Ultimi commenti alle biografie

Venerdì 10 luglio 2020 13:00:28 Per: Gianluigi Paragone

Caro Luigi, sono un amministratore comunale con esperienza oltre 20 anni, vari ruoli ricoperti di cui presidente del consiglio per 15 anni consecutivi.
Se fondi un partito mi farebbe onore essere al tuo fianco oer la tua limpida onestà e chiarezza.
Cordiali saluti.
Giuseppe

Dimenticavo Luigi, sempre lista civica.
Cordiali saluti.
Giuseppe

Da: Giuseppe

Venerdì 10 luglio 2020 12:54:03 Per: Niccolò Moriconi

Ultimo ciao. Una tua grandissima fan, Chiara, il prossimo 19 agosto festeggerà i suoi 18 anni. La sera del 18 abbiamo organizzato una festa sulla spiaggia a Pescara e, in quell'occasione sarebbe bello poterle fare un tuo "regalo". Non dico una tua toccata e fuga che sarebbe il massimo, ma un video messaggio o una tua foto con decisa personalizzata sarebbe già una gran cosa.
Ti ringrazio anticipatamente per quello che potrai fare.
Stefano

Da: Stefano

Venerdì 10 luglio 2020 12:51:32 Per: Gianluigi Paragone

Ilgiornale. it
2 milioni di italiani senza Cig, pioggia di soldi per i migranti
Il governo non argina gli sbarchi e apre i rubinetti per accogliere i migranti. Intanto circa 2 milioni di italiani attendono ancora la cassa integrazione
Sofia Dinolfo-Gio, 09/07/2020 - 16: 56

