Messaggi e commenti per Paolo Mieli - pagina 7

Messaggi presenti: 213

Lascia un messaggio o un commento per Paolo Mieli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Paolo Mieli

Sabato 28 novembre 2020 09:01:10

Gentilissimo dott. Mieli,
abbiamo visto la sua trasmissione su RAI 3 del 26/11/2020 relativa alla figura della dottoressa Amalia Moretti Foggia.
In questa occasione si è fatto riferimento alla figura di Augusto Murri. Si è detto inoltre che il suo figlio Tullio avrebbe ucciso il marito della propria sorella Linda.
Questo è quanto appare dagli atti del processo che ebbe luogo ai primi del ‘900.
La verità che noi conosciamo è ben diversa in quanto sappiamo che Tullo Murri si auto accusò pur essendo innocente e che la mandante dell’omicidio fu la sorella Linda.
Questi fatti sono descritti molto bene nel libro “La verità sulla mia famiglia” scritto da nostra madre Gianna Murri figlia di Tullio Murri, edito nel 2003 da Pendragon.
Avendo noi molta stima di lei la preghiamo di leggere tale libro, che le abbiamo inviato per posta alla sede del “Corriere della Sera”, sperando che questo le faccia cambiare opinione.

Bernardo Belvederi e Marta Belvederi
via -------, 2 40137 Bologna

Venerdì 27 novembre 2020 11:03:42

Gentile Dott. Mieli
Il 20 novembre ricorrevano i 75 anni dell’inizio del processo di Norimberga, argomento trattato qualche tempo fa a PASSATO/PRESENTE. Un particolare, si è accennato all’analogo processo di Tokio. Ho fatto qualche ricerca in rete e ho notato le inquietanti analogie comportamentali dei giapponesi con i nazisti. Ciò che mi stupisce è che questo popolo sembrerebbe di indole naturalmente mite, strano quindi che possa avere atteggiamenti tanto estremi. D'altronde hanno espresso anche l’uso dei kamikase, forse in derivazione dalla tradizione dei samurai. Comunque sarebbe interessante una trattazione dell’argomento.
Cordiali saluti Aldo Modolo

Lunedì 23 novembre 2020 11:37:14

Gentile dott. Mieli,
la seguo "da sempre", con interesse e piacere.
Ho un anno meno di Lei. Sono friulano, di Casarsa.
E qui in Friuli, c'è una "storia" poco conosciuta, e per quel
poco, anche dimenticata ; quella delle "Portatrici carniche".
Da poco è uscito un romanzo di Ilaria Tuti " Fiore di roccia"
che da "un'idea" di quello che queste donne hanno fatto.
(Non sono un parente della scrittrice, ne ho alcun rapporto
con l'editore.)
Basta cercare in rete: " Portatrici carniche" e " Maria Plozner Mentil".
In un periodo così "Buio", forse, farebbe Bene conoscere quello che
donne e uomini sono stati capaci di Fare in un momento ancora
più Buio e tragico della nostra "Storia"
Se trovasse qualche minuto...

Un Cordiale Saluto
Luigi Girardi. Pordenone

Venerdì 20 novembre 2020 15:13:57

Caro Mieli,
sì, Lei avrà tante altre qualità professionali, ma il suo modo di parlare, lentamente e in modo comprensibile, è una caratteristica praticamente... unica.
Oggi ho sentito la trasmissione sulla Rivoluzione Messicana, sempre interessante. Dire che ho capito tutto quello che diceva il professore sarebbe una vera bugia! Anche i ragazzi non scherzano. Forse vogliono dire moltissime cose tutte insieme, invece di scegliere le più importanti.
Grazie,
Renato Massari cell 338 -------

Martedì 17 novembre 2020 21:41:47

Buonasera dr Mieli, in questi giorni di forzato riposo, mi sono ritrovato a leggere un libro di Pino Aprile dal titolo Terroni, ebbene, questo libro ha cancellato tutte le certezze che avevo sull'unione d'Italia, io abito in Abruzzo interno, posto abbandonato da tutto e tutti, ma andando nel profondo sud trovo le certezze che narra lo scrittore nel suo libro, ovvero poverta', abbandono, delinquenza per sopravvivere, strade inesistenti autostrade impossibili, da percorrere e cosi giu' verso il degrado creato dai sig. del nord che con la scusa di unire l'Italia hanno razziato, rubato, martoriato i popoli e le regioni del sud. anziche' replicare sempre le guerre mondiali
Questa mia email per dire a lei grande storico, di parlare di queste cose su Rai Storia (: naturalmente se puo'farlo :) anziche' replicare sempre le guerre mondiali.
Grazie

