Messaggi e commenti per Corrado Augias

Messaggi presenti: 659

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Corrado Augias.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Corrado Augias

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Corrado Augias. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Corrado Augias.

Venerdì 24 giugno 2022 14:37:38

La gioia della musica


Gentile Dott. Augias,
sapesse quanto ho apprezzato il suo programma sulla gioia delle musica! Ho adorato ogni singola puntata una gioia per la vista e per le mie orecchie. Chissà mai se Le giungerà questa mia missiva. Ricordo un giorno di qualche anno fà dove ebbi il privilegio di incrociarla per strada ma la mia grande timidezza unita al rispetto per la sua privacy mi impedirono di accostarmi per stringerle la mano. Se un giorno fortunato mi ricapiterà mi farò coraggio e la fermerò per dimostrale anche con un semplice grazie l'immenso piacere che i suoi programmi e anche i suoi libri riescono ad infondermi.

Con sincera ammirazione Stefania

Venerdì 24 giugno 2022 11:24:38

Il nostro governo vuole mettere un tetto al prezzo del gas, ma si degnassero di spigarci cosa vol dire. Se è come immagino io, cioè stabilire noi il prezzo da pagare alla russia, mi sembra che non sia una grande trovata, perché se alla russia quel prezzo non gli va bene, chiude il rubinetto, poi le nostre aziende cosa fanno, e questo inverno con cosa ci scaldiamo.

Mercoledì 22 giugno 2022 20:46:43

Plagiaulos greco I sec. a. C


Gentile Dott. Augias,
ho apprezzato molto i suoi interventi televisivi con l’Orchestra Nazionale della Rai e ancor più il suo viscerale amore per la musica e per gli strumenti musicali.
A questo proposito penso però che non abbia mai conosciuto la sonorità di un antico precursore del flauto traverso: il plagiaulos greco. (I sec. a. C).
Ho recentemente concluso il progetto di ricostruzione di un modello di plagiaulos, secondo gli studi di Stelios Psarudakes dell'Università di Atene (RUDIAE - Ricerche sul mondo classico, 22-23, 2010/2011, Congedo Editore).
Mi creda la sonorità di questo strumento è estasiante.
Vorrei tanto avere la possibilità di presentarglielo di persona ma non so se sia possibile e comunque può ricavare le informazioni sul mio sito: www. suoniemozionali. it

Cordialmente

Rossano Munaretto

Mercoledì 22 giugno 2022 16:23:41

Poesia sulla Luna


Buongiorno Corrado,

Le vorrei dedicare una poesia sulla luna che ho scritto, avendo letto del suo recente incontro a Bologna. Sperando di farle un piccolo regalo, ricevendone in continuo dal suo impegno culturale, musicale, sociale e politico, cordialmente

Linda Barlassina

22. 06. 22
Luna che dividi

Luna che dividi ancor più
chiesa e campanile
perché, signora,
del sorgere del sole
e del tramontare si sa,
mentre di te s’ignora
inizio e fine?

Sabato 30 aprile 2022 16:46:32

Concorso Scuola - I selezionatori si mostrano meno preparati dei candidati


Buongiorno,
Vorrei porre alla sua attenzione quanto sta accadendo relativamente al Concorso Scuola 2020 per il quale si stanno svolgendo, da un mese circa, le prove scritte.
Da settimane sento parlare di quesiti somministrati agli aspiranti docenti che presentano risposte errate, con refusi, mal posti, che potrebbero avere più di una risposta corretta o nessuna risposta corretta. Se ne parla sui gruppi Facebook che riguardano la scuola dove i candidati arrabbiati postano i quesiti dubbi; se ne parla su qualche giornale locale che riporta le proteste di chi, pur avendo risposto correttamente alle domande, non ha superato il test per via di correzioni errate; se ne parla sui siti che si occupano di scuola, che stanno raccogliendo e pubblicando le decine di quesiti ‘discussi’.
Ma chi è al di fuori dell’ambiente scolastico ha sentore di ciò che è accaduto e sta continuando ancora ad accadere? No, non ho visto nessun giornale o emittente televisiva nazionale fare informazione su questo disastro che dovrebbe essere una notizia da prima pagina e che provocherebbe un vero scandalo in altri Paesi.

I selezionatori si mostrano meno preparati dei candidati: strafalcioni, domande poste in maniera ambigua che si prestano a più risposte esatte, alcune scritte con superficialità sbagliando il testo, altre con refusi, altre frutto di vera e propria ignoranza o incompetenza.
Prendendo in prestito le parole del prof. Arcangeli “sono esempi di test che offendono l’intelligenza, la dignità, la professionalità di decine di migliaia di docenti alle prese con un concorso farsa”.
Quanto sta accadendo dovrebbe fare indignare chiunque si occupi di cultura o di informazione in questo Paese. Si dovrebbe sapere, cosa che ancora non è venuta fuori, chi si è occupato della preparazione dei test e si dovrebbe pretendere una spiegazione dal Ministro.
E invece giornali e televisioni fanno finta di non accorgersi dell’accaduto o non ritengono importante prestarvi attenzione. Purtroppo la scuola non fa audience.
E i sindacati? Dopo una prima lettera inviata ad inizio aprile (credo solo dalla FLC CGIL), forse scritta più per dovere che per avere realmente delle risposte, si sono zittiti pure loro pur non avendo ancora ricevuto risposta.
In un Paese serio ci sarebbero stati titoli di denuncia a caratteri cubitali su tutti i giornali e se ne sarebbe parlato in televisione.
In un Paese serio, in realtà, il Ministro si sarebbe già dimesso.

