Messaggi e commenti per Vittorio Feltri - pagina 11

Messaggi presenti: 416

Lascia un messaggio o un commento per Vittorio Feltri utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Vittorio Feltri

Martedì 13 ottobre 2020 07:57:40

Feltri, prima di scrivere scrive si documenti. Lei purtroppo è entrato a far parte della schiera di ignoranti che pensano che l’’Italia stia meglio di Spagna, Francia, Inghilterra e USA. Ha perfino vergato un articolo pro-Conte. Invece no, l’italietta dei puffi fa 110 mila tamponi/die mentre Spagna e Francia mediamente fanno il doppio di tamponi/die per mille abitanti e l’Inghilterra 3, 5 volte di più. Ciò significa che i numeri dei contagi in Italia devono essere moltiplicati x2 per confrontarli con Soagna e Francia e x3, 5 per confrontarli con UK. Ciò significa che considerando gli 85 mila tamponi di ieri abbiamo da 15 a 22 mila contagi al giorno esattamente come loro. Se Conte esiste ed impera in Italia è grazie ai giornalisti poco attenti e preparati che danno giudizi superficiali non accorgendosi cosa sta dietro ai numeri ai quali perfino lei purtroppo si è aggiunto.

Volevo mandarle il grafico del numero tamponi realizzati per paese ma qui non si possono mandare foto o archivi in PDF. Se le interessa mi dica come devo fare per inoltrarglielo. Buona giornata.

Sabato 10 ottobre 2020 07:07:16

Meglio tardi che mai...
È stata una doccia fredda ma salutare scoprire i limiti politici, veramente modesti, di Salvini nella gestione della crisi di governo scatenata da una decisione a dir poco incomprensibile! Ma come ! La Lega dopo anni di lotta e propaganda riesce ad andare al governo, pur con un alleato estremista e nebuloso, e con un programma ben definito che prevedeva punti fondamentali da attuare e condizionanti per la gestione di parti importanti del potere, mitigando le sparate estremiste e visionarie degli alleati di governo obbligati a convergere a più miti consigli su tantissimi provvedimenti, e lui che fa ? Si inventa una sfiducia personale che obbliga la Lega all'uscita dal governo e passare all'opposizione spianando così la strada ad un governo totalmente a sinistra che, ridendo e ringraziando per l'ingenuità, brinda alla fortuna piovuta dal cielo e spara tutte le leggi sinistre che non era mai riuscita ad attuare in anni di tentativi senza che nessuno più possa contrastare lo strapotere così generosamente accordato da un "pollo" sprovveduto e digiuno di statura politica !
Aiutooo

Venerdì 9 ottobre 2020 00:18:00

Salve. Questo messaggio è per Vittorio Feltri, se qualcuno lo legge prima di lui va bene lo stesso, l'importante è che glielo passi. Premetto che sono una sua ammiratrice, mi piace lui e mi piace anche Crozza quando lo imita. E ora cerco di raccontare brevemente la mia storia. Ho 77 anni compiuti, lavoro come traduttrice da quando ne avevo meno di venti per un'importante casa editrice che non nomino, pena la squalifica a vita. Circa tre anni fa un buontempone ci ha dimezzato il compenso (da 9, 50 euro lordi a cartella di 2. 000 battute siamo passati a 5 euro a cartella, sempre lordi, s'intende.) Tra l'altro noi traduttori italiani guadagniamo molto meno rispetto alla maggior parte dei colleghi europei. Percepisco una pensione di 780 euro circa che non mi bastano per vivere, sebbene non abbia grandi esigenze, perciò sono costretta a lavorare a oltranza. Tra parentesi, sarei curiosa di sapere chi ha deciso di chiamarla pensione ai superstiti, mi fa sentire come una miracolata che potrebbe, o forse dovrebbe, schiattare quanto prima. Mi piacerebbe che il signor Feltri mi desse una virtuale pacca sulle spalle, ma mi piacerebbe anche che qualcuno che può far sentire la propria voce prendesse a cuore la situazione non proprio felice di noi traduttori, in modo che qualcun altro ci mettesse una pezza. Per pura piaggeria, aggiungo che sono nata a Bergamo, dove i miei genitori erano sfollati in tempo di guerra. Baci e abbracci virtuali, Diana Fonticoli

