Biografie

Joe Cocker

Joe Cocker
Joe Cocker nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Joe Cocker Discografia

Biografia

John Robert Cocker nasce il 20 maggio del 1944 a Sheffield, figlio di Harold e Madge. La sua prima esperienza come cantante in pubblico risale all'adolescenza: a dodici anni canta in compagnia di Victor, suo fratello più grande, e del suo gruppo skiffle. Nel 1960 Joe Cocker forma la sua prima band, i Cavaliers, insieme con tre amici. Dopo un anno, però, il gruppo si scioglie: lascia la scuola per diventare un apprendista tecnico del gas e contemporaneamente inseguire il sogno della musica.

Nel 1961 prende lo pseudonimo di Vance Arnold e suona con i Vance Arnold and the Avengers (il nome è una fusione di Vince Everett, personaggio di Elvis Presley in "Jailhouse Rock", e del cantante country Eddy Arnold). Il gruppo si esibisce soprattutto nei pub di Sheffield, suonando cover di Ray Charles e Chuck Berry. Nel 1963, però, ha l'opportunità di salire sul palco per aprire, al Sheffield City Hall, un concerto dei Rolling Stones. L'anno successivo Cocker firma un contratto come solista con la Decca, e pubblica il suo primo singolo: "I'll cry instead", una cover dei Beatles che si avvale della presenza di Jimmy Page e Big Jim Sullivan alle chitarre. Il singolo, tuttavia, si rivela un flop, e il contratto con la Decca, alla fine del 1964, non viene rinnovato.

A quel punto Joe forma il gruppo Joe Cocker's Big Blues, una band che tuttavia ottiene poca fortuna. Abbandonato per un anno il mondo della musica, torna a esibirsi con Chris Stainton, dando vita alla Grease Band. I concerti tenuti nei locali di Sheffield richiamano l'attenzione di Denny Cordell, produttore di Georgie Fame: Joe Cocker con lui registra il singolo "Majorine". Trasferitosi a Londra insieme con Stainton dopo aver sciolto la Grease Band, il cantante conquista il successo con il riarrangiamento di "With a little help from my friends", pezzo dei Beatles con cui ottiene la Top Ten nelle classifiche di vendita dei singoli in Gran Bretagna, arrivando addirittura al numero uno nel novembre del 1968.

Dopo un tour nel Regno Unito al seguito degli Who di Pete Townshend, Cocker e compagni attraversano l'oceano per esibirsi negli Stati Uniti nella primavera del 1969. Nel corso del viaggio americano, l'artista partecipa a diversi festival, inclusi il Newport Rock Festival e, soprattutto, Woodstock. Poco dopo Joe Cocker pubblica l'album "Joe Cocker", che contiene le canzoni dei Beatles "Something" e "She came in through the bathroom window". Il disco raggiunge l'undicesimo posto nelle classifiche statunitensi, mentre Joe partecipa, tra l'altro, al "The Ed Sullivan Show". Alla fine del 1969, intenzionato a non intraprendere un nuovo tour negli Usa, decide di sciogliere la Grease Band. E' tuttavia costretto a tornare in America per obblighi contrattuali, e così deve ricostituire in fretta e furia una nuova band. Assolda, quindi, oltre trenta musicisti, tra cui il pianista Leon Russell e la corista Rita Coolidge, dando vita ai Mad dogs and Englishmen, dall'omonima canzone di Noel Coward.

Benché il tour si riveli un successo (quasi 50 città attraversate, apprezzamenti su "Life" e su "Time"), esso si rivela alquanto stancante: Cocker inizia a bere alcolici in quantità eccessiva, e così nel maggio del 1970 la tournée viene interrotta. Dopo aver passato alcuni mesi a Los Angeles, torna a casa a Sheffield, dove viene accolto dalla sua famiglia, preoccupata per il suo deterioramento fisico e addirittura per la sua salute mentale. Nel 1972, dopo essere stato lontano dalla musica per quasi due anni, intraprende un nuovo tour con una band costituita da Chris Stainton. Si esibisce, tra l'altro, davanti a 10mila persone al Madison Square Garden di New York, ma anche a Milano e in Germania.

Nell'ottobre del 1972 viene arrestato in Australia, insieme con sei membri del suo entourage, dopo essere stato trovato in possesso di marijuana: la polizia federale gli concede 48 ore di tempo per abbandonare il Paese, tra le proteste dei fan. Poco dopo, Cocker cade in depressione, e inizia a fare uso di eroina; nel 1973 riesce a smettere, ma continua a bere alcolici pesantemente. Alla fine dell'anno torna comunque in studio di registrazione per "I can stand a little rain", il nuovo album che verrà pubblicato nell'agosto dell'anno successivo. Il disco ottiene recensioni positive, che tuttavia vengono annullate e penalizzate dalle performance live di Joe, sempre più scadenti a causa dei suoi problemi con l'alcol.

