Biografie

Gianni Amico

Gianni Amico
Gianni Amico nelle opere letterarie Film e DVD di Gianni Amico

Biografia Tra documentario e finzione

Gianni Amico nasce a Loano il 27 dicembre 1933. Inizia la sua attività in campo cinematografico con la Rassegna Internazionale del Cinema Latinoamericano nel 1960, ideata e diretta a 27 anni, con la collaborazione dell'associazione culturale Columbianum, fondata a Genova dal padre gesuita Angelo Arpa.

Si svolgono cinque edizioni del festival (le prime due a Santa Margherita Ligure, la terza e la quarta a Sestri Levante e la quinta a Genova), le prime quattro curate da Amico. Nei cinque anni che il festival funziona, tra tantissime difficoltà, in Liguria arrivano tutti i più grandi cineasti sudamericani. La manifestazione, sul piano culturale e cinematografico, è un vero successo, perché permette non solo agli europei di conoscere il cinema sudamericano, ma anche agli stessi registi sudamericani di parlare, collaborare tra loro, scambiarsi idee e fare accese discussioni su altre idee.

Tra i tanti pregi ha anche quello di segnare la fine dell'isolamento diplomatico di Cuba: per la prima volta le autorità cubane vengono in Italia e incontrano i rappresentanti diplomatici degli altri paesi. La situazione del cinema sudamericano negli anni '60 non è delle migliori, composta da tanti piccoli filoni di cui tre principali: cinema argentino, brasiliano e cubano. Alla rassegna ligure sono presenti rappresentanti dei tre maggiori movimenti, e di quelli minori. Questa presenza massiccia di registi in Liguria porta al cinema sudamericano molti vantaggi: innanzitutto per la prima volta fuori del continente sudamericano c'è una manifestazione che s'interessa a questa cinematografia; da un punto di vista critico e di sviluppo di idee, fa sempre bene quando le critiche o gli elogi arrivano da una direzione più neutrale, come può essere quella di un europeo rispetto a un sudamericano.

E' sicuramente anche un'occasione di rivalsa per un cinema che fino ad allora è sì elogiato nei confini nazionali, ma è soffocato dai confini geografici.

Il festival è anche un momento di riflessione e di scambio di idee in quanto, per stessa ammissione dei registi sudamericani, questa è stata l'occasione per le varie cinematografie di incontri e scontri, scambi di idee sulla maniera di fare cinema, di concordare su intenzioni comuni, insomma dialogare, cosa che nel continente non succede, conflitti e orizzonti sono molto diversi. Invece al festival, costretti a coesistere nella stessa manifestazione, si rompono tante barriere di incomunicabilità, si alzano anche barriere di incomprensione o di intenti differenti, ma ci sono dialoghi, dibattiti, arringhe e difese, manifesti (Rocha: A estética da fome).

E' stata una manifestazione cui partecipano grandi registi, specialmente brasiliani, da Glauber Rocha a Nelson Pereira dos Santos, da Leopoldo Torres Nilsson a Paulo Cezar Saraceni, da Joaquim Pedro de Andrade a Tomás Gutierrez Alea; l'Europa cinematografica prende coscienza dei tanti problemi che i cineasti latino-americani devono affrontare per lavorare (problemi politici, economici, sociali, organizzativi), che cercano di superare per combattere la loro battaglia culturale.

Alla vigilia della manifestazione del 1965 giunge da Roma un colonnello brasiliano che vuole annullare la prima retrospettiva del cinema novo della rassegna di Genova. Glauber Rocha durante le proiezioni incolla la bocca all'orecchio del colonnello, che alla fine autorizza la manifestazione, in quanto quei film fanno onore al paese. Per il cinema brasiliano è un grande trionfo, ma di festival internazionali di cinema latinoamericano, a Genova non se ne organizzarono più.

Il lavoro di una mostra cinematografica è anche mostrare il retroterra culturale, economico, politico, sociale del regista, della sua opera, del paese dov'è girata.

Successivamente si trasferisce a Roma, dove continua a lavorare come organizzatore culturale collaborando con la Mostra Internazionale del Cinema Libero di Porretta Terme (nel 1964 cura una sezione monografica dedicata alla Nouvelle vague) e con la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro (fa parte della commissione di selezione nel 1966 e nel 1967); in ambito pratico partecipa alla produzione di "Era notte a Roma" (1960) di Roberto Rossellini, nel 1964 scrive assieme a Bernardo Bertolucci la sceneggiatura di "Prima della rivoluzione" (1964) e realizza il suo primo cortometraggio "Noi insistiamo! Suite per la libertà subito"; sempre nello stesso anno, a dimostrazione del suo amore per il jazz gira "Appunti per un film sul jazz" documentario sul festival jazz di Bologna; in questi anni inizia a compiere i primi viaggi in Brasile, per girare i documentari "Giovani brasiliani" (1967) e "Ah! Vem o samba": da questi primi viaggi, compiuti per conto della Rai, nasce l'idea e la realizzazione di "Tropici".

