Biografie

Commenti per Diego Della Valle

Messaggi presenti: 193

Lascia un messaggio o un commento per Diego Della Valle utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Commenta

Giovedì 29 gennaio 2015 14:12:36

Ci siamo conosciuti attraverso L' on Mastella nel convegno a cui lei partecipo' a telese terme nel par terre del grand hotel telese terme .
La seguirò nel progetto del nuovo partito con grande piacere e le comunico la mia piena disponibilità .
Ringraziandola le porgo i miei affettuosi saluti
Tiziana Frongia

Domenica 28 dicembre 2014 12:16:09

Egregio Signor Della Valle,

La sto seguendo con inteesse e simpatia da quando ha cominciato a "dire la Sua" (ricorda Bertrand Russel?) sul da farsi nel nostro paese e desidero assicurarle la mia adesione alle idee da Lei espresse. Non sono nessuno, ma all'età di 50 anni, resomi conto di non aver fatto abbastanza assicurando col mio lavoro un futuro alla famiglia e un possibile avvenire ai figli, mi sono messo in politica. In 10 anni ho frequentato almeno 6 partiti. Entravo e presto ne uscivo, o mi cacciavano loro. Ho un passato di dirigente aziendale: in pratica non so fare niente se non mettere insieme certe idee e cercare di realizzarle, spesso senza successo. Nella vita ritengo di aver fatto bene solo 4 cose: 3 figli e smettere di fumare, ma mi compiaccio anche di qualche doveroso, ma credo non frequente dettaglio: sono stato cacciato da due banche, ma in entrambi i casi mi è stato riconosciuto quanto dovutomi davanti al giudice del lavoro. Nei confronti di una di queste (per non fare nomi si tratta della vecchia BNL) ho fatto un esposto per falso in bilancio quando Di Pietro ancora nessuno lo conosceva. Per potermelo permettere, può immaginare come avessi consegnato, come era mia abitudine, i cassetti in ordine. Per dare un'idea, al momento di lasciare la presidenza di una società tedesca, disposi puntigliosamente che si interrompesse il pagamento dei contributi il giorno stesso della mia partenza, vale a dire il 27 di dicembre e così nella mia situazione previdenziale risulta un "buco" di 4 giorni. Ho applaudito le parole di Renzi dai banchi dell'opposizione in Commissione Bilancio della Provincia di Firenze quando questi si esibiva da noi in veste di Presidente, salvo poi ricredermi valutandone i provvedimenti concreti. A questo punto mi chiedo che le cose che Le ho detto meritino a Suo avviso una qualche attenzione nella valutazione della "competenza" di cui Lei parla nei Suoi interventi.

Martedì 23 dicembre 2014 06:54:12

Dottor Della Valle ho assistito ai Suoi interventi televisivi ed ho molto ammirato il Suo coraggio e l'esposizione delle idee che in buona parte condivido. In particolare le critiche a Renzi, la preoccupazione per la nostra democrazia e per il disagio dei giovani. Però sono a conoscenza di Sue iniziative successive.I Suoi giudizi sono patrimonio di gran parte della società italiana sana. Lei che ha la possibilità e le capacità dovrebbe cercare di favorire il coagulo di queste persone. Quando penserà di avviare iniziative in linea alla soluzione dei problemi denunziati avrà il mio convinto appoggio. Sono un pensionato (ex dirigente di banca) ed attualmente vivo a Parma. Mi sento ancora capace e carico di energie per migliorare la nostra società. La ringrazio per l'attenzione e le formulo i migliori auguri di buone feste. Dr. Gianfranco Baldi

Venerdì 21 novembre 2014 17:33:20

Condivido pienamente le sue cririche algi Agnelli anche se dalla parte opposta: cioè come ex lavoratore. Le vorrei inviare una foto di come è stata ridotta la Ferrari da questa famiglia di imprendiori(?). Con i migliori saluti Carlo

Mercoledì 19 novembre 2014 14:05:47

comunque tutte le volte che viene intervistato in tv come per magia, il titolo tod sale venga spesso

Mercoledì 19 novembre 2014 13:27:04

vedo che tutti i commenti a lei rivolti sono di ammirazione e me ne congratulo, magari vedremo in futuro qualora decidesse di entrare in politica poiche' li si pesa l'uomo

Mercoledì 19 novembre 2014 12:25:30

Dott Diego Della Valle
Ho giusto ieri sera seguito in tv l'intervista a lei
di Bruno Vespa e mi congratulo per la sua sottile ma significativa esposizione di idee di cui vado fiero a nome di tutti gli italiani veri.
Abito negli Stati Uniti da oltre 20 anni pur italiano di nascita, mi occupo di moda marketing product
Placement in America.
Mi trovo in Italia per un lungo periodo di lavoro
a milano dove mi reco spesso.
Sarei onorato conoscerla e vorrei tutti gli imprenditori italiani avessero fatto come lei.
Sarei felice poter servire la sua opera ed esserle anche utile con la mia esperienza italiana ed estera.
Distinti saluti
Stefano Panaro