Nel gennaio del 1975 pubblica "Jamaica say you will", album che non conquista riscontri particolarmente positivi. Nel 1976, anno in cui si esibisce al "Saturday Night Live" insieme con John Belushi, Cocker ha un debito di 800mila dollari nei confronti della A&M Records, ed è sempre impegnato a sconfiggere l'alcolismo: riuscirà a farlo grazie all'aiuto del produttore Michael Lang. Negli anni Ottanta, Cocker continua a girare il mondo, ottenendo successo in Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Nel 1982 registra con Jennifer Warnes il duetto "Up where we belong", che entra nella colonna sonora del film "Ufficiale e gentiluomo": il brano conquista addirittura un Academy Award per la migliore canzone originale.

Poco dopo Cocker viene nuovamente arrestato, questa volta in Austria, dopo essersi rifiutato di salire sul palco a causa di un ritorno audio non adeguato prima di un concerto. Tornato immediatamente in libertà, dà alle stampe gli album "Civilized man" e "Cocker" (quest'ultimo dedicato alla madre Madge). Una delle canzoni contenute nel disco, "You can leave your hat on", fa parte della colonna sonora del film "Nove settimane e mezzo" (1986, con Kim Basinger e Mickey Rourke) e diventa una super hit mondiale, destinata ad essere associata innumerevoli volte a filmati di spogliarelli.

Nel 1987 il suo disco "Unchain my heart" viene candidato a un Grammy Award. Nel 1988 Joe Cocker si esibisce alla Royal Albert Hall, e compare nel "The Tonigth Show"; suona addirittura per il presidente George Bush l'anno successivo. Ai Brit Awards del 1993 l'artista viene candidato come Best British Male, mentre l'anno seguente apre il Woodstock '94. Nel 2002 ha la possibilità di cantare a Buckingham Palace, con l'accompagnamento di Brian May e Phil Collins, in occasione della commemorazione del Golden Jubilee di Elisabetta II, mentre cinque anni più tardi recita nel film "Across the universe". Sempre nel 2007, gli viene concessa l'onorificenza Obe (Ordine dell'Impero Britannico).

Joe Cocker muore a Crawford (in Colorado, negli USA) il 22 dicembre 2014 all'età di 70 anni, a causa di un carcinoma polmonare.

Frasi di Joe Cocker

6 fotografie

Foto e immagini di Joe Cocker

Video Joe Cocker

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Joe Cocker ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Joe Cocker nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Joe Cocker Discografia

14 biografie

Nati lo stesso giorno di Joe Cocker

Alberto Bergamini

Alberto Bergamini

Giornalista e politico italiano
α 1 giugno 1871
ω 22 dicembre 1962
Beatrix Potter

Beatrix Potter

Scrittrice inglese
α 28 luglio 1866
ω 22 dicembre 1943
George Eliot

George Eliot

Scrittrice inglese
α 22 novembre 1819
ω 22 dicembre 1880
Joe Strummer

Joe Strummer

Cantante e musicista inglese, The Clash
α 21 agosto 1952
ω 22 dicembre 2002
Samuel Beckett

Samuel Beckett

Scrittore e drammaturgo irlandese, premio Nobel
α 13 aprile 1906
ω 22 dicembre 1989
Adriano Galliani

Adriano Galliani

Manager italiano
α 30 luglio 1944
Ban Ki-moon

Ban Ki-moon

Politico sudcoreano
α 13 giugno 1944
Barry White

Barry White

Cantante statunitense
α 12 settembre 1944
ω 4 luglio 2003
Bruno Vespa

Bruno Vespa

Giornalista italiano
α 27 maggio 1944
Claudia Mori

Claudia Mori

Attrice, cantante e produttrice italiana
α 12 febbraio 1944
Daniel Pennac

Daniel Pennac

Scrittore francese
α 1 dicembre 1944
Danny DeVito

Danny DeVito

Attore statunitense
α 17 novembre 1944
Diana Ross

Diana Ross

Cantante statunitense
α 26 marzo 1944
Erno Rubik

Erno Rubik

Designer ungherese, inventore del Cubo
α 13 luglio 1944
Fausto Leali

Fausto Leali

Cantante italiano
α 29 ottobre 1944
George Lucas

George Lucas

Regista e produttore statunitense
α 14 maggio 1944
Gianfranco Ferrè

Gianfranco Ferrè

Stilista italiano
α 15 agosto 1944
ω 17 giugno 2007
Gianni Morandi

Gianni Morandi

Cantante e presentatore tv italiano
α 11 dicembre 1944
Gigi Riva

Gigi Riva

Calciatore italiano
α 7 novembre 1944
Jacqueline Bisset

Jacqueline Bisset

Attrice inglese
α 13 settembre 1944
Jeff Beck

Jeff Beck

Chitarrista inglese
α 24 giugno 1944
Jimmy Page

Jimmy Page

Chitarrista inglese, Led Zeppelin
α 9 gennaio 1944
Joe Frazier

Joe Frazier

Pugile statunitense
α 12 gennaio 1944
ω 7 novembre 2011
John Holmes

John Holmes

Pornodivo statunitense
α 8 agosto 1944
ω 13 marzo 1988
Marc Ouellet

Marc Ouellet

Cardinale e arcivescovo cattolico canadese
α 8 giugno 1944
Massimiliano Fuksas

Massimiliano Fuksas

Architetto italiano
α 9 gennaio 1944
Massimo Cacciari

Massimo Cacciari

Politico e filosofo italiano
α 5 giugno 1944
Maurizio Vandelli

Maurizio Vandelli

Cantante italiano
α 30 marzo 1944
Michael Douglas

Michael Douglas

Attore e produttore cinematografico statunitense
α 25 settembre 1944
Mino Reitano

