Messaggi e commenti per Francesco Borgonovo - pagina 11

Messaggi presenti: 137

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Francesco Borgonovo.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Francesco Borgonovo

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Francesco Borgonovo. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Francesco Borgonovo.

Lunedì 8 novembre 2021 14:06:59

Come arginare la diffusione del covid


Buongiorno Dott. Borgonovo, premetto che Lei e pochi altri suoi colleghi, sono i giornalisti che stimo per il loro comportamento nel commentare questa pandemia. Una cosa però che non riesco a capire perché anche voi non andate fino in fondo a dire la verità su come fare per arginare praticamente completamente la diffusione del virus. Capisco che è un problema delicato da affrontare perché vorrebbe dire praticamente basta vaccini che da soli per tutti i motivi che sappiamo non riescono a fermare il virus, ma la salute degli italiani italiani penso che sia più importante di quei governanti che tra un p0 non riuscendo a risolvere il problema (dato che la protezione il vaccino dura meno dello yogurt in frigorifero) arriveranno a volerci vaccinare ogni tre mesi. Veniamo alla soluzione: basta dare 30 tamponi salivari fai da te ad ogni persona (il costo di produzione per trenta giorni sarebbe poco più di un pacchetto di sigarette). Tutte le mattine prime di uscire di casa ci facciamo il tampone, se siamo positivi restiamo a casa, invece se siamo negativi possiamo uscire. Con questo sistema anche al netto di quella percentuale di falsi negativi in circolazione troviamo solo persone che non possono infettare e nel giro di 30 giorni la pericolosità del virus sarebbe solo un ricordo. Confido in Lei per poter divulgare l'unica soluzione che abbiamo al momento per salvare nel prossimo inverno migliaia di persone.

Lunedì 8 novembre 2021 10:21:53

Green-Pass e contagi


Egregio Dr. Borgonovo,
non entro nel merito degli aspetti giuridico-costituzionali sugli obblighi vaccinali ma voglio esprimere lo stupore e l’incredulità nel constatare come fra tutte le polemiche montate sul “Green-Pass” nessuno si sia ancora reso conto del fatto che questo strumento può essere annoverato, proprio lui, fra le cause di diffusione del virus.
È ormai confermato da TUTTI gli esperti e dai produttori stessi che il vaccino NON IMMUNIZZA (dato che il termine “Immunità” ha un significato univoco) e che anche i vaccinati possono infettarsi e trasmettere a loro volta il virus, magari inconsapevolmente, poiché i vaccinati si considerano “PROTETTI” e non faranno certamente tamponi di tanto in tanto. Di fronte a questa semplicissima constatazione viene da chiedersi:

- a cosa serve vaccinarsi se non vengo IMMUNIZZATO? Il vaccino a questo deve servire! Per
curare esistono terapie e farmaci alternativi molto efficaci e meno rischiosi.
- a cosa serve il “Green Pass” se non quale salvacondotto per veicolare il virus?

Da parte sua il virus, che non è scemo, non si lascia certo sfuggire l’occasione per viaggiare indisturbato, legalmente protetto (LUI), da un lasciapassare rilasciato nientemeno da chi dovrebbe combatterlo ovvero l’Autorità sanitaria. Autorità rappresentata da pontificatori inetti schiavi di una demenza burocratica che se non fosse tale bisognerebbe parlare di malcelata malafede.
Ce la prendiamo, forse anche giustamente, con gli assembramenti, i cortei e quant’altro che costituiscono avvenimenti occasionali e interessano un numero limitato di individui mentre lasciamo la gran parte della popolazione vaccinata, 45 milioni di persone, libera di muoversi quotidianamente e potenziale veicolo, a loro insaputa, di diffusione dell’ospite che ringrazia; il tutto avallato da un pezzo di carta o da un simbolo sullo smartphone.

Oggi 8 novembre 2021, dopo alcuni mesi di vita del Green-Pass, i contagi sono in aumento e assistiamo al carosello mediatico che, ovviamente, punta il dito contro i No-Vax, i No Green-Pass, i cortei, le libere manifestazioni e gli assembramenti non autorizzati (esclusi, sempre ovviamente, i raduni per musica e droga) e via dicendo... Roba buona per spingere l’obbligo vaccinale.

Siamo giunti al “dagli all’untore”! Si ma l’untore chi è?

E di fronte ad una temuta nuova ondata ecco che si fa strada, oltre alla vaccinazione obbligatoria, alla terza dose, la possibilità di prorogare il Green-Pass fino a giugno 2022. Bene ragazzi, avanti così!

