Messaggi e commenti per Gino Strada

Messaggi presenti: 32

Lascia un messaggio o un commento per Gino Strada utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Gino Strada

Martedì 4 maggio 2021 01:44:16

[Non cambia mai nulla in questo paese]

Passato il momento di massima attenzione sulla sanità calabrese (col ridicolo di commissari che devono indagare se stessi), ecco che si ritorna allo statu quo ante. I camorristi riprendono a spolparsi le risorse pubbliche, il buco miliardario deve venire pagato dallo Stato (cioè i cittadini italiani) e nessuno indaga o se lo fa tutto avviene con la solita, usuale tempistica.

Lunedì 3 maggio 2021 21:43:02

Chirurgia orale pediatrica


Carissimo dr Gino Strada, sono un medico di 65 anni con 40 anni di professione e 10 estati come volontario in Uganda e Congo. Diversi anni fa scambiammo due parole a Carrara e le chiesi di poter essere utile presso Emergency. Lei mi disse che sarebbe stato possibile concentrare casi di bambini lesionati al viso o con labiopalatoschisi in cica 15 giorni. Ora che è operativo l'ospedale di Entebbe, potrei con il prof Sesenna (chirurgia maxillo-facciale osp di Parma) venire x 15 giorni e operare bambini di labiopalatoschisi, concentrando i casi in quel lasso ipotetico di tempo? La ringrazio dell'attenzione e confido in una sua graditissima risposta. Cordiali saluti. Dr. Sergio Bresciani.

Lunedì 12 aprile 2021 17:20:53

Grazie a Gino Strada


Caro Gino Strada, sono una veneziana di 74 anni. Mi dispiace moltissimo per gli insulti che le hanno rivolto. Sono talmente assurdi e offensivi da risultare incomprensibili. Sono scritti evidentemente da una persona che non ha maturato un codice minimo di civiltà e rispetto costituzionale. Forse nel riconoscere la grandezza del suo essere un uomo di grande umanità si sente sminuito e attacca, come attaccano i fanatici della cecità e del nulla.
L'abbraccio con affetto.
Andreina Corso

Lunedì 12 aprile 2021 10:37:27

[Sul commento del Signore di Trento]

Deve aver avuto ed ha una vita più che triste questo signore di Trento per nutrire tanto odio... per fortuna essere italiani e cittadini del mondo significa nutrire sentimenti verso il prossimo di natura ben diversa da quelli che esterna lui... che si definiscono da soli: disumani... anche nei confronti degli italiani che potrebbero "dargli fastidio" prima o poi...

Lunedì 12 aprile 2021 07:53:40

Signor strada, ho letto le sue dichiarazioni sui "migranti" e sui bambini thailandesi salvati.. Lei non riesce proprio a vergognarsi?.. Lei è difensore non di migranti, ma di clandestini e ong, difende lammutinamento di questa gentaglia che ancor prima di sbarcare ha fatto vedere di che pasta è fatta, si vergogni, o per meglio dire mi vergogno io che lei sia di nazionalità italica e la considero antitaliano.. A mio dire questo povero paese di tutto ha bisogno ma non di gente come lei! Vada in Africa e ci resti! Oppure vada a lavorare! Proprio ieri qui a Trento uno di quei lazzaroni nullafacenti che lei, voi, difendete girava nudo per strada sotto gli occhi di tutti bambini compresi! Oltre che delinquere spacciare assassinare sono anche degli affamati sessualmente.. Lei è una delle persone che più disprezzo e le auguro tanto male.. Sono convinto che per niente lei non fa niente, il cane non muove la coda per niente si dice.. Ong sotto inchieste, intercettazioni, coop rosse... Sappiamo ormai del business clandestini in Italia.. E gente come lei difende ancora i finti migranti che scapperebbero da guerre, fame e torture dei libici, vada a raccontarlo altrove caro signore!.. I libici sono talmente cattivi che lasciano ai loro "torturati" soldi e telefonini ultima generazione per venire in Italia.. Ong che li aspettano per portarceli, tutti belli grassottelli in forze e con le dita alzate in segno di vittoria.. Ecco i suoi pupilli signor strada.. Vada in Africa e ci resti! Non abbiamo bisogno di voi! !.. Per fortuna buone notizie su Salvini.. Anche i giudici hanno capito a che gioco la sinistra sta giocando.. Mi spiace per le parti civili che si aspettavano soldi di risarcimenti, perché tutto gira attorno ai soldi chiaramente.. Tra me e lei solo una differenza, io sono un'italiano vero, lei... Le auguro tanto male.