Mino Reitano

Cantautore italiano
α 7 dicembre 1944
ω 27 gennaio 2009
Peter Tosh

Peter Tosh

Cantante e musicista giamaicano
α 9 ottobre 1944
ω 11 settembre 1987
Reinhold Messner

Reinhold Messner

Alpinista, esploratore e scrittore italiano
α 17 settembre 1944
Roby Facchinetti

Roby Facchinetti

Cantante e musicista italiano
α 1 maggio 1944
Rudolph Giuliani

Rudolph Giuliani

Politico statunitense
α 28 maggio 1944
Rutger Hauer

Rutger Hauer

Attore olandese
α 23 gennaio 1944
Steve Fossett

Steve Fossett

Aviatore ed avventuriero statunitense
α 22 aprile 1944
ω 3 settembre 2007
Tahar Ben Jelloun

Tahar Ben Jelloun

Scrittore marocchino
α 1 dicembre 1944
Terry Brooks

Terry Brooks

Scrittore statunitense
α 8 gennaio 1944
Tommie Smith

Tommie Smith

Ex atleta statunitense
α 6 giugno 1944
Uto Ughi

Uto Ughi

Violinista italiano
α 21 gennaio 1944
Vittorio Zucconi

Vittorio Zucconi

Giornalista italiano
α 16 agosto 1944
Vojislav Kostunica

Vojislav Kostunica

Politico serbo
α 24 marzo 1944
Mango

Mango

Cantautore italiano
α 6 novembre 1954
ω 7 dicembre 2014
Alfredo Di Stefano

Alfredo Di Stefano

Calciatore argentino e spagnolo
α 4 luglio 1926
ω 7 luglio 2014
Ariel Sharon

Ariel Sharon

Leader politico israeliano
α 27 febbraio 1928
ω 11 gennaio 2014
Cesare Segre

Cesare Segre

Filologo, semiologo e critico letterario italiano
α 4 aprile 1928
ω 16 marzo 2014
Claudio Abbado

Claudio Abbado

Direttore d'orchestra italiano
α 26 giugno 1933
ω 20 gennaio 2014
Eli Wallach

Eli Wallach

Attore statunitense
α 7 dicembre 1915
ω 24 giugno 2014
Gabriel Garcia Marquez

Gabriel Garcia Marquez

Scrittore colombiano
α 6 marzo 1927
ω 17 aprile 2014
Giorgio Faletti

Giorgio Faletti

Artista e scrittore italiano
α 25 novembre 1950
ω 4 luglio 2014
Lauren Bacall

Lauren Bacall

Attrice statunitense
α 16 settembre 1924
ω 13 agosto 2014
Lorin Maazel

Lorin Maazel

Direttore d'orchestra statunitense
α 6 marzo 1930
ω 13 luglio 2014
Louis Zamperini

Louis Zamperini

Atleta, militare ed eroe di guerra statunitense
α 26 gennaio 1917
ω 2 luglio 2014
Magda Olivero

Magda Olivero

Cantante lirica italiana, soprano
α 25 marzo 1910
ω 8 settembre 2014
Manlio Sgalambro

Manlio Sgalambro

Filosofo e scrittore italiano
α 9 dicembre 1924
ω 6 marzo 2014
Maria Luisa Spaziani

Maria Luisa Spaziani

Poetessa italiana
α 7 dicembre 1922
ω 30 giugno 2014
Nadine Gordimer

Nadine Gordimer

Scrittrice sudafricana, premio Nobel
α 20 novembre 1923
ω 13 luglio 2014
Paolo Salvati

Paolo Salvati

Pittore e artista italiano
α 22 febbraio 1939
ω 24 giugno 2014
Philip Seymour Hoffman

Philip Seymour Hoffman

Attore statunitense
α 23 luglio 1967
ω 2 febbraio 2014
Robin Williams

Robin Williams

Attore statunitense
α 21 luglio 1951
ω 11 agosto 2014
Rubin Carter

Rubin Carter

Ex pugile statunitense
α 6 maggio 1937
ω 20 aprile 2014
Virna Lisi

Virna Lisi

Attrice italiana
α 8 novembre 1936
ω 18 dicembre 2014
Vujadin Boskov

Vujadin Boskov

Ex calciatore e allenatore serbo
α 16 maggio 1931
ω 27 aprile 2014