Biografie

Lorenzo Bini Smaghi

Lorenzo Bini Smaghi

Biografia

Lorenzo Bini Smaghi nasce il 29 novembre del 1956 a Firenze, discendente di una famiglia nobile di origini toscane e umbre (nel 1853 i Bini di Firenze lasciarono il proprio cognome in eredità agli Smaghi di Città della Pieve e Montepulciano), figlio di Maria Carla Mazzei e di Bino Bini Smaghi. Nel 1974 si diploma al liceo francese di Bruxelles, in Belgio, prima di iscriversi all'Università Cattolica di Lovanio - sempre in Belgio - dove si laurea in Economia nel 1978.

Due anni più tardi, presso la University of Southern California, negli Stati Uniti, ottiene un Master of Arts in Economia, cui segue poco dopo una laurea in Scienze Politiche all'Università di Bologna.

Le prime collaborazioni: la Banca d'Italia

Nel 1983 Bini Smaghi comincia a collaborare con la Banca d'Italia come economista nel settore internazionale del servizio studi; lascia tale incarico cinque anni più tardi, nel 1988, quando consegue un PhD presso l'Università di Chicago e viene scelto per guidare l'Ufficio italiano cambi e commercio internazionale del servizio studi della Banca d'Italia.

Nel 1998, scrive "L'euro" per Il Mulino, si sposa con Veronica De Romanis, economista (che gli darà due figli, Corso e Laudomia), e ottiene un ruolo di prestigio presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, divenendo dirigente generale della Direzione rapporti finanziari internazionali; nello stesso anno, collabora anche con l'Istituto monetario europeo alla guida della Divisione analisi e pianificazione.

Gli anni 2000

Nel 2000 scrive per Il Mulino "Chi ci salva dalla prossima crisi finanziaria", mentre per l'editore britannico Macmillan dà alle stampe "Open issues in European Central Banking". Nel 2005 Lorenzo Bini Smaghi lascia la Direzione rapporti finanziari internazionali ed entra a far parte del comitato esecutivo della Banca centrale europea, mentre a partire dall'anno successivo è presidente della Fondazione Palazzo Strozzi a Firenze.

Nel 2008, per Rizzoli scrive "Il paradosso dell'euro. Luci e ombre dieci anni dopo", e pochi mesi dopo "L'Euro" uscito per Il Mulino giunge alla quarta edizione.

La questione della richiesta di dimissioni

Nel giugno del 2011, Silvio Berlusconi - all'epoca Presidente del Consiglio - annuncia pubblicamente che il governo ha chiesto formalmente a Bini Smaghi di dimettersi dal consiglio Bce, in conseguenza della nomina di Mario Draghi a presidente dell'istituto: un evento che aveva portato a due i membri italiani del direttorio (composto in tutto da sei persone) e ridotto a zero (con l'uscita di scena di Jean-Claude Trichet) i membri francesi.

In particolare, il presidente francese Nicolas Sarkozy aveva acconsentito alla nomina di Draghi per il post-Trichet proprio a condizione che nel board venisse fatto entrare un francese. Bini Smaghi, tuttavia, rifiuta di dimettersi, sostenendo l'indipendenza dal potere politico della Bce e portando a supporto della propria tesi il fatto che i membri dell'istituto vengono scelti dagli Stati membri collettivamente e non in rappresentanza di uno Stato specifico.

Da parte sua, Bini Smaghi gode anche del parere fornito dall'ufficio legale della Bce, secondo il quale le dimissioni di un consigliere possono essere rassegnate solo per un atto volontario, e inoltre devono essere compensate dalla sua collocazione in una posizione in linea con il suo curriculum e il suo rango.

Si apre, quindi, una questione diplomatica tra l'Italia e la Francia, con Bini Smaghi che promette a Sarkozy di lasciare l'incarico non immediatamente, ma alla fine dell'anno. Per convincere l'economista toscano ad abbandonare la poltrona, Berlusconi gli propone di diventare presidente dell'autorità Antitrust, carica in scadenza nell'aprile successivo, e in seguito gli assicura il proprio sostegno nella corsa alla presidenza della Banca europea degli investimenti.

Sempre in quelle delicate settimane, si fa il nome di Lorenzo Bini Smaghi anche come possibile successore di Giulio Tremonti a capo del Ministero dell'Economia. La questione si trascina per diversi mesi, sino a quando - nel novembre del 2011 - il governo Berlusconi non ha più la maggioranza in Parlamento e cade: nel giro di pochi giorni, l'economista fiorentino annuncia finalmente le proprie dimissioni attraverso il sito Internet della Banca Centrale Europea.

Gli anni 2010

Nel gennaio del 2012 Bini Smaghi viene nominato visiting scholar ad Harvard; nello stesso periodo, è anche Senior Fellow presso l'Istituto affari internazionali. Nell'ottobre del 2012 viene eletto presidente di Snam (Società Nazionale Metanodotti, i cui principali azionisti sono Cdp Reti Srl ed Eni), mentre dall'ottobre del 2013 fa parte del consiglio di amministrazione di Morgan Stanley International come membro indipendente.

