Messaggi e commenti per Paolo Del Debbio - pagina 9

Messaggi presenti: 424

Lascia un messaggio o un commento per Paolo Del Debbio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Paolo Del Debbio

Giovedì 12 novembre 2020 11:29:02

Buongiorno, sono un tipografo di Rieti e volevo segnalare il fatto che la nostra categoria è stata lasciata fuori da qualsiasi tipo di ristoro in questa seconda fase, tralasciando questa enorme stupidata dei colori e algoritmi vari e precisando che nella prima fase abbiamo ricevuto si i 600 euro (cifra già di per se ridicola) ma siamo ancora in attesa dei mille per riduzione fatturato, mi chiedo come possiamo andare avanti nonostante la possibilità di restare aperti se ci è stata fatta terra bruciata attorno. Noi possiamo tranquillamente essere paragonati a degli inquilini che nonostante paghino regolarmente l'affitto debbono essere sfrattati. Se per Dpcm sono state proibite, feste, sagre, manifestazioni, matrimoni ecc. ecc. ecc. come pensate che la nostra categoria possa andare avanti? Quindi tornando al paragone precedente, se ci tagliate, acqua, luce e gas ci costringete alla chiusura con l'attenuante per il governo che non sono loro a chiuderci ma lo facciamo da soli e quindi non possiamo rivendicare nessun diritto.
Quindi questo governo di incapaci totali torni sulla terra e affronti i problemi come li affrontano i lavoratori privati cioè con la voglia. la consapevolezza, la capacità di risolvere e non di vivacchiare alla giornata.
Si smetta di proteggere e coccolare tutti i garantiti compresi politici, magistrati, esercito, ecc. che poi siamo noi a mantenere nonostante che per il 90% siano dei perfetti incapaci che lavorano poco o niente e vivono comodamente alle spalle degli altri. (e tutti percepiscono dei sussidi aggiuntivi per il covid e non si capisce a che titolo dovuti).
Scusandomi per lo sfogo la saluto cordialmente.

Mercoledì 11 novembre 2020 19:05:56

Buonasera Paolo, sono Luca da Sondrio, seguo sempre la sua trasmissione, sentendo sempre i numeri che costantemente bombardano i media, mi sono chiesto una cosa, fermo restando il dispiacere x chi perde la vita, ma se anche oggi muoiono 600 persone e in terapia intensiva ne vanno 100, quindi si liberano 500 posti, (sempre con dispiacere x chi perde il proprio caro) come fanno a non liberarsi posti in terapia intensiva ? Vuol dire che muoiono tutti a casa o fuori dal intensiva ? Sarei curioso di sapere perché i numeri mediatici non ne parlano mai, o meglio dicono ciò che gli fa più comodo ? Un grazie a te e la trasmissione, Luca

Mercoledì 11 novembre 2020 18:57:02

Dottor Del Debbio buonasera, sono Danilo Solfaroli e qualche settimana fa Le ho scritto un messaggio per porre alla Sua attenzione una vicenda che mi riguarda ma nulla. Ci riprovo e mi scusi.
Sono un ex Amministratore di una Coop. va finanziaria che deteneva il 51, 127% di una Banca quotata e resomi conto delle scorrette operazioni messe in campo dal Presidente e dal D. G. non ho esitato a salire in Procura per denunciare i fatti. La Banca fu commissariata e, risanata, ceduta ad altro Istituto. Oggi sono solo io a pagare l'amaro prezzo per aver fatto il mio dovere da Amministratore, immerso nei meccanismi della Giustizia di questo Paese e rischiando di perdere tutto ; nonostante che la Suprema Corte si esprima favorevolmente a me. Ma nulla. Ho segnalato tutto ai Magistrati di Firenze e sono ancora in corso pesanti controversie. Dell'accaduto si è interessato il Sole 24h pubblicando il 12 Febbraio scorso un articolo. Io e la mia famiglia siamo alla disperazione, sono trascorsi quasi 8 anni.
Mi farebbe piacere esporre a Lei l'accaduto per poi attendere le Sue vlutazioni. E' un caso di scuola la cui emersione costituirebbe (forse) un pericoloso precedente. Da solo e senza più risorse mi è diventato difficile attivare ancora le iniziative dei Legali, che sino ad ora sono stati encomiabili. Mi faccia sapere per favore l'eventuale interesse ad approfondire. Sono di fatto l'unico Amministratore che nel Risiko bancario italiano ha avuto il coraggio di denunciare.
Complimenti per le Sue attività. Cordiali saluti.
Danilo Solfaroli (348 -------)

