Biografie

Gigi Meroni

Gigi Meroni
Gigi Meroni nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Gigi Meroni

Biografia La farfalla granata

Luigi Meroni nasce il 24 febbraio 1943 a Como. Appassionatosi al calcio fin da bambino, inizia a tirare i primi calci a un pallone in cortile, prima di passare ai campi dell'Oratorio di San Bartolomeo della sua città. Figlio di Rosa, tessitrice, e orfano di padre sin dall'età di due anni, cresce insieme con gli altri due fratelli, Celestino e Maria, in condizioni economiche non particolarmente agiate. Da ragazzo, quindi, alterna la carriera di calciatore con piccoli lavoretti (tra l'altro, disegna cravatte di seta) e l'amore per la pittura.

Dopo aver giocato con la Libertas San Bartolomeo, nel 1960 passa alle giovanili del Como: con i lariani debutta in prima squadra, totalizzando venticinque presenze e mettendo a segno tre reti. Ala destra rapida, in campo si fa notare per i suoi dribbling imprevedibili e per la sua capacità di disorientare i difensori avversari, giungendo non di rado davanti alla porta. Nel 1962 Luigi, da tutti detto Gigi, si trasferisce al Genoa: sotto la Lanterna, inizia a farsi conoscere a livello nazionale.

Prende parte a quarantadue match (fino al 1964) segnando sette reti, anche se una piccola ombra caratterizza la sua militanza in rossoblù: al termine di una partita, infatti, egli rifiuta di sottoporsi agli esami necessari per i controlli anti-doping (si difende sostenendo di essersi scordato in hotel il test), e, complice la positività alle anfetamine di tre suoi compagni di squadra, viene squalificato per cinque giornate.

Nel 1964 Gigi Meroni viene ceduto, contro il parere della tifoseria ligure, al Torino per trecento milioni di lire, cifra mai spesa prima per un calciatore così giovane (all'epoca ha solo ventuno anni). I granata, allenati dal "Paron" Nereo Rocco, sono una squadra in ascesa, che sta progressivamente riconquistando gli antichi splendori dopo il declino seguito alla strage di Superga. Luigi, soprannominato dai tifosi piemontesi "Calimero" o "Farfalla" (con riferimento al suo stile di gioco libero e fuori dagli schemi, ma anche alle sue abitudini fuori dal campo), conquista subito il pubblico.

Nei tre anni al Torino si fa apprezzare sia per i ventidue gol messi a segno in poco più di cento partite, sia per il suo stile di vita: capellone, amante dell'arte, poco interessato alle convenzioni (convive con Cristiana Uderstadt, una ragazza figlia di giostrai già sposata con un regista), eppure amato da tutti. Merito anche delle sue prestazioni sul rettangolo di gioco: insieme con l'ex milanista Nestor Combin, egli costituisce una coppia d'attacco eccezionale, in grado di spaventare tutte le difese della Serie A. E' anche per questo motivo che, quando a metà anni Sessanta si diffonde con insistenza la voce di un suo possibile trasferimento alla Juventus (che sarebbe disponibile ad acquistarlo per ben 750 milioni), la tifoseria granata si ribella e costringe il presidente della squadra Orfeo Pianelli, ormai sul punto di concludere la trattativa, a rinunciare all'affare.

Con le sue performance, Gigi Meroni riesce anche a conquistare la maglia della Nazionale italiana: ottenuta la prima convocazione nel 1965 (per un match di qualificazione ai Mondiali contro la Polonia), segna il primo gol nel giugno del 1966 durante una sfida amichevole a Bologna contro la Bulgaria, terminata 6 a 1, per poi ripetersi una settimana più tardi contro l'Argentina (3 a 0 il finale) a Torino; con gli azzurri partecipa, tra l'altro, ai Mondiali giocati in Inghilterra nel 1966, sfortunata spedizione in cui la squadra allenata da Edmondo Fabbri viene eliminata nel girone dopo la sconfitta contro la Corea del Nord. In quella competizione Meroni gioca solo una partita, quella contro l'URSS, a causa di screzi con lo stesso Fabbri.