Dopo avere pubblicato "Morire di austerità" per Il Mulino, nel 2014 dà alle stampe - sempre per lo stesso editore - "33 false verità sull'Europa".

Frasi di Lorenzo Bini Smaghi

4 fotografie

Foto e immagini di Lorenzo Bini Smaghi

Video Lorenzo Bini Smaghi

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Lorenzo Bini Smaghi ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Lorenzo Bini Smaghi

Alain Ducasse

Alain Ducasse

Chef francese
α 13 settembre 1956
Alan Friedman

Alan Friedman

Giornalista economico e conduttore tv statunitense
α 30 aprile 1956
Andrea Pazienza

Andrea Pazienza

Fumettista italiano
α 23 maggio 1956
ω 17 giugno 1988
Andy Garcia

Andy Garcia

Attore cubano
α 12 aprile 1956
Antonello Colonna

Antonello Colonna

Chef italiano
α 1 gennaio 1956
Beppe Severgnini

Beppe Severgnini

Giornalista e scrittore italiano
α 26 dicembre 1956
Bjorn Borg

Bjorn Borg

Tennista svedese
α 6 giugno 1956
Carlo Urbani

Carlo Urbani

Medico italiano
α 19 ottobre 1956
ω 29 marzo 2003
Carrie Fisher

Carrie Fisher

Attrice statunitense
α 21 ottobre 1956
ω 27 dicembre 2016
Danny Boyle

Danny Boyle

Regista inglese
α 20 ottobre 1956
David Copperfield

David Copperfield

Illusionista statunitense
α 16 settembre 1956
Eric Roberts

Eric Roberts

Attore statunitense
α 18 aprile 1956
Gerry Scotti

Gerry Scotti

Presentatore TV e attore italiano
α 7 agosto 1956
Giacomo Poretti

Giacomo Poretti

Attore e comico italiano
α 26 aprile 1956
Gianna Nannini

Gianna Nannini

Cantante italiana
α 14 giugno 1956
Giobbe Covatta

Giobbe Covatta

Attore e comico italiano
α 11 giugno 1956
Giuliana De Sio

Giuliana De Sio

Attrice italiana
α 2 aprile 1956
Giuseppe Tornatore

Giuseppe Tornatore

Regista italiano
α 27 maggio 1956
Ivana Spagna

Ivana Spagna

Cantante italiana
α 16 dicembre 1956
Joe Satriani

Joe Satriani

Chitarrista statunitense
α 15 luglio 1956
Larry Bird

Larry Bird

Atleta statunitense, basket
α 7 dicembre 1956
Lars von Trier

Lars von Trier

Regista danese
α 30 aprile 1956
Laura Morante

Laura Morante

Attrice italiana
α 21 agosto 1956
Liam Brady

Liam Brady

Ex calciatore irlandese
α 13 febbraio 1956
Luca Barbareschi

Luca Barbareschi

Attore, presentatore tv e politico italiano
α 28 luglio 1956
Mahmoud Ahmadinejad

Mahmoud Ahmadinejad

Leader politico iraniano
α 28 ottobre 1956
Marina Fiordaliso

Marina Fiordaliso

Cantante italiana
α 19 febbraio 1956
Martina Navratilova

Martina Navratilova

Tennista ceca
α 18 ottobre 1956
Massimo Carlotto

Massimo Carlotto

Scrittore italiano
α 22 luglio 1956
Maurizio Gasparri

Maurizio Gasparri

Politico italiano
α 18 luglio 1956
Mel Gibson

Mel Gibson

Attore e regista statunitense naturalizzato australiano
α 3 gennaio 1956
Michael Connelly

Michael Connelly

Giornalista e scrittore statunitense
α 21 luglio 1956
Michele Alboreto

Michele Alboreto

Pilota F1 italiano
α 23 dicembre 1956
ω 25 aprile 2001
Miguel Bosé

Miguel Bosé

Cantante, attore, compositore ed ex ballerino spagnolo naturalizzato italiano
α 3 aprile 1956
Paolo Rossi

Paolo Rossi

Calciatore italiano
α 23 settembre 1956
Patricia Cornwell

Patricia Cornwell

Scrittrice statunitense
α 9 giugno 1956
Piero Chiambretti

Piero Chiambretti

Presentatore tv italiano
α 30 maggio 1956
Roberto Calderoli

Roberto Calderoli

Politico italiano
α 18 aprile 1956
Stefano Parisi

Stefano Parisi

Politico italiano
α 12 novembre 1956
Sugar Ray Leonard

Sugar Ray Leonard

Pugile statunitense
α 17 maggio 1956
Theresa May

Theresa May

Politica inglese
α 1 ottobre 1956
Tom Hanks

Tom Hanks

Attore statunitense
α 9 luglio 1956
Veronica Lario

Veronica Lario

Attrice italiana
α 19 luglio 1956