Biografie

Wilhelm Conrad Röntgen

Wilhelm Conrad Röntgen
Wilhelm Conrad Röntgen nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Uno sguardo attraverso gli oggetti

Wilhelm Conrad Röntgen nasce il 27 marzo del 1845 a Lennep, nella regione del Basso Reno, in Germania. Fisico di enorme levatura, ha legato per sempre il suo nome all'invenzione dei cosiddetti "Raggi X", scoperti l'8 novembre del 1985 e talvolta designati, in ambito scientifico, anche con l'espressione di "Raggi Röntgen". L'importante scoperta gli ha dato la possibilità di aggiudicarsi nel 1901 il Premio Nobel per la fisica.

Unico figlio di un mercante di stoffe, il futuro fisico tedesco ben presto si trasferisce in Olanda, luogo di nascita di sua madre, Charlotte Constanze Frowein, nativa di Amsterdam. Intorno al 1948 infatti, quando il piccolo Wilhelm ha solo tre anni, la famiglia si sposta ad Apeldoorn, in Olanda.

Il futuro scienziato viene iscritto al collegio "Martinus Herman van Doorn", dove muovi i primi passi nello studio, mostrando però quasi esclusivamente un interesse e un'attitudine per la natura, prediligendo la campagna e le foreste. Durante la sua esperienza scolastica, rivela anche ben presto la propria capacità di realizzare e progettare particolari invenzioni meccaniche, caratteristica che non abbandonerà mai, nemmeno in età adulta.

Nel 1862 poi, entra in una scuola tecnica di Utrecht, dalla quale dopo alcuni mesi viene espulso, in quanto accusato di aver prodotto una caricatura di una delle insegnanti, la quale si scoprirà non essere stata realizzata da Röntgen. Ad ogni modo, tre anni dopo, è all'Università di Utrecht, intento a cominciare lo studio di quella che sarà la sua vera e unica materia: la fisica. Tuttavia, non riesce ad ottenere le credenziali necessarie per accedere a questo ambito accademico e così, sempre nello stesso anno, il 1865, si trasferisce al Politecnico di Zurigo, come studente di ingegneria meccanica.

Nel 1868, Wilhelm Conrad Röntgen si laurea in ingegneria e, l'anno dopo, diventa assistente di fisica a Würzburg, dove ha modo di seguire Kundt, suo docente di fisica, il quale lo avvia al lavoro in laboratorio. In questo particolare periodo Röntgen compie attenti studi sul comportamento della materia, portando avanti un lavoro di ricerca molto prezioso e contando sull'aiuto di validi docenti e ricercatori. È inoltre il primo studioso in grado di dimostrare, con un termometro fatto in casa, che è più facile riscaldare l'aria umida che l'aria secca.

Nel 1874, il futuro Nobel viene nominato professore senza cattedra di fisica teorica nella città di Strasburgo, per poi diventare, nel 1879, professore titolare a Giessen. Nel frattempo diventa anche professore presso l'Accademia di Agricoltura Hohenheim nella regione del Württemberg.

Il 1888 è una data molto importante per Röntgen, il quale succede ufficialmente al docente Kohlrausch come direttore dell'Istituto di fisica di Würzburg, prospera cittadina nella quale abita insieme con sua moglie, Bertha, con cui condivide un appartamento collegato al suo laboratorio scientifico. È una località molto amata dal fisico, che dimostra di desiderare fortemente, avendo rifiutato nemmeno un paio di anni prima analoghe posizioni presso gli atenei di Jena e di Utrecht.

A Würzburg, Röntgen ritrova colleghi del valore di Helmholtz e Lorenz, con cui si impegna negli studi che, nel 1985, lo portano a individuare i cosiddetti "Raggi X". Il fisico parte dall'osservazione dei fenomeni che accompagnano il passaggio di una corrente elettrica attraverso un gas di pressione estremamente bassa, traendo spunto dai precedenti lavori effettuati da studiosi come Julius Plucker, Sir William Crookes, Heinrich Hertz e il fisico Philipp von Lenard, le cui attività si erano concentrate essenzialmente sui così denominati raggi catodici e sulle loro proprietà.

Partendo da questi ultimi tipi di raggi, Röntgen ne individua un genere nuovo e totalmente differente, che studia e approfondisce per anni, fino alla consacrazione ricevuta nel 1901, con il Premio Nobel per la fisica. Tre settimane dopo la notte dell'8 novembre del 1895, giorno della grande scoperta, fatti i dovuti accertamenti del caso, il fisico diffonde la notizia della sua individuazione scientifica la quale, da quel momento in poi, permetterà alla scienza di poter vedere attraverso gli oggetti e, soprattutto, dentro il corpo umano. Con questa rivelazione, arriva anche la fama in tutto il mondo, che lega il suo nome a questa importantissima scoperta scientifica.

Nel 1899 intanto, rifiuta un'offerta per la cattedra di Fisica dalla prestigiosa Università di Lipsia, ma decide di accettare quella che gli offre, l'anno dopo, l'ateneo di Monaco di Baviera, su richiesta speciale del governo bavarese. Qui, Röntgen succede ad Eugen von Lommel e vi rimane per il resto della sua vita.

Marito di Josephine Bertha Ludwig, con la quale non ha figli, lo scienziato decide di adottare la figlia di suo fratello quando questa ha l'età di sei anni.

Wilhelm Conrad Röntgen muore a Monaco di Baviera il 10 febbraio del 1923, a causa di un carcinoma dell'intestino.

Aforismi di Wilhelm Conrad Röntgen

3 fotografie

Foto e immagini di Wilhelm Conrad Röntgen

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Wilhelm Conrad Röntgen ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Wilhelm Conrad Röntgen nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Wilhelm Conrad Röntgen

Montesquieu

Montesquieu

Filosofo, giurista e letterato francese
α 18 gennaio 1689
ω 10 febbraio 1755
Dave Van Ronk

Dave Van Ronk

Cantautore folk statunitense
α 30 giugno 1936
ω 10 febbraio 2002
Ernesto Teodoro Moneta

Ernesto Teodoro Moneta

Giornalista e patriota italiano, premio Nobel
α 20 settembre 1833
ω 10 febbraio 1918
Honoré Daumier

Honoré Daumier

Artista caricaturista francese
α 26 febbraio 1808
ω 10 febbraio 1879
Papa Pio XI

Papa Pio XI

Pontefice della Chiesa Cattolica italiano
α 31 maggio 1857
ω 10 febbraio 1939
Amedeo I di Spagna

Amedeo I di Spagna

Monarca italiano
α 30 maggio 1845
ω 18 gennaio 1890
Georg Cantor

Georg Cantor

Matematico tedesco
α 3 marzo 1845
ω 6 gennaio 1918
Gustave Eiffel

Gustave Eiffel

Ingegnere francese
α 15 dicembre 1832
ω 28 dicembre 1923
Joaquín Sorolla

Joaquín Sorolla

Pittore spagnolo
α 27 febbraio 1863
ω 10 agosto 1923
Katherine Mansfield

Katherine Mansfield

Scrittrice neozelandese
α 14 ottobre 1888
ω 9 ottobre 1923
Pancho Villa

Pancho Villa

Rivoluzionario e guerrigliero messicano
α 5 giugno 1878
ω 20 luglio 1923
Raymond Radiguet

Raymond Radiguet

Scrittore e poeta francese
α 18 giugno 1903
ω 12 dicembre 1923
Warren G. Harding

Warren G. Harding

29° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 2 novembre 1865
ω 2 agosto 1923