Biografie

Massimo Caputi

Massimo Caputi
Massimo Caputi nelle opere letterarie

Biografia Dalla Grande Stazione di Termini ad IDeA FIMIT sino alla Prelios

Massimo Caputi nasce a Chieti l''11 Dicembre 1952. Il padre, ingegnere civile, era titolare di uno studio di progettazione da cui Massimo Caputi inizia la sua carriera nel 1977 subito dopo la laurea in Ingegneria Civile.

La strada intrapresa nel settore dell'ingegneria civile porta Massimo Caputi ad Amsterdam per un'esperienza internazionale presso la società olandese di consulenza DHV. Rientrato in Italia, nel 1981, la visione di sviluppo e crescita che intravede in Italia, spinge Massimo Caputi a trasformare lo studio di famiglia in una società operativa più ampia e strutturata. Nel 1983 nasce la Proger Spa, società destinata a diventare uno dei player di riferimento nella progettazione e direzione di grandi opere. Massimo Caputi ne cura lo sviluppo e la gestione dei progetti intrapresi, per oltre 1 miliardo di lire, in particolare il porto turistico di Pescara, ai tempi il maggiore porto turistico dell'Adriatico e ancora oggi il terzo di Italia. Il collocamento dei posti barca fu il più rapido mai visto in Italia.

Nel 1996, Massimo Caputi decide di vendere le sue quote di Proger Spa per intraprendere una nuova sfida: "portare all'utile" la gestione della Stazione Ferroviaria di Roma. Nel giugno del 1996, le Ferrovie dello Stato gli affidano la responsabilità, come Amministratore Delegato, della società Termini Spa, una società di scopo che si trasforma nel 1998 in Grandi Stazioni dove ricoprirà lo stesso ruolo sino al 2002. Il sogno diventa realtà, il progetto pilota di Termini diventa operativo. Iniziano i lavori di riqualificazione e il piano di valorizzazione commerciale. Il Giubileo del 2000 è alle porte e Massimo Caputi riesce, in soli 11 mesi, a portare a termine un grande progetto di riorganizzazione rendendo la stazione bella e funzionale oltre che a trasformarla in uno dei centri commerciali più innovativi d'Europa attraverso l'area "Forum Termini". All'inaugurazione saranno presenti, ed entusiasti, l'allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, il Sindaco di Roma, on. Francesco Rutelli, ed il Primo Ministro, on. Massimo D'Alema.

Nel 2001, all'apice della gestione con utili e ricavi che crescono a doppia cifra, Massimo Caputi porta a conclusione il processo di privatizzazione di Grandi Stazioni Spa. La vendita porterà una cordata di azionisti privati ed esteri al 40% delle quote con un incasso di 280 mln di euro per l'azionista dello Stato italiano. Le nuove risorse danno modo al manager di proiettare la società verso nuovi progetti nazionali, ottenendo l'approvazione per la riqualificazione e la valorizzazione di 13 grandi stazioni italiane, ed internazionali, sanciti dalla conquista della gara di riqualificazione e gestione della stazione di Praga e delle più importanti stazioni delle Boemia.

Il successo di Termini è sotto gli occhi di tutti quelli che arrivano a Roma e non sfugge all'allora titolare del Ministero dell'Economia, on. Giulio Tremonti, che decide di rilanciare l'Agenzia Nazionale per l'Attrazione degli Investimenti, denominata Sviluppo Italia. Tremonti mette al comando Massimo Caputi nominandolo, agli inizi del 2002, Amministratore Delegato della holding. In tre anni di gestione Caputi, gli investimenti crescono sino a superare il miliardo di euro, i posti di lavoro creati arrivano a decine di migliaia all'anno. L'efficienza gestionale si misura anche dagli utili che superano i 10 milioni di euro, tanto che il Vice Ministro dell'Economia di allora, on. Gianfranco Miccichè, dichiara all'ANSA "…la società sta finalmente diventando quell'Agenzia di sviluppo che avrebbe dovuto essere sin dalla sua nascita e che, invece, purtroppo, è stata utilizzata nel passato solo a scopi clientelari".

Il successo di Termini continua a creare nuove opportunità per Massimo Caputi, nel 2000 gli viene così proposto di entrare nel mondo della finanza immobiliare con l'ingresso in FIMIT sgr come Amministratore Delegato. FIMIT è, ai tempi, una società di gestione del risparmio nata nel 1998 per iniziativa di Medio Credito Centrale e INPDAP ma affossata da una gestione inefficiente. L'ingresso di Caputi segna, ancora una volta, la svolta.

