Biografie

Maurizio Martina

Maurizio Martina
Maurizio Martina nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Maurizio Martina nasce il 9 settembre del 1978 a Calcinate, in provincia di Bergamo, in una famiglia di operai. Nei primi anni Novanta, da appassionato di teatro, dopo la morte di Paolo Borsellino si reca a Palermo e, insieme ai compagni, inscena uno spettacolo teatrale in cui viene rappresentato l'attentato che è costato la vita al magistrato. Maurizio veste i panni di un agente di scorta, e da quell'episodio trae spunto per il suo impegno civile.

Dopo avere ottenuto il diploma di maturità all'Istituto tecnico agrario di Bergamo, si laurea in Scienze Politiche. Avvicinatosi alla politica appena sedicenne con il Movimento degli studenti, viene eletto consigliere comunale a Mornico al Serio nel 1999, e tre anni più tardi è nominato segretario regionale della Sinistra Giovanile.

Maurizio Martina negli anni 2000

Entrato, come responsabile per il lavoro, nella segreteria nazionale della Sinistra Giovanile, nel 2004 viene scelto come segretario provinciale dei Democratici di Sinistra di Bergamo. Quindi, dopo essere entrato a far parte della segreteria regionale dei DS, nel 2006 assume l'incarico di segretario regionale, compito che viene confermato l'anno successivo con la nascita del Partito Democratico.

Nel 2009 Maurizio Martina viene confermato segretario regionale. Nel frattempo diventa responsabile nazionale per l'agricoltura della segreteria. L'anno successivo viene eletto consigliere regionale. Con questa carica fa parte della Commissione Attività Produttive e della Commissione Affari Istituzionali.

Gli anni 2010

Nel 2011 Maurizio Martina è primo firmatario della legge regionale che sancisce il taglio delle indennità, l'eliminazione dei vitalizi e la riduzione del trattamento di fine mandato per i consiglieri eletti. Nel maggio del 2013 viene scelto come sottosegretario alle politiche agricole, alimentari e forestali nel governo presieduto da Enrico Letta.

Al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali

L'anno successivo, con l'incarico di Presidente del Consiglio conferito a Matteo Renzi, Maurizio Martina diventa ministro per lo stesso settore.

Nel corso del suo mandato, si occupa di occupazione giovanile in agricoltura, di internazionalizzazione delle imprese e di semplificazione burocratica. Con il cosiddetto Piano 2 miliardi favorisce stanziamenti per investimenti nella filiera dell'agro-alimentare con lo scopo di incrementare la capacità produttiva delle aziende, incentivare la comparsa di start-up nel settore e migliorare la competitività sul mercato.

Con la legge 116/2014 (il decreto Competitività), invece, stabilisce una serie di interventi che rientrano nel piano Campolibero con particolare attenzione verso i giovani, a cui viene concessa la detrazione al 19% per l'affitto dei terreni. Inoltre, Martina introduce i mutui a tasso zero per chi ha meno di quarant'anni, con deduzioni Irap fino a più di 10mila euro e sgravio del costo del lavoro pari a un terzo per le assunzioni di giovani.

Sempre con questi interventi prevede la creazione del registro unico dei controlli, mentre vengono stabiliti crediti di imposta per gli investimenti al 40% e sgravi fiscali per la realizzazione di piattaforme di commercio elettronico per la vendita di prodotti agro-alimentari fino a un massimo di 50mila euro.

Successivamente il ministro Maurizio Martina stila anche il Piano Agricoltura 2.0, che si pone il traguardo ambizioso di far scomparire la burocrazia superflua, con l'istituzione della banca dei certificati online e dell'anagrafe unica, e la possibilità di inoltrare con un solo clic la domanda Pac.

A partire dal mese di luglio del 2014 il politico lombardo è presidente, nell'ambito del semestre di presidenza italiana di turno dell'Unione Europea, del Consiglio europeo dei Ministri dell'Agricoltura e della Pesca.

La seconda metà degli anni 2010

Nel 2015 è tra i politici più legati alla buona riuscita di Expo. Le sue attività in questo periodo lo vedono coinvolto in modo stretto con Coldiretti.

Nell'estate dello stesso anno è tra i promotori di Sinistra è cambiamento, una nuova corrente nata nel Partito Democratico che raggruppa esponenti del governo Renzi non renziani ma collocati più a sinistra: ne fanno parte, tra gli altri, il vicecapogruppo del Pd alla Camera Matteo Mauri, il presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano, la presidente del consiglio regionale della Campania Rosetta D'Amelio, il sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Basso De Caro e la compagna di Antonio Bassolino, Annamaria Carloni.

Più tardi, Martina è il primo firmatario della legge contro il caporalato, la 199/2016, che intende perseguire e prevenire lo sfruttamento in agricoltura del lavoro nero.

Il 12 dicembre del 2016, in seguito alle dimissioni di Matteo Renzi dall'incarico di premier e con il conferimento dell'incarico a Paolo Gentiloni, Martina viene confermato alla guida del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Nel 2017, in occasione della presentazione della mozione Renzi-Martina a Torino in vista delle elezioni del segretario del Partito Democratico, si candida a vice-segretario.

