Messaggi e commenti per Antonella Clerici

Messaggi presenti: 4

Lascia un messaggio o un commento per Antonella Clerici utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Antonella Clerici

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Antonella Clerici. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Antonella Clerici.

Venerdì 26 novembre 2021 13:20:03

Considerazione: non sopporto la figura di Alfio


Non sopporto la figura di Alfio nella tua trasmissione! Perché lo prendete in giro ? La sua figura è molto denigrata così come proposta è non fa ridere ma piangere mi indispone ! Lui è molto simpatico ma come viene considerato mi sembra bruttissimo rovina la trasmissione stupenda! Grazie

Giovedì 21 ottobre 2021 14:27:40

Rumaiolo


Ciao! Ho seguito il cuoco fiorentino che faceva le crespelle alla Fiorentina. Confermo che il termine rumaiolo viene usato in Toscana per indicare l’attrezzo usato da lui. Il termine deriva dal verbo “rumare”, anch’esso vernacolare, che significa mescolare. C’è in italiano il termine corretto che è “ramaiolo” che però ha altra origine e deriva da “rame” materiale con cui si facevano un tempo tutti i contenitori e attrezzi da cucina. Da noi “mestolo” è il cucchiaione di varie dimensioni, ma in legno. Insisto nel lamentare una certa sufficienza con cui vengono considerate queste nostre varianti vernacolari, che però rendono evidente una ricchezza linguistica ad altri sconosciuta, al contrario di come vengono considerate con simpatia altre espressioni dialettali di altre regioni, meglio sarebbe dire strafalcioni, specialmente il napoletano. Dimenticandosi che è da noi che si parla l’italiano fin dalla culla. Saluti Alessandro

Martedì 12 ottobre 2021 15:59:08

Pane toscano


Cara Antonella.
Complimenti vivissimi per la trasmissione di cucina.
L’unica cosa è che, francamente, io, come credo, molti toscani, ci siamo stufati di sentir definire con sufficienza il pane toscano “pane senza sale”, “pane sciocco” o, come hai detto tu “pane sciapo”
Per quelli come me che si ricordano il vero pane toscano e che sono cresciuti insieme ad esso, facendo merenda a pane olio sale e pepe, questo è semplicemente il Pane, si con a P maiuscola.
Ma a parte le emozioni, ci sono tanti altri motivi per prendere sul serio questa nostra colonna culinaria:
1. Se usi un grano buono e sano, ne sentì il sapore, cosa che non succede se metti il sale, col quale non sai cosa stai mangiando
2. Si apprezzano di più, oltre a quanto sopra, i sapori degli alimenti che ci mangi insieme
3. Il sale fa male. C’è addirittura chi mette il lardo per dare sapore al pane (sic!). Se uno mangia qualcosa di salato deve farlo coscientemente e consapevolmente con gli alimenti che sceglie e non ingerire quantità industriali di sale se non addirittura di lardo senza saperlo.
Ce ne sono altri ma mi fermo qui.
Quindi prima di parlare o assumere atteggiamenti e’ sempre meglio, come sempre, studiare.
Cordiali saluti

Domenica 24 marzo 2019 09:23:08

Buongiorno Antonella, mia figlia Tatjana prossima a laurearsi nella facoltà di comunicazione per l'impresa media e organizzazioni complesse
vorrebbe parlare di lei e del suo successo come donna nel campo televisivo della comunicazione alimentare, dato che la stima molto e la sua tesi tratterà la comunicazione culinaria ed il food entertainment.
Le chiedo cortesemente se è disponibile ad ascoltarla anche eventualmente in una video chiamata se non di persona.. Nel frattempo le porto i saluti della signora Enrica Denelli di Legnano e della dottoressa Marnati MariaGrazia.. la ringrazio cortesemente per l'attenzione e sperando in una risposta positiva attendiamo fiduciose

Commenti Facebook