Giovedì 8 ottobre 2020 22:21:22

Caro Direttore,
Lei è una gran Signore. Persona semplice chiara professionale, umana, umile. Adoro i Suoi pensieri. Ed adoro Lei perché ama gli animali e per quel che ha detto su di loro nella trasmissione di Paolo Del Debbio.. Grazie per la Sua umanità. Con stima. Ursula Villa

Giovedì 17 settembre 2020 22:04:30

Egregio Dr. Feltri, premesso che il sottoscritto La segue da sempre, attraverso i Suoi giornali, i Suoi articoli, i Suoi libri ed i Suoi interventi televisivi, non posso fare a meno, in questa occasione, di manifestarLe il mio totale dissenso in merito a DUE sue inappropriate affermazioni.
LA PRIMA, che Lei ha scritto su Libero e confermato in tv, riguarda la decisione in merito al Suo voto sul referendum: in una situazione di questa gravità é inconcepibile che un giornalista del Suo calibro affermi che non voterà per il referendum in quanto "sono certo che vinceranno i si". Questa giustificazione é vergognosa perché denota un atteggiamento pusillanime, che non si concilia con la Sua battagliera personalità, e perché rappresenta un implicito errato suggerimento per i lettori del Suo "Libero", da cui, spesso, i cittadini indecisi si aspettano magari indicazioni o consigli. Sostenere questa linea di condotta in una tale circostanza significa in pratica affermare che di fronte ad una imposizione sbagliata, il popolo "bue" non deve reagire, ma subire passivamente, pur avendo col voto una minima possibilità di opposizione, con la sola motivazione che si prevede che comunque le “innovazioni fasulle” ideate da “persone fasulle” risulteranno vincenti (non dimentichi che pure il precedente referendum - ideato da un altro grande innovatore-rottamatore, pure se bullo – ha finito per avere un esito contrario a quanto si prevedeva da parte dei più ! ). Eppure Lei, Dr. Feltri, non ha mai perso alcuna occasione per dirne, a ragione, di cotte e di crude contro questo obbrobrio rappresentato dal movimento 5 stelle e la sua orchestra: ed ora che viene consentito a chi, come il sottoscritto, non li sopporta e non li stima, di mostrare il proprio dissenso si dovrebbe, a Suo errato modo di vedere, restare inerti "tanto loro vinceranno". Un discorso analogo vorrei fare a Salvini e Meloni, che hanno affermato di votare si, perché in un recente passato … etc. etc., ma almeno Loro hanno avuto il buon senso di lasciare ai propri elettori completa libertà del "si" o del "no".
LA SECONDA é la Sua risposta in tv alla domanda della Palombelli 'secondo te é in grado questo attuale governo di fare un piano economico importante ? ' ; risposta che mi ha molto infastidito, perchè é stata: "Questo governo ha dimostrato di non essere un fulmine di guerra, ma quando anche ce ne fosse un altro non penso che sarebbe in grado di fare molto di meglio”. Ebbene, questa affermazione é solo un poco sadica e iettatoria, perchè né Lei né nessun' altro é in grado di fare questo tipo di previsione ! Un fatto é certo però, ovvero che non si può essere così negativi da pensare che ad un governo come l’ attuale, costituito da “ incompetenti, comici, saltimbanchi, nani, ballerine, azzeccagarbugli, visionari, parolai e perciò del tutto digiuni di scienza politica “ non possa seguire, dopo eventuali prossime elezioni politiche, un governo costituito da gente che ne sappia qualcosa in più dell’attuale di politica e di economia. SE NON POSSIAMO ALMENO COLTIVARE IN CUOR NOSTRO QUESTA SPERANZA, MAGARI INCORAGGIATI DALLE OPINIONI DI ALCUNI AUTOREVOLI GIORNALISTI, CHE NON SI ESERCITINO SOLO A FARE LE CASSANDRE, FRANCAMENTE NON CI RESTA CHE L’ABBANDONO DEL BEL PAESE O IL SUICIDIO. Le idiozie su quello che potrà essere o su quello che avrebbe potuto essere, lasciamole vomitare ai “megalomani politici bulli”, che hanno certezze del tipo che, se al governo ci fosse stato Salvini, l’ Europa non ci avrebbe “elargito” (?) 209 miliardi o del tipo che, se a gestire l’emergenza coronavirus ci fossero stati Salvini o Meloni, ci sarebbero "le fosse comuni sulle spiagge".
La ringrazio se mi leggerà, ma non spero che mi risponda, perché di solito le critiche che talvolta mi è capitato di fare ai miei giornalisti preferiti (tipo Belpietro o Porro) sono sempre rimaste lettera morta, per la regola ‘filosofica’ che “coi rompiglioni non si comunica”.
Cordiali saluti. Lucio Gaio Pucciarini