Con il Torino è, tra l'altro, il responsabile della fine dell'imbattibilità della Grande Inter del "Mago" Helenio Herrera a San Siro, che nel 1967 deve interrompere tre anni di risultati utili consecutivi in casa per colpa di un gol eccezionale, un pallonetto calciato dal limite dell'area da Meroni che consente al Torino di espugnare lo stadio Meazza.

Gigi Meroni muore a Torino il 15 ottobre 1967 a causa di un incidente stradale. Dopo una partita disputata contro la Sampdoria e vinta per 4 a 2, la sera Meroni (che tra l'altro contro i blucerchiati è stato espulso) si lascia persuadere dal suo amico calciatore Fabrizio Poletti a lasciare il ritiro della squadra prima del previsto: mentre si sta recendo verso il bar che frequenta sempre per telefonare alla sua fidanzata, viene investito in corso Re Umberto, vicino al numero civico 46.

Questa la dinamica: Luigi attraversa la prima metà della carreggiata, per poi bloccarsi in mezzo alla strada per lasciare passare le auto. Il traffico è intenso in quel momento: dalla sua destra giunge una vettura a gran velocità, che induce Poletti e Meroni a compiere un passo indietro. Mentre Fabrizio viene colpito di striscio da una Fiat 124 Coupé in arrivo dalla parte opposta, Luigi viene urtato in pieno, alla gamba sinistra; in seguito all'impatto, viene sbalzato in aria. Quindi, cade a terra dalla parte opposta della carreggiata, dove viene investito da una Lancia Appia che lo aggancia inavvertitamente e trascina il suo corpo per una cinquantina di metri.

A bordo strada si ferma la Fiat 124: alla guida c'è un diciannovenne che ha da poco preso la patente, Attilio Romero, figlio di un ricco medico e giovane di buona famiglia (nel giugno del 2000 - coincidenza stranissima - Romero diventerà presidente del Torino). Giuseppe Messina, un passante, decide di portare Gigi Meroni in ospedale, poiché l'ambulanza è intrappolata nel traffico causato dal defluire di auto al termine della partita. Giunto all'ospedale Mauriziano con un grave trauma cranico e con il bacino e le gambe fratturati, Luigi muore poco dopo, intorno alle 22.40. Romero (che abita a pochi metri dalla casa di Meroni), intanto, si presenta alla Polizia spontaneamente e viene interrogato fino a notte inoltrata per poi essere rilasciato.

I funerali della Farfalla Granata vedono la partecipazione di oltre 20mila persone, con tutta la città coinvolta: la decisione del cappellano del Torino - don Francesco Ferraudo - di svolgere il funerale con riti religiosi viene aspramente stigmatizzata dalla Chiesa. La salma di Meroni viene seppellita al cimitero di Como: due mesi dopo, la sua tomba verrà profanata da uno squilibrato non in grado di metabolizzare il dolore, che aprirà la bara, preleverà il fegato dal corpo e lo conserverà per giorni, prima di ridarlo alla polizia. Il Torino, invece, chiederà all'assicurazione di Romero un risarcimento per i danni patrimoniali provocati dalla morte del giocatore.

5 fotografie

Foto e immagini di Gigi Meroni

Video Gigi Meroni

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Gigi Meroni ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Gigi Meroni nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Gigi Meroni

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Gigi Meroni

Teresa d'Avila

Teresa d'Avila

Santa cattolica spagnola, fondatrice dell'ordine delle Carmelitane scalze
α 28 marzo 1515
ω 15 ottobre 1582
Hermann Göring

Hermann Göring

Gerarca nazista
α 12 gennaio 1893
ω 15 ottobre 1946
Mata Hari

Mata Hari

Nota spia olandese durante la prima guerra mondiale
α 7 agosto 1876
ω 15 ottobre 1917
Mal

