Messaggi e commenti per Guido Bertolaso - pagina 9

Messaggi presenti: 174

Lascia un messaggio o un commento per Guido Bertolaso utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Guido Bertolaso

Lunedì 8 marzo 2021 13:26:33

[Dubbio]

Gent. mo Dott. Bertolaso,
Ho iscritto il mio papà al famigerato portale in data 15/02 attraverso la Farmacia del nostro paese.
Il papà è nato nel 1936, vive da solo e con patologie molto importanti alle spalle che lo costringono a frequenti accessi ospedalieri per analisi e terapie.
Leggo in questi giorni di falle nel sistema di prenotazione ed onestamente ho il dubbio che il suo numero di richiesta adesione non sia andato a buon fine o peggio sia stato smarrito, visto che ancora non ha avuto notizie.
Pertanto Le chiedo: se mi reco al punto vaccinale di Gavardo con il numero richiesta adesione, trovo qualche anima buona che può dirmi se il numero richiesta adesione è correttamente inserito nel circuito?
La ringrazio di cuore per l'immane impegno che ha assunto con coraggio e professionalità.
Maddalena Tiboni.

Domenica 7 marzo 2021 18:52:46

Buongiorno,
Mi permetto di scrivere qualche riga per aderire a questa iniziativa.
Sono Claudia, milanese di 51 anni.
Soffro di Colangite Biliare Primitiva, Epatite autoimmune, Asma Intrinseca e Fibromialgia.
Sto, come molti altre persone fragili, aspettando pazientemente il mio turno per il vaccino.
Ho paura per la mia salute, la mia famiglia ha alzato un cordone protettivo attorno a me: i miei figli adolescenti praticamente non escono più di casa, non incontrano nessuno, sono molto sacrificati.
Spiace, in questo frangente, sentire di persone vaccinate perché "personale universitario", oltretutto con vaccino Pfizer come allegramente dichiarato alla televisione. O sentire di una parente di 19 anni vaccinata perché "iscritta ad un corso di pronto soccorso", corso mai avviato proprio per la pandemia. E poi insegnanti, avvocati, personale amministrativo della qualunque...
La sensazione generale è che la ratio per l'accesso ai vaccini non sia esattamente quella proclamata. La fragilità pare invece sacrificata, ancora una volta, alla produttività.
Per la cronaca, anche io lavoro e produco, pur con la paura e la fatica di convivere con la malattia.
Spero che questa mia, goccia nel mare, possa aggiungersi a molte altre gocce per creare un'onda che scuota l'indifferenza e l'inefficienza che stiamo osservando.
Distinti saluti
Claudia Pomoni

Domenica 7 marzo 2021 18:01:34

[Vaccinazione]

Egr. Dott bertolaso sono 3 settimane che attendo con ansia l appuntamento per la mia mamma che vive sola e ha 82 anni ma niente!!! La prego nn ce la facciamo piu vogliamo essere vaccinati!!! Grazie e buon lavoro
Tiziana mazzetti

Domenica 7 marzo 2021 15:16:10

Vaccinazione over 80, città metropolitana


Sono un cittadino nato e cresciuto nell'Oltrepo' Pavese. Purtroppo, anche se "over 80", sono costretto a vivere nell'area della Città Metropolitana.
Ho notizie dai comuni dell' Oltrepo', dove la vaccinazione Covid prosegue senza intoppi, presso i medici di base ed in tutti i Comuni, senza costringere gli anziani a penose trasferte. Tutti i sindaci e tutte le istituzioni collaborano e se ne vedono i risultati.
Qui, invece, a Milano e dintorni, sembra che si faccia di tutto per creare disagi (o scontento). Non mi meraviglio che il portale Aria abbia grossi problemi (è forse figlio o parente di Lombardia Informatica o del portale lombardo del Cassetto Sanitario) però mi colpisce il meccanismo di chiamata: o si usa una funzione "randomize" per assegnare la sede della vaccinazione o qualcuno si diverte ad assegnare la sede più scomoda..
Qui, nel comune dove ho il domicilio, nelle immediate vicinanze di Milano, comune con un' incredibile disponibilità di strutture molto adatte all'attività di vaccinazione, si vedono 90enni mandati allo sbaraglio in località non troppo lontane ma fuori mano e difficilmente raggiungibili.
Questa situazione non mi piace e, me lo lasci dire, mi puzza tanto di BOICOTTAGGIO.
Mi permetta, comunque, di ringraziarla per il suo preziosissimo impegno.

