Biografie

Jonas Salk

Jonas Salk
Jonas Salk nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Il 26 marzo 1953 Jonas Salk annuncia di avere scoperto il vaccino che sconfigge la poliomielite. In realtà, quello individuato da Salk non è il primo vaccino proposto: il primato spetta infatti al vaccino individuato dal virologo Hilary Koprowski, basato su un sierotipo di un virus vivo ma fragile, somministrato il 27 febbraio 1950 a un bambino di otto anni.

Il vaccino di Salk, invece, è formato da un virus inattivato e viene sviluppato all'Università di Pittsburgh nel 1952: esso si basa su un poliovirus inattivato chimicamente con formalina e coltivato in una coltura tissutale di rene di scimmia. Dopo due somministrazioni tramite iniezione, permette di sviluppare anticorpi protettivi in circa il 90% degli individui vaccinati; dopo tre dosi, invece, l'immunità rispetto a tutti e tre i sierotipi di poliovirus si registra nel 99% dei casi.

La poliomielite, fino al 1955 (anno in cui il vaccino di Salk verrà ufficialmente introdotto), rappresenta il problema di salute più grave nel dopoguerra negli Stati Uniti. I primi casi della malattia sono segnalati negli anni Trenta dell'Ottocento: da allora, la sua diffusione aumenta sempre più. Nel tempo, ci si rende conto che la trasmissione del virus avviene tramite le secrezioni della gola e del naso, oltre che attraverso le feci. Il virus si stabilisce inizialmente nell'intestino, per poi spostarsi al cervello e al midollo spinale: è per questo motivo che causa paralisi o problemi motori.

Tra il 1914 e il 1919 infermieri e medici statunitensi svolgono ispezioni nelle abitazioni per individuare i soggetti infetti: mentre i bambini malati vengono condotti in ospedale, i familiari sono sottoposti a quarantena. Nel 1916 la malattia compare in venti Stati, colpendo più di 27mila persone (oltre 9mila casi solo a New York). E' però solo nel 1921 che la poliomielite ottiene l'attenzione della popolazione, quando a esserne colpito è Franklin Delano Roosevelt, uomo politico destinato a diventare governatore di New York: a nemmeno quarant'anni, egli rimane gravemente paralizzato e costretto alla sedia a rotelle.

La ricerca contro la poliomielite entra nel vivo nel 1938, anno di nascita della National Foundation for Infantile Paralysis, a capo della quale c'è Basil O'Connor, ex consulente di Roosevelt. Nel 1952 si registra un'epidemia molto grave, che coinvolge circa 58mila persone: di queste, 3145 muoiono e 21269 rimangono invalide o paralizzate. La patologia, insomma, è preoccupante, anche perché colpisce soprattutto i bambini. Nel 1947 Jonas aveva accettato di lavorare alla Scuola di Medicina dell'ateneo di Pittsburgh; poco dopo, aveva iniziato un progetto che si avvaleva dei finanziamenti della National Foundation for Infantile Paralysis per stabilire quanti fossero esattamente i differenti tipi di virus della polio. Egli, così facendo, aveva potuto anche lavorare sullo sviluppo di un vaccino, e per questo motivo si era dedicato al progetto anima e corpo, insieme a un team di ricerca scelto da lui stesso.

Salk, studioso della polio da tempo, si era appassionato ancora di più alla causa nel momento in cui aveva scoperto che anche sua sorella aveva contratto la malattia. I test del vaccino coinvolgono 64mila impiegati scolastici, 20mila tra ufficiali della salute pubblica e medici e 220mila volontari; all'esperimento prendono parte un milione e 800mila bambini. Il 26 marzo 1953 arriva, infine, l'annuncio di Salk, che viene confermato due anni più tardi, il 12 aprile 1955, dal revisore dei risultati del test, il dottor Thomas Francis Junior, che assicura ufficialmente che il vaccino è efficace.

A dieci anni dalla morte di Roosevelt, nell'università del Michigan il dottor Francis spiega che il vaccino si è rivelato efficace in almeno l'ottanta per cento dei casi in undici Stati diversi. Salk riceve immediatamente onori dalla politica e la Casa Bianca organizza una cerimonia per conferirgli una medaglia presidenziale per indicarlo come benefattore dell'umanità. A suo nome vengono istituite otto borse di studio destinate a studenti di medicina; Jonas si vede assegnare, inoltre, la prima medaglia del Congresso degli Usa come Distinguished Civilian Service, oltre che una Presidential Citation. Nel 1960 lo scienziato fonderà a La Jolla, in California, il Salk Institute for Biological Studies, centro di ricerca medica e scientifica tuttora attivo.