Da un po’ di giorni è arrivata la notizia dell’annullamento di due quesiti. Entrambi i quesiti non contenevano alcuna risposta corretta tra le quattro opzioni proposte e dunque il Ministero li ha eliminati conteggiando due punti aggiuntivi a tutti i candidati. Sembrava fosse l’inizio di una revisione e che man mano sarebbero arrivate le altre rettifiche dal Ministero. Invece non è stato così.
Cosa è stato fatto nei confronti degli altri quesiti errati che hanno comportato la ingiusta bocciatura di parecchi candidati? Nulla!
Ce ne sono almeno una cinquantina, se non un centinaio, di quesiti che andrebbero rivisti. Non sarebbe doveroso da parte del Ministero fare chiarezza?
Come è possibile che i quesiti non siano stati sottoposti ad una revisione prima di essere somministrati? Stiamo parlando di un concorso che dovrebbe portare in cattedra migliaia di DOCENTI; un concorso che deve selezionare coloro che ISTRUIRANNO e FORMERANNO i nostri figli, il futuro della società; un concorso che, dunque, dovrebbe essere rigoroso ma soprattutto SERIO, poiché l’istruzione deve essere il pilastro fondante della nostra Repubblica!

Giusto per dare un’idea della gravità degli strafalcioni vorrei parlare brevemente dei due quesiti palesemente errati della mia classe di concorso, la B003 (Laboratorio di Fisica).
In un quesito si chiedeva quale grandezza del S. I. si misura in kg/m³ (tra l’altro con un refuso o errore dovuto ad ignoranza poiché kg era scritto in maniera scorretta Kg, cioè con la K maiuscola, quando la forma corretta è con la k minuscola). La risposta corretta era chiaramente ‘la densità’ ed invece il Ministero indica come corretta la risposta ‘il volume specifico’. Errore clamoroso poiché l’unità di misura del volume specifico è m³/kg. Hanno fatto ‘solo’ un po’ di confusione con le frazioni…mi auguro almeno che chi ha preparato il test non fosse né un fisico, né un matematico.
Nell’altro quesito si chiedeva se il calore specifico fosse una grandezza derivata o fondamentale. La risposta corretta era chiaramente ‘una grandezza derivata’ ed invece il Ministero indica come corretta la risposta ‘una grandezza fondamentale’. Anche questo errore clamoroso poiché le grandezze fondamentali del Sistema Internazionale sono sette (e le conoscono pure gli studenti delle scuole medie) e tra queste non c’è certamente il calore specifico.
Vi sono altri quesiti su cui ci sarebbe da discutere, ma pongo l’attenzione solo su questi due poiché hanno le risposte così clamorosamente errate che non è proprio accettabile che il Ministero non si sia espresso immediatamente per rettificarle.
Non ho le competenze per parlare dei quesiti delle altre classi di concorso, ma basta andare sul sito della Tecnica della Scuola o sul profilo Facebook del prof. Arcangeli per rendersi conto che di situazioni simili ce ne sono parecchie.

Insomma, visto che il Ministro non si esprime poiché non può ammettere di aver fatto una figuraccia ed anzi, in maniera strategica, fa proclami e decreti sui nuovi percorsi per l’assunzione e sui nuovi criteri di valutazione degli insegnanti spostando l’attenzione su altro, qualcuno che ha voce in capitolo potrebbe CHIEDERGLI PUBBLICAMENTE come sia potuto accadere tutto ciò e cosa intende fare?

Attendo fiducioso (o forse non tanto) che qualche coscienza si smuova…
Con amarezza
Massimo

Mercoledì 23 marzo 2022 13:40:30

Un libro che magari può interessare


Salve dott. Augias, con tutta la mia umiltà vorrei segnalarle un libro che è stato appena pubblicato su Libreria Universitaria e che -a mio avviso- si discosta da quanto comunemente si trova in libreria.
Si tratta di "Cosa ho visto sul pianeta Terra".
E' il mio "testamento". Il risultato di molti studi scientifici e umanistici. (Ho 82 anni)
Una panoramica con l'analisi e le mie conclusioni su tutto l'arco dei problemi umani, a partire dalla struttura reale del nostro cervello, per passare ad analizzare sentimenti ed emozioni, salendo ai problemi sociali ed alla politica troppo debole in particolare e per poi finire con una ampia ed esaustiva panoramica su tutti i problemi del nostro pianeta.
Il libro comunica chiaramente la mia sintesi, ovvero che il problema più importante di tutti sia come educhiamo i nostri figli.
E' da questo che poi derivano adulti dal comportamento sociale accettabile oppure tutte quelle deformazioni mentali che producono i danni che riempiono le nostre cronache.
L'educazione si fonda sul comportamento dei genitori, seguito poi dall'insegnamento scolastico, per finire col modello sociale a cui ispirarsi.
Noi oggi formiamo i nostri discendenti stimolandone al massimo lo spirito di competitività, al posto del collaborazionismo. Questo è l'errore più grave, frutto di una società consumistica malata.
Non le faccio perdere altro tempo, semmai dovesse leggere queste righe. Non ho velleità di successo personale, ma credo che il contenuto sarebbe utilissimo a molte persone, a partire dai 12 anni.
Se per caso le interessasse potrei inviarle una copia.
Grazie per l'attenzione e cordiali saluti,
Enrico Spelta

