Biografie

Paola Cortellesi

Paola Cortellesi
Paola Cortellesi nelle opere letterarie Film e DVD di Paola Cortellesi

Biografia Impossibile resistere

Nata a Roma il 24 novembre 1973, Paola Cortellesi inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo alla giovanissima età di tredici anni: nella trasmissione "Indietro tutta" di Renzo Arbore - che per le innovazioni che ha saputo apportare costituisce una pietra miliare nella storia della tv italiana - è sua la voce brasiliana della celeberrima canzone "Cacao Meravigliao".

Conclusi gli studi al liceo scientifico, inizia a frequentare la facoltà di Lettere con indirizzo 'Spettacolo', ma il richiamo del palcoscenico è più forte e dopo pochi esami Paola abbandona a malincuore gli studi.

La sua prima significativa esperienza teatrale è "Compagnia di Guerra", di Lucilla Lupaioli, del 1995. L'anno seguente Paola Cortellesi è in scena con gli spettacoli "Roberto Zucco", per le regia di F. Cruciani, e "Bianca Snow", di M. Caprara. Poi nel 1997 è la volta de "L'uomo che inventò la televisione", di E. Vaime, per la regia di P. Garinei, e "Festival nazionale dei nuovo tragici", di Pietro De Silva.

Il suo talento pare già eccellere e nella stagione 1997/98 debutta in TV su RaiDue con la trasmissione "Macao", dove Paola Cortellesi interpreta "l'argentina". Le partecipazioni successive - "La posta del cuore", con Sabina Guzzanti e "Teatro 18", con Serena Dandini - fanno conoscere al pubblico televisivo le sue doti di attrice.

Nel 2000 il successo che merita arriva collaborando con i mostri sacri della Gialappa's Band, su Italia 1, con le trasmissione "Mai dire gol" e "Mai dire Grande Fratello". Daria Bignardi, Mapi oltre a numerose riuscitissime imitazioni di cantanti italiane e straniere (Giorgia, Carmen Consoli, Britney Spears, Amy Stuart, Ivana Spagna, Cher, Alicia Keys, Fiorella Mannoia...), rendono celebre il nome di Paola Cortellesi.

Nel 2001 dopo aver ripetuto e ribadito le sue straordinarie doti di interprete e attrice comica con "Mai dire gol", Paola Cortellesi passa a RaiDue ed eredita la conduzione di "Libero", il noto programma TV di scherzi telefonici lanciato dall'inesauribile Teo Mammucari. Il successo del programma si ripete, in parte per la sua formula naturale, ma indubbiamente anche perchè la nuova conduttrice non fa rimpiangere il predecessore: Paola, senza far mancare esibizioni canore o recitative, tipiche del suo bagaglio artistico, si dimostra abile improvvisatrice e condutrice.

L'anno seguente torna ad essere la colonna portante di "Mai dire Grande Fratello" e "Mai dire Domenica": uno dei personaggi più riusciti è Letizia "Titty" Moratti, parodia del Ministro della Pubblica Istruzione. E se a qualcuno rimaneva ancora qualche dubbio sulle sue qualità, Paola Cortellesi li scioglie conducendo con prove egregie la prima serata del sabato sera di RaiUno, con "Uno di noi", al fianco del sempreverde Gianni Morandi e di Lorella Cuccarini.

Nel frattempo non dimentica il teatro: dal 1998 al 2003 collabora con il regista Furio Andreotti partecipando a numerosi spettacoli: "Troppo tempo", "Cose che capitano", "Umane gesta", "L'iradiddio", "Yard Gal", "Ancora un attimo".

Dopo aver condotto insieme a Cluadio Amendola nel 2003 l'annuale concerto-evento del 1° Maggio, Paola Cortellesi viene chiamata come co-conduttrice del Festival di Sanremo 2004, con Simona Ventura e Gene Gnocchi: le sue interpretazioni e le sue gag sono fenomenali. Nello stesso anno le viene affidata la trasmissione "Nessundorma", su RaiTre, la prima trasmissione tutta sua (è comunque affiancata dall'attore Riccardo Rossi): purtroppo però, forse complice la fascia oraria notturna, non raccoglie il successo sperato.

Come si addice ad un'artista a tutto tondo quale Paola, anche il mondo del cinema reclama la sua presenza: recita in "Un amore grandissimo" e "Amarsi può darsi" nel 1999, per la egia di Alberto Taraglio. Nel 2000 è nel cast di "Chiedimi se sono felice", del trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Poi la vediamo nelle pellicole "Bell'amico" (2000, di Luca D'ascanio), "A cavallo della tigre" (2001, di Carlo Mazzacurati), "Passato prossimo" (2002, di Mariasole Tognazzi), "Il posto dell'anima" (2002, di Riccardo Milani), "Senza Freni" (2003, di Felice Farina, con Claudio Amendola).

