Biografie

Simona Bonafé

Simona Bonafé
Simona Bonafé nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Simona Bonafé nasce il 12 luglio del 1973 a Varese. Dopo avere frequentato l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, iscritta alla facoltà di Scienze Politiche, si trasferisce in provincia di Firenze, a Scandicci, dove lavora come giornalista e collabora con numerose testate, tra le quali "Europa", per cui cura la pagina di approfondimento dedicata alla Toscana, e "Il Corriere di Firenze".

I primi passi in politica

Nel 2002 si iscrive alla Margherita; l'anno seguente entra a far parte dell'esecutivo fiorentino del partito, per poi entrare nella direzione provinciale e quindi essere nominata componente dell'assemblea federale. Nel giugno del 2004 Simona Bonafé è membro della Giunta del Comune di Scandicci, per il quale ricopre il ruolo di assessore all'Ambiente.

Viene confermata alle elezioni successive, quelle del 2009, dopo le quali ottiene le deleghe alle Pari Opportunità, all'Arredo Urbano e Interventi di Riqualificazione Urbana, alle Politiche Ambientali, Parchi e Verde Pubblico e alla Promozione Turistica e Valorizzazione delle Produzioni Collinari.

Nello staff di Renzi

Nel 2012, in occasione delle primarie per il centro-sinistra, è una delle tre coordinatrici della campagna elettorale di Matteo Renzi, al fianco di Sara Biagiotti e di Maria Elena Boschi.

L'impegno a livello nazionale

L'anno successivo si candida per il Partito Democratico alle elezioni politiche: eletta deputata nella Circoscrizione Lombardia 2, lascia la carica di assessore a Scandicci. Proclamata deputata il 5 marzo del 2013, il 19 marzo si iscrive ufficialmente al gruppo parlamentare del Pd, mentre il 7 maggio viene nominata componente della VII Commissione (Cultura, Scienza e Istruzione).

Nel Parlamento italiano

Nel corso della sua esperienza in Parlamento, presenta come co-firmataria la proposta di legge per il contrasto dell'omofobia e per la transfobia e quella relativa al divieto della pubblicità dei giochi d'azzardo. Sempre come co-firmataria, a maggio presenta una proposta di legge riguardante la prevenzione delle discriminazioni degli studenti e la loro integrazione nella scuola dell'obbligo e una proposta relativa all'abolizione dei rimborsi per le spese elettorali dei movimenti e dei partiti politici affiancata dall'introduzione di un credito di imposta per i contributi in denaro volontari.

Molto attiva alla Camera, Simona Bonafé firma anche proposte di legge per la disciplina delle unioni civili e per l'assistenza delle persone con gravi disabilità prive di sostegno da parte della famiglia.

Il 13 gennaio del 2014 abbandona la VII Commissione ed entra nella X (Attività Produttive, Commercio e Turismo). Pochi giorni dopo è una dei firmatari delle proposte di legge per la valorizzazione della ricerca indipendente e per l'introduzione nel codice penale dell'articolo 580 bis dedicato al reato di istigazione a pratiche alimentari connesse con la bulimia, l'anoressia o altri disturbi.

Tra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio si attiva in Parlamento anche per la promozione di forme semplificate e flessibili di telelavoro, per l'istituzione nella scuola primaria della figura professionale dell'educatore motorio-sportivo e per la disciplina e le agevolazioni fiscali dell'impresa sociale.

Simona Bonafé, tuttavia, non sempre è presente in Parlamento: è assente, per esempio, in occasione dei voti chiave relativi al divorzio breve, al Decreto Lavoro Poletti - Jobs Act, al decreto su droghe e farmaci off label, alle dimissioni di Dario Nardella e al decreto vigilanza Bankitalia, oltre che in occasione della fiducia sul Piano Casa 2014.

Vota a favore, tra l'altro, del decreto anti-femminicidio, del Decreto Salva Pubblica Amministrazione, del decreto Ilva, dello svuota-carceri, dell'abolizione del finanziamento pubblico diretto ai partiti, delle norme in materia di diffamazione, del Salva Roma 3, del Ddl Svuota Province, del Piano Casa 2014, della rappresentanza di genere alle elezioni europee, della modifica del 416-ter relativo allo scambio elettorale politico-mafioso e del decreto Destinazione Italia.