Martedì 17 novembre 2020 19:33:42

Seguo sempre con molto interesse ed ammirazione le Sue trasmissioni. Oggi a Passato e Presente si è parlato degli incontri televisivi tra Kennedy e Nixon nella camapagna elettorale del 1960. - Ero allora a Chicago come ricercatore medico e seguii con attenzione quel duello. Il primo round fu certamente decisivo. Kennedy apparve sicuro e preparato, Nixon "worried" e non recuperò più nonostante il forte appoggio di Eisenhower nelle ultime settimane, l'unico momento della campagna che ci preoocupò (noi tifosi di Kennedy). Due osservazioni: nel mio ambiente medico si sapeva già che Kennedy era affetto da Addison e cortisonizzato, ma tale notizia non trapelò mai alla stampa. Come non udii mai all'epoca riferimenti alla sua vita privata. Una cosa non detta oggi il ruolo che ebbe Bob nel gestire la campagna elettorale del frartello Mi scusi questi ricordi personali e complimenti ancora per le belle ed obbiettive trasmissioni di Passato e Presente. Cordialmente Paolo Mombelloni

Lunedì 16 novembre 2020 13:40:25

Mi dite x favore qualcosa di Santa Paola, che a sua volta fondo’ un monastero?

Domenica 15 novembre 2020 22:05:28

Grazie Direttore, per aver capito e dato rilievo all'importantissimo messaggio di Martina Luoni, a cui auguro tutto il bene possibile per il suo coraggio e il suo altruismo, (durante il programma "Stasera Italia".) Grazie di aver detto che stiamo vincendo questa guerra. Io ci credo. Nonostante tutti gli errori, sostengo anche il Governo. Speriamo si viva un po'di unità e solidarietà nazionale, Non Le nascondo che quando sento parlare di Berlusconi mi vengono in mente gli anni di tagli alla Sanità, alla Scuola che ora stiamo pagando in maniera drammatica... Berlusconi mi fa ancora paura... viviamo ancora le conseguenze negative di alcune sue scelte politiche, sue e anche di suoi "uomini", qui in Lombardia.. Meno male che in Italia ci sono persone oneste e corrette come Zingaretti, Costa, Morra Elly Shlein e Bonaccini. Berlusconi, come dicevo, mi fa ancora paura, per non parlare di Salvini e Meloni... Vinciamo il virus e ripartiamo, ovviamente con il suo aiuto, che non esito a chiederle. Grazie a Lei e alla splendida Martina. Resistiamo e vinciamo

Domenica 15 novembre 2020 18:58:39

Gentilissimo Dottor Mieli,
Le scrivo come mamma di due ragazzi e come insegnante. Sono sempre più convinta che in Italia ci sia un estremo bisogno della sua competenza e quindi del suo aiuto, dato il momento storico che stiamo vivendo. Penso sempre a quanto ha scritto nell' editoriale di marzo 2020 sul Corriere: nella Storia, dopo una catastrofe, segue necessariamente una rinascita. E aveva aggiunto: "lo affermo da storico". Non ho perso la speranza, scrivo dalla Lombardia, da Pavia, ho ben presente la situazione, la fatica degli Operatori sanitari, lo smarrimento di ragazzi che ce la stanno mettendo tutta con noi prof anche in Dad, la paura degli anziani e dei malati, anche bambini o ragazzini con malattie pregresse che rischiano molto se si ammalano di covid, di cui non parla nessuno... Ci aiuti con la sua competenza a non dimenticare mai che possiamo farcela, che si può ricostruire in un modo nuovo, secondo una visione di sostenibilità e solidarietà... Le assicuro che i giovani La ascoltano e vorrei anche ringraziarLa, perché Lei è uno dei pochi che lascia spazio a loro, basti pensare a Passato e Presente, un capolavoro di preparazione e passione storica.
Ci può aiutare a pensare e progettare, proprio dopo un'immersione nel Lete, un futuro diverso, un voltare pagina, una svolta per un'economia e un' ecologia integrale vera, per tutti, concreta, contro le disuguaglianze. Dobbiamo fare come Lei, ascoltare i giovani, lasciare spazio a loro, aiutandoli a trovare delle soluzioni innovative e solide perché fondate sulle radici del nostro passato, sui nostri valori. Ci aiuta? È possibile secondo Lei non perdere la speranza, aiutare i malati, sostenere la ricerca scientifica per trovare una soluzione al problema sanitario ed economico-sociale, costruendo un sistema di economia civile e di comunione come dicono Luigino Bruni, Stefano Zamagni e uno sviluppo sostenibile come dice Enrico Giovannini, dopo il disastro economico ingenetato dal Covid e il grandissimo pericolo delle diseguaglianze, come rileva Lei? Ritengo fondamentale e molto puntuale la sua riflessione dell'ultimo libro, si deve davvero voltare pagina, non dimenticando mai i valori della nostra Costituzione.
Aiuti con la sua competenza il nostro Paese, i ragazzi e le nuove generazioni che hanno diritto ad un futuro sostenibile e solidale, fondato sulla cura di ogni Persona e del Creato. Con tanta stima.
Cordialmente
Chiara Zaietta

Domenica 15 novembre 2020 15:54:27

Caro Mieli io lo stimavo molto fino a poco tempo fa adesso non più, mi dispiace ma adesso è fuori gioco sta assumendo un atteggiamento assai sbagliato se ne sti tranquillo e non commenti così lei è Parisi argomenti che lei e Parisi è fuori dalla realtà lei parla da anziano si raccolga un po’ grazie

Commenti Facebook