A Natale 2004 Paola Cortellesi è protagonista del nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo "Tu la conosci Claudia?" (nel cast anche Ottavia Piccolo).

Poi si dedica al teatro e per il suo primo monologo, "Gli ultimi saranno ultimi", riceve il Premio E.T.I. e il Premio della Critica 2006 come migliore interprete. Debutta nel 2007 nella fiction tv italiana interpretando il personaggio di Maria Montessori.

Nel 2008 riceve la nomination al David di Donatello come miglior attrice non protagonista per il film "Piano, solo" (2007) di Riccardo Milani. Nel mese di novembre torna in televisione con lo show "Non perdiamoci di vista", one-woman show di cinque puntate in diretta su Rai Tre.

Nell'autunno 2010 viene data la notizia che Paola Cortellesi sostituisce in tv Vanessa Incontrada a Zelig, su Canale 5, affiancando Claudio Bisio. Il debutto alla conduzione arriva nel mese di gennaio 2011.

All'inizio di ottobre del 2011 si unisce in matrimonio con il regista Riccardo Milani.

Frasi di Paola Cortellesi

4 fotografie

Foto e immagini di Paola Cortellesi

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Paola Cortellesi ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Paola Cortellesi nelle opere letterarie Film e DVD di Paola Cortellesi

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Paola Cortellesi

Caparezza

Caparezza

Cantautore e rapper italiano
α 9 ottobre 1973
Adriana Volpe

Adriana Volpe

Conduttrice tv italiana
α 31 maggio 1973
Alessandra Moretti

Alessandra Moretti

Politica italiana
α 24 giugno 1973
Alessandro Preziosi

Alessandro Preziosi

Attore italiano
α 19 aprile 1973
Carla Ruocco

Carla Ruocco

Politica italiana
α 28 luglio 1973
Christian Vieri

Christian Vieri

Calciatore italiano
α 12 luglio 1973
Cristina Zavalloni

Cristina Zavalloni

Cantante italiana
α 21 novembre 1973
Eva Herzigova

Eva Herzigova

Modella ceca
α 10 marzo 1973
Fabio Cannavaro

Fabio Cannavaro

Calciatore italiano
α 13 settembre 1973
Federica Mogherini

Federica Mogherini

Politica italiana
α 16 giugno 1973
Federico Pizzarotti

Federico Pizzarotti

Politico italiano
α 7 ottobre 1973
Filippa Lagerback

Filippa Lagerback

Showgirl e conduttrice tv svedese
α 21 settembre 1973
Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi

Calciatore italiano
α 9 agosto 1973
Geppi Cucciari

Geppi Cucciari

Attrice e conduttrice tv italiana
α 18 agosto 1973
Giancarlo Fisichella

Giancarlo Fisichella

Pilota F1 italiano
α 14 gennaio 1973
Giò Di Tonno

Giò Di Tonno

Cantante italiano
α 5 agosto 1973
Giorgio Pasotti

Giorgio Pasotti

Attore italiano ed ex campione di arti marziali
α 22 giugno 1973
Giovanni Vernia

Giovanni Vernia

Comico italiano
α 23 agosto 1973
Heidi Klum

Heidi Klum

Top model tedesca
α 1 giugno 1973
Ilaria D'Amico

Ilaria D'Amico

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 30 agosto 1973
Ines Sastre

Ines Sastre

Attrice e modella spagnola
α 21 novembre 1973
Javier Zanetti

Javier Zanetti

Calciatore argentino
α 10 agosto 1973
Jerzy Dudek

Jerzy Dudek

Calciatore polacco, portiere
α 23 marzo 1973
Loris Capirossi

Loris Capirossi

Campione di motociclismo italiano
α 4 aprile 1973
Marco Materazzi

Marco Materazzi

Calciatore italiano
α 19 agosto 1973
Mariastella Gelmini

Mariastella Gelmini

Politica italiano
α 1 luglio 1973
Matteo Salvini

Matteo Salvini

Politico italiano
α 9 marzo 1973
Monica Lewinsky

Monica Lewinsky

Psicologa statunitense
α 23 luglio 1973
Roberta Lombardi

Roberta Lombardi

Politica italiana, M5S
α 15 agosto 1973
Salvo Sottile

Salvo Sottile

Giornalista e scrittore italiano
α 31 gennaio 1973
Simona Bonafé

Simona Bonafé

Politica italiana
α 12 luglio 1973
Vincent Candela

Vincent Candela

Calciatore francese
α 24 ottobre 1973