Voto contrario arriva, invece, per la mozione di sfiducia del ministro Anna Maria Cancellieri e per l'Italicum (pregiudiziali di merito).

Le elezioni Europee del 2014

Nel maggio del 2014 Simona Bonafé è capolista del Pd nella Circoscrizione Italia centrale (che include il Lazio, le Marche, l'Umbria e la Toscana) per le elezioni europee: ottiene 288.238 preferenze e risulta la candidata che in una singola circoscrizione ha conquistato il maggior numero di voti in Italia.

Frasi di Simona Bonafé

5 fotografie

Foto e immagini di Simona Bonafé

Video Simona Bonafé

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Simona Bonafé ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Simona Bonafé nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

16 biografie

Nati lo stesso giorno di Simona Bonafé

Caparezza

Caparezza

Cantautore e rapper italiano
α 9 ottobre 1973
Adriana Volpe

Adriana Volpe

Conduttrice tv italiana
α 31 maggio 1973
Alessandra Moretti

Alessandra Moretti

Politica italiana
α 24 giugno 1973
Alessandro Preziosi

Alessandro Preziosi

Attore italiano
α 19 aprile 1973
Carla Ruocco

Carla Ruocco

Politica italiana
α 28 luglio 1973
Carlo Calenda

Carlo Calenda

Dirigente d'azienda e politico italiano
α 9 aprile 1973
Christian Vieri

Christian Vieri

Calciatore italiano
α 12 luglio 1973
Cristina Zavalloni

Cristina Zavalloni

Cantante italiana
α 21 novembre 1973
Eva Herzigova

Eva Herzigova

Modella ceca
α 10 marzo 1973
Fabio Cannavaro

Fabio Cannavaro

Calciatore italiano
α 13 settembre 1973
Federica Mogherini

Federica Mogherini

Politica italiana
α 16 giugno 1973
Federico Pizzarotti

Federico Pizzarotti

Politico italiano
α 7 ottobre 1973
Filippa Lagerback

Filippa Lagerback

Showgirl e conduttrice tv svedese
α 21 settembre 1973
Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi

Calciatore italiano
α 9 agosto 1973
Geppi Cucciari

Geppi Cucciari

Attrice e conduttrice tv italiana
α 18 agosto 1973
Giancarlo Fisichella

Giancarlo Fisichella

Pilota F1 italiano
α 14 gennaio 1973
Giò Di Tonno

Giò Di Tonno

Cantante italiano
α 5 agosto 1973
Giorgio Pasotti

Giorgio Pasotti

Attore italiano ed ex campione di arti marziali
α 22 giugno 1973
Giovanni Vernia

Giovanni Vernia

Comico italiano
α 23 agosto 1973
Heidi Klum

Heidi Klum

Top model tedesca
α 1 giugno 1973
Ilaria D'Amico

Ilaria D'Amico

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 30 agosto 1973
Ines Sastre

Ines Sastre

Attrice e modella spagnola
α 21 novembre 1973
Javier Zanetti

Javier Zanetti

Calciatore argentino
α 10 agosto 1973
Jerzy Dudek

Jerzy Dudek

Calciatore polacco, portiere
α 23 marzo 1973
Loris Capirossi

Loris Capirossi

Campione di motociclismo italiano
α 4 aprile 1973
Marco Materazzi

Marco Materazzi

Calciatore italiano
α 19 agosto 1973
Mariastella Gelmini

Mariastella Gelmini

Politica italiano
α 1 luglio 1973
Matteo Salvini

Matteo Salvini

Politico italiano
α 9 marzo 1973
Monica Lewinsky

Monica Lewinsky

Psicologa statunitense
α 23 luglio 1973
Paola Cortellesi

Paola Cortellesi

Attrice e conduttrice tv italiana
α 24 novembre 1973
Roberta Lombardi

Roberta Lombardi

Politica italiana, M5S
α 15 agosto 1973
Salvo Sottile

Salvo Sottile

Giornalista e scrittore italiano
α 31 gennaio 1973
Vincent Candela

Vincent Candela

Calciatore francese
α 24 ottobre 1973