Mercoledì 11 novembre 2020 18:20:53

Carissimo Paolo, io non sono negazionista, il covid c'è ed è un'emergenza, ma si parla solamente dei morti per questo maledetto virus. Nessuno parla di tutti i morti, e sono tanti, per altre patologie. Persone alle quali sono state sospese terapie, tipo chemio, per curare solo i malati covid. Ho appena saputo di un signore al quale è stato asportato un polmone per un cancro, avrebbe dovuto fare la chemio, ma naturalmente gli è stata sospesa. Ora è troppo tardi, il tumore è avanzato e gli restano forse 3 mesi di vita. Qualcuno avrà sulla coscienza questi morti? Qualcuno pagherà per questo? Quando sento queste cose, la rabbia è tanta, non ci possono essere malati di serie A e malati di serie B. Il covid è una brutta bestia, ma tumori e infarti non aspettano che possi quest'emergenza, non vanno in lockdown.

Mercoledì 11 novembre 2020 18:07:12

Buona sera Paolo,
ha ragione il signore titolare della lavanderia, anch'io sono titolare di una fabbrica artigiana di coppe, medaglie, targhe per premiazioni di eventi sportivi e non. Abito in Lombardia (varese), dal 22 febbraio tutti gli eventi sono stati annullati, solo qualche piccola gara nel periodo estivo. Il nostro fatturato si è ridotto del 90%. Siamo aperti, ma qualcuno mi sa dire per chi e per cosa? solo a consumare luce, riscaldamento etc. etc. Nulla contro la ristorazione, il turismo etc., a Varese e provincia i bar e ristoranti, adottando le dovute precauzioni, hanno sempre lavorato, soprattutto nella zona dei laghi era difficile trovare posto. NOI NO. In Italia sono pochi i produttori di questi articoli, ma comunque è un settore che esiste e senza aiuti siamo destinati a chiudere. E le nostre famiglie??? Io e mio marito portiamo avanti questa ditta dal 1980, avevamo tanti clienti anche all'estero ed ora ???.
Spero che il mio sfogo venga ascoltato almeno da Lei. Cordialmente ROSANNA MAFFINI

Mercoledì 11 novembre 2020 17:04:06

Caro paolo ma noi artigiani io ho una lavanderia classica ke fine facciamo ma il nostro governo ke fa non ci si capisce niente hanno pensato questa estate alle proprie poltrone aumentato i loro gia cospicui stipendi biciclette a gogo ma l'economia i sacrifici dei nostri padri e dei nostri li buttiamo al cesso... non mi sento piu italiano oggi in lavanderia non é venito nessuno.. ma come faccio pagare tasse leasing per le Ttrezzature affitto imu ma questi gran filofosi e fenomeni ke hanno intenzione di fare... sono deluso e messo al muro ke fine faro? aiutatemi... ci

