Messaggi e commenti per Gino Strada

Messaggi presenti: 27

Lascia un messaggio o un commento per Gino Strada utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Venerdì 18 dicembre 2020 19:22:53

Nell'articolo pubblicato dal giornale "La Stampa" si legge "... i mantra degli ultimi anni sono stati il *contenimento della spesa ed efficientamento dell'esistente*. Per me equivale a dire eliminare gli sperperi della sanità, la corruzione, clientelismo, ecc. La sanità ha 120 miliardi/anno. A quanto equivale l'efficienza? Cento per 100 o... ?

Venerdì 18 dicembre 2020 06:09:23

Maltrattamenti ai malati cronici calabresi


Egregio Gino Strada...
Sono testimone, ho subito e mi faccio portavoce, di tanti malati cronici che oltre a non avere cure e ascolto subiscono violenze e maltrattamenti. La prego di ascoltarci e di non abbandonarci, di restituirci, con il suo ascolto e la sua forza, la dignità e le cure che ogni essere umano ha il diritto di avere. Ancora più vergognosi sono i territori, che culturalmente dicono di essere evoluti, ma che in realtà... rompono la catena di solidarietà familiare, creando conflitti, poco disponibilita' e isolamento verso i malati cronici, valori, ancora presente in alcuni territori dove esiste molto più poverta'.
Noi siamo Esseri Umani, non siamo prodotti... non in grado più di produrre... che, oltretutto, hanno dato e prodotto di tutto, nel loro passato...
La prego di raccogliere le nostre testimonianze e di aiutarci a denunciare le conseguenze di uno stato di degrado che non si ferma solo alla mancanza di strutture di emergenza e ai furti economici e mafiosi fatti alla sanita'... ma ad una vera sottocultura dell'umanita'...

Domenica 13 dicembre 2020 17:59:00

Medico, come te
Non più giovane, come te
Qui finiscono i paragoni.
Ho diretto una unità covid della mia città in primavera (TU no)
Ho studiato e studio tutta la letteratura sulla malattia (TU sembra di no)
Sono convinto che siamo ben oltre la metà del guado (TU no)
Non mi pagàno per dire quello che penso (TU no)
Tengo il più possibile per me i miei pareri quando parlo in pubblico, specialmente se in TV (TU no)
Amo il mio Paese (TU NO !!!)

Venerdì 11 dicembre 2020 09:04:42

Buongiorno signor Strada.
Sono un professore delle scuole medie, che segue con attenzione e interesse il suo lavoro per la gente che soffre.
Mi sto chiedendo da giorni se non sia lei e la sua organizzazione un'ottima idea cui dedicare le energie che mi rimangono da donare al mondo.
Mi piacerebbe far parte del suo impegno sociale, ma non ho informazioni utili per capire come.
Se pensa che io possa esserle utile mi contatti e cercherò di dare il mio contributo.
Paolo Sacripanti

Venerdì 4 dicembre 2020 13:13:31

Al Dott. Gino Strada e ai Responsabili di Emergency.

Sono un medico in pensione ma con esperienza progettuale e organizzativa (a livello regionale) e umilmente vi chiedo (so bene che in questo periodo siete pressati dalle richieste) due minuti di attenzione per una proposta operativa.

Per la presenza all’interno dell’area dell’ospedale di Lamezia ma distante dal blocco centrale, di una funzionale e ampia struttura in perfette condizioni (un centinaio di stanze in 6000 m. q.) in parte inutilizzata e dove prima era allocato il reparto di malattie infettive (chiuso da un precedente commissario) e per la prevista realizzazione un centro Covid (fondi finalizzati di Invitalia) ho presentato fin da marzo a tutti i rappresentanti istituzionale 2 progetti di diversa complessita per la realizzazione di un centro Covid.

La regione non si è mai pronunciata sulla proposta nonostante che si siano espressi a suo favore il consiglio comunale (il 23 marzo alla unanimità) e i consiglieri di maggioranza e il Sindaco ; i Metup 5 Stelle e l’on D’Ippolito, l’on Furgiuele e il consigliere regionale Raso (durante una mia audizione nella commissione sanità del comune), il Movimento Lamezia Bene Comune, il Movimento Cristiano lavoratori. Il Coordinamento sanità 19 marzo, l’associazione Maria Cristina, 4 gruppi scout (MASCI), Casa Pound. Sono state attivate due petizioni con oltre 1500 firme.

Prendendo atto della generosa disponibilità di Emergency ad operare e a progettare oltre l’emergenza, ho ampliato il progetto iniziale con l’obiettivo di realizzare a Lamezia UN CENTRO REGIONALE COVID attrezzato per la RIABILITAZIONE MULTIDISCIPLINARE POST ACUZIE.
Ciò potrebbe avvenire con celerità attraverso allocazioni provvisorie intra ed extra murarie.

E’ accertato che negli affetti dal virus, superata la fase critica, diverse sono le complicanze, connesse al prolungato allettamento, alla ridotta funzione respiratoria da danno polmonare, al decondizionamento generale e muscolare con difficoltà motorie, alla sfera cognitivo-emotiva e a un precario stato nutrizionale. Esse richiedono un percorso riabilitativo multidisciplinare, seppure centrato sulla riabilitazione respiratoria.
Sarebbe un centro unico in Calabria (e al servizio di regioni limitrofe) oltre ad essere di riferimento per il coordinamento degli interventi territoriali e domiciliari.
Altri ambienti dello stesso potrebbero avere una funzione simil alberghiera (ma con un'assistenza socio-sanitaria di base) per i sintomatici non gravi.
Per superare prevedibili resistenze, il Centro potrebbe avere una gestione congiunta non solo tra Emergency c l’ASP ma anche con il coinvolgimento del Policlinico universitario (penso alla formazione di medici e infermieri, tecnici della riabilitazione, operatori sociali e sociosanitari, ecc.)
Se di vostro seppur generico interesse. mi riservo di illustrarvi in seguito e in dettaglio il progetto (personale, strumentazione e funzioni e locali con relativa documentazione fotografica) e in tal senso mi sarebbe oltre modo gradito avere un incontro interlocutorio con il dott. Gino Strada e i responsabili della vostra organizzazione, anticipando che ogni mio contributo è su base informale e volontaristica.

