Messaggi e commenti per Paolo Del Debbio - pagina 10

Messaggi presenti: 296

Lascia un messaggio o un commento per Paolo Del Debbio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Giovedì 16 aprile 2020 22:05:54

Paolo mi chiamo Salvatore nato 8-3-70 ad Acireale vivo a Scillichenti (frazione) sono un barbiere ho moglie e due figli 20 e 22 anni sono chiuso per decreto dal 12 marzo non ho altri introiti sono indebitato per prestiti che mi sono serviti per l'attività e per pagare le tasse NON HO DI CHE VIVERE e non abbiamo una direttiva che mi dice come e quando aprire. Sto' pensando a brutti pensieri ma non so come far vivere la mia famiglia. Fai arrivare al governo il mio messaggio che è uguale a tanti altri. Ti prego non ce la faccio più.

Giovedì 16 aprile 2020 16:03:56

Questa mattina ho pubblicato, su FB, un post in cui rappresentavo l'assurdità di Palazzo Chigi per aver comperato enormi quantità di mascherine ed altro materiale di primaria importanza per combattere il virus.. Ieri, in Parlamento, mi sembra di aver visto un piccolo passaggio parlamentar nel quale si diffondevano i dati forniti dal Bechis Direttore del Tempo: Sig. Del Debbio, tutta la mia famiglia segue con piacere la sua trasmissione, per il modo piacevole e diretto con i quale Lei la conduce. mLe dispiacerebbe fare un pò di chiarezza su questa brutta vicenda. ? Grazie molto da tutti. Ho moltissimi amici su F. b che hanno condiviso il Post.

Giovedì 16 aprile 2020 13:15:48

Buon giorno dottore
Sono una commercialista di Prato, e come commercialista vorrei poter dire tutto il malessere e tutta paura del nostro distretto.
Distretto laborioso fatto di piccole imprese che esportano in tutto il mondo e che hanno bisogno di sentire vicino un stato SINCERO che non fa proclami ma che aiuta a sopportare e superare il momento attuale.
Siamo abituati a fare, "aiutati che Dio ti aiuta".
Quello che le aziende ed i cittadini chiedono è NO BUROCRAZIA ma, veramente.
Disposizioni fatte di poche parole chiare per tutti,
Elisabetta Cherubini

Mercoledì 15 aprile 2020 19:18:57

Inabile totale al lavoro 100% - legge 104 art. 3 comma 3 - iscritta negli elenchi delle categorie protette - legge 68. Percepisco pensione di inabilità INPS di € 297, 14.
Esclusa. dimenticata e discriminata da tutti i decreti e da ogni forma di sostegno economico anche nell'emergenza coronavirus. Oppure mi è sfuggito qualche deCRETINO ?

Mercoledì 15 aprile 2020 17:00:59

Gentile sig. del debbio quest'anno come tutti gli anniho presentato il modello. isee l'inpis miha azzerato la. pdc perche nel 2018 ho percepito una cifra intorno ai 3. 000 per un infortunio e ho ripresentato un'altro isee chiamato isee corrente con 89 € di reddito emi hanno bocciato anche questo io prendo l'assegno sociale di 460 € di cui pago 370 € di affitto pago qualche bolletta può dire all'inps di cosa devo vivere faccio presente che sono nulla tenente la ringrazio con tutto il cuore se può aiutarmi grazie la prego di omettere il mio nome x evidenti motivi le invio anche il mio n. di tel. 347 ------- la ringrazio di cuore se può darmi una mano con l'inpis

Martedì 14 aprile 2020 22:04:33

Egr. dott. Del Debbio, sono un imprenditore del settore edile, rappresento due società immobiliari ed una impresa edile con 27 dipendenti. Ho scritto una lettera aperta al presidente del consiglio, al presidente della regione Lombardia, all’assessore Gallera ed al sindaco di Milano e vorrei potergliela recapitare. I contenuti sono importanti ed apprezzando sempre le Sue posizioni sono certo che si troverà d’accordo con quanto scrivo.
Nella speranza di poter essere contattato, lascio il mio recapito e La saluto con grande stima.
Cordialmente,
Dr. Emiliano Giovinetti (cell. 348, -------)