Domenica 7 marzo 2021 12:32:26

[Vaccinazione 'FRAGILI']

EGREGIO DOTT. BERTOLASO,
sono una cittadnia di 67 anni, affetta da una grave patologia polmonare ed in ossigenoterapia (disabilità 80%). Relativamente al piano vaccinale, appartengo dunque alla ‘categoria’ delle persone più fragili, cioè coloro che sono a rischio altissimo di contrarre la malattia e di letalità.
E’ dunque di vitale importanza che io (e l’intera categoria dei fragili) possa avere accesso quanto prima e in via prioritaria alla vaccinazione.
Alla luce di quanto sopra, mi permetto di disturbarLa per portare alla Sua attenzione la mia preoccupazione nel constatare che non vedo a tutt’ oggi nessuna programmazione /attenzione da parte della Regione Lombardia per/a questo aspetto molto delicato.
Mi auguro di poter pensare che la Regione Lombardia consideri quanto prima tali trattamenti indispensabili e da erogare in via preferenziale a questa categoria di pazienti - alla quale appartengo - che sono già stati e sono tuttora sacrificati e fortemente penalizzati da questa grave emergenza.
La ringrazio per la Sua attenzione e Le porgo i miei più cordiali e Le auguro buon lavoro

Sabato 6 marzo 2021 20:34:18

Gentile Dott Bertolso, la stimo ed ogni incarico che ricopre per me è una buona notizia. L'ultimo incarico sui vaccini è sicuramente una sfida da supeman e mi auguro che riesca al meglio. Ci sono però 3 aspetti che ritengo assurdi: 1) metta al centro i giovani ed i ragazzi; sono loro che diffondono il contagio e non possono più aspettare: sono il ns futuro; non si faccia contagiare dalle idee di chi è vecchio e pensa da vecchio; ogni famiglia pensa ai suoi cari anziani e li protegge; 2) mi stupisce che qui non siano chiamati a vaccinare tutti: specializzandi, veterniari, dentisti; lo sa che inghilterra prendono i volontari da altri settori (una mia amica bocconiana inizièrà sabato prossimo dopo un colloquio e un traning) ; 3) sento che ora per le prenotazioni vaccini entra in campo la posta: mamma mia ! ma lo sa che per fare lo spid con le poste è un'impresa perchè il portale salta sempre? scelta da brividi! ma non potete chiedere a Vasco Rossi o Ligabue come fanno quando vendono 300. 000 bilgietti per due serate di concerto: e lo fanno in un giorno e con anche la difficoltà del pagamento? magari potevate appoggiarVi a questi strumenti, qualcosa di nuovo, giovane e che funziona; Ed infine faccia riaprire le scuole: basta fare dei test antigenici rapidi: se non siete in grado lasciate la libertà alle scuole di organizzarli, la libertà ai cittidini di pagarli e le scuole che li fanno possono riaprire (nella òpiccola scuola paritaria che frequenta mia figlia li hanno fatti e tutto è andato benissimo).
Questo è quello che pensa la gente comune, che lavora e cerca di mandare avanti e dare un futuro a questo paese. Come fa lei.
Ci ascolti.
La ringrazio e saluto cordialmente e buion lavoro.

Sabato 6 marzo 2021 16:19:11

[Vaccini zona 3 Milano - over 80]

Io e mia moglie sperimentiamo esattamente lo stesso problema della sig. ra Giuliana Long (mail venerdì 5/03) e la stessa situazione di abbandono relativo alla zona 3 di Milano. Amici più giovani o coetanei di altre zone sono già stati vaccinati. Io ho ricevuto l'altro ieri un SMS di scuse, mia moglie non ha ricevuto nè la telefonata sul fisso nè la mail di scuse.
Inoltre un articolo del Corriere di oggi induce ulteriori dubbi "Vaccino in Lombardia prenotazioni cancellate e falla nel portale Aria". Vorrei sapere se mia moglie è inserita nell'elenco delle prenotazioni. Moglie: Longagnani Annamaria E-mail annamaria. ------- - tel fisso 02 ------- - rich. adesione n. ------- del 16/02/21. Confidando in una vs. cortese risposta, inviamo cordiali saluti. Francesco de Capoa