Mercoledì 23 marzo 2022 13:10:02

La faccia della cultura


Come sempre sono alla TV su Rai 3 proprio in questo momento a seguire la trasmissione che la vede presente oggi si parla di Parigi e lei come sempre sfoggia a pieno la sua conoscenza. Tuttavia osservo anche che lo fa, sicuramente senza volerlo, con grande supponenza pensando che tutti gli altri siano degli alunni e l'unico professore sia lei. Dalle mie parti si dice che l'albero che ha molti frutti piega i rami. Evidentemente lei ha frutti molto leggeri perché i "rami" li tira su. Con rispetto la saluto.

Lunedì 21 marzo 2022 09:00:49

Buongiorno dott. Augias, le chiedo solo alcuni minuti di attenzione, faccio parte di un gruppo FB. di "Quasi pensionati" che cercano con non poche difficolta' di rendere visibile la causa Riforma Pensioni... e' importante visto che interessa molte persone ed a cascata anche i ns. GIOVANI che cercano lavoro... ; capisco il momento che STIAMO VIVENDO, MA I NS. DIRITTI SONO STATI MOLTO CALPESTATI E QUASI NESSUNO SE NE INTERESSA. Ci rivolgiamo a lei quale persona molto sensibile oltre che culturalmente preparata... con la speranza che possa aiutarci a rendere appunto visibile anche nelle tante trasmissioni in cui lei e' invitato, tale causa. Per concretizzare il tutto, abbiamo un ns. responsabile molto seguito su Fb., nonche' competente di economia e pensioni (ha un suo blog ed e' un ex funzionario dell'agenzia dell'entrate) il dott. MAURO MARINI che ha egregiamente stilato una seria (per seria intendo sostenibile dal punto di vista economico), proposta di riforma pensionistica gia' abbondantemente illustrata al Ministro Orlando, ai vari sindacati ecc. e reputata molto ben applicabile, ma al momento sembra sia tutto fermo... attendiamo a MARZO un incontro tra ministro e sindacati come aveva promesso il Presidente. Draghi... Se gentilmente potesse aiutarci a divulgare ancora di piu tale proposta sarebbe un MIRACOLO e noi "quasi pensionati "ci crediamo ai miracoli!. .. ci aiuti la prego, abbiamo lavorato tanto e abbiamo il sacrosanto diritto di sapere che fine faremo e per poter organizzare anche la ns. futura vita non lavorativa... Ci aiuti la prego, GRAZIE Dell'attenzione
UN SALUTO DA ASSISI...
daniela candi cell. 347-------
-------

Domenica 20 marzo 2022 18:02:54

Lei vive in un'altra dimensione


Ill/mo Dott Augias.
questo pomeriggio su Rai 3, ho avuto modo di ascoltare, la sua opinione e quanto Ella giustifichi, un aumento delle spese militari, asserendo che le spese x la nostra difesa, siano state fino ad ora limitate x nn dire irrisorie. Mi sarei aspettato da Lei, (considerata la sua età), una maggiore attenzione per le sue affermazioni. Ma Lei si rende conto, che in questo Paese abbiamo una scuola abbandonata a se stessa, una sanità che arranca e della quale ci ricordiamo solamente nel momento del bisogno, salvo poi far emergere la corta memoria che ci contraddistingue, dimenticandoci di coloro che abbiamo osannati e invocati. Sicuramente Lei vive in un'altra dimensione, che Le permette di accedere a servizi che i comuni cittadini Italiani che hanno i suoi stessi diritti, nn possono permettersi. Io sono figlio di un: I. M. I, (Lei sa cosa significa), insignito di Medaglia D' Onore, ho pure il porto darmi, non vado nelle piazze ad urlare slogan pacifisti ne di altro genere, ma davanti a questi problemi, nn si può inneggiare al riarmo, come lei chiede. Da chi dovremmo e potremmo difenderci noi Italiani ? Noi dobbiamo difenderci solo da noi stessi. Tanto mi sentivo di esprimere. Distinti saluti, Mario Marianelli.

Giovedì 17 marzo 2022 13:02:10

Casa a Nord Est


Buongiorno,
Mi sono accorta che nella lettera di precisazione della località descritta nel libro "La casa a nord est" di Sergio Maldini, erroneamente ho scritto "Naldini". Nico Naldini è un altro scrittore, ma ovviamente intendevo Sergio Maldini.
Di questo mi scuso e saluto.
Nicoletta

Commenti Facebook