Biografie

Scarlett Von Wollenmann

Scarlett Von Wollenmann
Scarlett Von Wollenmann nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Scarlett Von Wollenmann Discografia

Biografia

Scarlett Von Wollenmann è una ex cantante britannica, celebre soprattutto a cavallo tra gli anni '80 e '90. Un incidente dalle conseguenze gravissime l'ha poi costretta su una sedia a rotelle. Nasce a Lucerna, in Svizzera, il 27 febbraio 1962, figlia di Eduard, diplomatico e professore universitario svizzero e di Maxine, giornalista, scrittrice e pittrice inglese. Dotata di una voce di una voce intensa, spiritual inizia la sua carriera giovanissima. A soli quattordici anni si esibisce nei locali di Londra.

La prima metà degli anni '80

Nel 1982 pubblica il suo primo album "Wild Obsessions" per la Jet Record. Tra i brani inclusi troviamo "Warm Love", "Hypnotised", "Un Coeur Perdue". Nel 1984 pubblica "Sad Songs On The Radio" per l'etichetta Lamborghini. Sempre in quell'anno "Ventilation" per la RCA.

All'attività di cantante solista, Scarlett Von Wollenmann alterna quella di vocalist per importanti cantanti inglesi. Tra questi spiccano Boy George e Sal Paradise. Fa parte dei Living In A Box, prima, e dei Kissing The Pink. E' sua la voce della hit One Step. E' autrice di brani e collabora alla stesura di numerosi pezzi con il batterista dei Sector 27, suo amico personale, Martin Red Broad. Molti dei pezzi restano però inediti. Tra i brani scritti con Red, troviamo "Let the Day".

La seconda metà degli anni '80

Nel 1986 al seguito dei Kissing The Pink arriva in Italia dove conosce Giovanni Scialpi che la convince a restare per lavorare insieme. Nel 1987 insieme a Scialpi, Franco Migliacci e Red Broad riscrive la canzone "Let the Day", che nella versione italiana diventa "Pregherei".

Nel 1988 partecipa insieme a Scialpi al Festivalbar. Vincono la manifestazione proprio con il brano "Pregherei". E' di fatto la canzone più nota con la quale è conosciuta in Italia.

Scarlett Von Wollenmann partecipa poi come vocalist all'album "Un Morso e Via" di Scialpi. Tra i brani cui presta la sua voce troviamo: "Dal Cielo In Giù", "Da Bambino", "Tutti Trucchi", "Porca La Miseria","Uno Di Noi". All'album segue una fortunata tournée in Italia. Inizia il sodalizio con Franco Migliacci e diverse collaborazioni artistiche che la portano a cantare con Gianni Morandi e Riccardo Cocciante.

Gli anni '90

Nel frattempo si dedica con successo anche alla musica dance, sia come interprete sia come autrice di pezzi. Canta con Billy Preston in "Heroes", con i Dance Or Die in "The Galaxy of Love", con i Dilemma in "In Spirit" ed ancora con Elvio Moratto in "Radar System".

Nel 1991 scrive in collaborazione con Pino Donaggio, Vito Pallavicino e Bruno Ventura due brani: "This Love Of Mine" e "Cin Cin" che entrano a far parte della colonna sonora del film di Gene Saks "Tchin Tchin", uscito negli Stati Uniti con il titolo di "A Fine Romance". Il film è interpretato da Marcello Mastroianni e Julie Andrews.

Nel 1992 partecipa al Festivalbar con la canzone "Coprimi", di cui è anche autrice. Ne incide poi la versione inglese "Cover Me". Collabora in seguito con diversi artisti italiani. Scrive la canzone "Cambia Pelle" per Mietta. Il brano dà anche il titolo all'album del 1994 della cantante pugliese.

Sempre nel 1994 duetta con Riccardo Cocciante nel brano "Io Vivo Per Te" inserito nel album "Un Uomo Felice".

