Messaggi e commenti per Alessandra Mussolini

Messaggi presenti: 26

Lascia un messaggio o un commento per Alessandra Mussolini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 13 giugno 2020 07:58:47

Buongiorno Signora Alessandra, non consideri il brutto episodio del pacco “antiFASCISTA... per me quel simbolo e come il Gesù in Croce. È il loro torto che non riusciranno mai a dimenticare. Dedichi per cortesia le Sue attenzioni a chi come me ricorda con affetto Suo Nonno e Suo Zio Arnaldo. Con Affetto un Caro Saluto

Sabato 2 maggio 2020 22:33:39

Buonasera, Onorevole Mussolini mi chiamo gianluigi scarano da 7 anni sono il tutore di mio nipote, purtroppo orfano X femminicidio. ho saputo che c’è una legge che dovrebbe tutelarli ma mancano i decreti attuativi. come posso muovermi ? Ho mandato raccomandate al presidente del consiglio ai vari ministeri... associazioni ma senza risposta. La ringrazio G. S.

Mercoledì 8 aprile 2020 09:39:43

Cara alessandra
io sono ormai anziano ho 81 anni e sono orfano di guerra poichè mio padre, camicia nera, è morto in croazia nel 1943, in una imboscata dei partigiani di tito, quindi il mio sentimento non ha mai cambiato indirizzo e credo fermamente che l'italia abbia bisogno di rimettere ordine e disciplina, la mia vita si sta concludendo
ma spero di riuscire a vedere qualche cambiamento, tuo nonno era un grande uomo ed aveva ipotizzato
che lo avremmo rimpianto ed è cosi, scusami della mia lungaggine e ti saluto cordialmente, saro' contento se mi risponderai,
cav. MdL. padovese carlo

Mercoledì 1 aprile 2020 18:13:25

Egregia Sig. ra Mussolini - sono del parere che il virus corona, e nato nei laboratori cinesi, infatti come lo hanno creato hanno studiato un antivirus che è servito a bloccarlo molto ma molto rapidamente, credo che questo sia evidente, La stimo molto e le invio imieoi sinceri saluti Ottavio Cannas

Sabato 8 febbraio 2020 18:33:30

Cara Alessandra, sii orgogliosa di tuo nonno Sua Eccellenza Benito Mussolini come milioni di Italiani lo sono sottoscritto in testa! Lui ha costruito l'Italia anche materialmente ed ha insegnato l'onore, la disciplina ed il rispetto, rendendo questo paese rispettato nel mondo intero. Da quasi ottant'anni ci stanno mettendo il massimo impegno per distruggerlo, umiliarlo e renderlo ridicolo.. Ci stanno riuscendo ampiamente! Da allora abbiamo avuto solo classi politiche fatte di ladri, opportunisti, svenduti e corrotti, esclusa una pur minima parte.. Sono da sempre un Nazionalista Conservatore, ma ultimamente devo dire che mi sto vergognano di essere Italiano, anzi dirò di più.. Ho scritto al Console d'Austria chiedendo asilo in quanto ho paura delle istituzioni Italiane in ogni momento e verso le quali fiducia zero. Ogni tanto mi recò nella cripta di tuo nonno Benito per un doveroso saluto al Duce e poi in villa Carpegna dove mi conoscono bene. Cara Alessandra, sono sicuro che sei orgogliosa del nonno, anche se il rapporto "tempi e politiche" non permette di emulare quel periodo nella politica di oggi. In ogni caso oggi il mio riferimento politico in quanto a idee chiare, serietà e coerenza è in Giorgia Meloni. Forse con una persona come lei tornerò ad essere fiero di essere un Italiano vero! Remo.