Chissà cosa risponderebbe una "autorità" qualsiasi di fronte alla succitata constatazione!

Distinti saluti.
Claudio Negri

Giovedì 4 novembre 2021 11:24:39

Fatto grave


Chiedo venga diffuso il discorso in parlmaento europeo di CRISTIAN TERHEȘ, in tema di trasparenza sui contratti stipulati per l'acquisto dei vaccini

ht t / w. ----- -- = z9J8HUvKawk

Domenica 31 ottobre 2021 19:34:23

A proposito dei numeri che non tornano sui morti di covi


Riferirsi a un docente per rendere credibile lette affermazioni, o meglio le, tue insinuazioni, ti rende per nulla credibile.
Con tutti i numeri che hai dati non sei capace di concludere ma fai credere che c'è una sola conclusione.
Ossia: che qualcuno, am non dici chi, abbia manipolato i dati.
Esponiti a dire chi ha manipolato i dati.
Non è da meno il professorone che pone i dubbi nella speranza che i lettori li pensino come certezze.
Quale squallore comunicativo.
con affetto gmb

Giovedì 28 ottobre 2021 23:57:26

D’accordo su tutto


… quello che dice nei suoi interventi nelle varie pseudo-trasmissioni televisive. Potrebbe citare alcuni numeri che Le indico qui di seguito. Sono numeri mai comunicati alla popolazione italiana perché avrebbero in parte relativizzato il problema Covid.

Dai numeri nudi e crudi. Sono dati reali ed empirici.

- Si t registrato nel 2020 il 12 percento in più di morti rispetto agli ultimissimi anni ma cifre simili ad esempio al 2015 (non al 1818!!!).

- Nei primi mesi di quest'anno si è registrata una forte sottomortalità, visto anche che non abbiamo nemmeno avuto l'influenza stagionale.

- Nel 2016 in soli tre mesi in Italia l'influenza stagionale ha provocato circa 35. 000 morti!

- Nel 2019 in Italia si sono contati 647. 000 (SEICENTOQUARATESETTEMILA! !) morti per malattia! Inoltre molte stime ufficiali indicano nell'itero quadriennio 2015-2019 più di 600. 000 morti all'anno per problemi di salute! Perché al popolo italiano non sono mai state comunicate queste cifre?

- La percentuale di morti per Covid rispetto al totale di vittime nei periodi di picco dei contagi è stata all'incirca dell'8-10 percento. Vuol dire che oltre il 90 percento dei malati moria per altre patologie e non per il Covid, ma nessuno ne ha più parlato.

- I contagi all'aperto sono rarissimi, si calcola meno di 1 ogni 2000 contatti prolungati. Per cui aver obbligato per mesi la gente a portare le mascherine all'aperto costringendola a respirarsi la propria aria e mandando a puttane i polmoni è un sopruso ingiustificato! E ne dovranno pagare le conseguenze!

- I contagi per contatto con superfici sono addirittura minori di 1 su 10. 000. Vuol dire che toccando 10. 000 volte una superficie "infetta", c'è una sola eventualità (nemmeno sicurezza) di essere contagiati. Per cui è assolutamente inutile il consumo di ettolitri di disinfettanti che abbiamo fatto per oltre un anno e mezzo

- Qui mi riallaccio al punto precedente. Tutti i prodotti sanitari, i farmaci, i disinfettanti, le mascherine e i medicinali vengono prodotti con materie prime provenienti dalla Cina, che guarda caso è il Paese che ha "diffuso" il Covid, facendolo credere la nuova peste. La Cina ha guadagnato e sta guadagnando miliardi di miliardi da questa pseudopandemia, e anche la produzione dei vaccini fa entrare miliardi nelle casse di Pechino. SARS, aviaria, suina, influenze stagionali e ora il Covid, tutti provenienti dalla Cina. Con il beneplacito dell'OMS. Un'associazione a delinquere sulle nostre spalle e sulla nostra salute. Con il sostegno interessato dei vari governi.

- Il vaccino andrà ripetuto ogni anno. Questo è infatti il periodo di protezione che le ditte farmaceutiche teoricamente prevedono per questi vaccini. Una gran bella mossa per gli introiti finanziari dei prossimi decenni, sia per le ditte farmaceutiche stesse sia per la Cina che fornisce le materie prime. Ci hanno provato da decenni e finalmente ci sono riusciti. Con il sostegno interessato dei vari governi

- I guariti dal Covid in fondo non avrebbero assolutamente bisogno di alcun vaccino. Si calcola che solo lo 0, 003 percento dei guariti potrebbe reinfettarsi e sono comunque cifre per eccesso. È stato calcolato che i guariti dal Covid dopo soltanto una vaccinazione sviluppano un numero sei volte maggiore di anticorpi rispetto a chi non è mai stato contagiato. Ma è una cosa che nessun governo ammetterà mai. Pensate se tutti i guariti dal Covid non si vaccinassero, sa che perdita finanziaria per le ditte farmaceutiche che hanno in pugno le sorti della "pandemia", con l'avallo dei governi collusi?

