Messaggi e commenti per Pierpaolo Sileri

Messaggi presenti: 43

Lascia un messaggio o un commento per Pierpaolo Sileri utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Pierpaolo Sileri

Mercoledì 31 marzo 2021 12:50:43

Caro Dottore, non mi posso rassegnare. Se ripenso a quello che il governo conte con speranza ha combinato... mi viene il sangue agli occhi. Non mi scordo ciò che dissero all'inizio: A noi non succederà e siamo pronti- Lockdown per quasi tre mesi per star bene dopo. Quante bugie hanno detto, quante prese per i fondelli. Codogno? Perché non sono intervenuti subito? Gli sbarchi: perché non li hanno fermati? Nessun cordone sanitario. Pensavano alle passerelle in TV, a dire solo baggianate, pensavano alle poltrone, pensavano agli stati generali, ma non pensavano a quello che stava accadendo. Risolvevano tutto con le chiusure, e sono sicuro che sapevano dell'inutilità di chiuderci in casa. I confini nazionali non sono stati controllati. Perché poi in estate hanno riaperto le movide e le discoteche? Altro errore E allora giù con il lockdown.. Sacrifici ora per avere un natale sereno. Vai con il lockdown. Poi ci fu la fuga (voluta) dal Nord al Sud. Poi i clandestini che malati fuggivano dai centri eludendo (guarda caso) i controlli Poi i soldi buttati per cose inutili (banchi a rotelle, monopattini, biciclette. bonus a destra, bonus a sinistra) E intanto si moriva. E loro: CHIUDIAMOLI IN CASA.
Mascherine farlocche date ai sanitari che, Dio li abbia in gloria, morivano Bastavano le precauzioni, quale distanziamento, evitare assembramenti, protezioni per la popolazione, igiene e tutte quelle cose che sapevano e che sapeva anche il famigerato cts. Schiere di consulenti incapaci che dicevano tutto e il contrario di tutto. E speranzino che faceva? CHIUDIAMOLI IN CASA. I vaccini: ancora oggi qualcuno muore per essere stato vaccinato. Dopo che avevano avuto un anno per studiare la situazione, ancora oggi siamo a questo punto, ovvero alla morte sia fisica che sociale. Italia devastata dalle chiusure, perdite di lavoro, disperazione, terrore paura per il futuro... Ma speranzino ancora oggi è li. Non crede Dottore che sia ora che si agisca? Come fanno a dormire sereni con tutti questi morti sulla coscienza e come facciamo noi Italiani ad accettare questo? Qualcuno me lo spieghi. SVEGLIAMOCI UN MOMENTO E DENUNCIAMOLE QUESTE COSE. Non la devono passare liscia.

Martedì 30 marzo 2021 22:43:42

Caro Dottore, sto sentendo Fuori dal coro. No! Non è possibile sentire più queste cose. Lo dico anche a Roberta, ti rendi conto cosa succede in Italia. Addirittura persone che ricoverate per altre patologie si infettano e muoiono di covid. Ecco come taroccano i dati. Veramente come dice l'inchiesta: QUANTE PERSONE SI POTEVONO SALVARE? Guarda mi tremano le mani dalla rabbia. E sto speranza gioca con i colori, ci chiudono, ma non vedono, o fingono di non vedere, ciò che succede. Pensa alle chiusure e basta. (però possiamo andare all'estero) Ora, o ci ribelliamo o ci si coalizza e si fa un'altra denuncia per democidio presso la Corte Suprema Europea per i diritti Umani. Non si può più stare fermi e subire ciò che queste persone stanno facendo. VERAMENTE BASTA!
E' anche assodato che secondo studiosi, medici virologi seri, le chiusure non servono a nulla. Serve il vaccino (quello vero) e basta.. Mi fermo qui perché sono incazzatissimo. Chi ha visto questa puntata credo che la penserà come me.
Liberiamo l'Italia da queste persone incompetenti.