Mercoledì 21 ottobre 2020 12:31:30

Buongiorno professore,
penso che sarebbe opportuno dare la possibilita' al comune telespettatore di poter intervenire alla trasmissione tramite un numero dedicato, a prescindere da questa considerazione, sarebbe anche bello se lei ogni tanto leggesse l'e-mail che le scriviamo, giusto per far
sentire le nostre considerazioni.
penso che alla luce delle dichiarazioni fatte dalla virologa cinese li-meng yan a (fuori dal coro) siano molto pesanti e mirate alla cina.
l'arma biologica creata nel laboratorio di wuhan, come afferma la virologa e' un laboratorio super protetto e se esce qualcosa e' voluto.
sicuramente il debito storico che la cina ha nei confronti dell'america pari a oltre 1000 miliardi, risalente a 108 anni fa per la costruzione della ferrovia puo' avere sua terra fertile.
l'america battendo cassa, farebbe scendere il pil cinese di oltre 8 punti, quindi si puo' aver generato questa guerra batteriologica e cio'
e' emerso gia' a gennaio trovando terreno fertile anche nell'affermazioni dell'imprenditore statunitense mike pompeo.
ma anche giornalisti cinesi a novembre 2019 avanzarono supposizioni su questo virus artificiale e non naturale.
considerazione del genere dovrebbero far pensare come mai in cina non ci siano piu' casi, e perche' la cina ha sempre censurato tutto.
chiunque entra in cina viene messo in quarantena, regole seguite, in italia invece siamo solo noi italiani a seguire le regole.
conte chiede aiuto a fedez e ferragni per indossare le mascherine ma se il governo si affida ai follower per far rispettare le regole
non siamo arrivati alla frutta ma ben oltre... penso che vedere tutti questi clandestini (perche' non sono immigrati) e' un offesa a chi e' stato veramente un immigrato, l'immigrato arriva con i documenti e cerca lavoro e non mi sembra questo il caso di tutte queste persone sbarcate che distruggono tutto, scappano e delinquono ovunque.
perche' dobbiamo fermare le imprese o ridurre orari distruggendo la nostra economia a fronte di cosa?
se delle regole devono essere rispettate tutti indistintamente devono seguirle.
se a casa mia ci sono queste regole anche il clandestino deve seguirle.
conte la deve smettere di chiedere i sacrifici a noi italiani, ne abbiamo sempre fatti ma basta pagare per errori fatti da quelle persone che dovrebbero permettere all'italia di ripartire.
visto che abbiamo creato (grazie a di maio...) la via della seta che ancora non ho capito cosa ha portato di buono all'italia e visto che la nostra democrazia sta finendo nel cesso ma sembra che stia prendendo potere una linea comunista iniziamo achiudere i porti...
iniziamo a pensare ai nostri figli, iniziamo a far riemergere questo paese... ma finche' avremmo gente che da la colpa ai ragazzi di questo
proprogarsi del virus vuol dire che avremmo gente ceca che non si rende conto di cosa stia facendo?
una domanda farei a conte, lamorgese, di maio, zingaretti insomma a tutta questa gente abusiva che ha preso il nome di governo cosa
hanno in mente? perche' ci stanno vendendo cosi?
arcuri a cosa serve? arriva sempre dopo. ospedali di nuovo intasati il bando dei respiratori partito ad ottobre, quando aveva gia' il benestare a luglio.
e' un governo incompetente e noi ne stiamo pagando le conseguenze... anche i nostri figli e' questo e' cio che lasceremo.
grazie a tutta l'equipe di governo.
francesca

Martedì 20 ottobre 2020 21:56:21

Caro Paolo, se il nostro "carissimo " premier Conte è arrivato al punto di chiedere aiuto a Fedez e Ferragni per promuovere l'uso delle mascherine, credo proprio che sia arrivato alla frutta, come si dice. È la massima dimostrazione di quanto sia inadeguato ed incapace di gestire il ruolo che ricopre. Ha sbagliato mestiere, avrebbe dovuto fare la "soubrette "

Domenica 18 ottobre 2020 21:34:16

Pandemia, caro Paolo Del Debbio, sono un suo affezionato. Domanda: La Grande Cina dove tutto e cominciato al momento contagi (zero) il resto del pianeta con grossi problemi di aumenti del contagio, come mai? non è che per caso sia tutto un piano dei cosiddetti mandarini che sia un batterio artificiale che viene in base alle loro strategie di qua e di la del pianeta viene artificialmente reinserito nei vari paesi del mondo?

Sabato 17 ottobre 2020 14:21:53

Buonasera, sono un ex Amministratore di una Fondazione bancaria, controllante una Banca quotata, il quale per aver denunciato le malversazioni dei colleghi Amministratori, da circa otto anni, non riesce a venir fuori da una situazione giudiziaria. Ciò nonostante la sospensione di un Decreto ingiuntivo da parte del Giudice che lo classifica ritorsivo, la conseguente riabilitazione da parte dei Commissari Bankit, una Sentenza della Suprema Corte, una interrogazione Parlamentare, la pubblicazione di un'articolo da parte del Sole 24h il 12 Febbraio u. s, la minaccia di un'importante Studio Legale al giornale e la ulteriore replica loro a mia difesa.
Una brutta storia che qualora emergesse, coinvolgerebbe vari livelli istituzionali. Un unicum in giurisprudenza, non fosse altro perchè si riferisce all'unico Amministratore che, nel panorama del risiko bancario nazionale, ha denunciato la Banca della quale era Amministratore. La battaglia è ancora aperta.
Grazie per l'attenzione che vorrete riservarmi. Resto a Vostra disposizione per l'eventuale (e auspicato) approfondimento da parte Vostra.
Solfaroli Danilo
348 -------

Commenti Facebook