Messaggi e commenti per Bruno Vespa - pagina 15

Messaggi presenti: 652

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Bruno Vespa.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Bruno Vespa

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Bruno Vespa. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Bruno Vespa.

Lunedì 7 dicembre 2020 19:03:19

A riveder le stelle


Chi scrive è un ingegnere che ha diretto per oltre 30 anni la Sede di Genova di una concessionaria del Ministero PT, a quel tempo unica società privata ad avere la concessione, e per quindici anni è stato membro di una commissione internazionale di esperti in apparati elettronici per la navigazione. Tutto questo, non per dire "lei non sa chi sono io" ma per dire che sono in grado di esprimere un giudizio oggettivo.
La trasmissione era destinata a qualche centinaio di milioni di spettatori e non a degli appassionati di lirica, pertanto penso che i brani scelti avrebbero dovuto essere noti al grande pubblico, cosa che non è stata. Il direttore di orchestra ha detto che i brani sono stati scelti in base alle caratteristiche degli interpreti; avrebbe dovuto essere il contrario, scegliere i brani e individuare gli interpreti. Se mai mi leggerà vorrei un suo commento. Grazie e buon lavoro. Pastorino

Lunedì 7 dicembre 2020 18:39:00

Pescatori sequestrati


Egr. Dr Vespa come lei sa 18 pescatori di Mazara del Vallo di cui 10 italiani sono sequestrati dall'1 settembre a Bengasi da non meglio precisate autorita' libiche senza un motivo apparente e giustificabile. Poiche' le famiglie e la comunita' locale sono in apprensione ed il governo non esplicita granche' non sarebbe il caso che lei dedicasse parte della sua seguitissima trasmissione a questo argomento interpellando i soggetti istituzionali interessati ?
Mi scusi l'invadenza ma sono ormai quasi 100 giorni di sequestro e poiche' Rai uno non se ne e' interessata per niemte nei suoi tg sarebbe il caso di dare una scossa mediatica che solo lei sa dare
cordiali saluti
Luigi Montana

Venerdì 4 dicembre 2020 14:48:11

04/12/2020
Egregio Dottor Vespa,
ieri sera ho seguito Porta a Porta e sentendo la testimonianza del Sig. Martelletti mi sono commossa nel profondo e, credo che nessun decreto, legge o altra iniziativa possa arrivare forse al cuore e alle menti degli italiani.
Non ho inclinazioni politiche, non ho nemmeno la cultura per entrare nel merito e neppure mi sento di giudicare il Presidente Conte o i vari presidenti di Regione: sono a priori uomini che comunque hanno una responsabilità non indifferente difronte ad un nemico sconosciuto
Mi fa pero arrabbiare (anzi si potesse dire proprio sono inc***** nera) al pensiero del poco senso civico del nostro paese, un paese dove occorrono multe per far semplicemente tenere una mascherina: ma dico io ci chiedessero di tenerci un riccio nelle mutande ma una mascherina.
Tornando al motivo della mia lettera, ci tenevo a dire che si parla tanto di Covid, degli effetti sull’economia e le testimonianze dei colpiti sono sempre concentrate in una determinata categoria.
Vorrei darle una chiave di lettura diversa, la mia..
Non ho nulla da insegnare ma ci tengo a farmi voce di una categoria colpita zero: i malati cronici, oncologici, ematologici.
Mio marito è mancato il 17/11.. mieloma, non covid, ma a Lui il covid ha portato via non solo mesi, i suoi ultimi di vita pseudo normale, ma sicuramente almeno altri 6-12 mesi di vita.
Nel Suo primo ricovero dal 14 settembre al 07 ottobre io mi sono trasferita praticamente in ospedale, e la mia vicinanza lo ha supportato, sia dal lato psicologico che pratico…
Purtroppo nel secondo ricovero dal 20 ottobre al 07 novembre in piena pandemia, cio non è potuto avvenire…e lui è crollato …perdendo la possibilità di lottare con il mieloma e accedere ad un farmaco che seppur compassionevole era arrivato dagli stati uniti
Ho vissuto in prima persona il giorno in cui il reparto di medicina dove lui con i suoi “compagni di sventura””è stato confiscato per essere covid” ed i malati li sparsi ogni dove sotto loo sguardo umano e attendo del personale: già i nostri eroi di marzo che ora forse non sono più tali? ! ? ! ? Anzi vittime della rabbia dei pazienti e dei famigliari…
Ho visto medici, dimenticare le famiglie, infermieri e oss fermarsi ben oltre il loro orario: IL TILETTO FUNEBRE DEL MIO MARIO non conteneva tanti nomi di parenti ma tutti quelli dei medici e dei reparti, perché queste persone hanno dato molto …
Questo è il covid, mentre gli italiani si preoccupano del capodanno o di sciare!!!
Io non ho mai sentito tante persone adorare il Natale e i pranzi in famiglia come quest'anno. Esattamente come i tanti, insospettabili runners spuntati fuori in lock down.
Il miracolo del Covid contro i parenti serpenti e l'obesità diffusa.

