Messaggi e commenti per Alessandro Orsini - pagina 2

Messaggi presenti: 32

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Alessandro Orsini.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Alessandro Orsini

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Alessandro Orsini. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Alessandro Orsini.

Lunedì 2 maggio 2022 11:09:57

Dalla lettura del fatto quotidiano ho appreso la concertazione delle discriminazione che ti sta comminando il sistema democratico del nostro Paese. In questo momento non è consentita la libertà di esprimere un'argomentazione difforme dal giudizio dominante. Penso, anzi, sono certo che non passerà molto tempo dal giorno in cui i fatti ti daranno ragione. saverio

Sabato 30 aprile 2022 16:05:07

Gentile Professore come stai? Ti seguo da tempo e condivido il tuo pensiero in merito alla guerra in Ucraina. A noi (al mio compagno ed io) che piace “fare l’Amore e non la guerra” ci chiediamo dove sono finiti i fabbricanti di missili e affini che “amano la pace” dato che si guerreggia tanto? Dio ti protegga e anche ma noi (dialetto romagnolo). Un forte abbraccio.

Mercoledì 27 aprile 2022 09:55:37

I governi innamorati


I GOVERNI INNAMORATI

Ma ‘na vorda
l’America
nun era amica
dell’Unione Sovietica?
Co’ essa
ha fatto insieme
la seconda grande Guerra
e l’ha pure vinta,
ma se vede
che nun era troppo convinta!
E così,
come du’ fidanzati
pazzamente innamorati,
i rispettivi onorevoli governi
ben presto se so’ lasciati.
Dopo l’eroismo vittorioso
dell’Armata rossa
hanno sempre giocato
a chi faceva la prima mossa.
All’inizio,
seduti a tavolino,
se so’ spartiti fino a crepa’
un ber bottino.
E chissà quante vorde
se saranno fatti piedino
alla faccia der primo cretino
pronto a prestaje er fianco
pe’ quarche spicciolino.
Poi,
stufarelli e satolli der troppo,
hanno cambiato marcia
e giù minacce,
voci grosse,
lotte intestine
che hanno fatto rivorda’ pure le budella
(ner vero senso)
alle popolazioni vicine.
E allora avoja
a invoca’ li pensieri
sulla povera gente
de Totò
Neruda o de Trilussa…
Qui nun se scherza
e, se nun lo capimo presto,
tra bombe “amiche”
e l’una e l’altra scossa
c’è il rischio vero
de fa’ casca’
er monno intero
e de seppellillo tutto
dentro ‘na brutta fossa!

Giovedì 14 aprile 2022 08:04:28

Grazie


Forza ALESSANDRO, i giovani e i meno giovani, attraverso te conoscano la storia, buona onda bye

Venerdì 8 aprile 2022 20:04:51

Gentile professor Orsini, abbia cura di Lei. L'ho vista provata in viso, durante l'ultima diretta di "piazza pulita". Coraggio, tutto questo è una prova per tutta l'umanità.
Con stima

Mercoledì 6 aprile 2022 14:46:23

Solidarietà


Caro Prof. Orsini,
La vicenda che l'ha riguardata in prima persona recentemente in relazione ai dibattiti che si sono succeduti sui vari social e media sulla questione del conflitto in atto fra Russia ed Ucraina sta dimostrando che in questo Paese il diritto alla libertà di parola non è uguale per tutti. Lei è stato infamato solo per aver espresso una posizione diversa da quella che certi organi di stampa o di indirizzo politico volevano sentirsi ripetere.

L'aspetto che però mi ha lasciato più perplesso è stato l'atteggiamento che la Luiss ha assunto nei suoi confronti. Nella dialettica intellettuale, il rispetto di una pluralità di idee è il seme di una società democratica e liberale nonché il primo caposaldo dal quale un soggetto educatore dovrebbe partire per fornire la formazione culturale dei giovani che rappresentano il domani di quel modello sociale.

Lei ha il merito di aver accettato di mettersi in discussione. Solo chi esprime il proprio pensiero con coraggio e senza condizionamenti è una persona libera.

Pertanto desidero esprimerle tutta la mia solidarietà per questo suo atto di coraggio.

