Messaggi e commenti per Michele Guardì

Messaggi presenti: 13

Lascia un messaggio o un commento per Michele Guardì utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 23 settembre 2020 16:50:51

Caro Dott. Guardì, innanzitutto complimenti per la nuova trasmissione: mi piace davvero ed ho apprezzato il ritorno di Platresi! Vorrei aggiungere che Magalli, che era simpatico ed arguto, sta diventando un tantino salace e quasi offensivo (p. es. con la Segneri). Tanto per dare un'ulteriore "rinfrescata" perchè non "turnarlo" con il bravissimo Alessandro Greco (non si capisce perchè non venga abbastanza apprezzato dalla Rai) ; è un artista completo e, cosa che non guasta, persona di grande fede.
Grazie per il Suo tempo!
Daniela Faro

Giovedì 18 giugno 2020 13:35:06

Gentile dottor Guardi',
lei che è così fuori dagli schemi classici non ha pensato di inserire nei suoi programmi la brava, bella e super contestata Pamela Prati?
Sarebbe un bel colpo!

Martedì 9 giugno 2020 18:43:52

Caro signor Michele,
sono un'insegnante/linguista/scrittrice che ama molto la lingua italiana e ne persegue un uso consapevole e corretto. Mi piacerebbe collaborare con lei in qualche suo programma parlando di ETIQUETTE LINGUISTICA (provocazione numero 1) o di BON TON LINGUISTICO (provocazione numero 2), insomma di GALATEO LINGUISTICO stimolando gli utenti a non usare le frasi fatte che girano nel parlare quotidiano. Per esempio: da sballo, di tutto di più, assolutamente sì, morale della favola, dopodichè... Il tutto in modo interattivo.

Lunedì 8 giugno 2020 19:05:12

All'attenzione del signor Michele Guardì
Come posso fare a contattarla per chiederle un consiglio che mi sta molto a cuore inerente ad un copione intitolato (Il ritorno del fantasma dell'opera) scritto da mio cugino persona dotta che amava questo personaggio al punto da scriverne un copione a mio parere considerevole. Per descrivere meglio la storia, ora mio cugino non è più tra noi a causa di una serie di patologie molto gravi, ma prima della sua dipartita ha voluto lasciare questo ricordo della sua grande passione per la commedia melodrammatica ed il desiderio che una persona di livello come LEI lo potesse leggere ed a sua volta esprimere una opinione a riguardo. Mi farebbe molto piacere avere una sua risposta in merito, se possibile, anche per gratificare l'impegno che mio cugino ha dedicato alla sua grande passione !!!
Un grazie anticipato
Gambetti Giovanni

Domenica 1 dicembre 2019 22:44:01

Salve, siamo dei ragazzi di campofranco, un paese vicino casteltermini e vorremmo venire a trovarla in rai i primi giorni di gennaio con i nostri bimbi... io da ragazza sono già stata e ho assistito al programma "i fatti vostri".

Venerdì 11 ottobre 2019 23:24:22

Buona sera,
mi chiamo Giovanni le scrivo perchè ho notato con dispiacere che non c'è più Mezzogiorno in famiglia io la seguivo da molti anni.
Giovanni Matti

Domenica 29 settembre 2019 23:04:00

Associazione cuturale
"Così, per… passione! "

Alla benevola attenzione del "mitico" Michele GUARDÌ

La nostra Associazione (organismo che da quindici anni svolge attività di animazione culturale e sociale a Terrasini e nel territorio circostante, compresa la città di Palermo) - nel registrare la necessità che la storia venga sempre più conosciuta e che da essa s'impari a poter costruire il futuro ("Il fatto che gli uomini non imparino molto dalla storia è la lezione più importante che la storia ci insegna" così Aldous Huxley) - ha in programma, per quest'anno sociale 2019/2020, un ciclo di incontri dal titolo "Il Canzoniere", con l'intento di… ripassare e rivivere significative pagine di storia del nostro Paese, ricordare i grandi passi e i molteplici cambiamenti che, in esso, la cultura ha fatto nel corso degli anni, attraverso alcune tra le più belle canzoni italiane: quelle che tutti conosciamo, che davvero riempiono il cuore, che raccontano la quotidianità e le vicende più o meno belle dell'esistenza di ciascuno, quelle che hanno fatto, si passi la necessaria ripetizione, storia e… la storia.

Negli incontri previsti (dieci: uno per ciascun mese) dall'ormai prossimo novembre a novembre del 2020, con esclusione di agosto e settembre, si metteranno, di volta in volta, un bel po' di canzoni in fila, in ordine cronologico, dagli inizi del 900 fino al 2000, passando dai Festival di Sanremo (in particolare da quello del 1958) e da altri appuntamenti musicali-canori, senza tralasciare gli affascinanti anni trenta e quaranta, dei café chantant, della rivista, non dimenticando i motivi delle operette, i classici della canzone partenopea e i brani dei popolari canzonieri romano e siciliano, con il dovuto spazio ai grandi autori e ai grandi interpreti.

