Biografie

René Lacoste

René Lacoste
René Lacoste nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Le lacrime degli avversari del coccodrillo

Jean-René Lacoste nasce a Parigi, il 2 luglio del 1904. Grande tennista, più volte vincitore della Coppa Davis, testa di serie numero uno nel 1926 e nel 1927, è passato alla storia principalmente per la sua carriera di stilista e commerciante francese, ideatore del famoso marchio che porta il suo nome. I suoi sostenitori gli hanno attribuito il soprannome di "coccodrillo": l'icona che compare come logo della sua linea di abbigliamento, nata inizialmente come una linea meramente sportiva. Inoltre, pare sia da attribuire a lui il progetto di una macchina automatica per il lancio di palline da tennis, da utilizzare durante gli allenamenti.

Le origini del futuro "Le Crocodile", come diranno i francesi, sono quelle della ricca borghesia parigina. Il giovane René frequenta i circoli più "in" della capitale, ma non impugna una racchetta fino all'età di quindici anni. Come scriverà molti anni dopo la "Tennis Hall of Fame", il futuro campione del mondo non è quello che si dice un talento naturale, almeno all'inizio della sua carriera. Sono la volontà e la dedizione, oltre ad un'intelligenza tattica formidabile e ad una incredibile forza di concentrazione, a farlo diventare un vero campione in questa disciplina sportiva.

A fargli conoscere il tennis è il padre Pere Lacoste, durante un viaggio intrapreso insieme con il figlio in Inghilterra. Qui, adolescente, René si innamora di questo sport e si affida totalmente alle cure di un allenatore privato. Tuttavia, intelligentemente, accosta all'esercizio con la racchetta, anche una serie di allenamenti mirati, soprattutto ginnastica e corsa. Inoltre, come si racconta, per allenarsi più tempo e anche senza il suo istruttore, progetta una macchina "sputa-palle" che gli serve per impratichirsi sempre di più nella sua nuova attività di tennista.

Il giovane René impiega poco tempo a far propria l'arte della racchetta. Già nel 1922 prende parte ad una Coppa del Mondo sulla terra rossa e, messosi in mostra, l'anno dopo - nel 1923 - viene chiamato nella prima squadra francese, all'età di diciotto anni, per far parte della rappresentativa partita per l'Australia agli internazionali di tennis. Con lui, in squadra, c'è il noto Jacques Brugnon, che con Lacoste, Borotra e Cochet, farà parte del quartetto vincitore della Coppa Davis e detto dei "quattro moschettieri".

René Lacoste diventa un ottimo atleta, in grado di osservare il gioco altrui e di modificare il proprio in relazione alle debolezze dell'avversario. Nel 1924 raggiunge la finale sia del Campionato Francese che del Torneo di Wimbledon, perdendo però in entrambe le occasioni.

Nello stesso anno poi è in Australia per la sua prima Coppa Davis. Lacoste batte entrambi i suoi rivali, Patterson e O'Hara, nei due singoli. Ma Borotra, il suo compagno di squadra, non riesce a fare lo stesso e la Francia perde.

Il 1927 segna l'inizio della leggenda dei "quattro moschettieri". Lacoste e gli altri tre tennisti strappano la Davis agli statunitensi e la rivincono per sei stagioni di fila, fino al 1932.

Intanto, nel 1925, René Lacoste è nominato miglior giocatore francese, a seguito degli ottimi risultati ottenuti: vittoria di Wimbledon contro Borotra, e vittoria ai campionati di Francia.

Tornando al 1927, va detto che è un anno da ricordare, proprio perché è in occasione della Coppa Davis che Lacoste viene soprannominato per la prima volta "Le Crocodile". A dire dello stesso tennista la nascita del soprannome deriva da un coccodrillo ricamato sul blazer che indossa in campo, fattogli dall'amico Robert George. Lacoste si fa "marchiare", per così dire, per sottolineare una scommessa vinta con il capitano della squadra francese, il quale gli aveva promesso in regalo una valigia di coccodrillo se egli avesse vinto un incontro importante per il team.

In realtà, è anche la stessa stampa statunitense a soprannominarlo "carogna" e "coccodrillo", anche per la sua abilità e tenacia dimostrata sul campo, che lo porta a non mollare mai durante una partita.

La sua carriera in questo periodo va a gonfie vele. Lacoste vince il Roland Garros nel 1935, nel 1927 e nel 1929. Vince anche due edizioni dell'US Open, nel 1926 e nel 1928.

Nel 1931 e nel 1932 è nella squadra francese che si aggiudica nuovamente le due edizioni della Coppa Davis, ma sembra ormai aver perso la freschezza di un tempo, anche per la sua età, non più giovanissima dal punto di vista sportivo. Comincia ad accusare anche dei problemi respiratori, a causa di una bronchite che ben presto diventa cronica.

Ritiratosi al termine della competizione tennistica più importante, nel 1933 dà vita insieme con l'amico e collega André Gillier alla linea di abbigliamento sportivo che porta ancora oggi il suo nome. Da imprenditore René Lacoste realizza una T-shirt polo, con lo stemma del coccodrillo ricamato sulla maglia, in alto a sinistra, la quale simboleggia sia il suo soprannome ormai famoso in tutto il mondo, sia la città della Provenza, Nimes.

Inizialmente i capi sono essenzialmente sportivi e fatti su misura per i tennisti. Ma dopo alcuni anni l'imprenditore e ormai stilista a tutti gli effetti, realizza una linea su misura anche per i giocatori di golf, sport nel quale eccelle la moglie, Simone Thion de la Chaume, più volte campionessa mondiale di golf a livello amatoriale.