Saluti
La Signora Sarotto
Daniela Prunotto
Via ------- 19/E
12050 Guarene CN
339 -------

Giovedì 3 dicembre 2020 23:03:33

Detenuti e covid

Sabato 28 novembre 2020 10:22:31

Egregio dottore,
non penso che sia corretto cambiare le regole stabilite a suo tempo affermando che sono basate su criteri scientifici incontrovertibili. Mi riferisco all' idea di impedire la mobilità tra le Regioni c. d. "gialle l'ennesimo dietrofront che genera incomprensione e sfiducia. Se gli impianti sciistici saranno chiusi dove sta, per esempio, il problema se le persone raggiungono la loro seconda casa per farsi una passeggiata in montagna per godersi qualche giorno di vacanza? In ogni casi saranno sottoposti alle restrizioni previste. Non vedo in questo caso dove si ravvisa il "liberi tutti".

Lunedì 23 novembre 2020 21:57:32

Buonasera Direttore,
mi chiamo Graziano Federico, con mio fratello abbiamo aperto una società contrasto srl alla fine del 2018 (dicembre) diventata operativa cioè ristorante con somministrazione Contrasto Enosteria nel 2019 (maggio), per il decreto rilancio risultiamo non 2019 ma 2018 dunque viene calcolata una % del fatturato aprile su aprile.
Qui nasce il problema perché aprile essendo nati a dicembre e operativi a maggio eravamo a 0(zero) fatturato e qualsiasi percentuale di 0 è 0 dunque i gestionali dell'agenzia delle entrate rigettano il nostro rilancio e di conseguenza ristoro. E' un problema di lasso temporale ma lede l'equità della legge in quanto subiamo le ultime restrizioni senza avere ristoro e neppure il precedente rilancio.
Spero con tutto il cuore che legga la mia mail e spero intervenga a breve.
Ho contattato il presidente Conte tramite pec per testimoniare questa inefficienza, leggo che non siamo gli unici.

Grazie

Federico e Michele (32 e 29 anni)