In un intercalare di recital (letture sceniche) di testi di canzoni, ritmati da sottofondi musicali correlati ai medesimi, e di commenti e considerazioni sui generi delle canzoni, sulle loro tematiche e i loro significati, sugli autori e i cantanti che le hanno portate al successo, ci si soffermerà sul contesto storico e ambientale in cui le canzoni sono state concepite, suonate e fruite, sul come la cultura abbia pensato la canzone e quale ruolo essa abbia avuto nella cultura del nostro Paese: quasi un… festival di canzoni recitate, "spalmato", "esteso", nel corso dell'anno!

Ospiti eccellenti, che faranno da punto di riferimento e da guida agli incontri, personaggi del mondo giornalistico, radiofonico-televisivo (dalla ricca attività di autore e di curatore, di regista, di conduttore di rubriche in cui si parla di importanti personaggi del mondo dello spettacolo, della musica e non solo), personalità del mondo accademico, esperti in argomenti di storia dello spettacolo, costume, società.

Le rivolgo, quindi, a nome dei componenti della Associazione, la calorosa preghiera di voler partecipare ad uno dei dieci incontri: nel periodo e nella specifica data e con il segmento di storia della canzone e d'Italia che Lei stesso vorrà cortesemente indicare.

Nel far presente, per quanto ovvio, che Lei sarà ospite di tutto punto (viaggio, soggiorno, trasferimenti) dell'Associazione e che è previsto anche un "gettone di presenza", Le rassegno la massima disponibilità ad ogni interlocuzione con i Suoi collaboratori e la Sua segreteria per tutti gli aspetti organizzativo-logistici utili in merito, rendendo il più possibile agevoli i Suoi movimenti e facilitare la Sua partecipazione, che - mi preme sottolinearlo - arricchisce di significato e di valore la nostra iniziativa ed è di valido incoraggiamento a quanti sono - ciascuno con il proprio ruolo - impegnati nel lavoro di organizzazione.

Sentitamente grato per la cortese attenzione e la considerazione che Lei riterrà di accordare alla presente richiesta, Le porgo distinti saluti.

Terrasini, 28 settembre 2019

Il Presidente
Ino Cardinale

--- ---
Associazione culturale "Così, per… passione! "

Giovedì 29 agosto 2019 12:39:44

Bentrovato Michele. Sono una maestra fresca di pensione che da sempre scrive libri didattici per bambini, ragazzi e anche per adulti. La mia ultima pubblicazione intitolata "Storia di parole" è un testo in cui racconto l'etimologia di alcuni termini, quelli che hanno un'origine più particolare. Un esempio? La parola damigiana deriva dal francese e la sua origine risale al Medioevo, all'epoca delle osterie.
Un' ostessa di nome Giovanna, per caratterizzare la sua locanda, si fece fare dal suo vetraio una fiaschetta a sua immagine. Lei era piccoletta, collo corto e tondotta. Il vaso divenne l'insegna della'osteria che prese il nome di dame Jeanne, italianizzato in damigiana, signora giovanna, appunto. Mi piacerebbe condividere questa mia competenza con un pubblico più vasto di quello delle presentazioni in libreria. E' possibile trovarmi un posto settimanale in cui occuparmi di queste curiosità che certo possono interessare la maggior 'parte delle persone? Io ci spero, visto la sua cultura che si evince nei vari programmi che imposta e segue per i quali le auguro buon lavoro.
R o s a n n a

Sabato 17 novembre 2018 15:47:18

Salve signor guardi sono Giuseppe Di Salvo un ragazzo di 19 anni siciliano e lascio questo commento poiché sto cercando disperatamente in tutti i modi di riuscire a mettermi in contatto con lei ma invano spero in una sua risposta sul mio indirizzo email poiché ho bisogno urgente di parlare con lei puoi ché ho da sottoporle delle cose molto importanti Grazie mille

Domenica 9 settembre 2018 22:46:53

Ho avuto l' onore di suonare il pianoforte nel gruppo di cabaret " il punicipio " ad Agrigento e poi a Palermo.
Era evidente che Michele e Enzo (poi vittima di un incidente aereo nel 1978) avessero le capacità di fare successo anche ai più alti livelli nel mondo dello spettacolo. Un ricordo e in abbraccio dal suo umile pianista ninni, grato per l'opportunità di lavorare con lui.

Commenti Facebook