Messaggi e commenti per Mauro Corona - pagina 12

Messaggi presenti: 180

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Mauro Corona.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Mauro Corona

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Mauro Corona. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Mauro Corona.

Venerdì 17 aprile 2020 21:21:38

Ciao io r mio marito Nicola abbiamo avuto modo di leggere i libri di Mauro e di stringergli la mano a Verona anni fa.. vorrei fare una sorpresa per il compleanno di mio marito il 15 05 2020. sarebbe possibile avere un video anche di pochi minuti con degli auguri??? imio marito smante della montagna ha avuto un incidente e ora non può piu camminare come prima quindi sarebbe un mega regalo!!! ntanto grazie infinite e complimenti!!!

Giovedì 16 aprile 2020 20:05:39

Gentilissimo signor Corona è da un po che la sto seguendo sia in TV che su dei video su YouTube e le devo dire che condivido a pieno tutte le sue idee. Oggi mi è arrivato il libro "i misteri della montagna" e dopo aver letto le prime pagine posso dire che è appassionante il libro questo perché io pur vivendo in città (Foggia) mio padre era un cercatore di funghi e mi portava con lui in montagna sul Gargano quindi penso di aver ereditato da lui i piaceri della montagna. Oggi anche io sono un fungaiolo e quando sono nei boschi mi sento in una dimensione tutta mia, ho un amico in un paese di montagna e quando ci lasceranno liberi a maggio conto di farmi delle lunghe passeggiate con lui nel bosco. Mi piacerebbe tanto incontrarla di persona magari facendole assaggiare un po di vino delle nostre parti... la saluto. Daniele.

Giovedì 16 aprile 2020 18:15:42

Carissimo Mauro,
più di un mese fa ho inviato al suo indirizzo mail una breve ode dedicata a lei e "bianchina". L'ho fatta perché siete tanto simpatici, oltre che competenti, e vi seguo sempre. Ora non è periodo ma quando saremo "fora, fora della valsugana" le sarei grato se la facesse recapitare anche alla sig. ra Berlinguer.
Grazie e cordiali saluti.
Daniele - Vicenza

Giovedì 16 aprile 2020 14:18:32

Ciao
Sono marco un cuoco della valle d Aosta. Al momento mi trovo in un bosco di betulle e pioppi a 20 km da casa mia fatti a piedi e senza rischi di contagi.. Tranne il contagio del ignoranza e del perbenismo ipocrita che ogni tanto si affaccia a qualche balcone e mi grida vai a casa nn si può uscire. Benissimo casa mia ad aprile e il bosco visto che da 30 anni questo mese lo passo a cercare a spugnole e così faccio anche quest anno.. Lavoro per ora e fermo e seguendo il programma di RAI 3 del martedì ho ascoltato con commozione le tue parole e ultimamente parli anche della valle d Aosta. Grazie. Così tra una spugnole e un po di cicoria mi è venuta voglia dirti ciao e di chiederti come cristo e possibile che gente come burioni che fino ad un mese e mezzo fa diceva nessun pericolo adesso decide senza pudore e dignità la nostra vita e le nostre regole.. Come si può accettarlo senza far nascere dentro di noi rabbia e senso di rivolta? Nn mi basta spegnere la tele o passare le giornate nel bosco per he poi mi si accende quel pensiero lo stesso e nn mi lascia dormire il nervoso e l impotenza di fronte al esser costretti da ordini e decisioni di improvvisati visionari che cambiano idea e dicono tutto l opposto di ciò che dicevano poco prima senza pudore o scusandosi e per me assurdo. Forze dell ordine a tutela del cittadino.. Bene nella mia vita ne ho trovati veramente tanti di carabinieri e poliziotti onesti e ragionevoli che sapevano leggere il libro del mondo e delle regole con cuore e rispetto e questo lo devo ammettere. Però quello che vorrei chiederti è se puoi ringraziare le forze del ordine da parte mia soprattutto perche ci hanno dimostrato che passato il virus saranno perfettamente in grado di prendere spacciatori stupratori mafiosi e ladri con elicotteri droni dispiegamento esagerati di pattuglie che ora usano per fermare poveracci che camminano soli nel bosco pensando a come sarà il futuro. Ciao Mauro spero che tu riceva questo messaggio e magari mi rispondi anche. Mio nonno era scultore ed è lui che mi ha insegnato il valore della natura dei funghi e del silenzio.. Quando finisce sto guaio io ci vengo a erto a stringerti la mano e a bere un colpo con te.

