Messaggi e commenti per Renato Zero - pagina 5

Messaggi presenti: 65

Lascia un messaggio o un commento per Renato Zero utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Giovedì 19 dicembre 2019 20:45:25

Sorcina da sempre, classe 1967. Ti ascoltavo anche da bimba con la mia mamma che cantava benissimo e cantavamo le tue canzoni alla radio. A febbraio la mia mamma se n'è andata... ricordo quando cantavamo "il carrozzone"... ecco, ora ascolto "nei giardini che nessuno sa" e mi emoziono fini alle lacrime! Abito a Venezia e dieci anni fa in Campo dei Fiori un sabato sera durante un week end con amiche, ma non volli disturbarti. Non mi pento a ho sprecato l'occasione di dare la mano a chi ancora seguo e stimo. Ciao Ni' 😜

Giovedì 5 dicembre 2019 10:26:47

Ciao Renato... Semplicemente volevo chiederti una piccola dedica ad una mia carissima amica che ti segue con appassionata ammirazione... Il 7 dicembre compie gli anni... (57) e, se puoi dedicarle un po' del tuo tempo sono sicura che la renderesti felice. Si chiama Andreana...
Grazie di vero cuore...
Domenica
Ps
La nostra canzone preferita è I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA...

Martedì 3 dicembre 2019 20:51:13

Ciao poeta siamo due coppie di amici con mogli saremo al tuo concerto a Casalecchio di Reno Bologna il 21 dicembre ti chiediamo se ci dai la possibilità di stringerti la mano e ringraziarti delle tue poesie che ci hanno accompagnato questi anni, x noi sarebbe un sogno. Ti ringraziamo con un abbraccio. Loredano & amici. Grazie

Domenica 24 novembre 2019 00:58:16

Ciao Renato
Nel 1995 abbiamo avuto il piacere di prendere un cappuccino assieme in piena notte nell'area di servizio sulla bretella di Lucca
Io ti feci spazio al bancone mentre prendevo cappuccio e brioches
Non ci scambiammo frasi
Feci solo un sorriso senza alcuna tua risposta
Sono passato tanti anni
Non so neanche se mai leggerai queste mie righe
Il sorriso fu solo xché sei uno spettacolo di persona
Mi dai tanto con la tua voce
Un bacio
Gaetano Modugno da Genova

Sabato 23 novembre 2019 10:49:38

Buongiorno Renato è da molto che ti seguo ma mi piacerebbe conoscerti ho 68 anni e sono di Napoli c'è la possibilità di trascorrere una giornata con te? Mi farebbe l'uomo più felice del mondo. Ti ringrazio anticipatamente. Buona giornata

Mercoledì 20 novembre 2019 22:07:11

Ciao Renato... presente al tuo concerto... complimenti per speriamo di no l'ultimo tour dove stai ottenendo grandi risultati, pensando che non volevi farlo... non sapendo che me metto... dopotutto un Maestro unico come te che ancora ad oggi con 5 decenni di musica sempre al top delle classifiche non poteva che ottenere grandi successi grazie anche ai temi attuali in genere tutti... pero' nell' ultimo cd, l'ultima canzone Zero il Folle dice... ed ho stretto le mani a chiunque senza chiedere nome e cognome... espongo una incoerenza... martedi' mattina nella holl dell' Hotel La Favorita a Mantova dopo la prima bellissima serata di lunedi' al Grana Padano per caso con mia grande sorpresa e meraviglia pronti per far ritorno a casa nel Lazio (dopo aver fatto visita a mio figlio militare a Mantova) intravedo la figura del Folle mi alzo e con educazione mi avvicino che volevo complimentarmi con il Maestro... pero' con nonchalance mi evita e con frase tipica... niente foto sono in relax... si allontana evitandomi... ero solo... solo io... non c'era una schiera di fans.. ci sono rimasto molto male facendo una brutta figura con la mia famiglia ancora oggi deriso... ma ti capisco e ti perdono altrimenti non riuscirei a dormire e ti voglio un mondo di bene.
Ciao Gerolamo

Lunedì 18 novembre 2019 20:26:36

Carissimo Renato, sono Roberta, ho 64 anni e sono un operatore socio sanitario del Policlinico Umberto I, ho lavorato per 10 anni in neurochirurgia, ricordo quando sei venuto a trovare Manuel Cavalieri, il nostro amico che se n'è andato in cielo. Attualmente lavoro al day hospital psichiatrico, dopo aver avuto una depressione a seguito della perdita di mio marito Carlo, nel 2017 a 64 anni compagno di una vita da 40 anni(due sorcini). E' tanto tempo che volevo scriverti, non so se tu leggerai questo mio messaggio., sei troppo impegnato! ! il tuo ultimo lavoro è bellissimo e tu sei sempre più bravo. Mi è piaciuta tantissimo anche l'intervista che ti ha fatto la Carrà, ripercorrendo le tappe della tua vita. So che tua madre faceva l'infermiera al Santo Spirito, io ci ho lavorato due anni (2000 e 2001). Negli anni 70 eri il nostro idolo, decisamente affascinante con tutti quei costumi... bellissimo !!!
Mi piacerebbe tanto incontrarti, fare una chiacchierata, prenderci un caffè... non so se forse un giorno sarà possibile comunque se è vero che rispondi, puoi mandarmi una mail all'indirizzo indicato.

Ti do un grande abbraccio, e ti auguro tutto il bene del mondo.
Grazie di esistere, ti voglio bene Roberta

Domenica 10 novembre 2019 09:36:39

Ciao Renato, peccato! avevo 14 anni e Zero era il massimo, ora dopo 40 anni finalmente posso permettermi un tuo concerto e l'accortezza di un maxi schermo, per una scenografia basata sui tuoi costumi, era il minimo, uno spettacolo realizzato soltanto per la platea, non considerando le centinaia di persone che ti circondavano. Anni fà, risi molto ad un tuo concerto quando qualcuno ti gridò "A Renato cantecene una vecchia!!! " perché effettivamente rispecchiava il mio pensiero e forse quello di molti altri. Ieri sera avrei voluto gridartelo anche io, quando ho visto un pubblico pregno della tua energia pronto ad esplodere, completamente narcotizzato. Sono dispiaciuto e non sai quanto. Con affetto

Venerdì 8 novembre 2019 20:15:42

Sono di Roma. Precisamente della Garbatella. Non importa se questa mia non verrà letta dal Sig. Fiacchini, quello che.. per me importa è che l'abbia scritta. Solo una cosa, dopo i miei 56 anni non avrei mai pensato di rimanere profondamente deluso dalle tante canzoni iniziate con "mi vendo". Deluso dal l'aver scoperto che tutti quei giovani invitati a partecipare all'ultimo video del sig Fiacchini poi, non siano stati pagati nemmeno delle spese. Non so se sia vero, lo verrò a sapere. Ma se fosse vero, il tutto commenta da solo, come il denaro prenda sempre il sopravvento, ma dal vento stesso prima o poi sarà spazzato via

Martedì 5 novembre 2019 11:14:10

Buongiorno,
avrei bisogno di contattare Roberto Conrado, solo per motivi affettivi, l'ho conosciuto coi genitori nella loro casa, negli anni '80 (quando collaborava con Renato Zero) a Monteverde a Roma, se qualcuno potesse farmi contattare o farmi avere una qualsiasi possibilità di contatto, sarei veramente grato.
Molte grazie e cordiali saluti.
Giuseppe (Pino) Sanelli - Roma

Commenti Facebook