Messaggi e commenti per Andrea Crisanti

Messaggi presenti: 26

Lascia un messaggio o un commento per Andrea Crisanti utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Andrea Crisanti

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Andrea Crisanti. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Andrea Crisanti.

Lunedì 18 ottobre 2021 19:12:34

18.10.2021: analisi situazione inglese e israeliana e durata efficacia vaccini


Gent. ssimo Professor Crisanti, le espongo i miei quesiti:
- la caduta di efficacia dopo 6 mesi in Inghilterra non può essere legata "fortemente" alla scelta di fare solo prime dosi e rinviare le seconde dosi secondo decisioni politiche arbitrarie e non consigliate ne avvalorate dalla sperimentazione effettiva svolta per ottenere la autorizzazione dell'Ema e Aifa?
- la situazione israeliana, di contro, ha rilevato cmq una decadenza della protezione di fronte alla variante Delta, ma in popolazione trattata esclusivamente con Pfizer: mi chiedo, leggendo le autorizzazioni di Moderna e gli ultimi studi su efficacia dei diversi vaccini (anche tra quelli a vettore virale) se è ragionevole ipotizzare protezione migliore da parte degli altri vaccini utilizzati?
- ultimo dubbio: Le chiedo quanto può essere rischioso per un cliente, il fatto che il personale, di quasi tutti i ristoranti, non indossano la mascherina protettiva durante un colpo di tosse, uno starnuto o il parlare a voce alta "sopra una portata" ? sono arrivata a vedere gocce di sudore cadute nella pizza appena sfornata e servita ad un cliente, o anche barman che assaggia un cocktail con il "dito dentro al bicchiere più volte" ! ! L'obbligo vaccinale per il personale addetto alla manipolazione dei cibi sarebbe dovuta essere contemplata, come, peraltro, già prevista dalla normativa sanitaria per il rilascio delle licenze di attività di somministrazione di cibi e bevande.
La ringrazio anticipatamente di questa importante opportunità di chiarirmi alcuni dubbi, approfittando di qualche minuto del suo prezioso tempo.
Con profonda stima.

Venerdì 3 settembre 2021 19:43:32

Ho letto le Sue odierne dichiarazioni sui vaccini in corso di somministrazione, confermata la sua onestà e professionalità, ieri anche il prof. Galli ha espresso analoghi dubbi. Circa l'obbligatorietà, il prof. Draghi è certamente il miglior Capo del Governo che potremmo avere per salvare l'economia del nostro Paese, per il resto purtroppo deve rispettare le "indicazioni" chiestegli dall'"Alto"... La sinistra continua a elogiare l' EU ma l'obbligatorietà non l'ha imposta ancora nessuno, per non parlare poi degli immigrati economici che nessun altro paese europeo vuole !

Martedì 17 agosto 2021 20:37:38

Dubbi impossibili da chiarire


Gent. sig. Damiano, premesso che il dr. Crisanti merita il rispetto anche da parte di chi vorrebbe chiudergli la bocca (come riportato da media indipendenti) la mia opinione, purtroppo suffragata dalle notizie trapelate fin dall'inverno del 2019, è che su questo virus e sue varianti, per colpevoli silenzi e per la "peculiarità" del virus, nessuno può garantire niente poiché troppe sono ancora le cose da capire e verificare, ultima conferma l'esplosione dell'ennesima ondata in Israele dove tutto sembrava risolto.

Domenica 15 agosto 2021 18:11:38

Bisogno di informazione autorevole


Dott. Crisanti la prego di aiutare le migliaia di persone come me a decidere non per se stessi ma per i propri figli minorenni. Io il vaccino non ho avuto nessun problema a farmelo somministrare. Da quando le istituzioni hanno affidato la comunicazione ad un militare hanno conseguentemente cessato di provare a fornire informazioni sanitarie istituzionali, silenzio assoluto e induzione alla vaccinazione di tutti o quasi. La mia domanda è precisa: è possibile escludere conseguenze a medio-lungo termine dei vaccini mRNA? Grazie a titolo personale ma mi farebbe piacere sentirne parlare nell’interesse della collettività.

Domenica 15 agosto 2021 12:38:23

Buongiorno Dr. Crisanti, non sono ancora vaccinata ed ho un sacco di dubbi in merito. Vedo i soliti esperti che parlano e mi chiedo perché mai dovrei accettare come vero ciò che dicono come se la loro verità sui vaccini fosse un dogma. Stiamo parlando di scienza e non di religione. Ammirai la sua etica e la sua onestà quando ebbe il coraggio di dichiarare a tutti i suoi dubbi sui vaccini... uomini come Lei dovrebbero essere nei posti chiave perché mossi da vero interesse per la scienza e per la vita umana, capaci perché competenti e non burattini da governare a piacere. Aiuti la prego quelli come a fare una scelta consapevole. Mi dica per favore dove posso raccogliere informazioni che mi aiutino a scegliere di vaccinarmi in modo consapevole perché tutto ciò che stanno facendo i cosiddetti uomini di scienza del Cts è lapeova che non sono uomini di scienza ma uomini d, affari senza competenze scientifiche adatte più utili al management. È sufficiente leggere i loro curriculum. Grazie. MC

Giovedì 5 agosto 2021 08:10:23

Buongiorno dott Crisanti, io sono d accordo con lei, sopratutto sul mettere le mascherine. Fp2 in autobus, perché io, vado al lavoro con l autobus, certa gente, sopratutto ragazzi incoscienti salgono con la mascherina, e poi se la tolgono o abbassano sull autobus, l autista non li vede e loro se la godono. Io ho richiamato più persone a metterla correttamente, ma mi hanno offesa, e nessuno fa qualcosa. Ora ci sono tantissimi contagi a Verona, sopratutto, non sarebbe meglio fare restrizioni, tipo mascherine all aperto e chiusura bar alle 24? Ai mercati ci sono persone ammaccate come polli, senza mascherina, con sta gente deficente, non ne usciamo più...
Saluti