L’estate è ormai entrata nel vivo e le calde temperature unite al fenomeno immigrazione, ne danno chiara testimonianza. In tutti è chiaro il desiderio di mettere alle spalle il pesante periodo caratterizzato dal lockdown.
Nonostante la voglia di andare avanti è evidente però che i giorni del calendario scorrono dentro un mese che in tempi “normali” faceva registrare un boom di presenze turistiche mentre adesso i dati sono ancora poco soddisfacenti.
Rispetto allo scorsa estate ad aumentare sono invece i numeri relativi alla presenza di migranti che giungono nelle coste italiane attraverso gli sbarchi autonomi o con l’intervento delle Ong. Due contesti apparentemente differenti ma che fanno parte della stessa medaglia se si pensa agli effetti che hanno sul sistema economico nazionale con ripercussioni sulle tasche degli italiani. Non a caso il leader della Lega Matteo Salvini, durante la campagna elettorale a Massa Carrara ha ribadito la sua linea politica: "Noi vogliamo i turisti che pagano, non pagare gli immigrati".
Cos’è accaduto in questa fase di “ripresa” economica per favorire l’avvio del turismo? Il decreto rilancio varato dal governo, tra le sue norme, come risaputo, prevede quella che istituisce il bonus vacanze ideato per aiutare gli albergatori a rilanciare la loro attività. La misura, fino ad ora ha suscitato il malcontento tra gli imprenditori per il semplice fatto che essa comporta un ritardo nell’incasso di liquidità. Il buono infatti inizialmente è a carico della struttura ricettiva e solo successivamente potrà essere compensato come credito d’imposta con l’F24 del mese successivo.
Ma gli albergatori dopo il lungo periodo di lockdown non hanno liquidità a disposizione, quindi una misura del genere andrebbe ad aggravare una situazione già compromessa di suo. Siamo in attesa di emendamenti con la legge di conversione - ci dice il presidente di Confcommercio Sicilia Francesco Picarella- che ci possano dar modo di cedere il credito di imposta ad istituti bancari e finanziari o ai fornitori per creare liquidità". In attesa che ciò avvenga, al momento gli albergatori che hanno dato adesione al bonus vacanze sono in pochi.
C’è anche poi la questione relativa alla cassa integrazione, uno dei primi strumenti introdotti dal governo con il decreto Cura Italia il 16 marzo, in piena fase di pandemia, per aiutare le imprese. Ebbene, così come sottolineato da Repubblica, ancora oggi, sono circa 2 milioni i lavoratori che sono ancora in attesa di ricevere la misura di aiuto. Ma ci sono anche i buoni pasto e i bonus da 600 euro che, oltre a risultare insufficienti per chi ne aveva di bisogno, non sono stati ancora erogati del tutto.
Al contrario, stando ai fatti di cronaca, la possibilità di crear liquidità è stata messa in atto per accogliere e ospitare i migranti. Uno degli esempi più evidenti è quello relativo alla nave Moby Zazà che si trova in rada a Porto Empedocle. Il mezzo introdotto per garantire la quarantena dei migranti, costa circa un milione di euro al mese allo Stato italiano. Analoga situazione è presente a Palermo con la Rubattino. Ma non solo: pochi giorni f  il governo ha stanziato 170 milioni di euro da destinare agli ex Sprar, ovvero i Siproimi, le strutture inerenti al “Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e minori stranieri non accompagnati”.
Le azioni di governo sopra citate non trovano condivisione nel partito della Lega. "Non sappiamo più come gridarlo", ci dice il deputato della Lega Alessandro Pagano che, poi, continua: "Proprio per mettere in evidenza gli sbagli del governo in materia di immigrazione giorno 11 luglio saremo a Porto Empedocle per una manifestazione. E non è un caso che saremo lì perché il porto di questa Città è il luogo di attracco delle navi che arrivano cariche di migranti sia da Lampedusa ma anche dal mediterraneo attraverso le Ong, come accaduto negli ultimi giorni”.
Il deputato del carroccio non risparmia critiche a quelle che sono state le mosse del governo in questa fase caratterizzata da un momento sanitario delicato a causa del coronavirus e parla di discriminazione verso i cittadini: “Prima c’era un’ideologia globalista che si sommava al business delle cooperative, oltre alle Ong a loro legate, e questo urtava col fatto che gli italiani bisognosi di aiuto, nel frattempo, venivano lasciati soli. Ora- prosegue Pagano- la discriminazione in fase post Covid, è divenuta ancora più netta. Gli italiani dopo essere stati costretti a stare a casa e a rinunciare al lavoro, ora si trovano di fronte a mille difficoltà. I migranti al contrario, arrivano, entrano senza problemi sul nostro territorio, hanno le navi per la quarantena, scappano dal centro di accoglienza, come ad esempio a Siculiana, rappresentando una minaccia per la salute pubblica. Gli italiani ora non accettano più questa discriminazione, c’è di mezzo anche la vita”. Per quanto concerne la situazione economica in generale, con maggiore occhio sul turismo, Il deputato della Lega prende in esempio il modello Francia e Svizzera: “Qui- afferma Alessandro Pagano- gli operatori commerciali hanno avuto a disposizione delle liquidità per affrontare il periodo della ripresa. Questo non è accaduto in Italia, nessun euro è stato dato in mano agli albergatori ma solo crediti di imposta che non risolvono nulla. Il governo-conclude il deputato- sta agendo in malafede”.
Il sig. Conte salito al potere si dichiarò, scivolando su un lapsus, avvocato del popolo in realtà Conte è diventato l'avvocato DEI POPOLI... TRANNE DI QUELLO ITALIANO, ciò premesso questo Robin Hood riveduto e aggiornato toglie ai poveri per dare ai ricchi infatti l'ultima idea geniale scaturita dall'affastellamento delle sue cervellotiche ricette per contrastare l'evasione e far ripartire il paese è quella di eliminare il contante al fine di favorire le banche e se ciò non bastasse si potrà beneficiare della riduzione dell'iva solo se i pagamenti avvengono con il bancomat, bancomat che per ovvie ragioni i meno abbienti ne sono sprovvisti quindi ancora una volta i poveri sono discriminati e condannati a sborsare di più rispetto ai benestanti. Ciò detto se effettivamente si vuole contrastare l'evasione è sufficiente impedire, a chi ha imprese in Italia, di pagare le tasse nei PARADISI FISCALI che guarda caso si trovano nei paesi che si definiscono FRUGALI, altra azione giusta ed onesta sarebbe quella di far pagare non il 3% ai grandi SOCIAL NETWORK ma il 50/60 per cento come gli italiani ma è ovvio che per questo governo i POTERI FORTI NON SI TOCCANO.
FOLLIA; FOLLIA ALLO STATO PURO
On. cosa aspetta a fondare il nuovo partito, faccia presto siamo stanchi di questo governo e dell'Europa, riprendiamoci la la sovranità monetaria e liberiamoci dai lacci e lacciuoli di questa Europa. AD MAIORA