Martedì 14 aprile 2020 21:18:36

La Pasqua porta tempesta: sembrerebbe che Conte sia intenzionato a tenere segregati le persone con più di 65 o 70 anni per "proteggerle". Immagino che questa disposizione se decisa verrà applicata solo alla gente comune, giusto? Spero che Lei riesca a far comprendere a Conte che così scatenerà una rabbia incontenibile. Anch'io ho più di 70 anni (in salute) e sono disponibile a scendere in piazza con un forcone per difendere la mia libertà. Se poi mi si dice che è per il mio bene perchè potrei non trovare, in caso di bisogno, un letto in ospedale ebbene allora fin d'ora autorizzo Conte a lasciarmi morire in casa!

Martedì 14 aprile 2020 16:19:46

Carissimo dr. Del Debbio, sono entusiasta del Suo modo di essere professionale e familiare al tempo stesso mettendo il povero ascoltatore finalmente di fronte ad una informazione adeguata ed esaustiva.
Approfitto della sua cortese disponibilità per rivolgerLe una domanda e allo stesso tempo un appello.
E'possibile tenere chiusi gli ambulatori medici non tenendo conto di tutte le patologie "non covid 19" negando l'effettuazione di un percorso di salute "dovuto" con ovvie implicazioni negative sulla salute sia fisica che psichica generando uno "tsunami di insicurezza" in tante persone che non possono più avere risposte sul proprio attuale stato di salute. La saluto e La ringrazio con grande affetto.

Martedì 14 aprile 2020 13:56:13

Buongiorno sig. del debbio,

la seguo da anni con affetto perche’ penzo che lei sia una persona per bene ed onesta.

sono un agente di commercio settore horeca non food vendo tutto quello che si usa in un ristorante, bar, albergo etc etc. come posate pentole bicchieri ed altro ancora.

la contatto perche’ ovviamente il covid non risparmia nessuno e volevo chiederle, ascoltando le sue puntate noto senza fare polemica che i ns politici non focalizzano il problema nella sua intierezza ma parlano solo di come e quando passera’ questo flagello, nessuno parla di pagamenti regressi precovid tipo merce consegnata a novembre e dicembre 2019 quando ancora tutto era tranquillo ed ora che sono arrivate le scadenze fine febbraio e marzo e ce ne saranno altre nei mesi prossimi che svilupperanno ancora ulteriormente tutti i debiti si accavalleranno sugli altri conseguiti nei mesi precedenti, perche’ "sia chiaro il commercio quello medio quello del popolo" si muove con scadenze molto lunghe non per contanti e con assegni postatdati.
e’ qui che non vedo futuro sinceramente, perche’ il governo non ne parla propio di prendersi in carico i debiti di chi lavora onestamente ed ha pagato le tasse regolarmente.
per il periodo del covid, forse basterebbe per ripartire coprire il periodo di circa 6 mesi e garantire i pagamenti del settore ristorazione per quanto riguarda beni acquistati non food?
tra l’altro questi sono beni di lunga durata ed in questo periodo nemmeno tanto indispensabili come un amuchina ed una maschera fp02.
per onesta dico che sto parlando con lei del mio settore perche’ interessato direttamente ma penso che essendo il terzo settore per importanza se consideriamo tutto quello che ci gira intorno forse sarebbe meglio che lo stato si desse una mossa.
la ringrazio per l’attenzione e se leggera' questo mio grido di dolore.

con stima ed affetto,

luca f.
cordiali saluti

Martedì 14 aprile 2020 12:08:20

Vorrei che nella sua trasmissione faccia chiarezza su questo quesito. Dopo tante segnalazioni in riferimento ad una famiglia del mio paese dove vivo, la quale esce 6-7 volte al giorno per spese alimentari. Dopo aver passato le palme, pasqua e pasquetta tutti in famiglia con figli e nipoti, mi viene detto che non posso intervenire in abitazioni private. Allora mi chiedo, ma queste segnalazioni che vengono fatte a cosa servono? Altrimenti aveva ragione all'inizio il premier inglese. Tutti in giro e chi ha fortuna di sconfiggere il virus merita di vivere, almeno si spazzerà dalla faccia della terra un po' di persone che non oserei nemmeno classificarle. Grazie

Commenti Facebook