Domenica 9 novembre 2014 23:42:05

Egr. Dott. Della Valle,
purtroppo sto notando un certo “rallentamento visivo” per la creazione di un gruppo politico nuovo e di interesse nazionale. Nelle dubbio delle Sue azioni, la storia scalpita e vuole essere realizzata, costi quel che costi, con o senza interventi dubbiosi o recalcitranti. Il momento storico è questo, e non può attendere i momenti personali nostri o di persone a noi amiche.
Se si vuol cambiare veramente la storia dell’umanità si deve scendere con energia, con forza e con determinazione nell’agone politico. Purtroppo io vengo da un movimento politico che non ammette assolutamente ritardi o defezioni.
Se io ho scelto di scriverLe, come Le ho già espresso recentemente, non è perché Lei rappresenti l’ottimo finale del percorso politico e sociale che io mi prefiggevo, ma Lei rappresenta, in questo momento – e Le ricordo, in questo momento – la possibilità che la verità diventi realtà, malgrado spesso gli spudorati errori di quel “signore” che è stato, malgrado la storia, sindaco di Firenze.
Qualora intenda contattarmi, può farlo attraverso FaceBook. Grazie a Dio, non sono né Luca di Montezemolo, né il Sig. Draghi e via di seguito, ma bisogna usare del loro prestigio e delle loro conoscenze. Si ricordi, caro Dottore, che personaggi come Mattei, Olivetti e Moro avevano amici nella Sinistra del popolo e che se non fosse intervenuto l’evento storico della morte violenta o non di alcuni protagonisti, la storia ora – e non solo quella italiana – avrebbe un linguaggio diverso.
La prego di riflettere su quello che ho detto perché sotto queste parole c’è un sottinteso di profonda evoluzione e conoscenza della psiche dell’uomo.
Lei vuole rinnovare un Suo personale disegno di quando aveva venti anni, ed allora lo faccia! Senza esitazione e senza dubbi.
La ringrazio per la Sua attenzione, se mi è stata concessa, e Le porgo veramente saluti ed auguri.
Cesare de Bartolomei

Giovedì 23 ottobre 2014 18:15:26

Egr. Dott. Diego Della Valle, dopo una mia lunga esperienza di vita sul piano ideologico, politico, sociale, psicologico e spirituale, completamente orientata verso la ricerca di una verità profonda e di una realtà che si potesse configurare come sorella minore di questa verità cercata, ho sentito e visto alcuni Suoi interventi che mi hanno profondamente incuriosito di conoscere più a fondo le Sue idee. Valutando positivamente quanto da Lei affermato, senza alcuna ombra di dubbio per me è una situazione di immagine e di fascino anche se, mi scusi, molto distante da quella realtà e da quell'obiettivo che individualmente mi sono posto e che ho cercato di raggiungere nel più profondo della mia essenza. Ma, mi sono domandato, e se così non fosse? Se questa persona in buona fede e sincera fosse l'individuo che in questo momento occorre a dare una spinta ad un'evoluzione collettiva e sociale che stiamo cercando? Ho pensato tra l’altro ad Adriano Olivetti come precursore di alcune situazioni sociali e personali adatte sia all’epoca in cui lui è vissuto sia attualmente. Come Lei ben saprà, il Dott. Olivetti cercò di approfondire intorno a sé una conoscenza sul piano psicologico – e dovrei dire dell’inconscio personale – tramite la ricerca di alcuni collaboratori. Non sta a me, e non voglio, affermare che tale scopo fu solo parzialmente raggiunto. Ma la mia esperienza di vita mi porta a dire, come affermò Sri Aurobindo, che la natura propone dei modelli sempre più vicini alla perfezione e anche quando essi sembrano fallire essi hanno raggiunto lo scopo di proporre un ulteriore modello sempre più perfetto sino a quando la perfezione sarà raggiunta ed allora la natura sarà soddisfatta. Così è stato e così sarà, perché questa è Legge Universale.
Ma torniamo alla mia profonda curiosità nei Suoi confronti. Spero di non essere deluso nelle aspettative di una ammirazione al compito che Lei si è prefisso. Occorrerebbe ed occorre approfondire molte situazioni che vanno concretizzate nell’esperienza e nella realtà di questo periodo storico che caratterizza la società umana. Se vuole, senza alcuna ambizione da parte mia se non quell’aspirazione a contribuire, se è giusto il momento e l’uomo, a concretizzare per il mondo un po’ di serenità e felicità soprattutto nei confronti di coloro che nascono ora alla luce di questo meraviglioso sole che è la vita. Vede, caro Dottore, dobbiamo far sì che l’uomo comprenda la sua interna ed inimmaginabile capacità di espansione e di realizzazione di se stesso. Ma tutto questo se vorrà farà parte, se Lei consentirà, di un approfondimento reciproco e di una visione che è stranamente universale ed individuale. La saluto con rispetto, Cesare de Bartolomei.

Sabato 18 ottobre 2014 04:54:36

Voglio farle sapere, nel caso in cui lei decida di "entrare" in politica, lei avrà il mio pieno sostegno visto che ha citato temi molto imnportanti (vedi TURISMO, PIANO INDUSTRIALE, ecc..) che condivio pienamente.
La ringrazio vivamente per tutto quello che fa per l'Italia.

Lascia un messaggio o un commento per Diego Della Valle utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, qui sopra.

Commenta

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Diego Della Valle ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook