Messaggi e commenti per Guido Bertolaso

Messaggi presenti: 181

Lascia un messaggio o un commento per Guido Bertolaso utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Guido Bertolaso

Giovedì 1 luglio 2021 22:24:39

Buongiorno, vorrei sottoporre il mio caso.
Ho 64 anni, allergie varie pollini ed alimenti, etc. Prenotato per 23 giugno, il medico mi ha detto fare vaccinazione in ospedale. Il centro vaccinale mi ha fissato le 2 date x vaccino ospedale Carate Brianza: 1' 26 agosto, 2' il 23 settembre.
Le sembra giusto che debba aspettare altri 2mesi !!! Come posso fare x anticipare ???

Domenica 27 giugno 2021 13:30:25

Buongiorno sto sentendo inviti ad anticipare i vaccini x protezione variante Delta.. io ho il richiamo con Astrazenica il 22/07 fatto prima dose 5 Maggio (quindi sono circa al massimo dei giorni per richiamo) ho chiesto per motivi di vacanza di anticipare la seconda dose mi è stato detto dal call center Lombardia che non è possibile.
Anzi se voglio posso posticiparla al 28/07 …stanno chiedendo in tutti i tg di aiutare chi ha necessità di anticipare i richiami Grazie come sempre alla Regione Lombardia che e attenta alle esigenze dei cittadini e che ha personale bene informato !!!

Sabato 26 giugno 2021 23:07:14

Egregio Dott. Bertolaso
Non so se leggerà questo messaggio, ma me lo auguro.
Ieri mio figlio ha fatto la prima dose del vaccino Covid. È un ragazzo di 17 anni che il 29 luglio partirà per fare un anno di studio all estero negli Stati Uniti. L organizzazione con cui partirà EF mi ha sconsigliato di fare una dose in Italia e l altra negli Stati Uniti, e quindi di farle entrambe nello stesso paese. Ho fatto presente questa situazione agli operatori della hub vaccinale e tutti mi hanno detto che da ieri la seconda dose si può fare dopo 21 giorni e che non avrei avuto problemi a cambiare data. Purtroppo non è vero perché il portale mi dà la possibilità di scegliere una nuova data a partire dal 29 luglio cioè solo 7 giorni prima della data 4 agosto che il sistema mi ha dato. Quindi devo dire che a partire dal mio medico di famiglia e tutti gli operatori con cui ho parlato nel momento in cui mio figlio ha fatto il vaccino non sapevano del limite dei 7 giorni.
Ora le chiedo come posso fare affinché mio figlio faccia la seconda dose in Italia? Riesce ad immaginare il mio stato d animo?
Cordialmente
Carla Esposito

Sabato 19 giugno 2021 20:03:34

[Balle spaziali]

Egregio Dott. Bertolaso, leggo oggi 19 giugno 2021 su Repubblica. It la seguente dichiarazione da Lei rilasciata: Bertolaso ha sottolineato come la Lombardia non abbia somministrato i vaccini AstraZeneca agli under 60 a differenza di altre regioni. Balle.
Mi spiega come mai é stata somministrata a mia moglie under 60 presso il centro vaccinale di Monza ex Philips il vaccino Astrazeneca ?
Monza è in Lombardia e quella sera, 25 maggio 2021, ad una richiesta di chiarimento al medico competente, la risposta è stata: sono terminati gli altri vaccini. Con buona pace della cattiva organizzazione Egregio Dott. Bertolaso prima di rilasciare dichiarazioni mendaci si informi, in informi nei dettagli, la Lombardia è grande. Oltretutto essendo l ‘accesso solamente su appuntamento e conoscendo in anticipo l’anagrafica del cittadino che si reca al centro vaccinale mi spiega come diavolo (anno fatto a terminare Pfizer, Moderna ecc ? Sia cauto nel fare il fenomeno, di situazioni di scarsa organizzazione c’è ne sono state parecchie. Buon lavoro Dott. Bertolaso, un ossequioso saluto Paolog

Lunedì 31 maggio 2021 13:57:16

Problemi pianificazione 2nda dose vaccino


Egregio Dott. Bertolaso,
ieri mi e' stata somministrata la prima dose di vaccino (PFIZER) presso il centro vaccinale CV AUXOLOGICO di MEDA (MB).
Ho chiesto prima ancora che mi vaccinassero (durante il colloquio col medico) se perfavore fosse possibile prevedere la 2nda dose dal 7/7 in avanti (compatibilmente con i tempi di richiamo previsti per il vaccino che stavano per inocularmi). La risposta e' stata che la finestra utile era dal 4/7 al 11/7 ma che il sistema imponeva di fissarla per il 4/7 e loro non avevano possibilita' di cambiarla. L'unica alternativa che mi e' stata proposta nel caso non mi presentassi il 4/7 (e cosi' sara', perche' non sono il lombardia in quei giorni) e' quella di presentarmi presso il centro vaccinale al mio rientro (verso le 18. 30) e se ci sara' una dose di vaccino in esubero mi verra' inoculata, diversamente dovro' presentarmi quello dopo o quello dopo ancora e via cosi', fino a che non sara' disponibile una dose per me.
Stamattina ho quindi contattato Regione Lombardia per chiedere se fosse possibile spostare tramite numero verde la prenotazione del 4/7 e la persona che mi ha risposto mi ha detto che in realta' loro non possono spostare le date, ma il centro vaccinale avrebbe potuto fissare la data in funzione della mia problematica (compatibilmente con le prescrizioni previste per il mio tipo di vaccino). Non esiste numero di telefono del centro vaccinale.
LE chiedo quindi, com'e' possibile che io non abbia possibilita' di fissare l'appuntamento in funzione dei miei impedimenti (pur rientrando nella finestra "utile" prevista) ?
Devo davvero presentarmi al centro vaccinale per N volte sperando che avanzi 1 dose per il mio richiamo ?
Fiduciosa attendo Sue notizie.