Sabato 6 marzo 2021 16:05:37

Proposta: eseguire i vaccini laddove le persone già ci sono


Egregio Dott. Bertolaso,

sono un cittadino lombardo, che in questo momento preferisce fare il tifo per chi lavora per il bene della Società piuttosto che criticare chi prende decisioni.
Con questo spirito mi permetto di suggerire una iniziativa che unirebbe diversi obiettivi.
Leggo che le prime settimane di vaccini sono andate, in Lombardia come altrove, ad un buon ritmo perché i destinatari, personale medico e paramedico, erano già presenti nei luoghi dove il vaccino sarebbe stato iniettato, ossia gli ospedali e i presìdi medici. Ciò mi suggerisce di eseguire i vaccini laddove le persone già ci sono.
Da un altro punto di vista stiamo tenendo chiuse le scuole (anche) perché tra i giovani si sta diffondendo il contagio. Gli stessi giovani tuttavia faticano, dopo un anno, a trattenere il loro bisogno di socialità, e probabilmente l'età fa vivere loro le restrizioni come imposizioni poco accettabili. Molti di loro, peraltro, stanno evitando il contatto con i loro nonni per non danneggiarli.

La mia proposta tiene conto di tutti questi elementi, e consiste nel vaccinare in via prioritaria, a scuola, tutti gli studenti dai 16 (se ho ben capito prima non si può per mancanza di dati sull'efficacia dei vaccini) in su.
È fondamentale che sia a scuola, non solo perché è il modo più semplice per radunare i ragazzi, ma anche per dare alla Scuola quel ruolo, cruciale, di formazione in senso ampio, di luogo che si cura del giovane nel senso più alto.
Un breve calcolo mi permette di dire che non sarebbe così arduo raggiungere questi studenti:
- in Lombardia ci sono circa 380. 000 studenti delle scuole di secondo grado (le "superiori" come le chiamavamo noi) ;
- di questi circa la metà ha almeno 16 anni: scendiamo a 200. 000 circa;
- stimiamo che un medico possa vaccinare uno studente ogni 5 minuti, e quindi, in una mattinata, circa 50 studenti. Anche solo considerando la mattina (cioè quando gli studenti dovrebbero essere già a scuola), dal lunedì al venerdì un solo medico vaccinarebbe ben 250 alunni. In due settimane, solo al mattino dal lunedì al venerdì, un medico vaccinerebbe 500 alunni.
Se volessimo, con 400 medici, in due settimane avremmo vaccinato, a scuola, tutti i 200. 000 studenti lombardi al di sopra dei 16 anni.

E mi piace pensare che potrebbero tornare ad apprezzare la scuola che si è presa cura di loro, a trascorrere qualche pomeriggio con i propri amici, e ad abbracciare i loro nonni, che a loro volta non vedono l'ora di poter incontrare i propri nipoti.

Mi auguro, Dott. Bertolaso, che con questo e/o con altri metodi, si esca al più presto da questa situazione.
Con stima, Le auguro un ottimo lavoro.
Faccio il tifo per Lei e i suoi collaboratori!
Marco Livio

Sabato 6 marzo 2021 15:58:34

Quando saranno vaccinati i malati cronici


Buongiorno,
Vengo subito al dunque: quando saranno vaccinati i malati cronici?
Ho sentito che ora saranno vaccinati i professori universitari, che, peraltro, sono quasi sempre in Dad.
Ho una figli di 51 anni, sola con tre ragazzi, che recentissimamente ha contratto tre patologie autoimmuni e quindi ad altissimo rischio, almeno secondo i medici.
E... non può lavorare... n Dad, ma ogni giorno deve recarsi in ufficio, sperando.
Poi torna e casa e. spera... che non tre figli studenti... non c'è da stare tranquilli...
Chi dovrò ringraziare nel caso venisse contagiata, nonostante tutte le attenzioni ?
A detta dei medici, difficilmente ne uscirebbe..
Non voglio certo insegnarle il suo mestiere, ma mi pare che le priorità nell'attenzione alle persone più fragili siano state disattese.

Venerdì 5 marzo 2021 13:01:00

[Vaccini Milano]

Mio marito di 67 anni ha avuto un intervento al cuore ed ora ha 3 stent, è asmatico e ha altri problemi di salute molto seri. Non ho ancora sentito nulla sui vaccini alle persone fragili. Mia suocera 91 anni ha ricevuto SMS di scuse per il ritardo, ma non sa ancora quando sarà vaccinata. Vorrei sapere qualcosa in merito ai vaccini nella mia città.
Grazie infinite e buon lavoro

Commenti Facebook