Messaggi e commenti per Corrado Augias

Messaggi presenti: 663

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Corrado Augias.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Corrado Augias

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Corrado Augias. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Corrado Augias.

Venerdì 19 maggio 2023 11:21:38

Intelligenza artificiale


Buon giorno Dr Augias,
La ho udito dire di avere timore della IA, mi sembra di poter opporre due cose:
1) é la medesima cosa che negare l'invenzione del fuoco e della ruota ;
2) i robots non hanno immaginazione né sono visionari come lo era Leonardo da Vinci.
Rimango in attesa di un Suo pensiero in merito. Grazie Marco Remigio

Giovedì 18 maggio 2023 21:05:54

Accento corretto


È "SCANDINA'VI" e non " SCANDI'NAVI"

Mercoledì 3 maggio 2023 22:30:49

Grazie infinite per 'la gioia della musica' 2023


Carissimo Corrado Augias,
è sempre stato un piacere ascoltarla, questo programma però è speciale, un raggio di luce che penetra nelle nostre case tutte le sere, alleggerendo le giornate e portando un momento di gioia.
Lei, i bravissimi direttori d'orchestra e i maestri riuscite a farci apprezzare elementi della musica sconosciuti ai non esperti, generando inaspettate emozioni. Io e la mia famiglia ci riuniamo tutte le sere per ascoltarvi e, quando non riusciamo, vediamo la puntata in replica, imperdibile appuntamento! !
Grazie davvero, Luisa Perini

Venerdì 6 gennaio 2023 15:32:44

Parere, anche in forma del tutto anonima, sulla validità di un saggio spirituale sulla Religione cristiana, edito nell’estate scorsa e divenuto dirompente dopo la morte del Papa emerito


Gentile Corrado Augias,
sono un anziano telespettatore che segue da anni i suoi programmi, apprezzandoli per l’onestà intellettuale unita alla profondità di pensiero, il quale ha sentito il bisogno di comunicare con un Pensatore come Lei perché, assistendo in questi giorni alle trasmissioni dedicate al defunto Papa emerito, mi sono reso conto che un mio saggio alquanto rivoluzionario sul Cristianesimo dei primi secoli d. C., scaturito da un’appassionata ricerca personale di Dio attraverso una [fede ragionata], entra a gamba tesa nelle attuali polemiche sulla divisione della Chiesa.
La mia piccola opera, messa nero su bianco da uno scrittore principiante in pensione che voleva solo immortalare la propria interpretazione degli insegnamenti di Gesù di Nazareth, è stata pubblicata nello scontato silenzio dell’estate scorsa, ma oggi - dopo la morte del Papa emerito - quell’autore improvvisato sente la necessità di una forza che scaturisca dal parere qualificato, anche in forma del tutto anonima, di un Uomo disinteressato capace di pensare. Per leggere il mio libro sono sufficienti due giorni al massimo ed io vorrei farlo giungere a Lei qualora lo ritenesse interessante e mi fornisse quindi un modo per inviarlo; a tal fine, aggiungo speranzoso il contenuto della “quarta di copertina”:

[Osvaldo David è un cattolico credente che non si è fermato all’interpretazione che delle Sacre Scritture ne danno i padri della Chiesa, convinto che essa sia lontana dalle certezze degli apostoli, testimoni ispirati dallo Spirito Santo. L’autore ha ripreso i testi sacri, il Vecchio e Nuovo Testamento, ha ripercorso gli avvenimenti storici e confrontato le dottrine antiche invitando il credente di ogni religione a riflettere sulle parole di Gesù di Nazareth, capaci di far fiorire una fede in Dio genuina, intimamente sentita e lucidamente ragionata, che dal Messia è posta a fondamento della salvezza di ogni singolo essere umano, a prescindere dai peccati che abbia commesso. Un interessante excursus e un’ancor più interessante conclusione rivolti a tutti coloro che mostrano curiosità per una dottrina che da duemila anni è offuscata dall’amore del cristiano verso l’uomo crocifisso. Chiunque abbia però compreso gli insegnamenti volutamente criptici del Figlio di Dio, sa che la verità consiste nel fatto che il Cristo non si fece uomo tra gli uomini pensando di dar vita a un’ennesima religione da contrapporre a quelle esistenti, ma per portare a compimento il processo di fusione in un’unica teoria di tutte le credenze umane, un’impresa possibile solo al Messaggero di Dio-Padre. Ciò potrà essere appreso e compreso da chi percorrerà insieme all’autore la Quarta Via].