In fede
Andrea Giusti

Mercoledì 30 marzo 2022 16:57:39

Sono d'accordo con le sue idee sulla situazione della guerra e sul fatto che la nato ha prima illuso e poi abbandonato l'Ucraina quando ha visto che putin comunque ha dichiarato guerra

Martedì 29 marzo 2022 22:39:40

La questione Ucraina


Salve, Prof. Orsini,

cerco di esser breve, ma la questione è complessa. Lei, a mio vedere, compie un errore madornale, a prescindere dalle diverse opinione nel merito, un errore di metodo nei suoi ragionamenti.
Lei usa spesso la parola logica. Ne fa discendere tutta un serie di passaggi, nei suoi ragionamenti di geopolitica. Ma l'errore che lei fa è pensare che Logica sia sinonimo di intelligenza, oppure di etica, o morale, etc. La logica attiene ed è utile ad alcuni campi, di solito laddove non ci siano esseri umani in gioco, che da tutto son mossi, generalmente, fuorché dalla logica, e per fortuna, anche se ciò porta a commettere atti assurdi ed atroci. Ma la strada non è trasformarsi in macchine, ma gestire l'essere umano, in modo creativo e libero, ma non a scapito dell'intelligenza sensibile, che non è logica.
Quando lei analizza la situazione attuale, la guerra in corso, si riferisce solo alla logica, è uno dei termini che usa di più (puo' verificarlo riascoltandosi). Ed è un metro fallace, che mal si applica agli esseri umani. Non c'è alcuna logica dietro alle guerre che si son combattute negli ultimi, che so, 20.000 anni.
Al posto delle sue belle Università americane, le migliori al mondo, sue parole dette a Piazza Pulita, vivevano persone con tutti altri ideali, spazzati via dalla conquista degli europei, grondano sangue, si potrebbe dire. Ma cosa facciamo, le chiudiamo? Dove inizia la storia? Dove ci fa comodo per servire i nostri argomenti? Da dove partiamo? Spero di esser stato chiaro. Quale Paese ha raggiunto la propria indipendenza in modo totalmente chiaro, senza luci ed ombre, intrighi, ed anche violenze? L'Ucraina non fa eccezione. Sono un signor nessuno, ma magari ci rifletta un po'. Ad ogni modo, per quel che vale, ha la mia solidarietà per ciò che sta avvenendo sul suo piano personale, a dopera di imbecilli senza cervello. Buon lavoro. Daniel

Martedì 29 marzo 2022 01:19:42

Caro Professore, ammiro la sua lealtà


Caro Professore, ammiro la sua lealtà verso gli studi compiuti ed il desiderio evidente di far riflettere le persone, senza scadere nell'ideologia.
Purtroppo, questa sincerità, questa trasparenza, oggi non è molto apprezzata.
L'ho ascoltata molte volte sia quando la lasciavano argomentare, sia quando (con evidente accordo d'occhiate e sorrisini) la incalzavano vergognosamente, interrompendola ad arte per confonderla. Io la ringrazio dell'opera di studioso che, nonostante tutto, ha voluto svolgere nelle sue apparizioni in TV. L'enfasi anti-Putin voluta ed obbligata dal Governo (che sovvenziona giornali, riviste e trasmissioni) è apparsa subito cosa pregiudiziale, esagerata, a-critica e ci sono voluti giorni perché qualcuno (per es. "La verità") iniziasse timidamente a supporre che di questa guerra si potesse parlare con criterio scientifico. Sono ancora lì, i Soloni del falso giornalismo ideologico, preoccupati di non spiacere a chi guida la giostra e a non subirne le ritorsioni, una volta passata la buriana. Io che non sono né di destra né di sinistra sono rimasto più volte stupito che persone (Direttori, Senatori e Deputati, Autorità governative,.. .) si esprimessero in forma esplicita contro ogni prudenza e veritiera volontà di pace. Non mi stupisce il silenzio sul grande esempio dato dal Papa. Una generazione che dà credito alle sciocchezze di Nostradamus, non merita di riflettere un attimo, magari qualche ora prima di essere spazzati via da ordigni atomici dissennati. Grazie per il suo contributo di idee. Franco Savoldi

Lunedì 28 marzo 2022 18:28:38

La ringrazio per il coraggio e la lealtà che ha nell affrontare questo tema pesantissimo, in barba agli ospiti che in trasmissione sogghignano stupidamente.
I problemi di comunicazione sono sempre gli stessi perché fa più comodo schierarsi con chi fa più comodo.

Commenti Facebook