Collabora di nuovo come sceneggiatore con Bertolucci in "Partner" (1968) e con Glauber Rocha in "Der Leone have sept cabeças" (1970), e come aiuto regista con Godard in "Vent d'Est" (1969).

Continua a realizzare documentari e fiction per la Rai; tra i documentari: "Lo specchio rovesciato". Un esperienza di autogestione operaia, altro film saggio, e "Your love is like the sea" (1976); tra i film fiction, "L'inchiesta" (1971), "Ritorno" (1973), un film intimista, "Le cinque stagioni" (1976), favola ambientata in un ospizio, dove la costruzione di un presepe diventa la costruzione di un'utopia. Il film è girato a Genova, "la città più cinematografica che conosco, potrebbe diventare come San Francisco, quelle città che dai un'inquadratura e la gente le riconosce", e "Le affinità elettive" (1979), da Goethe, come fiction; "Le mani svelte". "Giovani, donne, fabbrica" (1981), altro documentario.

Nel 1995 Godard dedica a Amico il capitolo sul cinema italiano delle sue "Histories du cinema"; nel 1990 Gianni Amico compare nel "Dicionário dos cineastas brasileiros" di Luiz F. A. Miranda. Nel 1983 a Roma organizza "Bahia de todos os sambas" (1983- 1996) grandissimo evento musicale, allestito al Circo Massimo, al quale parteciparono i più grandi cantanti brasiliani tra cui: Gilberto Gil, Caetano Veloso, Gal Costa, Batatinha, Nana Vasconcelos, Joao Gilberto, il Trio eletrico e altri ancora; una manifestazione irripetibile, per il semplice fatto che riorganizzarla con tutti gli artisti che vi hanno partecipato avrebbe un costo insostenibile. Testimonianza della grande festa organizzata al Massenzio è "Bahia de todos os sambas" (1983-1996) girata a tre mani da Amico, Leon Hirszman e Paulo Cezar Saraceni; curata e montata da quest'ultimo, dopo la scomparsa degli altri due.

Amico definisce così il suo cinema: "Mi interessa restare fedele a un tipo di cinema e cambiare in continuazione di genere. Ogni film, alla fine, non è che il risultato di una tensione dialettica: quella fra il tipo di immagine che si vuole realizzare e il risultato che si riesce a ottenere. Il problema che ogni cineasta affronta nel suo lavoro è l'effettiva capacità di materializzazione dell'immagine voluta. In questo senso il mio cinema è una costante, ossessiva ricerca sul principio della "moralità" dell'immagine".

Gianni Amico muore il 2 novembre 1990, stroncato da un male incurabile, mentre è impegnato nel progetto di un film sul chitarrista Django Reinhardt.

Frasi di Gianni Amico

4 fotografie

Foto e immagini di Gianni Amico

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Gianni Amico ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Gianni Amico nelle opere letterarie Film e DVD di Gianni Amico

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Gianni Amico

George Bernard Shaw

George Bernard Shaw

Scrittore e drammaturgo irlandese, premio Nobel
α 26 luglio 1856
ω 2 novembre 1950
Luigi Amato

Luigi Amato

Pittore italiano
α 1 gennaio 1898
ω 2 novembre 1961
Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini

Scrittore e regista italiano
α 5 marzo 1922
ω 2 novembre 1975
Dalida

Dalida

Cantante e attrice italiana naturalizzata francese
α 17 gennaio 1933
ω 3 maggio 1987
Montserrat Caballé

Montserrat Caballé

Soprano spagnola
α 12 aprile 1933
Akihito

Akihito

Monarca giapponese
α 23 dicembre 1933
Alberto Asor Rosa

Alberto Asor Rosa

Critico letterario italiano
α 23 settembre 1933
Amartya Sen

Amartya Sen

Economista indiano, premio Nobel
α 3 novembre 1933
Azeglio Vicini

Azeglio Vicini

Allenatore di calcio italiano
α 20 marzo 1933
Bernardo Provenzano

Bernardo Provenzano

Boss mafioso italiano
α 31 gennaio 1933
ω 13 luglio 2016
Brigitte Reimann

Brigitte Reimann

Scrittrice tedesca
α 21 luglio 1933
ω 20 febbraio 1973
Charles Wilson

Charles Wilson

Politico statunitense
α 1 giugno 1933
Claudio Abbado

Claudio Abbado

Direttore d'orchestra italiano
α 26 giugno 1933
ω 20 gennaio 2014
Danilo Mainardi

Danilo Mainardi

Etologo e divulgatore scientifico italiano
α 25 novembre 1933
ω 8 marzo 2017
Franco Marini

Franco Marini

Sindacalista e politico italiano
α 9 aprile 1933
Gene Wilder

Gene Wilder

Attore e regista statunitense
α 11 giugno 1933
ω 29 agosto 2016
Giorgio Ambrosoli

