Biografie

Oscar Pistorius

Oscar Pistorius
Oscar Pistorius nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Oscar Pistorius nasce a Pretoria, Sudafrica, il giorno 22 novembre 1986. Nell'albero genealogico c'è un po' di Italia: il nonno della madre era infatti un italiano emigrato in Kenya. Oscar nasce con una grave malformazione agli arti inferiori, senza talloni, situazione che costringe i medici ad amputare al bambino, all'età di soli undici mesi, entrambi i piedi. In età adolescenziale non gli viene però preclusa la possibilità di praticare sport: durante gli anni del liceo pratica il rugby e la pallanuoto, poi dopo un infortunio gli viene consigliata l'atletica leggera per motivi di riabilitazione. Sceglierà poi di dedicarsi completamente a questa disciplina.

Oscar Pistorius corre grazie a particolari protesi, denominate "cheetah flex feet", che gli permettono di avere un ottimo equilibrio, anche in curva. Le prime lame che sostituiscono i piedi le costruisce da sé ricavandole dalle pale degli elicotteri. Poi passa alla fibra di carbonio. Oggi le sue protesi hanno un costo di circa 30.000 euro e sono costruite con materiali di progettazione spaziale.

Il primo appuntamento ufficiale di rilievo arriva nel 2004 quando partecipa alle Paralimpiadi di Atene. A diciassette anni vince la medaglia di bronzo sulla distanza dei 100 metri; vince poi un oro sui 200, battendo gli statunitensi Marlon Shirley e Brian Frasure, atleti amputati singoli più quotati di Pistorius.

Fin dal 2005 esprime il desiderio di poter correre assieme e contro i normodotati alle Olimpiadi di Pechino del 2008. Avanza una richiesta formale alla IAAF (International Association of Athletics Federations) ma l'organismo il 13 gennaio 2008 respinge la richiesta, sostenendo, dopo alcuni test effettuati presso l'università di biomeccanica di Colonia, che "un atleta che utilizzi queste protesi ha un vantaggio meccanico dimostrabile (più del 30%) se confrontato con qualcuno che non usi le protesi".

Pistorius aveva ottenuto però un parizale successo quando nel giugno del 2007, gli organizzatori del Golden Gala di Roma lo avevano ammesso per competere coi normodotati nella gara dei 400 metri. E' il 13 luglio 2007 quando Oscar Pistorius gareggia nello Stadio Olimpico di Roma per il gruppo B del Golden Gala, ottenendo la seconda posizione.

Nell'udienza del maggio 2008 il Tas (Tribunale arbitrale dello sport) di Losanna discute l'appello del velocista sudafricano decretando che può andare ai Giochi di Pechino: Pistorius però non vince la sfida di ottenere il tempo minimo per partecipare alle Olimpiadi.

Vince comunque la medaglia d'oro alle Paralimpiadi di Pechino nei 100 metri, nei 200 metri e nei 400 metri.

Soprannominato "The fastest thing on no legs", Pistorius detiene il record del mondo per amputati, su tutte e tre le distanze su cui corre.

Dopo diversi anni, il sogno olimpico di Oscar Pistorius si tramuta in realtà in occasione dei Giochi di Londra 2012: a venticinque anni l'atleta sudafricano è il primo atleta paralimpico nella storia dei Giochi Olimpici a partecipare a una gara, nello specifico la staffetta 4 x 400.

Nel giorno di San Valentino del 2013 vive un dramma: credendo si tratti di un ladro introdotto in casa furtivamente Oscar Pistorius uccide la fidanzata con un colpo di pistola. Reeva Steenkamp, modella sudafricana molto nota, muore tragicamente ancora prima di aver compiuto 30 anni: Oscar viene accusato di omicidio.

Frasi di Oscar Pistorius

5 fotografie

Foto e immagini di Oscar Pistorius

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Oscar Pistorius ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Oscar Pistorius nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Oscar Pistorius

Mondo Marcio

Mondo Marcio

Rapper italiano
α 1 dicembre 1986
Lady Gaga

Lady Gaga

Pop star statunitense
α 28 marzo 1986
Eder

Eder

Calciatore italiano
α 15 novembre 1986
Alessandra Amoroso

Alessandra Amoroso

Cantante italiana
α 12 agosto 1986
Alessandra Mastronardi

Alessandra Mastronardi

Attrice italiana
α 18 febbraio 1986
Chiara Galiazzo

Chiara Galiazzo

Cantante italiana
α 12 agosto 1986
Claudio Marchisio

Claudio Marchisio

Calciatore italiano
α 19 gennaio 1986
Cristina Chiabotto

Cristina Chiabotto

Conduttrice tv, showgirl e modella italiana
α 15 settembre 1986
Daniele Bongiovanni

Daniele Bongiovanni

Pittore italiano
α 11 aprile 1986
Dylan Dog

Dylan Dog

Indagatore dell'incubo
α 26 settembre 1986
Ellie Goulding

Ellie Goulding

Cantante inglese
α 30 dicembre 1986
Irina Shayk

Irina Shayk

Top model russa
α 6 gennaio 1986
Keeley Hazell

Keeley Hazell

Modella inglese
α 18 settembre 1986
Lana Del Rey

Lana Del Rey

Cantautrice e modella statunitense
α 21 giugno 1986
Lindsay Lohan

Lindsay Lohan

Attrice statunitense
α 2 luglio 1986
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

Politico italiano
α 6 luglio 1986
Megan Fox

Megan Fox

Attrice statunitense
α 16 maggio 1986
Melissa Satta

Melissa Satta

Showgirl tv italiana
α 7 febbraio 1986
Mia Ceran

Mia Ceran

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 15 novembre 1986
Nancy Coppola

Nancy Coppola

Cantante italiana
α 21 luglio 1986
Rafael Nadal

Rafael Nadal

Tennista spagnolo
α 3 giugno 1986
Robert Pattinson

Robert Pattinson

Attore inglese
α 13 maggio 1986
Usain Bolt

Usain Bolt

Atleta giamaicano
α 21 agosto 1986
Veridiana Mallmann

Veridiana Mallmann

Modella e showgirl brasiliana
α 13 giugno 1986