Martedì 30 marzo 2021 16:47:43

Cara Roberta, fino a che esiste la costituzione che garantisce al cittadino la liberta di pensiero di parola di movimento e di vita, si possono inventare quello che vogliono.. Come dici no al ristorante ? non mi interessa. Sul resto credo sia molto difficile che possano impedirlo. Poi se vogliono la guerra, beh guerra sia. Il mio passaporto sarà molto pesante. Regime e dittatura? Se ne accorgeranno. In quanto al vaccino AstraZeneca non solo hanno cambiato i moduli, ma anche il nome per forviare le persone. Lo hanno ribadito scienziati e non buffoni come quelli al governo, che questi vaccini sono ancora in fase sperimentale. A chi va bene e a chi va male. Tutto previsto, i morti fanno parte di conseguenze non calcolate o i famosi danni collaterali- Però guarda caso nessun politico, oltre a non morire di covid, non è morto di vaccino. Questo cosa ti fa capire? Quando vedrò un vaccino sicuro al 100% allora mi vaccinerò. Ma fino ad allora non possono ne obbligarmi e ne impedirmi di vivere. Io mi voglio vaccinare ma con la consapevolezza che quel vaccino non ti da effetti strani. Il mio legale è pronto a tutte le azioni per tutelare me e la mia famiglia, io non mi tiro indietro ma sono pronto a denunciare il governo (come è già stato fatto alla Corte Suprema Europea dei Diritti umani) per costrizione della mia libertà individuale perché a quel punto sono loro a forzarmi a vaccinarmi senza sicurezza, e sono loro che dovranno firmare un documento dove si assumono la responsabilità di quello che fanno e di quello che potrebbe accadere. Datemi il vaccino sicuro e lo farò.

Martedì 30 marzo 2021 15:44:59

Vaccini in Lombardia


Buongiorno, le bugie sono troppe, abbiamo capito che la Regione Lombardia non è capace di organizzare la campagna vaccinale quindi bisogna far intervenire l’esercito. Non si capisce se non siano capaci o se vogliano continuare seguendo le loro regole, cioè per categorie.
Qui ci sono più di 100 morti ogni giorno e forse se si fosse seguito un programma vaccinale per età qualcuno si sarebbe salvato e invece si è data precedenza ai giovani che così si sentono ancora più invincibili.

Sabato 27 marzo 2021 14:56:44

[Bambini uccisi]

Spett. dott. sileri.
le ricordo una vera pandemia in atto in italia è nel mondo.
in italia nel 2020 sono morte per polmoniti bilaterale moltissimo anziani ma nessun dottore, o virologo o program a radio televisivo e giornali vari, sono passati sopra al fatto che il 95% delle persone che dovevano sposarsi, hanno dovuto rimandare il tutto, ma!!! sopratutto non sono nati circa 15. 000 bambini nel 2020 e si parla della stessa cifra nel 2021 per un totale di circa 30. 000 bambini uccisi non dalla pandemia, ma dalla arroganza di chi crede che i bambini sono un opzional.
io credo che tutti questi bambini, rimarranno sulla coscienza di tutte queste persone che in nome di una pandemia, hanno fatto affari con mascherine, siringhe, letti covid fatti passare anche a persone morte per altre patologie è vaccini mai arrivati.
un saluto.
rosario gallo

