Ultimi commenti alle biografie - pagina 9

Sabato 19 settembre 2020 09:22:09 Per: Barbara Palombelli

Gentile Signora Barbara Palombelli, scrivo a Lei, esempio unico di giornalista “ libera “, obiettiva, unita mente a grande garbo, intelligenza ed umanità. Inutile dirle che la seguo sempre. Ho una richiesta da farle (non denaro !). Riassumo: Astaldi (costruzioni) ha immesso obbligazioni che non parevano rischiose giacche ‘l’azienda aveva nascosto che era fortemente indebitata, con la complicità delle banche che, a mio parere, non potevano NON sapere.. ovviamente, gli alti vertici. Erano tranche di 100000€, (7%). Migliaia di piccoli risparmiatori truffati e NESSUNO dice nulla, ne’ informa.. Salini Impregilo rileverà Astaldi ma NON pagherà i suoi debiti. A fronte di 100000€ avremo 12000€ azioni (di scarso valore suppongo). Dottoressa, mi piange il cuore: sono i risparmi di una vita di sacrifici dei miei genitori per la loro unica figlia. Sono stata consigliata dalla mia promotrice (Maddalena Cipresso, banca UNICREDIT, sede Savona), alla sua proposta ho accettato e firmato documenti, senza leggere, per la fiducia che riponevo nella persona (che non si è premurata di avvisarmi che, dai documenti, risultava che ero io a richiedere tale investimento. Ma io non ho nessuna competenza di questioni bancarie evnon sapevo neppure cosa fosse Astaldi !!! L’ennesimo caso di migliaia di PICCOLI RISPARMIATORI TRUFFATI ! Ma NESSUNO dice nulla. Ciò che vorrei da Lei, dottoressa, e ‘ la disponibilità a divulgare la notizia in una sua trasmissione politica (sarei disposta a testimoniare in Tv.. far sapere. .). E, a proposito di testimonianza, le vorrei chiedere se, secondo Lei, vi potrebbero essere i presupposti per una citazione a FORUM ; so che è impossibile mettersi contro le banche, grandi poteri, ma citerei la promotrice, magari non chiedendo di essere risarcita da lei ma di “ dichiarare lei stessa di aver agito con leggerezza proponendomi un investimento più rischioso, pur sapendo che il mio capitale costituiva la mia “ riserva “ per il mio futuro (sono assolutamente sola, insegnante in pensione) e quindi fare lei richiesta risarcimento. Le sarò grata se vorrà e potrà darmi una risposta. Con grande stima le porgo i miei migliori Auguri per... tutto !

Da: Luisa Barale

Sabato 19 settembre 2020 09:15:46 Per: Luigi Di Maio

Caro ma per il diritto di cittadinanza non sarebbe opportuno che i sindaci coadiuvati dai carabinieri facessero l elenco dei veri poveri?

Da: Letizia

Sabato 19 settembre 2020 04:14:36 Per: Giuseppe Conte

Caro Presidente Conte,
Oltre al rispetto e alla riconoscenza che sento per te come Italiana che ti ha seguito giornalmente durante il Lockdown 2020, so che sei un esperto anche in materia fiscale e ti scrivo sperando che venga ridotta la percentuale di reddito tassabile che permetterebbe al fisco di recuperare una marea di soldi di pensioni attualmente non tassate.

Da aprile 1985 in poi ho lavorato a fasi alterne per la FAO dell’Aventino prima, e per l’IFAD (Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo, via Paolo di Dono 44) poi, in totale 27 anni con contratto fisso di cui 20 a mezza giornata per cui ho maturato solo 17 anni di contributi ai fini pensione ONU.

Andando in prepensionamento a 55 anni pensavo di pagare le tasse sulla mia pensione oltre alle tasse che pago su beni come casa e macchina, ma la normativa è tutt’altro che chiara.