Grazie
Osvaldo David

Domenica 30 ottobre 2022 02:33:07

Elveda Istanbul


Elveda Istanbul

Addio Istanbul, terra di conquista e di dolore
Terra di spezie antiche e di carovane moderne
Terra di organi rubati e vite spezzate

Addio Istanbul, gola ardente di passione soffocata
Terra dalle mille religioni e di nessuna fede
Addio Istanbul meretrice eternamente vergine

Addio Istanbul, speranza d’oriente e terrore d’occidente
Addio Istanbul, pagana, ortodossa, musulmana
Addio Istanbul, mare dentro mari

Addio Istanbul, terra di menti blindate
In clichè inculcati da lupi privi di colore
Degli Ataturk usati come oppio di menti intontite

Addio Istiklal Caddesi, addio fiumi di carne vogliosa
Addio Salhep, çay di mela, caldarroste fumanti
Addio vita mia, vita mia fuggita tra un caffe’ ed un cinema

Addio Bab-ı Ali, eunuchi, omosessuali e travestiti
Addio terra della mescola separata e della falsa ospitalità
Terra degli yabanci e dei gatti di cihangir...

Venerdì 24 giugno 2022 14:37:38

La gioia della musica


Gentile Dott. Augias,
sapesse quanto ho apprezzato il suo programma sulla gioia delle musica! Ho adorato ogni singola puntata una gioia per la vista e per le mie orecchie. Chissà mai se Le giungerà questa mia missiva. Ricordo un giorno di qualche anno fà dove ebbi il privilegio di incrociarla per strada ma la mia grande timidezza unita al rispetto per la sua privacy mi impedirono di accostarmi per stringerle la mano. Se un giorno fortunato mi ricapiterà mi farò coraggio e la fermerò per dimostrale anche con un semplice grazie l'immenso piacere che i suoi programmi e anche i suoi libri riescono ad infondermi.

Con sincera ammirazione Stefania

Venerdì 24 giugno 2022 11:24:38

Il nostro governo vuole mettere un tetto al prezzo del gas, ma si degnassero di spigarci cosa vol dire. Se è come immagino io, cioè stabilire noi il prezzo da pagare alla russia, mi sembra che non sia una grande trovata, perché se alla russia quel prezzo non gli va bene, chiude il rubinetto, poi le nostre aziende cosa fanno, e questo inverno con cosa ci scaldiamo.

Mercoledì 22 giugno 2022 16:23:41

Poesia sulla Luna


Buongiorno Corrado,

Le vorrei dedicare una poesia sulla luna che ho scritto, avendo letto del suo recente incontro a Bologna. Sperando di farle un piccolo regalo, ricevendone in continuo dal suo impegno culturale, musicale, sociale e politico, cordialmente

Linda Barlassina

22. 06. 22
Luna che dividi

Luna che dividi ancor più
chiesa e campanile
perché, signora,
del sorgere del sole
e del tramontare si sa,
mentre di te s’ignora
inizio e fine?

