Messaggi e commenti per Pupi Avati

Messaggi presenti: 5

Lascia un messaggio o un commento per Pupi Avati utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 20 settembre 2015 17:53:57

Buongiorno Signora Avati,
nel giugno scorso è uscito sul mercato librario una mia raccolta di racconti, intitolata "All'Ombra dell'ultimo sole", che vorrei inviarle, in modo che possa valutare l'eventuale trasposizione cinematografica di uno o più racconti.
Ringraziandola per il tempo che vorrà dedicarmi, le invio i miei migliori saluti.

Alberto Bonfigli
347--------

Martedì 3 febbraio 2015 14:19:51

Gentile Registra,
desidero proporle un libro di mio marito Claudio Alessandri (morto nel 2012) "Il giorno del sole nero" Una storia realmente vissuta a Santa Flavia negli anni '50 appunto da mio marito. Ma non conosco il suo indirizzo.
E' possibile avere il suo indirizzo per mandarle il libro?
Grazie

Martedì 14 gennaio 2014 17:21:38

Salve sig Pupi Avati , mi chiamo Paolo Aldini e sono un suo grande estimatore, adoro i suoi film e in particolare quando tratta argomenti della nostra terra ed in particolare di Bologna e dei suoi uomini piu' rappresentativi, dei racconti di storia vissuti, e soprattutto di racconti di storie vere che riguardano i grandi uomini che hanno fatto ls storia delle nostre parti.
A tal proposito gradirei proporle la storia di Edoardo Weber , che ha reso grande nel mondo la sua fabbrica Bolognese dagli anni 30 sino ad oggi ( anche se dal 1990 ha cambiato nome ( magneti marelli), ma per tutti resta WEBER. quest'uomo a inventato il carburatore e lo ha prodotto per tutte le case costruttrici del mondo sino a diventare per lunghissimi anni il lider mondiale nel settore, ovviamente la storia non si limita a solo a questo, ma passa attraverso a tantissimi aspetti che al tempo furoni innovarivi e rivoluzionari per il mondo del lavoro di allora , passando anche attrraverso le traversie della 2° guerra monddiale sino ad arrivare alla sua misteriosa morte avvenuta nel 1945 ( essento " simpatiszzante fascista o quantomeno di destra ,si narra che i comunisti al fine della guerra lo presero da lla fabbrica e lo giustiziarono, da allora non si sa' piu' nulla delle sue resta e di un ipotetico tesoro da Lui nascosto.Ovviamente non posso narrare tutta la storia in questa e-mail, tuttavia trattasi di un grande personaggio del passato che ha fatto grande questa fabbrica ( che e' quella dove lavoro da 38 anni) e che pur essendo nato non a Bologna ha fatto del bene e rivalutato la citta, sono sicuro che Lei potrebbe essere interessato per un eventale futura storia televisiva. fiducioso che legga quanto sopra Le inoltro tanti saluti e ringraziamenti

Domenica 6 gennaio 2013 12:42:48

Signor pupi,sono una signora di 66 anni nata a bologna ,mi permetto di disturbarla ,pperchè la ritengo un poeta che racconta la sua amata città
in modi sempre diversi e per non fare dimenticare la nostra vecchia e cara città. sono convinta di avere una storia vera ,piena di risate di trostezze di nostalgia ma di tanta voglia di esserci apeina di personaggi che a lei credo piacerebbero per fraci un film ,è una storia che si svolge nell'arco di 50 anni e oarla di una via a me cara via Polese
grazie per la sua gentile attenzione
Nonna Angela

Mercoledì 2 novembre 2011 18:38:02

Buon compleanno a Pupi Avati, grande regista e poeta della vita, cantore della mia terra e dei suoi miti. Un bolognese autentico che vive lontano da una Bologna piena di falsi bolognesi che ignorano la cultura e la poesia di questa città di cui stanno appannado la bellezza e le caratteristiche.

Commenti Facebook