Messaggi e commenti per Paolo Crepet

Messaggi presenti: 58

Lascia un messaggio o un commento per Paolo Crepet utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 22 novembre 2020 12:30:02

Buongiorno ho urgenza di avere un colloquio con lei. sono anni che sto male. Ho provato molti farmaci senza avere alcun risultato. Sperando in una sua risposta, la ringrazio.

Venerdì 20 novembre 2020 20:50:56

Gentile dott. Crepet, sono la mamma di 3 figli, di cui 2 alle superiori e in dad al 100% da fine ottobre, il terzo per ora in presenza,. ..
Sono sconcertata, disperata, incavolata, ormai ho esaurito gli aggettivi.
In tutta Europa fanno i lockdown con le scuole aperte, da noi salgono i contagi e per prima cosa chiudono le scuole... un film tragicamente già visto in primavera, ma almeno allora avevamo l'attenuante di essere stati colti di sorpresa dal virus.
Qualche politico recentemente ha avuto il coraggio di dichiarare "non bisogna avere pregiudizi nei confronti della DAD". L'unico pregiudizio, e grosso a mio avviso, ce l'ha chi pensa la dad possa supplire alla mancanza della scuola in presenza. Io che vedo quotidianamente i miei figli alle prese con la dad, posso testimoniare che è un disastro, sia per l'apprendimento, sia per la socialità dei nostri ragazzi. Chi non vede questo ha i pregiudizi, non il contrario.
La prego dottore, almeno lei che ha una certa visibilità ed autorevolezza, continui a fare sentire la sua voce contro questa aberrazione, non è possibile continuare a trattare i ragazzi in questo modo!
Grazie e cordiali saluti
Anna cepparo

Domenica 25 ottobre 2020 11:46:53

Buongiorno, sono coinvolto in una storia affettiva di 23 anni che purtroppo è finita. La coppia ha due figli 13 e 8. Come si dice che non c? è miglior sordo di chi non vuol sentire. La coppia ha trovato altri compagni e' sono convinti che i ragazzi capiscono tutto, a mio parere vivono disagi interiori forti. Io vorrei fare qualcosa dove posso trovare strumenti che mi aiutano ad aiutare.

Martedì 20 ottobre 2020 09:09:18

Gent. dottor P. Crepet Buongiorno, ho scritto una "COSA " ma NON sono uno scrittore e neanche un letterato; sono solo uno stanco di essere preso in giro e trattato come una pecorella mansueta ed obbediente. Voglio dirlo, comunicarlo ad Altri nella speranza che qualcuno si risvegli dal torpore e dalla sbornia degli ultimi anni della Vita in Italia. Le chiedo: : Vorrei tanto che Lei leggesse il mio manoscritto prima di pubblicare. Capisco quanto prezioso e tiranno sia il tempo per Lei ma essendo io un po presuntuoso, mi permetto di affermare che, la mia "opera " letteraria ha un valore sociale e culturale di estremamente attuale. La prego pertanto, se appena può, di dare una Sua "occhiata al mio SCRITTO che vorrei inviarle. Spero infine che il Suo giudizio critico possa aiutarmi a perfezionare la forma e la qualità del messaggio che voglio divulgare. Sarei felice ed onorato di avere e conoscere il Suo pensiero riguardo ai contenuti del mio "libro". GRAZIE! Cordialmente F. Imbriani

Venerdì 16 ottobre 2020 15:42:01

Buongiorno, gradirei parlarle personalmente di una certa questione. Vivo a Bari e vorrei sapere se fosse possibile fissare un appuntamento presso il suo studio. Sono disponibile a darle tutte le informazioni che vorrà richiedere. L: a ringrazio e la saluto cordialmente
Roberta de Stisi..

Domenica 11 ottobre 2020 12:42:25

Buongiorno, volevo sapere cortesemente se ha uno studio a roma e se riceve volevo fissare un appuntamento grazie... 345-------- o se mi lascia un telefono del suo studio a roma. per favore è molto urgente, grazie

Martedì 6 ottobre 2020 18:50:49

Gentile Professor Crepet, gradirei sapere se ha uno studio di ricevimento in Veneto o può anche fare consulenze in videochiamata.
Avrei veramente tanto bisogno di un suo intervento che mi possa aiutare...
La prego mi contatti.
Attendo dettagli con una Sua mail,
Cordialmente la ringrazio.

Mercoledì 23 settembre 2020 14:37:44

Salve dottore Ho bisogno con urgenza di parlarle
Il mio numero telefono è il seguente: 344-------
La prego mi chiami ho bisogno di lei
Saluti

Martedì 15 settembre 2020 19:26:19

Buona sera prof crepet, ieri 15 settembre, le ho inviato un messaggio, non so se lo ha letto o magari ho sbagliato sito: e' il mio un messaggio di mamma he sta lottendo da tnto, forse troppo tempo per veder sorridere ancora una volta il figlio -valerio, le spigo in breve cosa è successo. a veva 17 nni, ora ne ha 35, quando durante una partita di pallohe ha riportato un forte trauma con dissezione della carotide intera destra e successive ischemia transitoria con ripercussione ai lobi frontali, da allora non ci siamo fermati mai per riuscire prima a capire il danno subito, poi la cura e la risoluzione del problema. la diagnsilocclusione carotide interna destrail pproblema propabilmente e' stato sottovalutato perche' a distanza di qualche mese abbiamo notato un cambiamenti, sia a livello scolastico (frequentava il terzo liceo) che a livello caratteriale e piano piano e sprofondato nella depressione. consultato specialisti, psichiatri psicoterapeuti, con terapia farmacologica non si e' mai ripreso a pieno: alcuni momenti sembra tranquillo e con tanta voglia di fare, poi ritorna taciturno, ci mette a letto, diventa abulico e privo di ogni iniziativa e soprattutto voglia di vivere. ripete continuamente che deve trovare il coraggio di farla finita, che non puo continuare questa vita e cosi via: i medici parlado di disturbo bipolare, ma anche se così fosse non esiste un farmaco che regola l'umore: attualmente glie è stato prescritto l'anafranil 10 e zoloft 50, ma valerio non lo accettaa e non è costante nella trapia: quando e' particolarmente agitato gli do 20 gocce di en-delorazepan. la dott. ssa che lo segue sostiene che fa parte del suo carattere, che non ha accettato il trauma subito, che non e' soddisfatto del suo lavoro (fiat ctena di montaggio) e che tutto l'insieme gli destabilizza l'umore. e' possibile tutto questo? e cosa posso fare per aiutarlo? puo' con la sua esperienza darmi un consiglio ed evntualente consigliarmi ? leggo su internet di psicoterapia cognitivo comportamentale, e' utile nel suo caso? se mi risponde gline sono grata, ma la ringrazio per aver letto questo mio dolore: ancora grazie e buona serata. ida testa

Domenica 6 settembre 2020 10:37:31

Gentile professore, uso youtube per la musica e per ascoltare le sue conferenze. Come tutte le persone con un minimo di ragionamento constato il fallimento del modello educativo italiano causa buonismo e permissivismo. Inoltre molte italiane si chiedono perché gli uomini italiani preferiscano le ragazze straniere. I perché possono essere molteplici ma alla base credo ci sia il desiderio in questi uomini i essere rieducati. Le madri li hanno viziati e con le straniere capiscono che la vita è una cosa seria e che solo apparentemente prendono con leggerezza. Parlo del senso volgare del termine leggerezza perché invece queste donne rispettano il vero senso del termine e sono capaci di apprezzare la vita, di divertirsi in maniera sana, di tenere alta l'attenzione in una conversazione, di avere autorevolezza e non perdersi in inutili paranoie che mettono, a ragione, gli uomini in fuga.

Commenti Facebook