Venerdì 20 novembre 2020 14:20:09

Buongiorno Direttore,
sono proprietario di un ristorante stagionale e vorrei che mi aiutasse, come solo Lei è in grado di fare, a far giungere la voce della nostra categoria ad un Governo che sembra specchiarsi in "eclatanti" decreti e provvedimenti che risultano poi avere elementari e vistosissime lacune.
L'aiuto alla nostra categoria così duramente colpita, si è limitato in effetti a destinare una certa percentuale di risarcimento sugli incassi del bimestre Marzo/Aprile 2019.
Ma si sa bene che chi è stagionale in quel periodo è chiuso e quindi la percentuale su zero incassi è zero.
E fin qui c'è una logica, per quel periodo temporale. Ma quando si è potuto riaprire (io il 20/06 ed io per esempio sono stato fra i primi stagionali) ho dovuto fare i conti con i posti disponibili giustamente limitati e soprattutto con un afflusso ridicolo del turismo estero, fonte essenziale per noi. Per cui Giugno e Luglio disastrosi! Il solo Agosto poi, in verità movimentato dal turismo nazionale, proprio per i pochi posti disponibili, è stato del tutto insufficiente per aiutare un bilancio che comunque registra notevoli spese annuali. Quindi situazione disastrosa.
Poi, il ritorno dell'emergenza Covid19 ed i susseguenti annullamenti delle prenotazioni, che sembravano promettere bene per il prosieguo della "stagione", ci ha costretto a chiudere anticipatamente, non più il 30 di Ottobre, ma il 13 di Settembre.
Allora il Governo è intervenuto ed ha dato il meglio di se stesso!!!
Ha previsto quindi che per "ristorare" i ristoratori, compresi gli stagionali, ha elargito "udite udite" ben il 200% del rimborso ottenuto per il bimestre 03/04/2020 ! Quindi per gli stagionali il 200% di zero; quindi ancora una volta zero!!!
In pratica, le uniche ad ottenere un minimo di volenteroso sostegno, sono state le imprese che lavorano tutto l'anno e che appena passata l'ondata degli attuali contagi, magari a Gennaio o appena possibile, potranno riaprire. Noi stagionali, dopo un disastro di stagione (come prevedibile) dobbiamo stringere la cinghia fino a Giugno 2021 per poi poter rivedere qualche incasso.
Dottor Vespa, ma a noi chi ci ha aiutato? Possibile che tale miopia non venga rilevata da nessuno?
Perdoni questo mio sfogo, ma solo Lei e la Sua trasmissione possono dare voce a chi è impossibilitato altrimenti ad averne! !
La ringrazio anticipatamente per quanto potrà fare per noi.
Cordiali saluti. Massimo Leone

Mercoledì 18 novembre 2020 21:04:21

Caro Vespa,
sul grande Mussolini lei ha scritto e detto la sacrosanta Verità! Le faccio i miei complimenti per l'obiettività e la chiarezza che, da sempre, la caratterizzano.
Un caro saluto
Andrea Meconcelli

Martedì 17 novembre 2020 19:36:00

Buonasera sig. Bruno Vespa, mi rivolgo a lei perché solo lei potrebbe risolvere il problema con una strasmossione da tt molto seguita. Bn in una sua trasmissione credo del 2013 invitò il collonello dei carabinieri Maurizio BORTOLETTI, ex commissario della sanità nel salernitano il quale lascio la sanità con un attivo di 11 milioni di euro. Bene perché il governo nn propone Bortoletti?

Lunedì 16 novembre 2020 23:56:44

Chiarissimo Dott Vespa, sono un medico di base della provincia di milano, seguo le sue trasmissioni da SEMPRE ma devo esprimerle la mia profonda DELUSIONE per il modo superficiale e peggio ancora, NON INFORMATO con il quale lei ha trattato l'operato di noi MMG, invitando a porta a porta, figure palesemente POVERE MENTALI quali il dott Anelli che nulla conosce della nostra realtà... la prego, si informi bene prima di parlare agli italiani a SPROPOSITO, l'informazione dovrebbe essere il SUO compito primario, provi ad invitare personaggi che non ricoprono cariche da burattini ma operano con coraggio e coerenza e con stipendi vergognosi, TUTTI I SANTI GIORNI nei loro studi... ma aggiungo e mi rammarica doverlo dire, IMPARI DALLA DOTT. SSA MONICA MAGGIONI che si... nella, sua trasmissione " sette storie" ha ritratto la nostra situazione con professionalita' e competenza! !
Ad maiora

Commenti Facebook