So che in generale vige il principio della Doppia Imposizione e sul sito Internet “DLP – Avvocati tributaristi” trovo scritto che “La Convenzione sui privilegi e le Immunità delle Nazioni Unite contempla l’esenzione da imposta solo per gli emolumenti corrisposti ai funzionari dipendenti, specificando che si applica fino a che i funzionari Onu restino in servizio. Quindi, a seguito della cessazione del rapporto di lavoro con l’organizzazione le pensioni da essa erogate a soggetti residenti in Italia verranno assoggettate alla tassazione Irpef vigente” Di fatto pero’ esistono un paio di sentenze che hanno “salvato” dalle tasse pensionati ONU residenti in Italia: ha vinto la tesi degli avvocati che le pensioni ONU percepite debbano essere considerate come un prolungamento dei redditi percepiti durante la vita lavorativa dunque esenti da tassazione.

Ora, non ho niente su conti correnti bancari né altri risparmi in paradisi fiscali, parlo solo della mia pensione netta che ricevo dall’ONU di Ginevra dal primo gennaio 2019, 1. 560 euro mensili (18. 720 annui) ai quali vengono tolti 165 euro per un’assicurazione che mi permette di non pesare sullo Stato Italiano per le cure mediche. Nel 2019 ho preso dunque circa 1400 euro al mese, mio marito ne guadagna altri 1. 000 circa per cui viviamo in quattro senza viaggi né lussi. In conclusione per il 2019 dovrei pagare sugli 8. 500 euro e ti assicuro che non ce la faccio. Se la percentuale fosse ad esempio del 15% dovrei pagare solo 2. 800 euro, obiettivo certamente piu’ perseguibile.

Il 30 settembre è alle porte, diventare “evasore” mi fa male al cuore e ti confesso che ho anche tanta paura che accada come per i dipendenti delle Ambasciate che un domani ci vengano richieste decine di migliaia di euro di arretrati a me o ai miei familiari sopravvissuti, trovandoci in gravi difficoltà.

Grazie dell’Attenzione, un caro saluto, pace e bene

Da: Laura Vallese

Sabato 19 settembre 2020 00:16:14 Per: Alberto Angela

Salve Dottore. sono un ragazzo Albanese, ho sempre voluto scriverle, e le ho scritto in diverse pagine social. Lei nei suoi documentari approfondisce nei minimi dettagli. vorrei poter vedere da lei un documentario sul Albania, con i suoi siti archeologici illiri/greci/romani, approfondire su gli illiri che si è sempre parlato poco. i castelli medievali tra guerra e mitologia. parlare del protettore del cristianesimo e del occidente Giorgio Castriota Scanderbeg. è molto interessante e affascinante, soprattutto se fatto da lei. spero che lei lega questo messaggio. La ringrazio per tutto quello che lei fa. Cordiali saluti grandissimo dottore Alberto Angela.

Da: Bledar

Venerdì 18 settembre 2020 22:13:31 Per: Giorgia Meloni

Buonasera Onorevole,
sono un'insegnante precaria con pluriennale esperienza nella scuola statale di secondo grado.
I disastri creati dal Ministro Azzolina stanno rovinando la vita di noi precari della scuola che, con professionalità e dedizione, abbiamo contribuito alla formazione delle nuove generazioni.
Le chiedo scusa, perché in passato mi sono fidata del movimento 5 stelle e della sinistra in generale che, con false promesse e false speranze, ha ottenuto il mio voto, salvo dimenticare tutto una volta ottenuta la poltrona.
Ho scelto questa strada rinunciando, in passato, alla certezza di un contratto a tempo indeterminato nel privato, perché amo questo lavoro e non lo cambierei con altri. Il precariato, però, ha condizionato tutte le mie scelte di vita come l'acquisto di una casa o un fratellino per mio figlio, perché senza una stabilità ho avuto paura.
Sbagliando si impara ed io ho imparato dal mio errore che mai più voterò per un partito di sinistra. Voterò convintamente il centrodestra e come me tutta la mia famiglia. Voterò No al referendum per dare un forte segnale a questo governo che non mi rappresenta. Non voglio meno Parlamentari voglio dei Parlamentari degni di rappresentare il popolo.
Le chiedo scusa anche per questo messaggio, che sicuramente non leggerà, ma la vedo spesso tra la gente e il mio grido inascoltato dal governo, vorrei arrivasse a lei.
Il popolo farà la sua parte con il. voto ma la prego, ci aiuti a mandarli a casa. Ci aiuti a liberare il Ministero dell'istruzione da quella pazza che ci sta massacrando. Carmen