Nel 1963 Lacoste disegna una racchetta d'acciaio, la quale si rivela una grande innovazione per l'epoca: l'attrezzo viene portato al successo dal grande tennista Jimmy Connors.

Nel 1967 Lacoste si trasferisce a Saint-Jean-de-Luz, dove dirige a tempo pieno la sua azienda, ormai versata nel mercato internazionale. Con lui alla guida c'è anche il figlio Bernard, che ben presto ne assume pienamente la direzione, non solo dal punto di vista legale. René Lacoste ha anche un'altra figlia, Catherine, anche lei campionessa di golf.

René Lacoste si spegne il 12 ottobre del 1996, all'età di 92 anni, a Saint-Jean-de-Luz, in Guascogna.

Dal 2000 l'azienda ha come designer il francese Christophe Lemaire, che ha rilanciato in chiave più sofisticata il celebre marchio.

Frasi di René Lacoste

3 fotografie

Foto e immagini di René Lacoste

Video René Lacoste

Commenti

Dopo aver letto la biografia di René Lacoste ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

René Lacoste nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

8 biografie

Nati lo stesso giorno di René Lacoste

Anatole France

Anatole France

Scrittore francese, premio Nobel
α 16 aprile 1844
ω 12 ottobre 1924
Edith Cavell

Edith Cavell

Infermiera inglese, celebre vittima durante la prima guerra mondiale
α 4 dicembre 1865
ω 12 ottobre 1915
Gillo Pontecorvo

Gillo Pontecorvo

Regista italiano
α 19 novembre 1919
ω 12 ottobre 2006
Piero della Francesca

Piero della Francesca

Pittore e matematico italiano
α Anno 1412
ω 12 ottobre 1492
Umberto II di Savoia

Umberto II di Savoia

Monarca italiano
α 15 settembre 1904
ω 18 marzo 1983
Cary Grant

Cary Grant

Attore inglese
α 18 gennaio 1904
ω 29 novembre 1986
Clifford D. Simak

Clifford D. Simak

Giornalista e scrittore statunitense
α 3 agosto 1904
ω 25 aprile 1988
Deng Xiaoping

Deng Xiaoping

Leader politico cinese
α 22 agosto 1904
ω 19 febbraio 1997
Giorgio De Stefani

Giorgio De Stefani

Tennista italiano
α 24 febbraio 1904
ω 22 ottobre 1992
Giuseppe Terragni

Giuseppe Terragni

Architetto italiano
α 18 aprile 1904
ω 19 luglio 1943
Glenn Miller

Glenn Miller

Musicista jazz e direttore d'orchestra statunitense
α 1 marzo 1904
ω 15 dicembre 1944
Graham Greene

Graham Greene

Scrittore e drammaturgo inglese
α 2 ottobre 1904
ω 3 aprile 1991
Isaac Bashevis Singer

Isaac Bashevis Singer

Scrittore polacco, Premio Nobel
α 14 luglio 1904
ω 24 luglio 1991
Joan Crawford

Joan Crawford

Attrice statunitense
α 23 marzo 1904
ω 10 maggio 1977
Johnny Weissmuller

Johnny Weissmuller

Attore e atleta statunitense
α 2 giugno 1904
ω 20 gennaio 1984
Pablo Neruda

Pablo Neruda

Poeta cileno
α 12 luglio 1904
ω 23 settembre 1973
Robert Oppenheimer

Robert Oppenheimer

Fisico statunitense
α 22 aprile 1904
ω 18 febbraio 1967
Salvador Dalì

Salvador Dalì

Pittore spagnolo
α 11 maggio 1904
ω 23 gennaio 1989
Shunryu Suzuki

Shunryu Suzuki

Monaco Zen giapponese
α 18 maggio 1904
ω 4 dicembre 1971
Magnus

Magnus

Fumettista italiano
α 31 maggio 1939
ω 5 febbraio 1996
Tupac

Tupac

Rapper statunitense
α 16 giugno 1971
ω 13 settembre 1996
Amelia Rosselli

Amelia Rosselli

Poetessa italiana
α 28 marzo 1930
ω 11 febbraio 1996
Aurelio De Felice

Aurelio De Felice

Scultore italiano
α 29 ottobre 1915
ω 14 giugno 1996
Ella Fitzgerald

Ella Fitzgerald

Cantante statunitense
α 25 aprile 1917
ω 15 giugno 1996
François Mitterrand

François Mitterrand

21° Presidente della Repubblica francese
α 26 ottobre 1916
ω 8 gennaio 1996
Gene Kelly

Gene Kelly

Attore e ballerino statunitense
α 23 agosto 1912
ω 2 febbraio 1996
Gesualdo Bufalino

Gesualdo Bufalino

Scrittore italiano
α 15 novembre 1920
ω 14 giugno 1996
Lucia Valerio

Lucia Valerio

Tennista italiana
α 28 febbraio 1905
ω 26 settembre 1996
Marcello Mastroianni

Marcello Mastroianni

Attore italiano
α 28 settembre 1924
ω 19 dicembre 1996
Marguerite Duras

Marguerite Duras

Scrittrice e regista francese
α 4 aprile 1914
ω 3 novembre 1996
Mary Leakey

Mary Leakey

Paleoantropologa e archeologa inglese
α 6 febbraio 1913
ω 9 dicembre 1996
Saul Bass

Saul Bass

Designer e regista statunitense
α 8 maggio 1920
ω 25 aprile 1996
Veronica Guerin

Veronica Guerin

Giornalista irlandese
α 5 luglio 1958
ω 26 giugno 1996