Sabato 30 aprile 2022 16:46:32

Concorso Scuola - I selezionatori si mostrano meno preparati dei candidati


Buongiorno,
Vorrei porre alla sua attenzione quanto sta accadendo relativamente al Concorso Scuola 2020 per il quale si stanno svolgendo, da un mese circa, le prove scritte.
Da settimane sento parlare di quesiti somministrati agli aspiranti docenti che presentano risposte errate, con refusi, mal posti, che potrebbero avere più di una risposta corretta o nessuna risposta corretta. Se ne parla sui gruppi Facebook che riguardano la scuola dove i candidati arrabbiati postano i quesiti dubbi; se ne parla su qualche giornale locale che riporta le proteste di chi, pur avendo risposto correttamente alle domande, non ha superato il test per via di correzioni errate; se ne parla sui siti che si occupano di scuola, che stanno raccogliendo e pubblicando le decine di quesiti ‘discussi’.
Ma chi è al di fuori dell’ambiente scolastico ha sentore di ciò che è accaduto e sta continuando ancora ad accadere? No, non ho visto nessun giornale o emittente televisiva nazionale fare informazione su questo disastro che dovrebbe essere una notizia da prima pagina e che provocherebbe un vero scandalo in altri Paesi.

I selezionatori si mostrano meno preparati dei candidati: strafalcioni, domande poste in maniera ambigua che si prestano a più risposte esatte, alcune scritte con superficialità sbagliando il testo, altre con refusi, altre frutto di vera e propria ignoranza o incompetenza.
Prendendo in prestito le parole del prof. Arcangeli “sono esempi di test che offendono l’intelligenza, la dignità, la professionalità di decine di migliaia di docenti alle prese con un concorso farsa”.
Quanto sta accadendo dovrebbe fare indignare chiunque si occupi di cultura o di informazione in questo Paese. Si dovrebbe sapere, cosa che ancora non è venuta fuori, chi si è occupato della preparazione dei test e si dovrebbe pretendere una spiegazione dal Ministro.
E invece giornali e televisioni fanno finta di non accorgersi dell’accaduto o non ritengono importante prestarvi attenzione. Purtroppo la scuola non fa audience.
E i sindacati? Dopo una prima lettera inviata ad inizio aprile (credo solo dalla FLC CGIL), forse scritta più per dovere che per avere realmente delle risposte, si sono zittiti pure loro pur non avendo ancora ricevuto risposta.
In un Paese serio ci sarebbero stati titoli di denuncia a caratteri cubitali su tutti i giornali e se ne sarebbe parlato in televisione.
In un Paese serio, in realtà, il Ministro si sarebbe già dimesso.

Da un po’ di giorni è arrivata la notizia dell’annullamento di due quesiti. Entrambi i quesiti non contenevano alcuna risposta corretta tra le quattro opzioni proposte e dunque il Ministero li ha eliminati conteggiando due punti aggiuntivi a tutti i candidati. Sembrava fosse l’inizio di una revisione e che man mano sarebbero arrivate le altre rettifiche dal Ministero. Invece non è stato così.
Cosa è stato fatto nei confronti degli altri quesiti errati che hanno comportato la ingiusta bocciatura di parecchi candidati? Nulla!
Ce ne sono almeno una cinquantina, se non un centinaio, di quesiti che andrebbero rivisti. Non sarebbe doveroso da parte del Ministero fare chiarezza?
Come è possibile che i quesiti non siano stati sottoposti ad una revisione prima di essere somministrati? Stiamo parlando di un concorso che dovrebbe portare in cattedra migliaia di DOCENTI; un concorso che deve selezionare coloro che ISTRUIRANNO e FORMERANNO i nostri figli, il futuro della società; un concorso che, dunque, dovrebbe essere rigoroso ma soprattutto SERIO, poiché l’istruzione deve essere il pilastro fondante della nostra Repubblica!