Sabato 8 febbraio 2020 11:54:56

Gentile dott. ssa mussolini,
ci siamo incontrate un paio di giorni fa davanti al supermercato carrefour di viale xxi aprile, come spero lei ricorderà, e mi sono permessa di esporle, vista la sua cortese disponibilità, relativamente all'inchiesta sul ponte morandi e all'inchiesta parallela bis sui falsi report, delle lettere di contestazione disciplinare che sono state inviate in questi giorni ad alcuni dipendenti spea, tra geometri tecnici e ingegneri dirigenti, (tra cui mio marito) relativamente ai presunti falsi report sulle ispezioni ai cassoni di alcuni viadotti (viadotti bisagno e veilino).
come le dicevo, è stato deciso dall'alto di attuare una vergognosa (perché mstificatoria) campagna di ripulitura immagine, a spese di dipendenti fra geometri e ingegneri, per mano di autostrade (aspi) e di spea ingeneering, la sua controllata, - da cui autostrade aspi stessa ha preso le distanze -revocandole il mandato di ispezione dei viadotti - e di fatto togliendole il 90 % del lavoro.
come le accennavo l'altro giorno, le contestazioni disciplinari fatte ad alcuni tenici e ingegneri della spea ingeneering sono totalmente pretestuose e false. infatti vengono accusati di aver attestato il falso nelle loro relazioni trimestrali trasmesse regolarmente ad autostrade contestandogli di non essere entrati nei viadotti bisagno e veilino quando, al contrario, autostrade e i vertici spea ingeneering sapevano benissimo che la legge impedisce l'accesso ai cassoni se non sono state poste in essere le condizioni necessarie per farlo, ovvero specifica formazione degli ispettori della sorveglianza, corsi ad hoc, attrezzature particolari: tutto questo per non mettere in pericolo la stessa vita dei tecnici della sorveglianza che vi avrebbero dovuto accedere.
queste condizioni non ci sono state fino al 2017.
pertanto, visto che le contestazioni ai responsabili della sorveglianza e ai tecnici da essi coordinati si riferiscono al periodo dal 2013 fino al2016, è evidente che le ispezioni sono state fatte regolarmente ma nel pieno rispetto della legge allora in vigore, che vietava l'accesso all'interno dei cassoni, se non c'erano le condizioni necessarie per tutelare l'incolumità fisica dei tecnici della sorveglianza.
è pertanto pretestuoso scaricare su geometri e ingegneri colpe mai commesse.
al contrario tutti (vertici di aspi e spea) sapevano di questa legge che ora fingono di ignorare per pararsi dalla responsabilità di non aver provveduto prima a formare i tecnici della sorveglianza come previsto dalla legge stessa, e poter in tal modo dunque accedere ai cassoni interni di alcuni viadotti.
tutto questo gentile alessandra,
per segnalarle un importante articolo uscito oggi sabato 8 febbraio 2020 su repubblica genova, che titola " falsi report, pagano i tecnici. spea vuole licenziarne 5".
ovviamente le lettere di contestazione disciplinari (prodrome di un licenziamento!) non riguardano solo geometri, come erroneamente asserisce l'articolo, ma anche tecnici ingegneri responsabili (come mio marito) di spea che hanno regolarmente svolto il loro lavoro per oltre trent'anni ricevendo solo attestati di stima e condividendone pienamente l'operato col gruppo.
quindi vanno tutelati tutti,
non solo i geometri,
ma anche tutti coloro, ingegneri responsabili di monitoraggio compresi, che hanno svolto correttamente la loro attività nel rispetto pieno delle regole.
e che non hanno niente a che fare con le mele marce che hanno intercettato e le cui frasi abbiamo letto sui quotidiani nazionali agendo e affermando, cose si, altamente lesive per le immagini delle società autostrade e spea.
persone che sono state giustamente licenziate.
ma tutti questi disgraziati fra tecnici e ingegneri responsabili della sorveglianza raggiunti da queste lettere di contestazioni disciplinari che cosa
c'entrano con queste mele marce e con queste pretestuose contestazioni?
servono capri espiatori? agnelli sacrificali? barili su cui scaricare colpe e responsabilità non loro?
se lei potrà, e la ringrazio fin d'ora, porti a conoscenza della opinione pubblica che non ci sono già colpevoli, ma che c'è un processo ancora tutto da fare. la verità deve emergere, non finti restyling e falsità. questo si deve alle vittime del ponte morandi. non colpevoli a tutti i costi.
la ringrazio se potrà essere una voce per questa causa, e anche per mio marito che si è trovato in questo tritacarne in cui sembra che la verità non interessi davvero, ma piuttosto dei cristi in croce su cui scaricare responsabilità non loro, e solo perché ricoprivano ruoli di controllo.
non tutti i dirigenti ingegneri sono delinquenti... !!! anzi, mio marito ha sacrificato la famiglia e la sua stessa salute per dare il massimo alla sua società. e si è ritrovato una lettera di contestazione del genere nella buca delle lettere.
la ringrazio, gentile alessandra per la cortesia che mi ha usato leggendomi fin qui, con rinnovata stima le invio cordiali saluti e mi appello con fiducia alla sua sensibilità.
donatella bracasba
di sotto le lascio i miei contatti:
la mia e-mail presonale e il mio cellulare.
-------
cell. 333 -------