Nel 2002 arriva il collocamento del primo fondo per la SGR ed anche il primo fondo ad apporto pubblico in Italia. il Fondo Alpha detiene anche il primato di primo fondo immobiliare ad essere quotato presso la Borsa Italiana di Milano. Il successo si consolida nel 2004 con il collocamento e la quotazione del Fondo Beta che ottiene un record di domanda con un bid-to-cover pari ad 1,3 volte l'offerta. Nel 2006 arriva il primo fondo con focus dedicato al settore turistico ed entertainment (tra cui i famosi cinema multisala ex-Warner: The Space). Il fondo Delta raggiunge una raccolta da record di ben 210 mln di euro in fase di collocamento.

Massimo Caputi lascia la guida di FIMIT dall'inizio del 2007 per rientrarvi nel luglio 2008 come azionista ed amministratore delegato. A fine 2008, in piena crisi finanziaria, arriva l'occasione per Massimo Caputi di aiutare il sistema bancario italiano facendo conferire in fondi istituzionali il patrimonio immobiliare dei grandi gruppi bancari italiani. Con i fondi Omega e Omicron Plus, Intesa San Paolo e Unicredit apportano oltre 500 immobili per un controvalore di quasi 2 miliardi di euro. Per il fondo Omicron Plus, oltre 1 miliardo di asset, l'intero collocamento delle quote avviene in soli 18 giorni lavorativi.

Nel 2009 è la volta degli immobili del gruppo assicurativo Fondiaria-SAI con la creazione del fondo Rho. Tutte queste operazioni sviluppano e consolidano la leadership di FIMIT come player di riferimento nazionale e di Massimo Caputi come Top Manager. Caputi è il manager che riesce ad ottenere la fiducia da chi deve valorizzare il proprio patrimonio immobiliare, dagli investitori ma anche dalle agenzia di rating internazionale. Nello stesso anno, Fitch Rating promuove la capacità gestionale con un upgrading del rating Manager "M2-/Strong". Un rating che si misura su cinque ambiti gestionali: la capacità di selezione dell'investimento, la gestione del portfolio, l'amministrazione dell'investimento, la gestione del rischio e la gestione aziendale.

Ancora una volta, il successo di Massimo Caputi nel creare valore per gli azionisti si conferma, nel 2010, con l'interessamento del fondo di investimento DeA Capital, Gruppo De Agostini, per FIMIT, già leader di mercato con oltre 5 miliardi di patrimonio gestito. A fine 2011, la fusione tra First Atlantic Real Estate (FARE) e FIMIT porta alla creazione di IDeA FIMIT sgr, il più grande player del settore dei fondi immobiliari in Italia con quasi 10 miliardi di patrimonio gestito. Ad aprile 2012 Massimo Caputi esercita il suo put e cede la sua quota in IDeA Fimit.

L'8 maggio 2013, a Milano, il CdA di Prelios SpA, piattaforma di servizi di finanza immobiliare, lo nomina Vice Presidente Esecutivo della Società con delega allo sviluppo. La stessa Assemblea degli Azionisti nomina Giorgio Luca Bruno Presidente del Gruppo e conferma Sergio Iasi come Amministratore Delegato. Ad ottobre 2015 Caputi lascia il ruolo di vice presidente di Prelios per dedicarsi a nuovi progetti di finanza immobiliare.

Oggi Massimo Caputi è Presidente di Feidos, la società di finanza immobiliare, specializzata nell'advisoring e nei co-investimenti, da lui fondata nel 2006, e ricopre il ruolo di Vice Presidente di Assoimmobiliare, l'associazione del settore immobiliare di Confindustria.

Oltre a questi ruoli gestionali Massimo Caputi è stato membro dei Consiglio di Amministrazione di numerose società tra cui ACEA, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Agricola Mantovana, Banca Antonveneta e Feidos Real Estate Investments Partners.

In ambito accademico Massimo Caputi è stato docente per il Master in Business Administration della LUISS Business School nell'anno 2004. E' stato membro dell'Advisory Board del Master Five Stars Hotel Management promosso dalla LUISS Business School in collaborazione con il Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula, Cagliari. E' tutt'oggi membro dello steering committee per il master in Real Estate Finance presso la LUISS Business School.

