Messaggi e commenti per Bruno Gambarotta

Messaggi presenti: 3

Lascia un messaggio o un commento per Bruno Gambarotta utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 2 agosto 2020 00:05:31

Buonasera Bruno, mi chiamo Cesare Bellocchio, Le scrivo per farLe sapere che abbiamo da poco fondato un comitato con l’obiettivo di far intitolare da parte del Comune di Torino un angolo della città al grande Leo Chiosso. Abbiamo recentemente depositato in Municipio una richiesta in tal senso, e in attesa di una risposta – che immaginiamo positiva, ma che temiamo sconterà i tempi lunghi della burocrazia – ci stiamo dando da fare per annettere al comitato un cospicuo numero di artisti e di rappresentanti della cultura e della società che traggono le loro origini in Piemonte: tutte persone che sono state amici personali di Leo e/o che sono suoi estimatori. Ci rivolgiamo con grande piacere anche a Lei perché La sappiamo tra questi. La cooptazione nel comitato, il cui presidente è Fred Chiosso, uno dei due figli di Leo, ha l’unico scopo di dare il massimo peso alla nostra istanza nei confronti del Comune di Torino, spendendo i nomi dei componenti nei rapporti con i mezzi di comunicazione: la partecipazione non comporta, ovviamente, alcun tipo di impegno, né di tempo né di denaro.
Al momento fanno parte del comitato, tra gli altri, GianPaolo Ormezzano, Margherita Fumero, Maurizio Ternavasio, Paolo Squassino, Sergio Miravalle, Selma Chiosso, Steve della Casa, Danilo Bruni, Valentina Farassino e molti altri.
Confidiamo davvero nella Sua adesione, gentile Bruno: ne saremmo molto felici.
Un cordialissimo saluto.
Cesare

Venerdì 31 ottobre 2014 20:16:51

Più che un commento vorrei oltre che complimentarmi per il suo operato,metterla al corrente di un mio progetto per ricordare Gipo Farassino a quasi un anno dalla sua morte. Ho scritto e interpretato uno spettacolo musicale composto da 16 canzoni di Farassino e sette monologhi di Carlo Artuffo. Il debutto é avvenuto in un piccolo teatro del Pinerolese. A Cercenasco. Sarei felice di riproporlo ad un pubblico più vasto.
Mi rendo conto che sono un perfetto sconosciuto ma disponendo di 5 ottimi musicisti ed un po' di faccia tosta, ho trovato il coraggio di scrivere questo messaggio.
Distinti saluti
Ercole Bassi
tel 348-------

Mercoledì 28 settembre 2011 12:01:32

Buongiorno
Sono rimasto allibito, la dichiarazione fatta dal Gambarotta a Uno mattina è davvero sconcertante, come si può dichiarare in una trasmissione pubblica che i fumatori sono: esseri immondi! e rifiuti della società!
Gli esseri immondi sono altri.
Ti piace il vino Gambarotta? quello delle langhe? bhè! sappi che le morti dovute all'alchool sono di gran lunga maggiori che non quelle dovute al fumo (la maggior parte degli incidenti stradali con decessi sono dovute proprio all'abuso di alchool!!!) per non parlare dei danni polmonari che provocano i gas di scarico dei mezzi di trasporto (alla faccia delle marmitte catalitiche)per coerenza non dovresti più salire su un mezzo di trasporto con un motore a combustione alimentato a gasolio o a benzina... come ci vai a casa? a cavallo? o hai una stazione del treno personale in giardino?
scrittore, giornalista e conduttore tv?... Vergogna!!!!! dopo un'affermazione come la tua ho dei conati, pensando che ricevi pure un compenso dalla R.A.I. frutto, anche! dei monopoli di stato!
Che spiccato senso civico, ma ti rendi conto dell'affermazione che hai fatto!?! rifiuti della società!!! sei tu! il rifiuto della società! approfittare della visibilità pubblica per offendere pubblicamente le persone che ti danno il pane, eppure dopo aver scritto libri ecc. ecc. ci si aspetterebbe un minimo di sensibilità e di senso critico, se gli esseri immondi e rifiuti della società sono i fumatori, come definiresti gli assassini, i pedofili, gli stupratori, gli sfruttatori e i disonesti? bricconcelli!?!
Prima di parlare (soprattutto su una rete nazionale!) ci si dovrebbe accertare di avere la bocca collegata al cervello, altrimenti è vivamente consigliato collegarla a qualcosa d'altro.
Mi consolo sperando che un'affermazione simile sia solo frutto di demenza senile galoppante, altrimenti c'è da preoccuparsi seriamente su come si possa permettere a certe "persone" di esprimersi liberamente su una TV nazionale.

Commenti Facebook