Da: Carmen Leone

Venerdì 18 settembre 2020 22:04:16 Per: Silvio Berlusconi

Salve, le scrivo poiché sono disperata, come tanti... Ho bisogno da mesi di fare degli esami, ma nel pubblico non c'è posto, non c'è personale, non hanno i registri dicono o il centralino propone di andare in strutture molto lontane dal mio comune di residenza e per me irraggiungibili (al momento ho anche problemi ad un orecchio e pure se fossi automunita non potrei andarci, inoltre sempre per questo problema avrei difficoltà anche con i mezzi e i numerosi cambi di treno e autobus). .. Non so cosa fare, inoltre con questo nuovo problema di fischi forti e infiniti all'udito, a seguito di un orecchio infiammato, sto letteralmente impazzendo e non riposo nemmeno, mi sveglio già stanca e col mal di testa. Già ho una malformazione, problemi respiratori riscontrati in esami passati, altri problemi di varia natura... Non ho qualcuno a cui rivolgermi, la mia stessa famiglia non ha neanche voluto pagarmi gli studi e si è opposta a dei lavori perché lontani e non avevano intenzione di pagarmi i viaggi, portarmi o altro... Ho anche chiamato la polizia, pure mia nonna, ma a nessuno frega nulla e ormai non ho più lividi come prove e finché mi danno da mangiare, da quando ero minorenne questo, mi è stato detto che non fanno nulla. E no, la mia famiglia evita di pagare, anche se sono a carico e quando mi prescrivono delle cure, non sempre me le pagano, una mia parente ha anche litigato con la dermatologa scelta da lei perché non era d'accorto con le soluzioni da lei proposte... Se sto male dicono che non è vero o sminuiscono il problema, da sempre... Non ho mai fatto esami per anni, ho dovuto minacciare di creare problemi con il suicidio per farmi curare in parte... Chiamare ancora la polizia è inutile, tanto mi devo rimangiare tutto o finisco ammazzata e sin da piccola non ha mai funzionato, mi sono solo presa calci e sputi.

Da: Anonima

Venerdì 18 settembre 2020 21:37:02 Per: Luca Zaia

Governatore,
se il governo proroga lo stato d'emergenza, è giusto che la gente scenda in piazza.
I già rotto i cojoni.
Questo governo ha sbagliato fin dall'inizio la gestione emergenza e continua a sbagliare ed a farsi gli affari propri a discapito nostro. Solo business: cassa integrazione; digitalizzazione; MASCHERINE con grosso aiuto agli Agnelli, e tutte le altre cagate come la gestione della scuola ! !
I ragazzi stanno andando via di testa ! ! Voi politici dovete vergognarvi per questa gestione RIDICOLA dei protocolli.
Tornate con i piedi per terra ! !

Da: Fabio

Venerdì 18 settembre 2020 21:25:58 Per: Mario Giordano

Buonasera dottor Giordano volevo segnalare che le scuole di Sesto San Giovanni non distribuiscono le mascherine ai loro alunni, devono provvedere le famiglie contrariamente a quanto detto dal governo. Lei che dice?

Da: Giovanna Ferrante

Venerdì 18 settembre 2020 21:10:10 Per: Giorgia Meloni

Vai a casa, sei inutile! E questo è solo un mio punto di vista!

Da: Eliseo

Venerdì 18 settembre 2020 20:31:26 Per: Enrico Mentana

Tg la7 ore 20. oo del 18/9/2020
Constatazione:
Salvini interrotto ogni 30 secondi,
Zingaretti un comizio ad ogni risposta.

Da: Carla