Per riassumere la parabola ascendente della bella carriera di Martina, Il Foglio, introducendo un'intervista (4 maggio 2017) lo racconta così:

Nessuno ricorda di aver sentito Maurizio Martina alzare la voce. Riflessivo, poco incline alle decisioni d'impulso, Martina si è fatto strada nel Pd partendo da Bergamo, la sua città, e arrivando a fare il segretario regionale nella stagione di Bersani. Poi il balzo a Roma e col governo Renzi la responsabilità del ministero dell'Agricoltura. Nessuno tra i suoi detrattori ma anche tra i suoi amici avrebbe immaginato un percorso così brillante, prima alla guida di Expo e poi come nume tutelare degli agricoltori italiani (in primis Coldiretti) nella salvaguardia del made in Italy. Sarà per il suo carattere incline al dialogo che Matteo Renzi l'ha scelto per passare dall'io al "noi". È così che, sulla scia delle vittoria alle primarie, Martina sarà il vicesegretario "inclusivo" del Pd.

Social network

Maurizio Martina è attivo su Twitter, con l'account maumartina, e anche su Facebook.

Frasi di Maurizio Martina

7 fotografie

Foto e immagini di Maurizio Martina

Video Maurizio Martina

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Maurizio Martina ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Maurizio Martina nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Maurizio Martina

Aldo Montano

Aldo Montano

Atleta italiano, scherma
α 18 novembre 1978
Alena Seredova

Alena Seredova

Modella e attrice ceca
α 21 marzo 1978
Alessandro Di Battista

Alessandro Di Battista

Politico italiano
α 4 agosto 1978
Alessia Mancini

Alessia Mancini

Showgirl italiana
α 23 giugno 1978
Amal Alamuddin

Amal Alamuddin

Avvocato libanese britanicca
α 3 febbraio 1978
Ashton Kutcher

Ashton Kutcher

Attore statunitense
α 7 febbraio 1978
Charlene Wittstock

Charlene Wittstock

Reale monegasca ed ex nuotatrice sudafricana
α 25 gennaio 1978
Didier Drogba

Didier Drogba

Calciatore ivoriano
α 11 marzo 1978
Eleonora Abbagnato

Eleonora Abbagnato

Ballerina italiana
α 30 giugno 1978
Elisabetta Canalis

Elisabetta Canalis

Showgirl, modella e attrice italiana
α 12 settembre 1978
Francesco Silvestre

Francesco Silvestre

Cantante italiano, Modà
α 17 febbraio 1978
Frank Lampard

Frank Lampard

Calciatore inglese
α 20 giugno 1978
Gennaro Gattuso

Gennaro Gattuso

Calciatore italiano
α 9 gennaio 1978
Gianluigi Buffon

Gianluigi Buffon

Calciatore italiano, portiere
α 28 gennaio 1978
James Franco

James Franco

Attore statunitense
α 19 aprile 1978
Josh Hartnett

Josh Hartnett

Attore statunitense
α 21 luglio 1978
Katie Holmes

Katie Holmes

Attrice statunitense
α 18 dicembre 1978
Katie Price

Katie Price

Modella inglese
α 22 maggio 1978
Kobe Bryant

Kobe Bryant

Atleta, campione di pallacanestro statunitense
α 23 agosto 1978
Laetitia Casta

Laetitia Casta

Modella e attrice francese
α 11 maggio 1978
Luca Argentero

Luca Argentero

Attore italiano
α 12 aprile 1978
Luca Pagano

Luca Pagano

Giocatore di Poker professionista
α 28 luglio 1978
Lucilla Agosti

Lucilla Agosti

Conduttrice tv italiana
α 8 settembre 1978
Maccio Capatonda

Maccio Capatonda

Attore, regista e comico italiano
α 2 agosto 1978
Magda Gomes

Magda Gomes

Modella e showgirl brasiliana
α 11 febbraio 1978
Manny Pacquiao

Manny Pacquiao

Pugile e politico filippino
α 17 dicembre 1978
Marco Bianchi

Marco Bianchi

Divulgatore, cuoco e personaggio tv italiano
α 22 settembre 1978
Marisa Miller

Marisa Miller

Top model statunitense
α 6 agosto 1978
Marta Cecchetto

Marta Cecchetto

Modella italiana
α 18 giugno 1978
Massimiliano Rosolino

Massimiliano Rosolino

Atleta italiano, nuoto
α 11 luglio 1978
Matteo Maffucci

Matteo Maffucci

Cantante italiano, Zero Assoluto
α 28 maggio 1978
Matthew Bellamy

Matthew Bellamy

Cantante e musicista inglese, Muse
α 9 giugno 1978
Nicole Scherzinger

Nicole Scherzinger

Cantante statunitense
α 29 giugno 1978
Paolo Ruffini

Paolo Ruffini

Attore, comico e conduttore tv
α 26 novembre 1978
Rachel McAdams

Rachel McAdams

Attrice canadese
α 17 novembre 1978
Rani Mukerji

Rani Mukerji

Attrice indiana
α 21 marzo 1978
Simone Di Pasquale

Simone Di Pasquale

Ballerino italiano
α 27 febbraio 1978
Vanessa Incontrada

Vanessa Incontrada

Attrice e conduttrice tv spagnola
α 24 novembre 1978
Virginia Raggi

Virginia Raggi

Avvocato e politica italiana
α 18 luglio 1978
Zoe Saldana

Zoe Saldana

Attrice statunitense
α 19 giugno 1978