Per un minimo di credibilità allego il mio curriculum essenziale.

Cesare Perri, psichiatra e psicoterapeuta, Ho svolto per 8 anni, in regime di comando presso l’ Assessorato Regionale alla salute compiti di coordinamento per la chiusura degli ospedali psichiatrici con lo sviluppo di un PROGETTO SPECIALE PER LA SALUTE MENTALE finanziato dalla Regione e e con la realizzazione di 55 comunità in gran parte chiuse per il prevalere delle RSA private. Nell’ASL di Lamezia ho diretto il Servizio n. 3 (ospedalità pubblica e privata salute mentale), fino al pensionamento il Dipartimento di Salute Mentale. Ho partecipato a ricerche internazionali sui disturbi dell’umore nel Centro Regionale di Neurogenetica. Sono stato docente esterno all’ UNICAL per i seguenti insegnamenti: Logiche di ricerca e processi decisionali, Internet e scienze umane, Leadership e gestione dei collaboratori, Processi motivazionali e gestione delle conoscenze. Ho insegnato Riabilitazione psichiatrica all’Università di Messina, Psicoterapia in istituti di formazione specialistica e Igiene mentale in numerose scuole professionali. Ho diretto la rivista di psichiatria e psicologia Acting in-out. Sono autore di cinquanta pubblicazioni; di 1 romanzo, di 4 raccolte poetiche, di 6 sillogi divulgative sulla salute mentale e dei saggi Giochi in famiglia, identità, ruoli e relazioni, Una mente speciale, Due cuori e una casa? Il matrimonio un progetto a vita intera, Là dove ‘l sol tace, una lettura critica della depressione intrecciata con le cantiche dantesche. Attualmente opero come volontario in un centro semiresidenziale per disabili.

Cesare Perri

Tel. 333-------

Mercoledì 18 novembre 2020 14:38:42

Caro Strada la Calabria ha ormai soltanto una pallida speranza di non morire completamente. Basta con le idiozie: Ti invito a fare il Commissario per la Sanità calabrese con pieni poteri. Non collaborazioni esterne, interne o altre prese in giro. Capisco che rischi di essere accoppato. Ma tu che hai lavorato in zone di guerra ad alto rischio saprai fronteggiare anche la mafia calabrese/italiana.
Non mollare: se lo chiedi con forza e chiarezza, nessuno potrà negarti nulla. GINO STRADA COMMISSARIO!
Mi raccomando.

Mercoledì 18 novembre 2020 02:32:23

Dottor Strada, da sempre l'abbiamo ammirato per quello che ha fatto e che fa.
Emergency è una realtà che il mondo ci invidia (almeno questa). Però, ci piacerebbe sapere perché le istituzioni si rivolgono a lei e a tutto lo staff di Emergency quando, per dirla con tutta franchezza, si trovano nei guai. Ricordiamo tutti come fu trattato in una trasmissione Rai molti anni fa. Una vera e propria vergogna davvero. Auguriamo ad Emergency tutto il bene possibile, ma, la preghiamo, se possibile, di non accettare ciò che è stato richiesto... Un abbraccio a tutti e a lei in particolare..

Lunedì 16 novembre 2020 01:35:41

Desidero chiederle Dott. Gino Strada se nel 1973 nella prima decade di agosto Lei era in Algeria.
È da molto tempo che questa domanda mi frulla per la testa.
Grazie per la risposta positiva o negativa vorrà darmi.
In ogni caso le auguro i miei migliori saluti.
Renato Spinelli

Sabato 14 novembre 2020 21:20:16

Caro Dott. Strada,
La sua possibile candidatura come commissario in Calabria, mi riempie
l' animo di speranza, perché la Calabria e i suoi cittadini potrebbero finalmente iniziare a " respirare " una Sanità al servizio di tutti e quindi Pubblica.
La sua grande esperienza di medico e missionario l'ha resa ciò che è adesso: un uomo seriamente impegnato, ricco di umanità, pratico e capace di prendere delle posizioni chiare di fronte alle situazioni.
Personalmente sono dieci anni che partecipo ad una valida realtà missionaria in Italia e nel Sud del Mondo e credo di aver colto un po' di cosa abbiamo bisogno qui in Calabria: di uscire dal cancro secolare dell'assistenza, della sottomissione e dell' assenza di manifestazione della propria persona.
Lo dobbiamo a noi stessi e ai nostri giovani.
Le chiedo di accettare questa grande sfida di venire in Calabria e collaborare con l' anima pulsante di questa terra.
Verrò con grande piacere a conoscerla. di persona.
Angela

Sabato 14 novembre 2020 15:50:18

Gino, da calabrese sento l'esigenza di dirti di non accettare l'incarico in Calabria.
La tua opera è universale... non limitarla ad ina Regione che si sceglie ancora amministratori di bassa lega, privi di serietà, onestà, competenze. Se i calabresi vogliono ridare dignità alla loro Regione si impegnino ad investire di ruoli istituzionali persone che abbiano quelle doti... e mandino via gli attuali "cavernicoli" (ogni riferimento a Spirli' è puramente e del tutto intenzionale). Con stima, Paola.

Commenti Facebook