- Gli pseudo"esperti" che ci hanno costretti in casa per mesi e che ci vogliono vaccinare a tutti i costi siete sponsorizzati dalle ditte farmaceutiche. Per ogni vaccino guadagnano la parcella.

- Si è mai posto la domanda su chi ci guadagna, perché si sta facendo tutto questo e se le misure a cui ci hanno costretto per mesi hanno un senso? I Paesi con i lockdown più rigidi (Italia, Francia ecc.) sono quelli che hanno presentato la più elevata mortalità per milione di abitanti rispetto ai Paesi con lockdown più blandi o addirittura senza lockdown (Svezia, Giappone, addirittura il Brasile ne ha avuti meno per milione di abitanti). Chiaro, un virus non si fa bloccare da un muro o da un metro e mezzo di distanza, ma dall'immunità, acquisita innanzi tutto dopo un contagio superato e in secondo luogo dopo una vaccinazione. Maggiore è il numero di contagiati (e vaccinati) e maggiore sarà la famosa immunità di gregge. Se avessero lasciato fare alla natura, ora molti sarebbero immuni per un contagio superato e le varianti del virus non si sarebbero sviluppate!

- Le misure di segregazione e isolamento sono state del tutto incostituzionali. Nessun governo è autorizzato a costringere i propri cittadini in casa nel nome di una vagheggiata sicurezza! Tanto più che la letalità del Covid è di poco superiore a quella di una pesante influenza, e si situa tra lo 0, 15 e lo 0, 23 percento. La Spagnola era al 10%, l'ebola e la febbre gialla al 50%! Per cui il loro lockdown sa dove possono metterselo?

- Le immagini provenienti dall'India erano terribili. Ma sappiamo per caso cosa accadeva in India negli anni passati, in periodi di forte impatto di influenze o altre malattie? L'attenzione non è mai stata così alta e così insistente. Non bisogna dimenticare che l'India ha una popolazione di 1 miliardo e 360 milioni di persone. Sono altre le dimensioni e i numeri rispetto ai Paesi che conosciamo noi. Anche in fatto di vittime per malattia.

- Ultimo punto, ma importante: io (55 anni), mia moglie, mio figlio di 16 anni e contemporaneamente mia madre di 85 anni, la sua badante di 60 anni con il marito e la migliore amica di mia madre di circa 70 anni, ebbene, tutti abbiamo avuto il Covid. Siamo vivi, vegeti e ancora più incazzati di prima per quello che ci hanno costretti a fare per un anno. Dal Covid guarisce oltre il 99, 8 percento dei contagiati!

Cordiali saluti

Sabato 23 ottobre 2021 13:57:47

Cui prodest?


Gentile BORGONOVO,
Il buon Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi, già un paio di secoli fa scriveva, parlando di una monaca scomparsa dal convento di Monza che: “Forse se ne sarebbe potuto saper di più, se, in vece di cercar lontano, si fosse scavato vicino. ”
L’ho sentita spesso esprimere dubbi su etica, legalità ed efficacia del “Green Pass” ai quali non ho mai sentito nessuno rispondere in modo adeguato.
Come spiegazione, molto più modestamente, mi sentirei di proporrei un’indagine sui produttori del software di gestione del “Green Pass” indagando sul “Cui prodest” che risale ai tempi di Roma antica.
Magari scopriamo che il software è stato creato da qualcuno connesso con la tanto sbandierata “ innovazione tecnologica e transizione digitale” magari con un contrattino di retribuzione un tanto a contatto, come in pubblicità.
Ernesto Frassinelli

Venerdì 22 ottobre 2021 13:08:24

Bravò BORGONOVO,
Ho appena visto la Sua chiusura su LA7 dalla cara Myrta, dove stranamente non cita mai Arcuri, e come gli altri (soprattutto altre) le viene impedito di esprimere i Suoi ragionamenti sovrapponendosi o tagliandola con la pubblicità, e altri cento mezzucci "democratici".
E' palese da un bel pezzo che La invitano a questi talk show solo per dare una parvenza di "dibattito democratico".
Mi chiedo chi chiameranno ora per fare da contraltare alla mandria di "papisti democratici" che incitano quotidianamente
al rogo mediatico degli eretici del "NO PASS".
Se mi permette un appunto, doveva farlo prima!
Ernesto Frassinelli