Giovedì 17 giugno 2021 14:40:11

Lho due nipoti di 16 e 20 anni entrambe hanno contratto il covid nel mese di marzo quando dovranno fare il vaccino ? e siccome tutte e due per motivi validi, assumono la pillola contraccettiva, quale vaccino è piu adatto per loro ? la ringrazio infinitamente e le porgo i miei più cordiali saluti. rita

Giovedì 17 giugno 2021 02:33:56

Buonasera dottor Crisanti,
Sabato prossimo farò la 1 dose, del vaccino Moderna, vorrei chiederle gentilmente se posso farlo tranquillamente dal momento che 10 gg fa per un incidente domestico ho dovuto fare iniezione di immunoglobuline (tetanus gamma 250) per mancanza di copertura vaccinale antitetanica.
Secondo lei dovrei aspettare o possono bastare 15 gg tra la somministrazione
di immunoglobuline e il vaccino ?
La ringrazio infinitamente

Venerdì 23 aprile 2021 10:54:47

Buongiorno, a questo punto, se da lunedì aprono anche teatri, cinema, musei, vuol dire che non hanno capito niente, dovrebbero aspettare altre 3 settimane x entrare in zona gialla, non pensano alle persone che hanno perso i loro cari, io ho visto persone morire, persone che soffrono, e disperate x la perdita della madre o figlio o marito, e la gente pensa solo, che non fa ora cenare entro le 22!!! Ma che vergogna!!!
Almeno aspettare che vadano avanti con i vaccini!!!
Così almeno forse riusciamo a fare 2 mesi di zona gialla ques estate, dopo non lamentatevi se richiudono!!! Non é meglio aspettare qualche settimana in più, per poi aprire fino alle 24 ed essere più liberi???
Be! Spero che almeno il tempo sia brutto, così stanno tutti a casa!!! Lo so, sono cattiva, ma il covid lo é di più!!! E i morti sono ancora troppi!!!
Saluti.

Giovedì 22 aprile 2021 20:17:54

I bei tempi andati dello zuccherino


Buonasera Prof. Crisanti.
E' ormai acclarato come, per uscire dall'incubo della pandemia, sia necessario vaccinare tutti e nel più breve tempo possibile. E' assolutamente giusto dare la priorità nella somministrazione oltre a coloro in quali operino in campo sanitario o siano comunque a contatto con gli ammalati, agli anziani ed ai soggetti cosiddetti "fragili". Tuttavia, stante la decisione adottata dal governo di favorire il rientro a scuola dei ragazzi. misura che mi trova contraria mancando poco più di un mese, un mese e mezzo al termine dell'anno scolastico e fermo restando che, oltre ai mezzi pubblici, le aule, sia pure "a scartamento ridotto" potrebbero favorire l'insorgenza di nuovi contagi, mi chiedo perchè non si proceda, in dosi ancora più massicce delle attuali, all'acquisto dei vaccini da somministrare anche, e perchè no, in ambito scolastico. Ricordo quando, ancora bambina, mi fu somministrato il vaccino antipolio sotto forma dell'ormai famosa zolletta di zucchero tanto per indorare, è il caso di dirlo, la "pillola" riservata a noi piccoli alunni della scuola elementare. A quel tempo, nell'ambito della scuola, esisteva l' "ambulatorio" presieduto da un medico e coadiuvato da un'infermiera, e che si occupava anche delle vaccinazioni da effettuare in età scolare. Ora mi domando perchè, anzichè sottoporre bambini e ragazzi a continui tamponi per stanare gli asintomatici, la massiccia campagna di vaccinazione che è stata messa attualmente in piedi, non venga estesa a scolari e studenti. Si tratta di soggetti molto giovani, certamente, ma tuttavia abbiamo constatato come questo maledetto virus trovi modo di attecchire anche, e forse soprattutto, proprio nell'organismo dei più giovani. Va anche considerato come, alla loro età, i ragazzi siano certamente molto più esuberanti di noi più vecchi o comunque maturi e, anche se indottrinati al riguardo, non credo siano più di tanto coscienziosi nell'osservanza di regole e regolette precauzionali. Non è una colpa, è una normale caratteristica dell'età giovane. Allargando la fornitura dei vaccini a disposizione dell'Italia mi chiedo e le chiedo perchè non procedere, parallelamente alle categorie che ho sopra enunciato, anche alla vaccinazione in massa DENTRO LE SCUOLE. Ciò consentirebbe un notevolissimo risparmio sulla lungaggine dei tempi di vaccinazione che per i più giovani si prospettano lontani, sugli ambienti da mettere a disposizione non necessariamente all'interno degli ospedali (ogni scuola avrà, suppongo, almeno una sala deputata all'accoglienza dei genitori o alle riunioni degli insegnanti, oppure una biblioteca, un laboratorio, ecc.) utile allo scopo, e ciò comporterebbe un notevole salto in avanti sul numero della popolazione da vaccinare, con conseguente riduzione dei contagi tra i giovani esuberanti. Perchè tale sistema, che fu adottato negli anni'60 per vaccinare contro la poliomielite che, a quei tempi, mieteva numerose vittime, non viene "rispolverato" oggi per contrastare nel più breve tempo possibile, l'avanzata di un virus che certamente non è meno temibile del precedente? Grazie per l'attenzione

Commenti Facebook