Biografie

Manu Chao

Manu Chao
Manu Chao nelle opere letterarie Film e DVD di Manu Chao Discografia

Biografia Spirito nomade e ribelle

Forse quando componeva le sue musiche chiuso nella sua stanzetta, sognava il successo, ma è improbabile che si immaginasse l'ampiezza internazionale assunta all'apice della sua carriera. Sta di fatto che Josè Manuel Thomas Artur Chao, prima di diventare conosciuto in tutto il mondo con lo pseudonimo di Manu Chao (ma per un periodo era conosciuto come Oscar Tramor), era un semplice strimpellatore di chitarra. Ora è invece è diventato la bandiera del movimento no-global, il simbolo canoro dei diseredati del mondo e di coloro che contestano l'attuale politica neoliberista che si va affermando nel globo e che, dal cui punto di vista, sta distruggendo il pianeta e impoverendo larghe fette della popolazione mondiale.

Un'icona come tante, all'interno del variegato universo contestatario, ma anche una responsabilità che questo simpatico personaggio, nato a Parigi il 21 giugno 1961 (la madre è di Bilbao mentre il padre è originario della Galizia), a volte sembra accogliere con un po' di timore. L'amore per gli sfruttati, gli emarginati e i perseguitati è comunque un'eredità di famiglia. Nella sua casa, il padre già dava ospitalità a molti rifugiati delle dittature sudamericane. Il piccolo Oscar aveva così l'occasione, fra una strimpellata e l'altra della misera chitarrina tirata giù dal muro della sala a cui i suoi l'avevano appesa come elemento decorativo, di ascoltare i discorsi di intellettuali e artisti fuggiti dalle loro terre.

Passano alcuni anni e il giovane Oscar, che ormai gli amici chiamano semplicemente Manu, inizia a farsi notare nell'ambiente musicale underground parigino suonando col gruppo rockabilly "Hot Pants", con i "Joint de Culasse" e con i "Los Carayos". Nel 1987 con l'aiuto del cugino Santi Casariego, già batterista degli "Hot Pants", realizza il sogno di mettere insieme un gruppo aperto a ogni stile musicale, dal rockabilly al reggae, dal rap allo ska, dalla salsa al flamenco. Fonda i "Mano negra", prendendo il nome da un gruppo anarchico andaluso e raccogliendo intorno a sé musicisti di origine spagnola, francese, nordafricana. Il risultato è rappresentato da sonorità inedite e alternative, soprattutto per le orecchie americane, abituate alla brodaglia insapore delle tipiche emittenti radiofoniche degli anni '80.

Grazie a coinvolgenti esibizioni dal vivo (il più delle volte gratuite, specialmente nelle aree più abbandonate delle periferie metropolitane francesi) e ad album particolarmente riusciti, come "Puta's fever" (1989), "King of the Bongo" (1991) "Casa Babylon" (1993), i Mano Negra riscuotono un successo che supera ogni aspettativa. La fortunata avventura col gruppo però termina nel 1994, "per esaurimento delle motivazioni originarie", come dirà Manu stesso. Dà quindi avvio ad un altro progetto: chiamare a raccolta vecchi e nuovi amici, trasferirsi tutti insieme in uno spazioso appartamento della Gran Via di Madrid e dar vita a un collettivo di musicisti. Il progetto si concretizza sotto il nome di "Radio Bemba" e all'inizio sembra dare buoni frutti.

Ma Manu, spirito nomade e ribelle, non riesce a star fermo. Saluta gli amici con un "arrivederci" e parte per una lunga peregrinazione che lo porterà a battere le polverose strade dell'Africa, prima, e dell'America Latina, poi.

Torna con uno zaino pieno di nastri sui quali ha registrato suoni, voci, racconti delle culture che ha incontrato durante il cammino. Chiama gli amici di sempre, più altri nuovi. Ognuno risponde alla chiamata portando con sé il proprio strumento. Si chiude in sala di registrazione insieme a loro e, in poco tempo, incide il suo primo disco da solista, "Clandestino" (1998), album in cui prevalgono i ritmi messicani, brasiliani o afrocubani, con canzoni cantate in varie lingue (spagnolo, inglese, portoghese e francese), che raccontano tutti i suoi vagabondaggi in musica. Doveva essere un album per pochi intimi, invece è diventato un successo planetario, frutto oltretutto più del passaparola che della solita accorta, martellante campagna di marketing.

Il successo si ripete con il secondo album solista, "Proxima estacion: Esperanza" (2001). La formula è la stessa del lavoro precedente, ma qui sembra maggiormente presente uno stato d'animo ottimista e festaiolo, anche se ovviamente non mancano le tirate contro il potere oppressore e la sofferenza degli esclusi. Il sentimento di Manu Chao verso i diseredati della Terra non è solo formale, ma anche concreto: come quella volta che si è recato in Chiapas per tenere un concerto per gli indios della comunità di Polho (vicini all'Esercito zapatista di liberazione nazionale). Fermato dalle forze dell'ordine, il povero Manu Chao è stato tenuto per alcune ore in camera di sicurezza dalla polizia messicana.

Rimesso in libertà in poco tempo, è tornato a cantare le sue canzoni, così colorate e gustose, davanti al pubblico che ama così tanto e da cui è così tanto ricambiato.

