Biografie

Sonia Gandhi

Sonia Gandhi
Sonia Gandhi nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Missioni di famiglia

Sonia Gandhi, all'anagrafe italiana Edvige Antonia Albina Maino, nasce a Lusiana, in provincia di Vicenza, il 9 dicembre del 1946. Donna influente della politica indiana, Presidente del Partito del Congresso Indiano, secondo la rivista Forbes nel 2007 inserita tra le dieci donne più potenti del mondo, Sonia Gandhi è nata e cresciuta in Italia, da genitori veneti: Stefano e Paola Maino.

Nel 1949, quando Sonia ha appena tre anni, la sua famiglia deve trasferirsi per motivi di lavoro ad Orbassano, nei pressi di Torino. In questi primi anni, a segnare profondamente la sua educazione è la scuola cattolica romana a cui la iscrivono i genitori: un istituto gestito dall'Ordine dei Salesiani.

Negli anni della gioventù, Sonia Gandhi ben presto si appassiona alle lingue e comincia a studiare presso una scuola per interpreti, imparando l'inglese, il francese e il russo.

La svolta della sua vita si ha intorno agli anni '60, in Inghilterra. Qui la giovane Sonia conosce Rajiv Gandhi, il futuro primo ministro dell'India, figlio di Indira Gandhi e nipote di Jawaharlal Nehru. Il rampollo di questa antica famiglia così importante per la storia del paese del Mahatma Gandhi, in quegli anni frequenta l'Università di Cambridge, mentre la sua futura moglie studia inglese alla Lennox School, scuola di lingue per stranieri.

Il 28 febbraio del 1968, Rajiv Gandhi sposa Sonia. Il matrimonio è di rito aconfessionale semplice e si tiene nel giardino di Safdarjang Road, a Cambridge. Secondo le cronache, la giovane moglie di origini venete sceglie di indossare un "sari rosa" di cotone che Nehru avrebbe filato in carcere: lo stesso capo indossato da Indira Gandhi per il suo matrimonio. Trasferitasi in India con il marito Rajiv, continua a studiare, stando al fianco del proprio uomo il quale si prepara a fare il suo ingresso ufficiale nella politica indiana. Nel frattempo, consegue un diploma in conservazione dei dipinti a olio del Museo Nazionale di Nuova Delhi.

Il 1983 è un anno importante per Sonia Gandhi. Per assecondare la carriera politica di Rajiv e mettere a tacere l'opposizione, che non vede di buon occhio il matrimonio di un Gandhi con una donna occidentale, Sonia rinuncia alla cittadinanza italiana, il 27 aprile del 1983, circa quindici anni dopo la sua unione con Rajiv. Tre giorni dopo, il 30 aprile del 1983, diventa a tutti gli effetti una cittadina dell'India.

L'anno dopo, il marito diventa primo ministro indiano, per il Partito del Congresso, nel 1984. Nello stesso anno, la madre Indira, viene assassinata da una delle sue guardie del corpo, di etnia Sikh. Rajiv Gandhi guida lo stato indiano fino al 1989. Il 21 maggio del 1991, a Sriperumbudur, pochi giorni prima delle nuove elezioni generali che avrebbero potuto sancire il suo riscatto politico, il marito di Sonia Gandhi viene ucciso. Secondo le ipotesi più accreditate, l'attentatore è anche lui appartenente alla setta dei Sikh. Altre considerazioni invece, portano ad un commando delle Tigri Tamil, l'organizzazione militare clandestina che lotta per l'indipendenza dei tamil dello Sri Lanka.

A questo punto il partito comincia a fare il nome di Sonia Gandhi perché sia lei a prendere in mano la guida politica del paese, per continuare la tradizione "dinastica" del Partito del Congresso che ha sempre visto alla sua guida un membro della famiglia Nehru-Gandhi. Tuttavia lei rifiuta, ritirandosi a vita privata. Questo almeno fino al 1998, quando finalmente decide di varcare la soglia della politica indiana, assumendo la guida dell'Indian National Congress. Lo stile e il temperamento è quello della tradizione politica della famiglia Gandhi-Nehru: Sonia sa come guidare grandi folle e conquista la fiducia dei suoi elettori.

Per le elezioni del maggio del 2004 si fa il suo nome per una possibile candidatura alla carica di primo ministro, a seguito della vittoria del partito per il rinnovo della Lok Sabha, la camera bassa del parlamento indiano. Sonia Gandhi viene votata all'unanimità per condurre un governo di coalizione composto da diciannove partiti. Pochi giorni dopo l'esito elettorale però, la Gandhi declina la sua candidatura: gran parte della classe politica indiana non la vede di buon occhio, soprattutto gli oppositori, per il fatto di non essere una nativa dell'India e per non parlare in modo fluente la lingua hindi. È lei stessa a proporre Manmohan Singh al suo posto, ex ministro delle finanze del governo uscente di Narasimha Rao.

Accettato dalla coalizione, Singh diventa il primo ministro indiano, il 22 maggio del 2004. Nella stessa consultazione, viene eletto al parlamento indiano anche il figlio di Sonia, Rahul Gandhi, di cui la sorella Priyanka aveva curato la campagna elettorale.