Da: Liliana

Venerdì 10 luglio 2020 12:41:44 Per: Enrico Mentana

Stamani a Disco Radio ho ascoltato il commento di Enrico Mentana.
Caro Direttore, il fatto che in Europa e Stati Uniti la pandemia stia regredendo, mentre in America del Sud stia peggiorando, avvalora la tesi che il virus sia dipendente dalla temperatura e non la smentisce affatto. La vedo schierata dalla parte degli allarmisti?
Saluti.
Giuseppe

Da: Giuseppe

Venerdì 10 luglio 2020 12:13:10 Per: Matteo Salvini

Consulenza
Dott. ssa Sara Badoglio
Laurea Magistrale in Psicologia
Orientamento teologico
349-------

Da: Sara Badoglio

Venerdì 10 luglio 2020 11:22:16 Per: Gianluigi Paragone

Ciao Gianluigi, approvo la tua iniziativa di formare un nuovo movimento politico. Lo spazio esiste e la gente è stufa di tante delusioni. Se hai bisogno di una mano a Torino/Piemonte, ci sono.
Francesco Carbone.

Da: Francesco

Venerdì 10 luglio 2020 11:12:02 Per: Matteo Salvini

PER I SOSTENITORI DELLA SINISTRA (NOMEN OMEN)
LEGGETE E RAVVEDETEVI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI
Ilgiornale. it
2 milioni di italiani senza Cig, pioggia di soldi per i migranti
Il governo non argina gli sbarchi e apre i rubinetti per accogliere i migranti. Intanto circa 2 milioni di italiani attendono ancora la cassa integrazione
Sofia Dinolfo-Gio, 09/07/2020 - 16: 56
L’estate è ormai entrata nel vivo e le calde temperature unite al fenomeno immigrazione, ne danno chiara testimonianza. In tutti è chiaro il desiderio di mettere alle spalle il pesante periodo caratterizzato dal lockdown.
Nonostante la voglia di andare avanti è evidente però che i giorni del calendario scorrono dentro un mese che in tempi “normali” faceva registrare un boom di presenze turistiche mentre adesso i dati sono ancora poco soddisfacenti.
Rispetto allo scorsa estate ad aumentare sono invece i numeri relativi alla presenza di migranti che giungono nelle coste italiane attraverso gli sbarchi autonomi o con l’intervento delle Ong. Due contesti apparentemente differenti ma che fanno parte della stessa medaglia se si pensa agli effetti che hanno sul sistema economico nazionale con ripercussioni sulle tasche degli italiani. Non a caso il leader della Lega Matteo Salvini, durante la campagna elettorale a Massa Carrara ha ribadito la sua linea politica: "Noi vogliamo i turisti che pagano, non pagare gli immigrati".
Cos’è accaduto in questa fase di “ripresa” economica per favorire l’avvio del turismo? Il decreto rilancio varato dal governo, tra le sue norme, come risaputo, prevede quella che istituisce il bonus vacanze ideato per aiutare gli albergatori a rilanciare la loro attività. La misura, fino ad ora ha suscitato il malcontento tra gli imprenditori per il semplice fatto che essa comporta un ritardo nell’incasso di liquidità. Il buono infatti inizialmente è a carico della struttura ricettiva e solo successivamente potrà essere compensato come credito d’imposta con l’F24 del mese successivo.
Ma gli albergatori dopo il lungo periodo di lockdown non hanno liquidità a disposizione, quindi una misura del genere andrebbe ad aggravare una situazione già compromessa di suo. Siamo in attesa di emendamenti con la legge di conversione - ci dice il presidente di Confcommercio Sicilia Francesco Picarella- che ci possano dar modo di cedere il credito di imposta ad istituti bancari e finanziari o ai fornitori per creare liquidità". In attesa che ciò avvenga, al momento gli albergatori che hanno dato adesione al bonus vacanze sono in pochi.