Frasi di Jonas Salk

4 fotografie

Foto e immagini di Jonas Salk

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Jonas Salk ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Jonas Salk nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

10 biografie

Nati lo stesso giorno di Jonas Salk

Vespasiano

Vespasiano

Imperatore romano
α 17 novembre 9
ω 23 giugno 79
Helmut Newton

Helmut Newton

Fotografo tedesco
α 31 ottobre 1920
ω 23 giugno 2004
Peter Falk

Peter Falk

Attore statunitense
α 16 settembre 1927
ω 23 giugno 2011
Stefano Rodotà

Stefano Rodotà

Giurista e politico italiano
α 30 maggio 1933
ω 23 giugno 2017
Alec Guinness

Alec Guinness

Attore inglese
α 2 aprile 1914
ω 5 agosto 2000
Dylan Thomas

Dylan Thomas

Poeta, scrittore e drammaturgo gallese
α 27 ottobre 1914
ω 9 novembre 1953
Etty Hillesum

Etty Hillesum

Scrittrice olandese ebrea, testimone di guerra
α 15 gennaio 1914
ω 30 novembre 1943
Gino Bartali

Gino Bartali

Atleta italiano, ciclismo
α 18 luglio 1914
ω 5 maggio 2000
Giorgio Almirante

Giorgio Almirante

Politico italiano
α 27 giugno 1914
ω 22 maggio 1988
Joe DiMaggio

Joe DiMaggio

Campione di baseball statunitense
α 24 novembre 1914
ω 9 marzo 1999
Julio Cortázar

Julio Cortázar

Scrittore argentino
α 26 agosto 1914
ω 12 febbraio 1984
Luisa Ferida

Luisa Ferida

Attrice italiana
α 18 marzo 1914
ω 30 aprile 1945
Marguerite Duras

Marguerite Duras

Scrittrice e regista francese
α 4 aprile 1914
ω 3 novembre 1996
Octavio Paz

Octavio Paz

Poeta e scrittore messicano, premio Nobel
α 31 marzo 1914
ω 19 aprile 1998
Pietro Germi

Pietro Germi

Regista italiano
α 14 settembre 1914
ω 5 dicembre 1974
Renato Dulbecco

Renato Dulbecco

Scienziato italiano
α 22 febbraio 1914
ω 20 febbraio 2012
William Burroughs

William Burroughs

Scrittore statunitense
α 5 febbraio 1914
ω 4 agosto 1997
Alfred Eisenstaedt

Alfred Eisenstaedt

Fotografo tedesco
α 6 dicembre 1898
ω 24 agosto 1995
Bernie Cornfeld

Bernie Cornfeld

Uomo d'affari e noto truffatore
α 17 agosto 1927
ω 27 febbraio 1995
Bobby Riggs

Bobby Riggs

Tennista statunitense
α 25 febbraio 1918
ω 25 ottobre 1995
Dean Martin

Dean Martin

Attore statunitense
α 7 giugno 1917
ω 25 dicembre 1995
Edda Ciano Mussolini

Edda Ciano Mussolini

Figlia del Duce
α 1 settembre 1910
ω 9 aprile 1995
Emil Cioran

Emil Cioran

Filosofo rumeno
α 8 aprile 1911
ω 20 giugno 1995
Emmanuel Levinas

Emmanuel Levinas

Filosofo lituano
α 12 gennaio 1906
ω 25 dicembre 1995
Gilles Deleuze

Gilles Deleuze

Filosofo francese
α 18 gennaio 1925
ω 4 novembre 1995
Ginger Rogers

Ginger Rogers

Attrice e ballerina statunitense
α 16 luglio 1911
ω 25 aprile 1995
Hugo Pratt

Hugo Pratt

Fumettista italiano
α 15 giugno 1927
ω 20 agosto 1995
Juan Manuel Fangio

Juan Manuel Fangio

Pilota argentino
α 24 giugno 1911
ω 17 luglio 1995
Lana Turner

Lana Turner

Attrice statunitense
α 8 febbraio 1921
ω 29 giugno 1995
Mia Martini

Mia Martini

Cantante italiana
α 20 settembre 1947
ω 12 maggio 1995
Yitzhak Rabin

Yitzhak Rabin

Statista israeliano
α 1 marzo 1922
ω 4 novembre 1995