Sabato 27 marzo 2021 13:24:29

Caro Roberto, le tue opinioni rispecchiano in pieno le mie. Purtroppo, c'è anche gente che - me lo hanno confidato - per stanchezza, per abbattimento, per scarsa voglia di lottare, al vaccino si presta volontariamente senza neppure lamentare delle ragioni che dovrebbero essere sacrosante. Certo, la decisione di sottoporsi alla vaccinazione resta (ancora) nostra, ma non hai capito che si tratta di una decisione inutile? non vuoi vaccinarti? ebbene, cominceranno ad impedirti l'ingresso non solo nei ristoranti (chissenefrega, sarebbe il meno), oppure t'impediranno di prendere un treno, un aereo, di entrare in un albergo e magari perfino in spiaggia se non sei provvisto di certificazione, o tesserino come si faceva per l'antitetanica, che attesti l'avvenuta vaccinazione. La nostra "libertà", come pure la nostra "democrazia" sono due parole fasulle che in governi come l'attuale, i precedenti e quelli che seguiranno, equivalgono a "prigionia" e "regime". Mi spiego: nessuno t'impedisce di rifiutare la vaccinazione, ma se non la fai magari seguirà un insieme di "punizioni" e "restrizioni" tali da renderti la vita comunque un inferno. Ma non hai letto come, per l'astrazeneca, in meno di un giorno si siano affrettati a cambiare il modulo del consenso "informato"? (informato, de che? che può sopraggiungere un ictus magari non nel quarto d'ora sindacale che dovrebbe attestare come da giallo diventi magari rosso? E quando ti vai a coricare e magari ti senti male ma non hai neppure il tempo per raggiungere il telefono?). Io la chiamai, la guardia medica, una volta, di notte. Ebbene, con una semplice telefonata se la spicciarono dichiararando che l'infarto, sotto cui si trovava mio padre da diverse ore, era una semplice indigestione!!! Io questo modulo - prima che si verificassero le morti sospette - l'avevo scaricato da internet, e voglio comparare le due versioni, prima d'esprimermi. Ma il fatto stesso che medici ed infermieri - cioè non gente qualunque, gente che dentro un ospedale ci vive, ed a stretto contatto con le patologie più disparate - rifiuti di farsi vaccinare, ed accetti magari di essere declassato ad impiegato amministrativo, non mi piace, non mi convince. E i medici di base? qualcuno li ha visti? quanti sono quelli che effettuano la vaccinazione al proprio studio? Vi rispondono, al telefono, in questo periodo? Evidentemente, o sono al corrente di fatti che noi ignoriamo oppure, come noi, fiutano che l'astrazeneca proprio così sicuro non è. Io, me lo riconosco, ho un grave difetto: non mi formo delle convinzioni allo schioccar delle dita, di chiunque queste siano. Potrebbe venire anche il Padreterno in sogno a garantirmi che astrazeneca è sicuro, e non mi convincerei ugualmente. Dov'è finita la notizia della signora 35enne di Latina ricoverata per shock anafilattico dopo la somministrazione dell'astrazeneca? Non se ne parla più, insabbiamento totale. Per contro c'è un proliferare di notizie, se anche a queste hai fatto caso, di eminenti virologi e perfino di "volontari" che non vedono l'ora di farselo inoculare, che arrivano addirittura a sostenere che, dopo, si sentono "meglio"!!! meglio, rispetto a quando? Io continuo a perseverare nella mia opinione. Vaccinazione di massa? Doveva essere SICURA come quella per l'antipolio. Vogliono farla ugualmente? lo ribadisco: che venga considerata PRIMA l'anamnesi del paziente, ciò che vale per uno non vale per un altro. L'ipertensione l'abbiamo tutti? non è vero. Prima del caso astrazeneca i miei valori erano normali, è da una settimana a questa parte che ho la pressione a 170. Purtroppo, i miei, i tuoi, quelli di altra gente, resteranno appelli "inascoltati". Dov'è la verità? Penso me l'abbia detta una delle tante persone cui ho confidato i miei dubbi e le mie paure. Per costoro, noi non siamo PAZIENTI da tutelare, perchè la TUTELA che una SANITA' SERIA e non fasulla come la nostra, dovrebbe esercitare, sarebbe quella di raccogliere tutti i nostri dati, prima di procedere alla somministrazione di farmaci ancora non sufficientemente testati. Che ce lo chiedono 5 minuti prima, non serve a nulla. Noi siamo semplicemente dei NUMERI, dunque che entriamo o no nell'elenco dei deceduti non per covid, ma in seguito a somministrazione di farmaco che il covid lo dovrebbe combattere, o in quello delle vite salvate o sacrificate alla "causa", non è importante, l'importante è redigere una statistica. L'importante è fare la ruota davanti al mondo. Degli onori post mortem, poi, non me ne frega un beneamato nulla. Già non mi piace l'espressione "servitore dello stato". Io non mi considero un "servitore", casomai una cittadina che ha il medesimo diritto di godere dell'immunità garantita a parlamentari, baroni della medicina e parenti loro che, a quanto pare, non registrano alcun decesso tra i vaccinati, e dunque hanno ricevuto un vaccino SICURO, o comunque più sicuro dell'astrazeneca. Andassero loro, a dirglielo, a una madre, ad un padre, che il proprio figlio è deceduto per "effetto collaterale" del vaccino. Andassero loro, a raccontarlo a un figlio o ad una figlia che ha perso i genitori. Ma tra loro, non si "registrano" lutti. Dico bene, Roberto?