C’è anche poi la questione relativa alla cassa integrazione, uno dei primi strumenti introdotti dal governo con il decreto Cura Italia il 16 marzo, in piena fase di pandemia, per aiutare le imprese. Ebbene, così come sottolineato da Repubblica, ancora oggi, sono circa 2 milioni i lavoratori che sono ancora in attesa di ricevere la misura di aiuto. Ma ci sono anche i buoni pasto e i bonus da 600 euro che, oltre a risultare insufficienti per chi ne aveva di bisogno, non sono stati ancora erogati del tutto.
Al contrario, stando ai fatti di cronaca, la possibilità di crear liquidità è stata messa in atto per accogliere e ospitare i migranti. Uno degli esempi più evidenti è quello relativo alla nave Moby Zazà che si trova in rada a Porto Empedocle. Il mezzo introdotto per garantire la quarantena dei migranti, costa circa un milione di euro al mese allo Stato italiano. Analoga situazione è presente a Palermo con la Rubattino. Ma non solo: pochi giorni f  il governo ha stanziato 170 milioni di euro da destinare agli ex Sprar, ovvero i Siproimi, le strutture inerenti al “Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e minori stranieri non accompagnati”.
Le azioni di governo sopra citate non trovano condivisione nel partito della Lega. "Non sappiamo più come gridarlo", ci dice il deputato della Lega Alessandro Pagano che, poi, continua: "Proprio per mettere in evidenza gli sbagli del governo in materia di immigrazione giorno 11 luglio saremo a Porto Empedocle per una manifestazione. E non è un caso che saremo lì perché il porto di questa Città è il luogo di attracco delle navi che arrivano cariche di migranti sia da Lampedusa ma anche dal mediterraneo attraverso le Ong, come accaduto negli ultimi giorni”.
Il deputato del carroccio non risparmia critiche a quelle che sono state le mosse del governo in questa fase caratterizzata da un momento sanitario delicato a causa del coronavirus e parla di discriminazione verso i cittadini: “Prima c’era un’ideologia globalista che si sommava al business delle cooperative, oltre alle Ong a loro legate, e questo urtava col fatto che gli italiani bisognosi di aiuto, nel frattempo, venivano lasciati soli. Ora- prosegue Pagano- la discriminazione in fase post Covid, è divenuta ancora più netta. Gli italiani dopo essere stati costretti a stare a casa e a rinunciare al lavoro, ora si trovano di fronte a mille difficoltà. I migranti al contrario, arrivano, entrano senza problemi sul nostro territorio, hanno le navi per la quarantena, scappano dal centro di accoglienza, come ad esempio a Siculiana, rappresentando una minaccia per la salute pubblica. Gli italiani ora non accettano più questa discriminazione, c’è di mezzo anche la vita”. Per quanto concerne la situazione economica in generale, con maggiore occhio sul turismo, Il deputato della Lega prende in esempio il modello Francia e Svizzera: “Qui- afferma Alessandro Pagano- gli operatori commerciali hanno avuto a disposizione delle liquidità per affrontare il periodo della ripresa. Questo non è accaduto in Italia, nessun euro è stato dato in mano agli albergatori ma solo crediti di imposta che non risolvono nulla. Il governo-conclude il deputato- sta agendo in malafede”.