Giorgio Ambrosoli

Avvocato italiano, vittima di mafia
α 17 ottobre 1933
ω 11 luglio 1979
Guido Crepax

Guido Crepax

Fumettista italiano
α 15 luglio 1933
ω 31 luglio 2003
James Brown

James Brown

Cantante statunitense
α 3 maggio 1933
ω 25 dicembre 2006
Jean Paul Belmondo

Jean Paul Belmondo

Attore francese
α 9 aprile 1933
Jerzy Grotowski

Jerzy Grotowski

Regista polacco
α 11 agosto 1933
ω 14 gennaio 1999
John Mayall

John Mayall

Musicista blues inglese
α 29 novembre 1933
Karl Lagerfeld

Karl Lagerfeld

Stilista, fotografo e regista tedesco
α 10 settembre 1933
Larry King

Larry King

Giornalista e conduttore tv statunitense
α 19 novembre 1933
Lou Rawls

Lou Rawls

Cantante statunitense
α 1 dicembre 1933
ω 6 gennaio 2006
Luca Ronconi

Luca Ronconi

Regista teatrale italiano
α 8 marzo 1933
ω 21 febbraio 2015
Marty Feldman

Marty Feldman

Comico inglese
α 8 luglio 1933
ω 2 dicembre 1982
Michael Caine

Michael Caine

Attore inglese
α 14 marzo 1933
Nicola Pietrangeli

Nicola Pietrangeli

Tennista italiano
α 11 settembre 1933
Nina Simone

Nina Simone

Cantante statunitense
α 21 febbraio 1933
ω 20 aprile 2003
Piero Manzoni

Piero Manzoni

Artista italiano
α 13 luglio 1933
ω 6 febbraio 1963
Quincy Jones

Quincy Jones

Produttore discografico e musicista statunitense
α 14 marzo 1933
Roman Polanski

Roman Polanski

Regista polacco naturalizzato francese
α 18 agosto 1933
Sandra Milo

Sandra Milo

Attrice italiana
α 11 marzo 1933
Sergio Endrigo

Sergio Endrigo

Cantautore italiano
α 15 giugno 1933
ω 7 settembre 2005
Stefano Rodotà

Stefano Rodotà

Giurista e politico italiano
α 30 maggio 1933
ω 23 giugno 2017
Tinto Brass

Tinto Brass

Regista italiano
α 26 marzo 1933
Tomas Milian

Tomas Milian

Attore cubano naturalizzato italiano
α 3 marzo 1933
ω 22 marzo 2017
Wilbur Smith

Wilbur Smith

Scrittore zambiano
α 9 gennaio 1933
Yoko Ono

Yoko Ono

Artista e musicista giapponese
α 18 febbraio 1933
Alberto Moravia

Alberto Moravia

Scrittore italiano
α 28 novembre 1907
ω 26 settembre 1990
Alberto Caracciolo

Alberto Caracciolo

Filosofo italiano
α 22 gennaio 1918
ω 4 ottobre 1990
Giorgio Caproni

Giorgio Caproni

Poeta italiano
α 7 gennaio 1912
ω 22 gennaio 1990
Giorgio Manganelli

Giorgio Manganelli

Scrittore e critico letterario italiano
α 15 novembre 1922
ω 28 maggio 1990
Greta Garbo

Greta Garbo

Attrice svedese
α 18 settembre 1905
ω 15 aprile 1990
Jim Henson

Jim Henson

Inventore dei Muppets, produttore e regista statunitense
α 24 settembre 1936
ω 16 maggio 1990
Keith Haring

Keith Haring

Artista neo-pop statunitense
α 4 maggio 1958
ω 16 febbraio 1990
Leonard Bernstein

Leonard Bernstein

Compositore e direttore d'orchestra statunitense
α 25 agosto 1918
ω 14 ottobre 1990
Osho Rajneesh

Osho Rajneesh

Mistico e maestro spirituale indiano
α 11 dicembre 1931
ω 19 gennaio 1990
Roald Dahl

Roald Dahl

Scrittore britannico
α 13 settembre 1916
ω 23 novembre 1990
Robert Noyce

Robert Noyce

Imprenditore e inventore statunitense
α 12 dicembre 1927
ω 3 giugno 1990
Sandro Pertini

Sandro Pertini

Settimo Presidente della Repubblica Italiana
α 25 settembre 1896
ω 24 febbraio 1990
Stevie Ray Vaughan

Stevie Ray Vaughan

Chitarrista statunitense
α 3 ottobre 1954
ω 27 agosto 1990
Tadeusz Kantor

Tadeusz Kantor

Drammaturgo polacco
α 6 aprile 1915
ω 8 dicembre 1990
Ugo Tognazzi

Ugo Tognazzi

Attore e regista italiano
α 23 marzo 1922
ω 27 ottobre 1990