Venerdì 22 ottobre 2021 13:08:09

Per favore dedicatemi un minuto


Vorrei fare una riflessione su un argomento che potrebbe essere portato nei vari "inutili" salotti dove per fortuna Lei è l'unica voce sensata e rispettabile,
1- io non potuto fare il vaccino per patologia (come me sicuramente tante altre persone) ho il green pass e vado al ristorante al chiuso con i colleghi di lavoro, tutti vaccinati, io potrei certamente contagiare loro ma visto che sono vaccinati, secondo la "scienza attuale" prenderebbero il covid in forma leggera... Sempre secondo la "scienza attuale" loro potrebbero contagiare me che potrei avere invece conseguenze gravi... Quindi secondo questa logica anche i vaccinati dovrebbero fare il tampone!
2- esiste la possibilità che il vaccinato non sviluppi gli anticorpi??? Certo che sí! e ancora una volta secondo la "logica" o "illogica" che va di moda adesso anche i vaccinati dovrebbero fare il tampone per non infettare persone come me, ma si sa la minoranza adesso non interessa a nessuno!
3- Alla provocazione di molti che dichiarano che non è giusto pagare il tampone ai lavoratori costretti al green pass, vorrei far presente che noi non vaccinati abbiamo pagato il loro vaccino, quindi non se la dovrebbero prendere con noi ma caso mai con lo stato che ha permesso la scelta: a te gratuitamente concede il vaccino, agli altri che sempre in modo legale scelgono di non vaccinarsi, garantisce i vari tamponi!
Preciso che sto lottando in modo pacifico per essere una cittadina libera e consapevole e rispetto l'opinione di chi la pensa diversamente, per quanto mi riguarda sono sia contro il vaccino che assolutamente contro il green pass ma il problema è ben più grande per ridurlo solo a questi 2 temi...
Cordialità ed ammirazione per quanto state facendo. Grazie
Valesca Pianigiani

Martedì 19 ottobre 2021 23:04:09

Lavoro rubato


Gent. le dott Borgonovo,
Vorrei sottoporre alla Sua attenzione la situazione surreale nella quale mi trovo a causa dell'incompetenza e arroganza del M5S.
L'amministrazione del Municipio Rm11 a conduzione 5 stelle/PD mi ha rubato il lavoro!
Si, ha capito bene, mi hanno rubato il Lavoro che, peraltro, mi è stato venduto dal Comune di Roma attraverso bando pubblico e pagato profumatamente. Il Municipio Rm11 me l'ha tolto, rubato senza indennizzo e senza alternative!!!
A febbraio 2021 viene diramata, a tutti i Municipi, una circolare dal dipartimento economico e attività produttive Che attesa e conferma la regolarità urbanistica e quindi certifica il regolare atto di compravendita. Nonostante gli ulteriori ultimi documenti del Comune stesso, i 5 stelle non intendono retrocedere dall'errore fatto e io sono ancora senza lavoro dopo 2 anni e mezzo.
Aggiungo inoltre, che sto continuando a sostenere i costi fissi dell'attività, come la cosap pagata regolarmente al Comune di Roma ma, nonostante questo e la regolarità urbanistica del manufatto, il Municipio mi ha messo sotto ricatto!!! Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti e disponibile ad inviare documentazione probatoria.
Ringrazio fin d'ora per quanto potrà fare.
In attesa di Suo riscontro
Cordiali saluti
Massimo Censi
Tel. 335-------
-------

Sabato 16 ottobre 2021 09:10:29

Assalto cgil


Anche stavolta abbiamo assistito al “ montaggio” dei filmati da parte del main stream relativi alla manifestazione di sabato 9 settembre a Roma.
In rete circolano dichiarazioni di manifestanti e persone di spicco (come l’avv Taormina in cui si dichiara sostanzialmente l’estraneità di Forza Nuova riguardo l’assalto della Cgil.
A quanto pare ancora una volta i fatti che ci raccontano vengono usati per storpiare la realtà è manipolare l’opinione pubblica.
Per amor di verità chiedo a lei e al suo giornale di “investigare” e riportare qualche intervista a queste persone.
In rete si trova tutto, in particolare sul canale Telegram di Roby Master.

Il lavoro che sta facendo è ammirevole, le chiedo di prendere almeno in considerazione quanto le ho segnalato e di verificare lei stesso.
Questo regime discusò e sottile sta scoraggiando tutti, abbiamo fame di verità e speranza.
Grazie

Commenti Facebook