Venerdì 18 dicembre 2020 19:22:53

Nell'articolo pubblicato dal giornale "La Stampa" si legge "... i mantra degli ultimi anni sono stati il *contenimento della spesa ed efficientamento dell'esistente*. Per me equivale a dire eliminare gli sperperi della sanità, la corruzione, clientelismo, ecc. La sanità ha 120 miliardi/anno. A quanto equivale l'efficienza? Cento per 100 o... ?

Venerdì 18 dicembre 2020 06:09:23

Maltrattamenti ai malati cronici calabresi


Egregio Gino Strada...
Sono testimone, ho subito e mi faccio portavoce, di tanti malati cronici che oltre a non avere cure e ascolto subiscono violenze e maltrattamenti. La prego di ascoltarci e di non abbandonarci, di restituirci, con il suo ascolto e la sua forza, la dignità e le cure che ogni essere umano ha il diritto di avere. Ancora più vergognosi sono i territori, che culturalmente dicono di essere evoluti, ma che in realtà... rompono la catena di solidarietà familiare, creando conflitti, poco disponibilita' e isolamento verso i malati cronici, valori, ancora presente in alcuni territori dove esiste molto più poverta'.
Noi siamo Esseri Umani, non siamo prodotti... non in grado più di produrre... che, oltretutto, hanno dato e prodotto di tutto, nel loro passato...
La prego di raccogliere le nostre testimonianze e di aiutarci a denunciare le conseguenze di uno stato di degrado che non si ferma solo alla mancanza di strutture di emergenza e ai furti economici e mafiosi fatti alla sanita'... ma ad una vera sottocultura dell'umanita'...

Domenica 13 dicembre 2020 17:59:00

Medico, come te
Non più giovane, come te
Qui finiscono i paragoni.
Ho diretto una unità covid della mia città in primavera (TU no)
Ho studiato e studio tutta la letteratura sulla malattia (TU sembra di no)
Sono convinto che siamo ben oltre la metà del guado (TU no)
Non mi pagàno per dire quello che penso (TU no)
Tengo il più possibile per me i miei pareri quando parlo in pubblico, specialmente se in TV (TU no)
Amo il mio Paese (TU NO !!!)

Venerdì 11 dicembre 2020 09:04:42

Buongiorno signor Strada.
Sono un professore delle scuole medie, che segue con attenzione e interesse il suo lavoro per la gente che soffre.
Mi sto chiedendo da giorni se non sia lei e la sua organizzazione un'ottima idea cui dedicare le energie che mi rimangono da donare al mondo.
Mi piacerebbe far parte del suo impegno sociale, ma non ho informazioni utili per capire come.
Se pensa che io possa esserle utile mi contatti e cercherò di dare il mio contributo.
Paolo Sacripanti

Venerdì 4 dicembre 2020 13:13:31

Al Dott. Gino Strada e ai Responsabili di Emergency.

Sono un medico in pensione ma con esperienza progettuale e organizzativa (a livello regionale) e umilmente vi chiedo (so bene che in questo periodo siete pressati dalle richieste) due minuti di attenzione per una proposta operativa.

Per la presenza all’interno dell’area dell’ospedale di Lamezia ma distante dal blocco centrale, di una funzionale e ampia struttura in perfette condizioni (un centinaio di stanze in 6000 m. q.) in parte inutilizzata e dove prima era allocato il reparto di malattie infettive (chiuso da un precedente commissario) e per la prevista realizzazione un centro Covid (fondi finalizzati di Invitalia) ho presentato fin da marzo a tutti i rappresentanti istituzionale 2 progetti di diversa complessita per la realizzazione di un centro Covid.