4 fotografie

Foto e immagini di Massimo Caputi

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Massimo Caputi ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Massimo Caputi nelle opere letterarie

14 biografie

Nati lo stesso giorno di Massimo Caputi

Andrea De Carlo

Andrea De Carlo

Scrittore italiano
α 11 dicembre 1952
Antonella Ruggiero

Antonella Ruggiero

Cantante italiana
α 15 novembre 1952
Claudio Cecchetto

Claudio Cecchetto

Produttore discografico e talent-scout italiano
α 19 aprile 1952
Dan Aykroyd

Dan Aykroyd

Attore canadese
α 1 luglio 1952
David Hasselhoff

David Hasselhoff

Attore statunitense
α 17 luglio 1952
Douglas Adams

Douglas Adams

Scrittore di fantascienza, sceneggiatore e umorista inglese
α 11 marzo 1952
ω 11 maggio 2001
Enzo Iacchetti

Enzo Iacchetti

Attore, comico e conduttore tv italiano
α 31 agosto 1952
Eugenio Finardi

Eugenio Finardi

Cantautore italiano
α 16 luglio 1952
Filippo Penati

Filippo Penati

Politico italiano
α 30 dicembre 1952
Francesco Graziani

Francesco Graziani

Ex calciatore ed allenatore italiano
α 16 dicembre 1952
Gaetano Curreri

Gaetano Curreri

Cantante italiano, Stadio
α 26 giugno 1952
Gary Moore

Gary Moore

Musicista, chitarrista britannico
α 4 aprile 1952
ω 6 febbraio 2011
Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

Politico italiano
α 3 gennaio 1952
Gigi Sabani

Gigi Sabani

Presentatore TV e imitatore italiano
α 5 ottobre 1952
ω 4 settembre 2007
Giuliano Ferrara

Giuliano Ferrara

Giornalista, conduttore tv e politico italiano
α 7 gennaio 1952
Guido Silvestri

Guido Silvestri

Fumettista italiano, padre di Lupo Alberto
α 9 dicembre 1952
Gus Van Sant

Gus Van Sant

Regista statunitense
α 24 luglio 1952
Isabella Rossellini

Isabella Rossellini

Attrice e modella italiana
α 18 giugno 1952
Jean Paul Gaultier

Jean Paul Gaultier

Stilista francese
α 24 aprile 1952
Jeff Goldblum

Jeff Goldblum

Attore statunitense
α 22 ottobre 1952
Jimmy Connors

Jimmy Connors

Tennista statunitense
α 2 settembre 1952
Joe Strummer

Joe Strummer

Cantante e musicista inglese, The Clash
α 21 agosto 1952
ω 22 dicembre 2002
John Goodman

John Goodman

Attore statunitense
α 20 giugno 1952
Lamberto Sposini

Lamberto Sposini

Giornalista e conduttore tv italiano
α 17 febbraio 1952
Lella Costa

Lella Costa

Attrice italiana
α 30 settembre 1952
Liam Neeson

Liam Neeson

Attore irlandese
α 7 giugno 1952
Massimo Lopez

Massimo Lopez

Attore, comico e showman italiano
α 11 gennaio 1952
Michele Cucuzza

Michele Cucuzza

Giornalista italiano
α 14 novembre 1952
Mickey Rourke

Mickey Rourke

Attore e sceneggiatore statunitense
α 16 settembre 1952
Paolo Hendel

Paolo Hendel

Comico italiano
α 2 gennaio 1952
Patrick Swayze

Patrick Swayze

Attore statunitense
α 18 agosto 1952
ω 14 settembre 2009
Pietro Mennea

Pietro Mennea

Atleta italiano
α 28 giugno 1952
ω 21 marzo 2013
Robert Zemeckis

Robert Zemeckis

Regista statunitense
α 14 maggio 1952
Roberto Benigni

Roberto Benigni

Attore comico e regista italiano
α 27 ottobre 1952
Sergio Marchionne

Sergio Marchionne

Manager italiano
α 17 giugno 1952
Steven Seagal

Steven Seagal

Attore statunitense
α 10 aprile 1952
Syusy Blady

Syusy Blady

Attrice italiana
α 7 febbraio 1952
Umberto Tozzi

Umberto Tozzi

Cantautore italiano
α 4 marzo 1952
Vanessa Del Rio

Vanessa Del Rio

Pornostar statunitense
α 31 marzo 1952
Vasco Rossi

Vasco Rossi

Cantautore italiano
α 7 febbraio 1952
Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

Saggista, critico d'arte e politico italiano
α 8 maggio 1952
Vladimir Putin

Vladimir Putin

Politico russo
α 7 ottobre 1952