Il sig. Conte salito al potere si dichiarò, scivolando su un lapsus, avvocato del popolo in realtà Conte è diventato l'avvocato DEI POPOLI... TRANNE DI QUELLO ITALIANO, ciò premesso questo Robin Hood riveduto e aggiornato toglie ai poveri per dare ai ricchi infatti l'ultima idea geniale scaturita dall'affastellamento delle sue cervellotiche ricette per contrastare l'evasione e far ripartire il paese è quella di eliminare il contante al fine di favorire le banche e se ciò non bastasse si potrà beneficiare della riduzione dell'iva solo se i pagamenti avvengono con il bancomat, bancomat che per ovvie ragioni i meno abbienti ne sono sprovvisti quindi ancora una volta i poveri sono discriminati e condannati a sborsare di più rispetto ai benestanti. Ciò detto se effettivamente si vuole contrastare l'evasione è sufficiente impedire, a chi ha imprese in Italia, di pagare le tasse nei PARADISI FISCALI che guarda caso si trovano nei paesi che si definiscono FRUGALI, altra azione giusta ed onesta sarebbe quella di far pagare non il 3% ai grandi SOCIAL NETWORK ma il 50/60 per cento come gli italiani ma è ovvio che per questo governo i POTERI FORTI NON SI TOCCANO.
FOLLIA; FOLLIA ALLO STATO PURO
MEDITATE; MEDITATE

Da: Liliana

Venerdì 10 luglio 2020 11:11:34 Per: Matteo Salvini

Buongiorno, a parte l'ammirazione nei suoi confronti, volevo porle un quesito riguardante le invalidita civili. sono invalido al 80 % percepisco 290 euro mensili, non posso lavorare come scritto sul verbale della commissione medica, le sembra corretto che l'aumento a 516 euro possa competere solo a chi ha il 100%'? vivo con aiuto di amici perche solo di affitto per una stanza ci vogliono i soldi della pensione veramente non so come fare. fortunatamente ho reddito cittadinanza ancora per qualche mese ma poi? niente solo questo se vorra' rispondermi le saro' grato. buona giornata e continui cosi'e' un grande leader

Da: Giorgio

Venerdì 10 luglio 2020 11:10:11 Per: Gianluigi Paragone

Salve signor Paragone, sono Marco Maggiurana da Perugia, ho 24 anni. Mi chiedevo cosa lei ne pensasse della canapa e di tutto quello che questa pianta può portare per il progresso nel mondo, per la storia della pianta stessa, per le conseguenze di quel proibizionismo che ha portato nella mentalità della gente per interessi politici/economici/sanitari mondiali. Io sono favorevole alla totale legalizzazione della canapa, in quanto pianta, e non solo a scopo ludico e ricreativo, perché sarebbe una vera e propria rivoluzione mondiale dal punto di vista dell'ambiente, sanitario, economico e sociologico/culturale.
Volevo sapere anche cosa lei ne pensasse della prostituzione. Io sono totalmente favorevole anche alla legalizzazione della prostituzione, perché benché molti la ripudiano per la mentalità religiosa che purtroppo ormai da millenni si è instaurata nella nostra cultura, reputo la prostituzione un lavoro nobile, se ovviamente però è fatto non con la minaccia e il ricatto della mafia, ma con il piacere delle donne che se la sentono di farlo.
Volevo inoltre chiederle, se fosse stato possibile fissare un punto di vitale importanza nel suo prossimo programma elettorale. Quello di opporsi alle leggi del vaticano che influenzano le nostre vite in modo sudbolo, e abolire quanto meno l'obbligo di frequenza nelle scuole dalle materie religiose, o se magari togliere le materie religiose per sostituirle con una disciplina molto più concreta e "sensata", o magari altrimenti dare l'opportunità di studiare tutte le religioni esistenti, per dare un'idea filosofica agli alunni e la libertà di scegliere senza imposizione, quale strada una persona si sente di prendere. Imporre alla chiesa di pagare tutte quelle tasse che ad oggi nessuno ha il coraggio o volontà di far pagare.

Lascio lei signor Paragone con queste mie proposte, nella speranza che possa esaminarle e pensarci bene, se possibile, in modo che torni un po' di libero pensiero nel mondo.
Grazie mille.
Cordialmente,
Marco

Da: Marco

Venerdì 10 luglio 2020 10:48:19 Per: Matteo Salvini

Sig. Vittorio Torri, grazie per la sua risposta che condivido. Peccato non mi abbia detto perché, secondo lei, vedo e leggo solo ciò che voglio negandomi così l'opportunità di capire dove sbaglio, se sbaglio, La critica è sempre positiva ma dev'essere motivata, non crede?

Da: Luisa Azzolini