Sabato 22 maggio 2021 15:13:42

[Lombardia]

Dottore, nel giorno del tuo debutto hai sottolineato che vaccinare questa regione più colpita dalla pandemia prima della fine di giugno è assolutamente possibile, ora siamo arrivati 7.000.000 di lombardi coinvolti nella campagna, spero che lei abbia mantenuto le sue scommesse e che entro inizio estate potremo stringerli la mano, è possibile.

Lunedì 17 maggio 2021 17:07:07

Rilevato problema vaccinale in lombardia


Egregio dottor GUIDO BERTOLASO le scrivo per segnalare un IMPORTANTE PROBLEMA RILEVATO nella Campagna Vaccinazione Covid.

MIGLIAIA DI PERSONE FRAGILI, pur essendo nelle categorie coperte dal piano vaccinale, NON SANNO QUANDO POTRANNO VACCINARSI. Si tratta di coloro che rinviati, come la sottoscritta, perché soggetti a un possibile shock anafilattico, non sanno quando potranno vaccinarsi in Ambiente Protetto con Rianimazione a disposizione. Lei è a conoscenza del problema?

Le spiego meglio. Io Laura Locatelli di 70 anni mi sono presentata all’Ospedale Militare di Baggio l’8 maggio come da appuntamento. Avendo avuto in passato episodi di shock anafilattico, sono stata dichiarata momentaneamente non idonea e “per maggior sicurezza dovrà essere vaccinata in ambiente protetto, ovvero in Ospedale, la chiameranno a giorni”.

Non avendo avuto nessuna notizia e non riuscendo ad averne né telefonicamente né via Internet, mio marito si è recato al Centro di Vaccinazione dell’Ospedale Militare di Baggio, dove dichiarano di essere a conoscenza del problema. Rispondono che hanno segnalato all’Ospedale San Carlo Borromeo il nominativo della persona ed è l’ospedale che deve procedere.

Recatosi all’Ospedale San Carlo per capire cosa aspettarsi, alla Segreteria della Direzione Sanitaria gli hanno detto che ci sono più di 600 persone in attesa con lo stesso problema e NON sanno quando potranno chiamarle. Vista l’insistenza di mio marito gli hanno fatto compilare un modulo di sollecito.

Capisco l’emergenza, ma se ogni Ospedale ha 600 persone in attesa di una vaccinazione in ambiente protetto e non sanno quando potranno risolvere la situazione con un calendario di vaccinazioni così delicate, penso sia un problema da affrontare e risolvere. Confido fiduciosamente in lei.

Non avendo capito da loro SE LA REGIONE LOMBARDIA SIA A PIENA CONOSCENZA DEL PROBLEMA, che temo possa essere anche di altri Ospedali, HO PENSATO DI INFORMARE LEI E LETIZIA MORATTI CON UNA NOTA.

A sua disposizione per eventuali chiarimenti, in attesa di sapere al più presto la data di quando sarò vaccinata, la saluto cordialmente.

Laura Locatelli, settantenne in attesa di fare la vaccinazione.

Martedì 11 maggio 2021 12:59:52

[Vaccino a domicilio]

Buongiorno, sono la figlia di un over 80 invalido al 100 %, per cui il medico di famiglia ha richiesto la vaccinazione a domicilio a febbraio e che ad oggi non ha ancora ricevuto nessuna comunicazione. Cosa devo fare perché mio padre riceva la sua dose, senza uscire di casa e rischiare di prendersi una polmonite, visto che lui è un paziente BPCO?
Sperando in una sollecita risposta porgo distinti saluti

Martedì 11 maggio 2021 12:55:09

Carissimo ti prego di accettare la candidatura a sindaco di Roma. Ti sosterremo tantissimo non abbandonare questa città in mano a cialtroni

Mercoledì 5 maggio 2021 19:26:50

Dr. Bertolaso, mia moglie Paola Cinzia Vodret di 70 anni, residente a Milano, aveva avuto conferma della vaccinazione presso l'hub di viale Scarampo il 13 aprile.
Quando si è presentata il medico, vista la presenza del diabete, le ha detto che doveva fare un vaccino a mRNA. Peccato che in viale Scarampo non avevano altro che Astra Z. per cui l'hanno rimandata a casa dicendole che sarebbe stata ricontattata. È passato quasi un mese e non si è fatto vivo nessuno. Le sembra giusto?
Grazie.

Commenti Facebook