Mal

Cantante britannico naturalizzato italiano
α 27 febbraio 1943
Albano Carrisi

Albano Carrisi

Cantante italiano
α 20 maggio 1943
Amedeo di Savoia-Aosta

Amedeo di Savoia-Aosta

Imprenditore italiano
α 27 settembre 1943
Angelo Bagnasco

Angelo Bagnasco

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 14 gennaio 1943
Anna Maria Cancellieri

Anna Maria Cancellieri

Prefetto italiano
α 22 ottobre 1943
Antonio Tabucchi

Antonio Tabucchi

Scrittore italiano
α 24 settembre 1943
ω 25 marzo 2012
Arthur Ashe

Arthur Ashe

Tennista statunitense
α 10 luglio 1943
ω 6 febbraio 1993
Ben Kingsley

Ben Kingsley

Attore inglese
α 31 dicembre 1943
Billie Jean King

Billie Jean King

Tennista statunitense
α 22 novembre 1943
Bobby Fischer

Bobby Fischer

Campione di scacchi statunitense
α 9 marzo 1943
ω 17 gennaio 2008
Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio

Dirigente sportivo
α 13 luglio 1943
Catherine Deneuve

Catherine Deneuve

Attrice francese
α 22 ottobre 1943
Christopher Walken

Christopher Walken

Attore statunitense
α 31 marzo 1943
David Cronenberg

David Cronenberg

Regista canadese
α 16 marzo 1943
Edie Sedgwick

Edie Sedgwick

Artista, modella e attrice statunitense
α 20 aprile 1943
ω 16 novembre 1971
George Harrison

George Harrison

Cantante e musicista inglese, Beatles
α 25 febbraio 1943
ω 29 novembre 2001
George Benson

George Benson

Cantante e chitarrista statunitense
α 22 marzo 1943
Gianni Rivera

Gianni Rivera

Politico ed ex calciatore italiano
α 18 agosto 1943
Giorgio Squinzi

Giorgio Squinzi

Imprenditore italiano
α 18 maggio 1943
Gustavo Zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky

Giurista italiano
α 1 giugno 1943
Jacques Attali

Jacques Attali

Economista e scrittore francese
α 1 novembre 1943
Janis Joplin

Janis Joplin

Cantante statunitense
α 19 gennaio 1943
ω 4 ottobre 1970
Jef Raskin

Jef Raskin

Informatico statunitense, inventore del Macintosh
α 9 marzo 1943
ω 26 febbraio 2005
Jim Morrison