Scarlett Von Wollenmann e l'incidente

La vita di Scarlett cambia drammaticamente nel 1995. In una sera di novembre, a Roma, un incidente stradale mette fine alla sua carriera di cantante. Nell'incidente Scarlett Von Wollenmann riporta diversi traumi: la frattura di tre vertebre cervicali con interessamento del midollo la costringono su una sedia a rotelle.

Segue un lungo periodo di silenzio e di riabilitazione presso una clinica svizzera a Nottwill. Cocciante si ricorda di lei e con l'aiuto dell'Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) e dell'allora segretario Maurizio Scelli, la convince a fare un viaggio a Lourdes con la speranza di farla cantare davanti a migliaia di ammalati. Ci riesce. Da allora inizia quella che la stessa Scarlett chiama come la sua "seconda vita".

Ha modo poi di dichiarare:

Se un anno fa qualcuno mi avesse detto che avrei avuto soltanto un quarto dei problemi che sopporto oggi avrei risposto: meglio morire.

Invece, ad un certo punto dentro di te succede qualcosa. Non so cosa: la fede, l'amore, la speranza, Dio. Direttamente dalla tua anima viene fuori una forza straordinaria. E capisci che anche questa è la vita, che devi andare avanti. Perché se sono rimasta in vita ci sarà un motivo.

Non parlate della mia musica, delle mie canzoni, se tornerò a cantare... non è importante. Fate invece capire che i giovani che vivono questi drammi, che non devono più stare nascosti in casa. Devono essere aiutati. Bisogna insegnare ai parenti, agli amici come prendersi cura di loro. Ma al tempo stesso fate capire che sono persone normali.

Così Scarlett Von Wollenmann racconta la sua sofferenza:

Sono paraplegica, tetraplegica, incompleta. Soffro. Per lenire i miei dolori ho provato di tutto: dall'aspirina alla morfina. Ma io non mi arrendo. Non dobbiamo arrenderci. Lavoro, mi faccio coraggio, penso positivo. Non posso fare diversamente perché per la prima volta nella mia vita, in questa guerra, sono davvero sola. E quando uno è solo che deve combattere. E vincere.

Per alcuni anni, finché le sue condizioni lo permettono, Scarlett collabora con l'Unitalsi impegnandosi in progetti benefici.

Alla fine degli anni '90 canta l'Inno dell'Unitalsi "Corri Treno", composto dal Maestro Leonardo De Amicis. L'11 febbraio del 2000 partecipa al Concerto del Giubileo degli Ammalati cantando davanti a Papa Giovanni Paolo II.

L'ultima apparizione di Scarlett Von Wollenmann in Italia sul piccolo schermo risale alla fine degli anni '90, nel programma "I Fatti Vostri".

Negli anni seguenti si trasferisce a Londra, dove vive e affronta coraggiosamente le sue battaglie quotidiane.

Frasi di Scarlett Von Wollenmann

11 fotografie

Foto e immagini di Scarlett Von Wollenmann

Video Scarlett Von Wollenmann

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Scarlett Von Wollenmann ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Scarlett Von Wollenmann nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Scarlett Von Wollenmann Discografia

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Scarlett Von Wollenmann

Scialpi

Scialpi

Cantante italiano
α 14 maggio 1962
Alain Robert

Alain Robert

Scalatore e arrampicatore urbano francese
α 7 agosto 1962
Alberto Angela

Alberto Angela

Paleoantropologo e Conduttore TV italiano
α 8 aprile 1962
Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini

Politica italiana
α 30 dicembre 1962
Anna Maria Barbera

Anna Maria Barbera

Attrice e comica italiana
α 15 gennaio 1962
Anthony Kiedis

Anthony Kiedis

Cantante statunitense, Red Hot Chili Peppers
α 1 novembre 1962
Axl Rose

Axl Rose

Cantante rock statunitense
α 6 febbraio 1962
Baz Luhrmann

Baz Luhrmann

Regista australiano
α 17 settembre 1962
Biagio Izzo

Biagio Izzo

Attore italiano
α 13 novembre 1962
Billy Beane

Billy Beane

Dirigente sportivo statunitense
α 29 marzo 1962
Bruno Barbieri

Bruno Barbieri

Chef italiano
α 12 gennaio 1962
Chuck Palahniuk

Chuck Palahniuk

Scrittore statunitense
α 21 febbraio 1962
Cristiano De André

Cristiano De André

Cantautore italiano
α 29 dicembre 1962
David Fincher

David Fincher

Regista statunitense
α 28 agosto 1962
David Foster Wallace

David Foster Wallace

Scrittore statunitense
α 21 febbraio 1962
ω 12 settembre 2008
Dean Karnazes

Dean Karnazes

Atleta statunitense, ultra-maratoneta
α 23 agosto 1962
Demi Moore

Demi Moore

Attrice statunitense
α 11 novembre 1962
Elena Sofia Ricci

Elena Sofia Ricci

Attrice italiana
α 29 marzo 1962
Ferran Adrià

Ferran Adrià

Chef spagnolo
α 14 maggio 1962
Gabriele Oriali

Gabriele Oriali

Ex calciatore italiano
α 25 novembre 1962
Jim Carrey

Jim Carrey

Attore canadese
α 17 gennaio 1962
Jodie Foster

Jodie Foster

Attrice e regista statunitense
α 19 novembre 1962
Jon Bon Jovi

Jon Bon Jovi

Cantante e musicista statunitense
α 2 marzo 1962
Jordan Belfort

Jordan Belfort

Noto truffatore statunitense
α 9 luglio 1962
Kirk Hammett

Kirk Hammett

Chitarrista statunitense, Metallica
α 18 novembre 1962
Licia Colò

Licia Colò

Conduttrice TV italiana
α 7 luglio 1962
Luca Carboni

Luca Carboni

Cantautore italiano
α 12 ottobre 1962
Manuel Valls

Manuel Valls

Politico francese di origine spagnola
α 13 agosto 1962
Margherita Buy

Margherita Buy

Attrice italiana
α 15 gennaio 1962
Maria Grazia Cutuli

Maria Grazia Cutuli

Giornalista italiana, assassinata in Afghanistan
α 26 ottobre 1962
ω 19 novembre 2001
Massimo Giletti

Massimo Giletti

Conduttore tv italiano
α 18 marzo 1962
Massimo Giannini

Massimo Giannini

Giornalista e conduttore tv italiano
α 6 febbraio 1962
Massimo Bottura

Massimo Bottura

Chef italiano
α 30 settembre 1962
Michel Petrucciani

Michel Petrucciani

Pianista jazz francese
α 28 dicembre 1962
ω 6 gennaio 1999
Nicolás Maduro

Nicolás Maduro

Politico venezuelano
α 23 novembre 1962
Paolo Belli

Paolo Belli

Cantante italiano
α 21 marzo 1962
Paolo Longo

Paolo Longo

Pianista jazz e compositore italiano
α 19 luglio 1962
Pasquale Petrolo

Pasquale Petrolo

Attore, comico, autore e conduttore tv italiano
α 27 agosto 1962
Piero Pelù

Piero Pelù

Cantante italiano
α 10 febbraio 1962
Ralph Fiennes

Ralph Fiennes

Attore e regista inglese
α 22 dicembre 1962
Riccardo Rossi

Riccardo Rossi

Attore e personaggio tv italiano
α 24 ottobre 1962
Stefano Gabbana

Stefano Gabbana

Stilista e imprenditore italiano, fondatore di Dolce e Gabbana
α 14 novembre 1962
Tom Cruise

Tom Cruise

Attore statunitense
α 3 luglio 1962
Vincenzo Di Michele

Vincenzo Di Michele

Scrittore e giornalista italiano
α 23 settembre 1962
Vinny Paz

Vinny Paz

Ex pugile statunitense
α 16 dicembre 1962