 27 agosto del 2016 viene convocato nella Nazionale maggiore per la prima volta, chiamato dal commissario tecnico Giampiero Ventura, in vista dei match contro la Francia e contro Israele. Debutta con la maglia azzurra il 1° settembre, nell'amichevole persa contro i transalpini per tre a uno, entrando nell'intervallo al posto di Gigi Buffon.

Di lui il campionissimo Buffon ha detto:

Può fare una carriera straordinaria, deve pensare a crescere con la calma necessaria per non farsi mettere pressione tra i grandi, anche se già il fatto di scendere in campo a 16 anni con la maglia del Milan e di reggere l'onda d'urto in un contesto dalle alte pressioni anche mediatiche, è un segnale di enorme grandezza. Ha debuttato un anno più giovane di me: i segnali convergono tutti nella stessa direzione, a questo punto starà a lui. E le prime partite suggeriscono che potrà fare una carriera straordinaria. Io glielo auguro con tutto il cuore, perché queste sono tra le emozioni più belle che può regalarti la vita.

La vittoria dei primi trofei

Riconfermato nella squadra rossonera anche per la stagione 2016/17 - nonostante alcune voci di calciomercato che lo vorrebbero in procinto di trasferirsi alla Juve - esordisce in campionato contro il Torino, nella sfida vinta per tre a due contro i granata allenati proprio da Mihajlovic, e para un rigore ad Andrea Belotti, salvando il risultato. Diventa così il primo portiere minorenne a respingere un penalty in Serie A.

In campionato Gianluigi Donnarumma contribuisce alle buone prestazioni dei rossoneri. Allenati da Vincenzo Montella, il 23 dicembre del 2016 mette in bacheca il suo primo trofeo ufficiale, contribuendo in modo decisivo alla conquista della Supercoppa Italiana, vinta dal Milan ai rigori. Il contributo di Gigio è fondamentale, grazie al penalty di Paulo Dybala parato.

Nel giugno del 2017 la notizia che lascerà il Milan suscita clamore, perché in molti vedevano in lui una futura bandiera rossonera.

Frasi di Gianluigi Donnarumma

4 fotografie

Foto e immagini di Gianluigi Donnarumma

Video Gianluigi Donnarumma

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Gianluigi Donnarumma ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Film e DVD di Gianluigi Donnarumma

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Gianluigi Donnarumma

Coalizione Italiana «Stop all'uso dei bambini soldato!»

Coalizione Italiana «Stop all'uso dei bambini soldato!»

Organizzazione umanitaria
α 19 aprile 1999