Jim Morrison

Cantante statunitense, Doors
α 8 dicembre 1943
ω 3 luglio 1971
Joe Pesci

Joe Pesci

Attore statunitense
α 9 febbraio 1943
John Kerry

John Kerry

Politico statunitense
α 11 dicembre 1943
Joni Mitchell

Joni Mitchell

Cantautrice canadese
α 7 novembre 1943
Julio Iglesias

Julio Iglesias

Cantante spagnolo
α 23 settembre 1943
Keith Richards

Keith Richards

Chitarrista inglese, Rolling Stones
α 18 dicembre 1943
Laura Biagiotti

Laura Biagiotti

Stilista italiana
α 4 agosto 1943
ω 26 maggio 2017
Lech Walesa

Lech Walesa

Politico polacco, Nobel per la pace
α 29 settembre 1943
Luciana Savignano

Luciana Savignano

Ballerina italiana
α 30 novembre 1943
Lucio Battisti

Lucio Battisti

Cantautore italiano
α 5 marzo 1943
ω 9 settembre 1998
Lucio Dalla

Lucio Dalla

Cantautore italiano
α 4 marzo 1943
ω 1 marzo 2012
Marcello Pera

Marcello Pera

Politico italiano
α 28 gennaio 1943
Mario Monti

Mario Monti

Economista italiano
α 19 marzo 1943
Massimo Fini

Massimo Fini

Scrittore e giornalista italiano
α 19 novembre 1943
Michele Guardì

Michele Guardì

Autore tv italiano
α 5 giugno 1943
Michele Mirabella

Michele Mirabella

Attore e conduttore tv italiano
α 7 luglio 1943
Mick Jagger

Mick Jagger

Cantante inglese, Rolling Stones
α 26 luglio 1943
Orietta Berti

Orietta Berti

Cantante italiana
α 1 giugno 1943
Raffaella Carrà

Raffaella Carrà

Conduttrice TV italiana
α 18 giugno 1943
Robert De Niro

Robert De Niro

Attore statunitense
α 17 agosto 1943
Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni

Cantautore italiano
α 25 giugno 1943
Roberto Colaninno

Roberto Colaninno

Manager e imprenditore italiano
α 16 agosto 1943
Roger Waters

Roger Waters

Musicista inglese, Pink Floyd
α 6 settembre 1943
Sam Shepard

Sam Shepard

Commediografo, attore e scrittore statunitense
α 5 novembre 1943
ω 27 luglio 2017
Sharon Tate

Sharon Tate

Attrice statunitense
α 24 gennaio 1943
ω 9 agosto 1969
Terrence Malick

Terrence Malick

Regista statunitense
α 30 novembre 1943
Toto Cutugno

Toto Cutugno

Cantautore italiano
α 7 luglio 1943
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Giornalista italiano
α 25 giugno 1943
Totò

Totò

Comico italiano
α 15 febbraio 1898
ω 15 aprile 1967
Don Milani

Don Milani

Educatore e sacerdote cattolico italiano
α 27 maggio 1923
ω 26 giugno 1967
Camillo Sbarbaro

Camillo Sbarbaro

Poeta e scrittore italiano
α 12 gennaio 1888
ω 31 ottobre 1967
Dorothy Parker

Dorothy Parker

Scrittrice statunitense
α 22 agosto 1893
ω 7 giugno 1967
Edward Hopper

Edward Hopper

Pittore statunitense
α 22 luglio 1882
ω 15 maggio 1967
Ernesto Che Guevara

Ernesto Che Guevara

Rivoluzionario argentino
α 14 giugno 1928
ω 9 ottobre 1967
Jack Ruby

Jack Ruby

Criminale statunitense
α 25 marzo 1911
ω 3 gennaio 1967
John Coltrane

John Coltrane

Musicista jazz statunitense
α 23 settembre 1926
ω 17 luglio 1967
Josef Frank

Josef Frank

Architetto austriaco - svedese
α 15 luglio 1885
ω 8 gennaio 1967
Joseph Pilates

Joseph Pilates

Insegnante e imprenditore tedesco naturalizzato statunitense
α 9 dicembre 1883
ω 9 ottobre 1967
Konrad Adenauer

Konrad Adenauer

Politico e statista tedesco
α 5 gennaio 1876
ω 19 aprile 1967
Luigi Tenco

Luigi Tenco

Cantautore italiano
α 21 marzo 1938
ω 27 gennaio 1967
Oskar Fischinger

Oskar Fischinger

Animatore e pittore tedesco, autore di cortometraggi d'animazione astratta
α 22 giugno 1900
ω 31 gennaio 1967
Otis Redding

Otis Redding

Cantante soul statunitense
α 9 settembre 1941
ω 10 dicembre 1967
Primo Carnera

Primo Carnera

Pugile italiano
α 25 ottobre 1906
ω 29 giugno 1967
René Magritte

René Magritte

Pittore belga
α 21 novembre 1898
ω 15 agosto 1967
Robert Oppenheimer

Robert Oppenheimer

Fisico statunitense
α 22 aprile 1904
ω 18 febbraio 1967
Spencer Tracy

Spencer Tracy

Attore statunitense
α 5 aprile 1900
ω 10 giugno 1967
Vivien Leigh

Vivien Leigh

Attrice inglese
α 5 novembre 1913
ω 7 luglio 1967