Venerdì 26 marzo 2021 21:34:17

Caro Dottore, volevo farle presente che a Bari ce un caso di legionella. Ma tutte queste malattie chi le porta secondo lei gli Italiani ? Dica al ministro dell'insanità e dell'ingiustizia di far chiudere i porti invece di chiudere a noi. State attenti! Continuano a sbarcare clandestini malati. Poi arrestate a noi. E come dice Gasman in un noto film: " Tutto scientifico, tutto previsto" vero?

Venerdì 26 marzo 2021 18:10:37

Purtroppo cara Roberta questa è la guerra dei vaccini o per meglio dire la corsa al denaro. Ogni casa farmaceutica sente puzza di soldi e allora? In quanto a vaccinarsi... personalmente fino a che non ho la certezza di quello che mi danno, se lo possono scordare. Non faccio la cavia per nessuno sia ben chiaro. Vaccini di massa? A me da l'impressione di uno sterminio di massa. Non si muore per un vaccino, salvo che non faccia parte di un macabro disegno. Dio sa cosa ce sotto. e sentendo un commento sul canale di Montesano ti accorgi di cosa realmente ce sotto tra Cina, e altre società che controllano mezzo mondo anche la Pfizer. Se riesci a sentirlo ti accorgerai di come questo virus è uscito fuori: Ma il nostro caro governo tace e non dice la verità. Perché sanno ma non parlano. Qui la cosa è seria. In quanto a morire per far star bene altri è fuori luogo; Anche io non sono un martire, e se devo lottare per la mia sopravvivenza lo farò senza mezze misure. Nessuno, dico nessuno è padrone (a parte Dio) della mia vita. Siamo entrati in un tunnel senza uscita, voluto appositamente. Astrazeneca? se lo facciano al cervello. Il fallimento del governo (chiamiamolo conte ter) è evidente. Sono rimasti tutti quelli che hanno ucciso l'Italia.
Ciao

Venerdì 26 marzo 2021 17:19:46

Vaccinazione, non sperimentazione


Caro Roberto, torniamo ad incontrarci con le nostre opinioni, e purtroppo le notizie non mi/ci rassicurano. Il vaccino AstraZeneca, così mi è stato detto, sarà fatto a TUTTI, CANI E PORCI, è il caso di dirlo. Del resto, Draghi era stato chiaro in proposito: "nessuna dose andrà sprecata", aveva annunciato, ed evidentemente ha mantenuto la parola. Il guaio è che noi non siamo nelle retrovie, andiamo avanti per primi, incontro a un destino che io, da sola, non mi sarei mai scelta. Sono in una tensione nervosa terribile, e quando arriverà il mio turno, se ci andrò già con la pressione a 200, non so proprio come farò a vaccinarmi. Non mi servono tranquillanti, non mi servono rassicurazioni. Sono una persona che non ha mai avuto fiducia nello Stato, in questo Stato, il nostro, diversamente dai cittadini di altre nazioni, gli sciovinisti francesi, i prepotenti tedeschi, i sempre ottimisti e pragmatici americani, i flemmatici inglesi. Questa gente tra cui non s'intravede una brava persona, un soggetto che ci dica finalmente la verità su come stanno veramente le cose, che non pensi solo al tornaconto personale, non può garantire certezze agli italiani. Io non sono uno scienziato, e non mi sono mai prestata, nella vita, a compromessi. ma dire che non ci vedo chiaro, è dire poco. Questo vaccino prima riservato max ai 65enni, poi ritirato perchè si sono verificate morti sospette, poi rimesso in circolazione nonostante sia tuttora proibito in Danimarca e Finlandia, poi esteso anche agli over 65, infine esteso indistintamente a TUTTI, non mi piace. Non sono queste, le misure che era necessario prendere per cautelare la vita della gente. Ora si dice addirittura che chi ha già ricevuto la prima dose di AstraZeneca riceverà la seconda con lo Sputnik... Ma questa non è una campagna vaccinale, qui ho più l'idea di una sperimentazione di massa di questo o quel vaccino finchè, dopo altre vittime, verrà fuori quello buono. Se questa gente avesse a cuore il nostro benessere e la nostra salute, avrebbe dovuto chiedere preliminarmente ai cittadini - SI E' SPRECATO UN ANNO, a non fare nulla, neppure a vigilare sull'efficacia delle mascherine clonate dalla Cina e poi spacciate come italiane ! ! i! ! - di fare gli accertamenti di rito, analisi e similari, considerare la storia clinica di ognuno di noi dove ci sono scritte allergie, patologie, scompensi, ereditarietà "tarate", problematiche legate all'età che tuttavia, essendo stato POCO il tempo a disposizione per metterlo a punto, potrebbero, venendo noi a contatto con sostanze evidentemente non sufficientemente testate, portare allo shock anafilattico e alla morte, com'è avvenuto. A me non va l'idea d'immolarmi pensando "vabbè, io muoio, ma chissà quante altre vite si salveranno! ". Non l'ho mai avuta, la stoffa del martire, e manco quella della santa, e neppure