Mercoledì 15 aprile 2020 11:28:29

Gent. mo collega. Ho modo di seguirti durante la trasmissione di Bianca Berlinguer. Apparteniamo a culture diverse. Tu un essere dei monti, io dei mari: sono leccese. Tutttavia non finiro' mai di pregiarmi nel constastare come modi di pensare collimino anche tra persone cosi' distanti per ubicazione ma prossimi per comunanza di vedute. Sei un grande. Mi piacerebbe tanto poter interloquire con te. Sara' difficile, ma mi permetto inoltrarti mio n. Di cell: 333 -------. Con stima e affinita' constatata. Gianni capodicasa.

Martedì 14 aprile 2020 22:44:33

Carissimo Mauro, qualche minuto fa, durante la trasmissione dalla Berlinguer, ti ho sentito citare due tuoi amici colpiti da coronavirus, rispondenti ai nomi: Rita e Giovanni o Giovanna Cabiggiosu. Poiché, verosimilmente, sono miei concittadini di Ploaghe (SS) e credo anche miei conoscenti, vorrei chiederti la cortesia di farmi sapere, se possibile, se i succitati siano o meno Ploaghese. Ti ringrazio anticipatamente per quanto potrai fare. Cordialita', Tomaso Chighine

Martedì 14 aprile 2020 20:44:20

Caro Mauro,
ti prego a nome degli anziani, di qualcosa affinché non sia perpretato l'abominio di tenere bloccati gli anziani quando finirà il lockdown.
Grazie. Giuseppe

Domenica 12 aprile 2020 11:43:18

Caro Mauro commilitone a Tarvisio io ero idraulico addetto alle docce non ricordo la tua compagnia sono un appassionato di montagna capito spesso dalle tue parti w gli Alpini ciao

Lunedì 6 aprile 2020 20:25:17

Ciao Mauro sono un tuo ammiratore faccio il contadino in provincia di Sondrio un montanaro come te ho letto un po dei tuoi libri visto che anche io vivo in montagna nei boschi con le bestie e mi proquro da vivere con queste tre cose mi piacerebbe incontrarti e fare una bella chiacchierata con un fiasco di vino polenta taragna salame formaggio fatti da m'è roba genuina dalla mia vigna dai miei campi con le mie vacche e maiali vita dura ma soddisfazione come quando nasce un vitello o si muda con le vacche verso l'alpeggio in estate o si vendemmia in autunno questa è la nostra vita in questo momento di pandemia il mio pensiero va ai morti e ai malati e spero che questo faccia riflettere un po tutti e di dimenticare la cattiveria l'egoismo l'indifferenza verso gli altri e saper vivere in armonia con la gente e la natura senza spreco e senza deturpare la natura visto che abbiamo in abbondanza ciò che serve vorrei la gente capisse questo quando finirà sto casino ma la vedo dura ad esempio oggi due carabinieri hanno sequestrato la jep a un pastore mio paesano mentre andava dalle pecore un povero Cristo che sopravvive in montagna con le pecore s tagliare legna s fare muri a secco nei maggenghi e sui sentieri mi viene da chiedere era necessario fare tribulare questo povero diavolo che vive onestamente prendendo cura delle bestie e della montagna in questo momento cosi difficile evidente non tutti la pensiamo allo stesso modo ma quando non ci sarà più gente così sarà tardi questa cosa mi ha fatto schifo comunque spero la gente si renda conto di quello che stiamo facendo perché in buona parte è colpa nostra non so se ti arriverà sto messaggio o se lo leggersi tanti auguri se vieni da ste parti passa a trovarmi cosi ti faccio vedere il mio mondo ciao grazie

Lunedì 6 aprile 2020 11:54:54

Caro Mauro,
scusa l'apparente intimità, ma dopo aver letto quasi tutti i tuoi libri, ti sento vicino amico virtuale.
Ho appena finito di leggere "Il passo del vento" e l'ho trovato di una intimità e freschezza che definirei di tempi passati.
Ho da sempre una "brutta" abitudine: segnalare eventuale refusi notati nella lettura dei libri. Non so se brutta sia giusto definirla perché lo faccio solo con lo scopo di migliorare l'editing per versioni future.
Nel libro a pag. 173, capitolo "SCI" alla riga 8 forse manca una "a" tra "iniziai" e "divertirmi".
Spero non ti dispiaccia questa segnalazione. Grazie per avermi insegnato tante cose con questo tuo libro.
Ti saluto e ti auguro salute e tanta tanta montagna ancora!
Costantino

Commenti Facebook