3 fotografie

Foto e immagini di Manu Chao

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Manu Chao ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Manu Chao nelle opere letterarie Film e DVD di Manu Chao Discografia

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Manu Chao

Enya

Enya

Cantante irlandese
α 17 maggio 1961
The Edge

The Edge

Chitarrista irlandese, U2
α 8 agosto 1961
Alba Parietti

Alba Parietti

Attrice e conduttrice tv italiana
α 2 luglio 1961
Alessandro Cecchi Paone

Alessandro Cecchi Paone

Giornalista e conduttore tv italiano
α 16 settembre 1961
Angelo D'Arrigo

Angelo D'Arrigo

Deltaplanista e ricercatore italiano
α 3 aprile 1961
ω 26 marzo 2006
Anna Oxa

Anna Oxa

Cantante italiana
α 28 aprile 1961
Barack Obama

Barack Obama

44° Presidente degli Stati Uniti d'America, premio Nobel
α 4 agosto 1961
Carl Lewis

Carl Lewis

Ex atleta statunitense
α 1 luglio 1961
Carlo Conti

Carlo Conti

Conduttore tv italiano
α 13 marzo 1961
Daniela Santanchè

Daniela Santanchè

Leader politico italiana
α 7 aprile 1961
Daniele Luttazzi

Daniele Luttazzi

Comico italiano
α 26 gennaio 1961
Daria Bignardi

Daria Bignardi

Conduttrice tv, giornalista e scrittrice italiana
α 14 febbraio 1961
Dennis Rodman

Dennis Rodman

Atleta, basket
α 13 maggio 1961
Diana Spencer

Diana Spencer

Principessa inglese
α 1 luglio 1961
ω 31 agosto 1997
Eddie Murphy

Eddie Murphy

Attore, comico e doppiatore statunitense
α 3 aprile 1961
Forest Whitaker

Forest Whitaker

Attore statunitense
α 15 luglio 1961
George Clooney

George Clooney

Attore statunitense
α 6 maggio 1961
Gianni Cuperlo

Gianni Cuperlo

Politico italiano
α 3 settembre 1961
Ilaria Alpi

Ilaria Alpi

Giornalista italiana, assassinata in Somalia
α 24 maggio 1961
ω 20 marzo 1994
Kelly Lang

Kelly Lang

Attrice statunitense (Beautiful)
α 25 luglio 1961
Larry Mullen Jr

Larry Mullen Jr

Musicista irlandese, batterista U2
α 31 ottobre 1961
Laura Boldrini

Laura Boldrini

Politica italiana
α 28 aprile 1961
Luca Zingaretti

Luca Zingaretti

Attore italiano
α 11 novembre 1961
Margaret Mazzantini

Margaret Mazzantini

Attrice e scrittrice italiana
α 27 ottobre 1961
Maria De Filippi

Maria De Filippi

Autrice e conduttrice tv italiana
α 5 dicembre 1961
Maurizio Landini

Maurizio Landini

Sindacalista italiano, Fiom
α 7 agosto 1961
Meg Ryan

Meg Ryan

Attrice statunitense
α 19 novembre 1961
Michael J. Fox

Michael J. Fox

Attore canadese
α 9 giugno 1961
Moana Pozzi

Moana Pozzi

Pornostar italiana
α 27 aprile 1961
ω 15 settembre 1994
Mr. Forest

Mr. Forest

Comico e presentatore tv italiano
α 22 febbraio 1961
Nadia Comaneci

Nadia Comaneci

Atleta, ginnasta rumena
α 12 novembre 1961
Nerio Alessandri

Nerio Alessandri

Imprenditore italiano
α 8 aprile 1961
Oscar Giannino

Oscar Giannino

Giornalista italiano
α 1 settembre 1961
Paolo Bonolis

Paolo Bonolis

Conduttore TV italiano
α 14 giugno 1961
Paolo Fox

Paolo Fox

Astrologo e personaggio tv italiano
α 5 febbraio 1961
Peter Jackson

Peter Jackson

Regista neozelandese
α 31 ottobre 1961
Pierre Cosso

Pierre Cosso

Attore francese
α 24 settembre 1961
Roberta Pinotti

Roberta Pinotti

Politica italiana
α 20 maggio 1961
Roberto Cotroneo

Roberto Cotroneo

Giornalista, scrittore e critico letterario italiano
α 10 maggio 1961
Roberto Giacobbo

Roberto Giacobbo

Giornalista, scrittore, conduttore e autore tv
α 12 ottobre 1961
Sigfrido Ranucci

Sigfrido Ranucci

Giornalista e conduttore tv italiano
α 24 agosto 1961
Stefano Belisari

Stefano Belisari

Cantante italiano, Elio e le Storie Tese
α 30 luglio 1961
Tim Roth

Tim Roth

Attore inglese
α 14 maggio 1961
Tom Ford

Tom Ford

Stilista e regista statunitense
α 27 agosto 1961
Vincent Gallo

Vincent Gallo

Regista e artista statunitense
α 11 aprile 1961
Walter Mazzarri

Walter Mazzarri

Allenatore di calcio italiano
α 1 ottobre 1961
Woody Harrelson

Woody Harrelson

Attore statunitense
α 23 luglio 1961
Wynton Marsalis

Wynton Marsalis

Compositore statunitense, trombettista jazz
α 18 ottobre 1961