vorrei averla. Abbiamo licenziato un governo che ha brillato per staticità ed ora ci troviamo con un altro governo che al più presto vuole sbarazzarsi del problema "vaccinazione di massa" magari solo per dimostrare all'europa unita (lo scrivo volutamente minuscolo) che noi siamo bravi ed efficienti, perfino con un vaccino "sospetto". Io non so se l'AstraZeneca "puzza", se è migliore o peggiore di Pfizer, Moderna, Sputnik e via nominando. Può darsi che ogni casa farmaceutica voglia mettere al tappeto gli avversari. Non lo so e non m'interessa saperlo. Ma di certo immagino che ciò che va bene per una persona, per un'altra vada male. Funziona così per i farmaci e per gli alimenti, e funziona così probabilmente anche per i vaccini. Sarebbe stato preferibile avere una cura e a quel punto sì, affidarsi alla sorte o alla nostra libera scelta: se mi becco il covid, mi curo, se la scampo quelle pillole non le prenderò mai. l'idea del "vaccino" non mi ha mai entusiasmata, neanche quando se ne parlava semplicemente. Lo sanno anche gli asini che i vaccini, prima di poter essere dichiarati SICURI, richiedono anni ed anni di sperimentazione, ed anche se ci hanno lavorato fior di scienziati, è troppo presto, evidentemente, per avere certezze. Non siamo cavie. non siamo topolini da laboratorio, ed è a questo che mi ribello profondamente. Tantopiù che la presunta efficacia. di questi vaccini, è limitata a pochi mesi, tabntopiù perchè ancora NON SI SA se potremmo, anche da vaccinati, trasmettere ugualmente il virus ad altri. E se così è, che si fa? Ci offriamo volontari per sperimentare il prossimo vaccino?

Venerdì 26 marzo 2021 11:49:21

Sig. Rosario e Roberta, avete ragione da vendere. Ora siamo arrivata al film Il cacciatore dove la roulette russa non è la pistola ma il vaccino. Se non si muore di covid, si muore di fame, disperazione e per ultimo assai inquietante " di vaccino ". Ma Speranza e compagni sono ancora li. Falliti, ma sono ancora li, Non sanno fare nulla se non, come conte, dire panzanate agli Italiani ma sono ancora li. - La Merkel ha avuto il coraggio civile e morale di scusarsi con i cittadini PUBBLICAMENTE, cosa che questi " ministri "non fanno.. Non ce nulla di disonorevole dimettersi. E' più disonorevole rimanere. I morti (altri due per il vaccino) oltre di covid sono solo da imputare a queste persone. Ma nessuno le tocca. Se uccido mi mandano in carcere, e questi? Tralasciamo lo scandalo di Anagni. Nessuno sapeva? NON CI CREDO, ma siete ancora li. Credo che gli Italiani devono riflettere molto su questo e agire prima che facciano il bello e il cattivo tempo delle nostre vite. Siamo in guerra? Bene ci sono anche i partigiani. La storia insegna (sempre se conoscete la storia)

Commenti Facebook