La regione non si è mai pronunciata sulla proposta nonostante che si siano espressi a suo favore il consiglio comunale (il 23 marzo alla unanimità) e i consiglieri di maggioranza e il Sindaco ; i Metup 5 Stelle e l’on D’Ippolito, l’on Furgiuele e il consigliere regionale Raso (durante una mia audizione nella commissione sanità del comune), il Movimento Lamezia Bene Comune, il Movimento Cristiano lavoratori. Il Coordinamento sanità 19 marzo, l’associazione Maria Cristina, 4 gruppi scout (MASCI), Casa Pound. Sono state attivate due petizioni con oltre 1500 firme.

Prendendo atto della generosa disponibilità di Emergency ad operare e a progettare oltre l’emergenza, ho ampliato il progetto iniziale con l’obiettivo di realizzare a Lamezia UN CENTRO REGIONALE COVID attrezzato per la RIABILITAZIONE MULTIDISCIPLINARE POST ACUZIE.
Ciò potrebbe avvenire con celerità attraverso allocazioni provvisorie intra ed extra murarie.

E’ accertato che negli affetti dal virus, superata la fase critica, diverse sono le complicanze, connesse al prolungato allettamento, alla ridotta funzione respiratoria da danno polmonare, al decondizionamento generale e muscolare con difficoltà motorie, alla sfera cognitivo-emotiva e a un precario stato nutrizionale. Esse richiedono un percorso riabilitativo multidisciplinare, seppure centrato sulla riabilitazione respiratoria.
Sarebbe un centro unico in Calabria (e al servizio di regioni limitrofe) oltre ad essere di riferimento per il coordinamento degli interventi territoriali e domiciliari.
Altri ambienti dello stesso potrebbero avere una funzione simil alberghiera (ma con un'assistenza socio-sanitaria di base) per i sintomatici non gravi.
Per superare prevedibili resistenze, il Centro potrebbe avere una gestione congiunta non solo tra Emergency c l’ASP ma anche con il coinvolgimento del Policlinico universitario (penso alla formazione di medici e infermieri, tecnici della riabilitazione, operatori sociali e sociosanitari, ecc.)
Se di vostro seppur generico interesse. mi riservo di illustrarvi in seguito e in dettaglio il progetto (personale, strumentazione e funzioni e locali con relativa documentazione fotografica) e in tal senso mi sarebbe oltre modo gradito avere un incontro interlocutorio con il dott. Gino Strada e i responsabili della vostra organizzazione, anticipando che ogni mio contributo è su base informale e volontaristica.

Per un minimo di credibilità allego il mio curriculum essenziale.

Cesare Perri, psichiatra e psicoterapeuta, Ho svolto per 8 anni, in regime di comando presso l’ Assessorato Regionale alla salute compiti di coordinamento per la chiusura degli ospedali psichiatrici con lo sviluppo di un PROGETTO SPECIALE PER LA SALUTE MENTALE finanziato dalla Regione e e con la realizzazione di 55 comunità in gran parte chiuse per il prevalere delle RSA private. Nell’ASL di Lamezia ho diretto il Servizio n. 3 (ospedalità pubblica e privata salute mentale), fino al pensionamento il Dipartimento di Salute Mentale. Ho partecipato a ricerche internazionali sui disturbi dell’umore nel Centro Regionale di Neurogenetica. Sono stato docente esterno all’ UNICAL per i seguenti insegnamenti: Logiche di ricerca e processi decisionali, Internet e scienze umane, Leadership e gestione dei collaboratori, Processi motivazionali e gestione delle conoscenze. Ho insegnato Riabilitazione psichiatrica all’Università di Messina, Psicoterapia in istituti di formazione specialistica e Igiene mentale in numerose scuole professionali. Ho diretto la rivista di psichiatria e psicologia Acting in-out. Sono autore di cinquanta pubblicazioni; di 1 romanzo, di 4 raccolte poetiche, di 6 sillogi divulgative sulla salute mentale e dei saggi Giochi in famiglia, identità, ruoli e relazioni, Una mente speciale, Due cuori e una casa? Il matrimonio un progetto a vita intera, Là dove ‘l sol tace, una lettura critica della depressione intrecciata con le cantiche dantesche. Attualmente opero come volontario in un centro semiresidenziale per disabili.

Cesare Perri

Tel. 333-------

Commenti Facebook