Messaggi e commenti per Gianluca Vialli

Messaggi presenti: 22

Lascia un messaggio o un commento per Gianluca Vialli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Gianluca Vialli

Sabato 24 aprile 2021 07:54:58

Ho bisogno di coraggio


Ciao Gianluca, Lunedì, mio marito inizia la chemio, gli è stato diagnosticato un tumore alla testa del pancreas, con metastasi al fegato. Noi siamo di Napoli, siamo andati al San Raffaele a Milano, ma loro dopo avergli messo uno stent biliare ci hanno rimandato a Napoli affidandoci ad un oncologo. Ho paura che ci abbiano abbandonati, perché non siamo ricchi e noti,. Vivo ogni giorno con angoscia. Una tua parola di incoraggiamento, se solo mi dicessi,: si anch'io ho iniziato con la chemio, mi sarebbe di gran conforto. HO TANTA PAURA! UN ABBRACCIO E BUONA VITA!!!

Martedì 5 gennaio 2021 20:07:13

Carissimo Gianluca Vialli,
un affettuoso saluto e tanti cari auguri di Buon Natale e Buon Anno a Lei e Famiglia.
Sempre Forza Doria.
Un abbraccio,
Pasquale Antonio Priolo

Giovedì 17 dicembre 2020 14:34:46

Da un anziano tifoso della nostra cara Sampdoria


Carissimo Sig, Vialli,
sono un anziano tifoso della nostra cara Sampdoria, ho 71 anni, e sono un ex-insegnante ora in pensione. Ho un figlio di 24 anni, anche lui tifoso sampdoriano, anche se meno "malato" rispetto a suo papà.
Seguo la Sampdoria dall'età di quattro anni, quando mio zio, tra i soci fondatori della Società, mi portò a vedere la mia prima partita a Marassi. Da quel momento ho vissuto con amore e passione la storia dei colori blucerchiati: mio papà e un altro mio zio erano anche loro sampdoriani.
Ho vissuto il famoso "quarto posto" dei tempi del Presidente Alberto Ravano, la prima caduta del 1966 con il grande Fulvio Bernardini allenatore e la pronta risalita l'anno seguente, il declino negli anni '70 e la seconda caduta, sino all'avvento del grande Paolo Mantovani e alla graduale costruzione di quella squadra che negli anni '80 e '90 conquistò Coppe e Scudetto, sino alla storica Finale di Wembley e di cui Lei faceva parte insieme a Mancini e a un gruppo di giocatori indimenticabili, come indimenticabile fu il grande Vujadin Boskov.
Ci furono poi gli anni '90, con altri buoni risultati durante la Presidenza di Enrico Mantovani, sino alla terza caduta e all'avvento di Riccardo Garrone che consentì la rinascita della squadra e il quarto posto nel 2010.
La triste caduta nel 2011 fu, grazie al Cielo, seguita dall'immediata risalita l'anno successivo e dalla Presidenza di Edoardo Garrone.
Il resto è storia recente, con il Presidente Massimo Ferrero e con alterni risultati, ora buoni ora sofferti, in un contesto spesso precario e difficile riguardo alla situazione societaria e, purtroppo, al clima teso e ostile di molti tifosi nei confronti del Presidente, il che spesso degenera in alcuni comportamenti eccessivi e deprecabili, che vanno oltre una legittima critica espressa nella giusta misura.
Da più di un anno le voci e le indiscrezioni sul possibile avvento, da parte Sua, alla Presidenza della nostra amata Società si erano fatte sempre più insistenti, ma purtroppo la cosa, almeno sino ad ora, non ha avuto esito.
Tutti noi tifosi sampdoriani saremmo entusiasti di accoglierLa al vertice della Società, fiduciosi nelle Sue doti di onestà, umanità,
passione e competenza.
Le difficoltà che la Società e, di riflesso, la squadra attraversano sono evidenti, pur in un contesto più ampio e drammadico che in questo momento storico coinvolge il mondo intero e che nessuno può dimenticare.
L'amore e la passione per la nostra Sampdoria mi hanno spinto a scriverLe, innanzitutto per esprimere l'affetto e la stima nei Suoi confronti, sentimenti condivisi da tutti i tifosi blucerchiati, e poi per rivelarLe la speranza e la fiducia che non ci dimentichi e, un giorno,
possano verificarsi le condizioni affinchè Lei posa tornare da noi al vertice della Società.
La ringrazio per l'attenzione che avrà voluto dedicare alle mie parole, La saluto con affetto e Le auguro sinceramente Buon Natale insieme alla Sua Famiglia.
Genova, 14/12/2020 Pasquale Priolo

Via ------- 62/1 e-mail:
16157 Genova -------

Martedì 17 novembre 2020 11:25:44

Ciao Gianluca,
mi chiamo Mariangela, sono la moglie di un grande tifoso della Juventus e di un tuo grande ammiratore. Purtroppo il 12/10/2020 il mondo ci è crollato addosso per una diagnosi avvenuta in un modo del tutto casuale: tumore alla coda sel pancreas!!! Puoi capire dentro di te cosa può succedere e cosa si prova.
Il vuoto più assoluto, la paura di perdere tutto!!!
Ti scrivo e ti chiedo scusa per l’invadenza, so che ogni caso è un caso a se, ma se puoi dirmelo vorrei chiederti la strada che hai percorso per combattere questa terribile bestia.
Un abbraccio e in bocca al lupo per la tua guarigione definitiva. Mariangela

Lunedì 12 ottobre 2020 07:25:19

Ciao Gianluca,
Sono il marito di una tua grande ammiratrice. Tanto che probabilmente ho visto più cose in tv di te che tanti altri tifosi, ne sono convinto! !
Due anni fa mi hanno diagnosticato il tuo stesso problema.
Da quello che leggo mi sembra di capire che dopo averci lottato hai dovuto imparare a conviverci.
Io mi trovo probabilmente nella stessa situazione nella quale ti sei trovato tu forse prima di me:
scegliere terapie più aggressive (e rischiose?)
o trovare un equilibrio durevole il più possibile (meno rischioso?)

Non sono certo della scelta da fare e mi piacerebbe poterne parlare con te, Se ti va.
confrontarsi con qualcuno che ha avuto o sta vivendo la tua stessa esperienza può essere utile.

Non voglio essere invadente, per cui non continuerò a scrivere insistentemente.
Mi farà piacere se vorrai parlare con me.
Diversamente continuerò a pensare, come ho sempre fatto che sei una persona eccezionale umanamente e sportivamente.

Spero di leggerti/sentirti presto

maurizio beneforti 328-------

Sabato 1 agosto 2020 15:56:51

Ciao Gianluca,
mi chiamo Nicola e sono tuo fan. Sono molto contento che stai meglio e ammiro molto il tuo coraggio e la tua forza nella lotta contro la tua malattia. Ti scrivo per farti un grosso in bocca al lupo e anche perché ho mio padre, Pasquale Iovino, che sta affrontando anche lui questo male ma in una altra zona del corpo. Nonostante, la nostra famiglia gli sia molto vicina e lo incoraggi, purtroppo nelle ultime settimane si sta lasciando andare e sta smettendo di lottare. Ti chiedo cortesemente di spendere due righe o parole di conforto e incoraggiamento per lui. Anche lui è un tuo grandissimo ammiratore. Ti lascio i miei dettagli e ti ringrazio anticipatamente.

mail: -------
tel. 335-------

Un forte abbraccio

Nicola Iovino

Venerdì 15 maggio 2020 23:05:38

Un forte abbraccio, circondati di persone belle e positive. Tutti ti ricordiamo come una persona solare questo non vuol dire che tu non abbia avuto momenti di scoramento... ma avanti tutta🌻🌞

Venerdì 15 maggio 2020 12:03:46

Ciao Gianluca, su Facebook, nella pagina di Eurosport di giovedì 14 maggio, ho letto una Tua dichiarazione in cui dicevi "Ora sto bene, ma ho paura che il cancro possa tornare", Attento Luca, che il cancro torna, se tu hai paura, Non devi avere paura, capisco che dopo la batosta che hai preso hai difficoltà a rimanere sereno, ma in cuor mio so che sei una bella persona e sei più forte della malattia.
Un abbraccio forte forte.
Namastè

Gianni

Mercoledì 13 maggio 2020 17:03:33

Ciao Gianluca, ho 64 anni, sono psicologo, sono tifoso sampdoriano dal 1964 e ti ho seguito fin dai tempi della Cremonese. La malattia che ti ha colpito ha colpito anche me. Era il 2016 quando mi fu scoperta, x caso in una ecografia fatta x controllo su mia richiesta, una ciste al pancreas. L'abbiamo seguita fino a aprile 2017 finché all'ecoendo si è scoperto che la ciste non era nulla ma il liquido portava i marcatori a 50000. Mi hanno tolto corpo e coda e sotto la ciste si è trovato un baco di 2 cm. Intervento splendido in mondovisione durante un convegno in robotica 6 giorni dopo vedevo di nuovo un paziente in studio. Poi dopo un mese colica e fistola. Chemio ritardata a settembre ma fino a giugno 2018 nulla. Anzi 28 maggio rmn negativa 3 giugno mi sento un bozzoletto... Operato a luglio era un nodulo... Dissero da trocar nessun altro segno. Niente chemio. Dovevo fare la Pet a settembre ma devo operarmi di colecisti. Rimandata a novembre... Ecco altri noduletti in parete addominale. Folfirinox per 6 mesi ma devo mollare oxaliplatino alla nona x reazione allergica. Gli altri due non tengono. Si cambia e stavolta impongo io abtraxane e gemcitabina. Risponde benissimo. Ora sono con gemcitabina e capecitabina... Fatto brca 1 e 2 sul sangue ed esami di secondo livello sul campione istologico. Ora devo fare brca 1 e 2 sul tessuto. Se positivo ho un'arma in più. Sto bene ho sempre lavorato e le ragazze dai 6 si 14 anni che alleno come mister di calcio a 5 mi hanno dato grande forza.
Mi farebbe piacere se fa piacere anche a te sentirci e scambiarci info e carica vitale perché siamo vivi e tanto basta e faremo di tutto per vivere restando vivi e vitali. Ti abbraccio forte con l'affetto di un amico che non conosci ma che ti è stato vicino da tanti anni.

Martedì 14 aprile 2020 07:48:35

Buongiorno Gianluca, mi chiamo Alessandra ho 53 anni e ad Ottobre 2019 mi hanno diagnosticato un tumore alla testa del pancreas con metastasi al fegato, sto facendo chemioterapia che mi sta distruggendo, le tue parole e la notizia che hai vinto tu mi dà coraggio di andare avanti. PS: anche io sono senza un pelo...

Commenti Facebook