Il 28 maggio 2005 Sonia Gandhi diventa presidente del Partito del Congresso Indiano, la prima forza politica del paese. È la terza donna non indiana ad ottenere questa carica, dopo Annie Beasant e Nelli Sengupta. Inoltre, è anche il quinto membro della famiglia Nehru a guidare il partito.

Nel 2009, alle elezioni generali la coalizione guidata dal suo partito, che si chiama UPA (United Progressive Alliance), vince ancora e ottiene il mandato per formare un nuovo governo, sempre sotto la guida del ministro uscente, Manmohan Singh.

Frasi di Sonia Gandhi

3 fotografie

Foto e immagini di Sonia Gandhi

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Sonia Gandhi ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Sonia Gandhi nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

12 biografie

Nati lo stesso giorno di Sonia Gandhi

Cher

Cher

Attrice e cantante statunitense
α 20 maggio 1946
Arrigo Sacchi

Arrigo Sacchi

Allenatore italiano
α 1 aprile 1946
Bill Clinton

Bill Clinton

42° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 19 agosto 1946
Bob Beamon

Bob Beamon

Atleta statunitense, campione storico del salto in lungo
α 29 agosto 1946
Bon Scott

Bon Scott

Cantante scozzese, AC/DC
α 9 luglio 1946
ω 19 febbraio 1980
Caterina Caselli

Caterina Caselli

Ex cantante e manager discografica italiana
α 10 aprile 1946
David Lynch

David Lynch

Regista statunitense
α 20 gennaio 1946
David Gilmour

David Gilmour

Musicista inglese, Pink Floyd
α 6 marzo 1946
Diane Keaton

Diane Keaton

Attrice e regista statunitense
α 5 gennaio 1946
Donald Trump

Donald Trump

45° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 14 giugno 1946
Dori Ghezzi

Dori Ghezzi

Cantante italiana
α 30 marzo 1946
Fabio Capello

Fabio Capello

Allenatore italiano
α 18 giugno 1946
Freddie Mercury

Freddie Mercury

Cantante e musicista inglese, Queen
α 5 settembre 1946
ω 24 novembre 1991
George Best

George Best

Calciatore irlandese
α 22 maggio 1946
ω 25 novembre 2005
George W. Bush

George W. Bush

43° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 6 luglio 1946
Gianni Versace

Gianni Versace

Stilista italiano
α 2 dicembre 1946
ω 15 luglio 1997
Ida Di Benedetto

Ida Di Benedetto

Attrice italiana
α 3 giugno 1946
Il Bikini

Il Bikini

Costume da bagno
α 5 luglio 1946
John Woo

John Woo

Regista cinese
α 1 maggio 1946
José Carreras

José Carreras

Tenore spagnolo
α 5 dicembre 1946
Julian Barnes

Julian Barnes

Scrittore inglese
α 19 gennaio 1946
Katia Ricciarelli

Katia Ricciarelli

Soprano italiana
α 18 gennaio 1946
L' Unesco

L' Unesco

Istituzione intergovernativa
α 4 novembre 1946
L' UNICEF

L' UNICEF

Organizzazione umanitaria
α 11 dicembre 1946
La Repubblica Italiana

La Repubblica Italiana

Stato
α 2 giugno 1946
Leo Gullotta

Leo Gullotta

Attore italiano
α 9 gennaio 1946
Michele Placido

Michele Placido

Attore e regista italiano
α 19 maggio 1946
Moni Ovadia

Moni Ovadia

Attore, regista, scrittore e cantante italiano
α Anno 1946
Nicola Piovani

Nicola Piovani

Compositore italiano
α 26 maggio 1946
Oliver Stone

Oliver Stone

Regista statunitense
α 15 settembre 1946
Patti Smith

Patti Smith

Cantante statunitense
α 30 dicembre 1946
Riccardo Cocciante

Riccardo Cocciante

Cantante, cantautore, compositore e musicista italiano
α 20 febbraio 1946
Robert Mapplethorpe

Robert Mapplethorpe

Fotografo statunitense
α 4 novembre 1946
ω 9 marzo 1989
Stefania Sandrelli

Stefania Sandrelli

Attrice italiana
α 5 giugno 1946
Steven Spielberg

Steven Spielberg

Regista e produttore statunitense
α 18 dicembre 1946
Susan Sarandon

Susan Sarandon

Attrice statunitense
α 4 ottobre 1946
Syd Barrett

Syd Barrett

Musicista inglese, Pink Floyd
α 6 gennaio 1946
ω 11 luglio 2006
Sylvester Stallone

Sylvester Stallone

Attore statunitense
α 6 luglio 1946
Ted Bundy

Ted Bundy

Serial killer statunitense
α 24 novembre 1946
ω 24 gennaio 1989
Timothy Dalton

Timothy Dalton

Attore britannico
α 21 marzo 1946
Tommy Lee Jones

Tommy Lee Jones

Attore statunitense
α 15 settembre 1946
Uri Geller

Uri Geller

Sensitivo israeliano
α 20 dicembre 1946
Vince Papale

Vince Papale

Atleta statunitense, football americano
α 9 febbraio 1946