Giovedì 30 gennaio 2020 07:52:32

Signora Alessandra, Le esprimo la mia solidarietà e condivisione per quanto intercorso tra Lei e la signora Segre. Tempo fa ho scritto alla Segre chiedendole di rinunciare al titolo di Senatrice in quanto il suo obbiettivo non era quello di diventare Senatrice ma se mai quello di raccontare le sue esperienze. mi ha risposto liquidandomi con un " chieda a chi mi ha insignito del titolo.. " Allora le ho chiesto di rinunciare almeno ai soldi che percepisce o devolverli in beneficenza, e non ha risposto più niente... quando tocchi le persone sui soldi.. hee? ? Detto questo, la Signora Segre a mio parere dovrebbe raccontare tante altre cose sul periodo Fascista, ad esempio... cosa ne pensa dello scempio/villipendio di piazzale Loreto.. Delle violenze e assassini commessi dai "partigiani" sia in guerra che a guerra finita! Probabilmente non è argomento interessante per la Segre... Detto questo, ogni tanto mi reco a Predappio ed in villa Carpena a rendere onore ad un grande uomo che ha costruito l'Italia socialmente e materialmente facendola divenire un grande paese rispettato nel mondo intero! Dopo di Lui ad oggi hanno fatto l'impossibile per distruggerlo... e ci sono riusciti! Regole, rispetto, ordine, orgoglio nazionalista... Tutto distrutto!. .. Porto rispetto per il passato della signora Segre ma, ho il sospetto che abbia tramutato la sua esperienza in protagonismo e vil denaro, frequentando "salotti" e raccontando solo quello che le viene più facile del periodo fascista, non tutto il resto doverosamente da raccontare... Signora Alessandra, sia orgogliosa di suo nonno come lo sono io e altri milioni di veri Italiani! ! Farina Remo di Rovereto (Tn) 346. -------.

Martedì 28 gennaio 2020 19:16:54

Gentile Alessandra Mussolini
Le scrivo per esprimere la mia indignazione per le sue parole rivolte alla senatrice Liliana Segre, dicendo che fomenta l' odio contro il fascismo e usando un' espressione poco carina.
Capisco il suo coinvolgimento familiare, ma è solo normale odiare il fascismo per una persona che a causa sua ha perso diversi familiari e ha vissuto l' inferno e lei non si doveva permettere di dire queste parole a una signora a cui il fascismo ha fatto tanto male e che comunque non esprime mai parole di odio pur avendone tutto il diritto e le motivazioni.
Per quanto riguarda piazzale Loreto, sono d' accordo che si poteva evitare, ma ha commesso molto più scempi suo nonno permettendo ai nazisti di uccidere tantissimi italiani, non se lo dimentichi.

Martedì 26 novembre 2019 18:02:10

Salve Alessandra, domando; xche' non salti il fosso e passi dai "Fratelli D'Italia? " o lo hai gia' fatto?
L'Onorevole Meloni mi ispira piu' di Salvini, Ciao

Martedì 26 novembre 2019 17:56:05

Salve a tutto lo Staff, con ameno desiderio sarebbe per me' gloria di poter far giungere questo mio scritto a Sua ECC. za Senatrice Alessandra Mussolini. In quanto sono in possesso di uno sifone da selz di Suo Nonno S. E. Mussolini Benito, recuperato da mio padre a Villa Feltrinelli di Gragnano BS.
Sarei, dunque, felice di poterglielo consegnare, dal momento che non so' come contattarLA, mi avvalgo di questo mezzo. In attesa (spero) Cordialmente a tutti Voi. Tucci Alberto

Commenti Facebook