Giusto per dare un’idea della gravità degli strafalcioni vorrei parlare brevemente dei due quesiti palesemente errati della mia classe di concorso, la B003 (Laboratorio di Fisica).
In un quesito si chiedeva quale grandezza del S. I. si misura in kg/m³ (tra l’altro con un refuso o errore dovuto ad ignoranza poiché kg era scritto in maniera scorretta Kg, cioè con la K maiuscola, quando la forma corretta è con la k minuscola). La risposta corretta era chiaramente ‘la densità’ ed invece il Ministero indica come corretta la risposta ‘il volume specifico’. Errore clamoroso poiché l’unità di misura del volume specifico è m³/kg. Hanno fatto ‘solo’ un po’ di confusione con le frazioni…mi auguro almeno che chi ha preparato il test non fosse né un fisico, né un matematico.
Nell’altro quesito si chiedeva se il calore specifico fosse una grandezza derivata o fondamentale. La risposta corretta era chiaramente ‘una grandezza derivata’ ed invece il Ministero indica come corretta la risposta ‘una grandezza fondamentale’. Anche questo errore clamoroso poiché le grandezze fondamentali del Sistema Internazionale sono sette (e le conoscono pure gli studenti delle scuole medie) e tra queste non c’è certamente il calore specifico.
Vi sono altri quesiti su cui ci sarebbe da discutere, ma pongo l’attenzione solo su questi due poiché hanno le risposte così clamorosamente errate che non è proprio accettabile che il Ministero non si sia espresso immediatamente per rettificarle.
Non ho le competenze per parlare dei quesiti delle altre classi di concorso, ma basta andare sul sito della Tecnica della Scuola o sul profilo Facebook del prof. Arcangeli per rendersi conto che di situazioni simili ce ne sono parecchie.

Insomma, visto che il Ministro non si esprime poiché non può ammettere di aver fatto una figuraccia ed anzi, in maniera strategica, fa proclami e decreti sui nuovi percorsi per l’assunzione e sui nuovi criteri di valutazione degli insegnanti spostando l’attenzione su altro, qualcuno che ha voce in capitolo potrebbe CHIEDERGLI PUBBLICAMENTE come sia potuto accadere tutto ciò e cosa intende fare?

Attendo fiducioso (o forse non tanto) che qualche coscienza si smuova…
Con amarezza
Massimo

Mercoledì 23 marzo 2022 13:40:30

Un libro che magari può interessare


Salve dott. Augias, con tutta la mia umiltà vorrei segnalarle un libro che è stato appena pubblicato su Libreria Universitaria e che -a mio avviso- si discosta da quanto comunemente si trova in libreria.
Si tratta di "Cosa ho visto sul pianeta Terra".
E' il mio "testamento". Il risultato di molti studi scientifici e umanistici. (Ho 82 anni)
Una panoramica con l'analisi e le mie conclusioni su tutto l'arco dei problemi umani, a partire dalla struttura reale del nostro cervello, per passare ad analizzare sentimenti ed emozioni, salendo ai problemi sociali ed alla politica troppo debole in particolare e per poi finire con una ampia ed esaustiva panoramica su tutti i problemi del nostro pianeta.
Il libro comunica chiaramente la mia sintesi, ovvero che il problema più importante di tutti sia come educhiamo i nostri figli.
E' da questo che poi derivano adulti dal comportamento sociale accettabile oppure tutte quelle deformazioni mentali che producono i danni che riempiono le nostre cronache.
L'educazione si fonda sul comportamento dei genitori, seguito poi dall'insegnamento scolastico, per finire col modello sociale a cui ispirarsi.
Noi oggi formiamo i nostri discendenti stimolandone al massimo lo spirito di competitività, al posto del collaborazionismo. Questo è l'errore più grave, frutto di una società consumistica malata.
Non le faccio perdere altro tempo, semmai dovesse leggere queste righe. Non ho velleità di successo personale, ma credo che il contenuto sarebbe utilissimo a molte persone, a partire dai 12 anni.
Se per caso le interessasse potrei inviarle una copia.
Grazie per l'attenzione e cordiali saluti,
Enrico Spelta

Commenti Facebook