Mercoledì 16 settembre 2020 15:57:38

Sig. Feltri,
Da tempo mi chiedo perché una trasmissione televisiva, anche se di basso livello come quella condotta da cornacchia/Giordano, possa ospitare un individuo dal linguaggio i cui limiti, in termini di impudicizia ed oscenità sono superati soltanto da Crozza quando fa la sua imitazione.
Tenga presente che l'uso ricorrente alle cosiddette parolacce è indice di una personalità associata alle varie forme di nevroticismo; personalità che viene completamente messa in luce nella tarda età con la caduta dei freni inibitori, aggravata spesso da processi degenerativi di tipo neurologico.

Venerdì 11 settembre 2020 01:50:54

Si dovrà ricominciare da capo !
Assistiamo da tempo alla solita storia della sinistra che quando va al potere distribuisce assistenzialismo a pioggia a tutti senza preoccuparsi di sapere quanto durerà la pacchia avendo le casse vuote e generando debito per le generazioni future.
Il ciclo finirà inevitabilmente con il ritorno al potere delle destre che dovranno ricominciare a riempire le casse con misure impopolari ma necessarie per non finire in default.
La verità innegabile è che la sinistra da sempre non ha ancora capito che prima di soddisfare i legittimi diritti bisogna creare la ricchezza necessaria a distribuire i sussidi e redditi vari e che questa si crea solamente con il lavoro imponendo a tutti anche i doveri di comportamenti responsabili e produttivi sul lavoro invece di usufruire di un sindacalismo arroccato e litigioso che difende i fannulloni.
Invece di favorire i parassiti con reddito di cittadinanza ecc che invoglia a stare a casa invece di cercare lavoro, bisogna sostenere coloro che rischiando in proprio cercano di iniziare attività d'impresa e creano posti di lavoro e benessere per tutti.
I posti di lavoro pubblici e nei servizi pur utilissimi, non creano ricchezza ma la assorbono mentre l'industria, l'artigianato e l'agricoltura generano tutto ciò che la società necessita.
È ora di cambiare sistema o finirà molto male !
Aiutooo

Martedì 8 settembre 2020 21:59:56

Sig Feltri buona sera, vorrei tanto confrontarmi con Lei per un parere su un pensiero che mi frulla in testa.
In questi tempi tutta la comunicazione parla di una continua lite fra le componenti della maggioranza di governo...
Io credo che stiamo tutti cadendo in errore! Queste liti, a mio parere, possono far parte di una subdola strategia che ha trasformato la maggioranza in un apparato completo che contiene maggioranza e opposizione, esautorando così quella che dovrebbe essere la reale opposizione, cioè quella esterna al governo...
Il rumore di scontro dei due fronti interni della maggioranza (DS /Cinquestelle), prevalgono sul volume dell’opposizione Istituzionale (Le destre e Lega) invalidandone di fatto sul piano mediatico le istanze, che restano così in assenza di peso.
È un pensiero così sballato il mio?
Se mi legge la ringrazio per l’attenzione, le faccio i miei complimenti e le porgo i miei cordiali saluti.
Con stima, Francesco Bregola.
PS: mi duole di non scrivere nel suo modo affascinante e fluente.

Martedì 8 settembre 2020 04:59:02

Egregio Direttore,

Le scrivo dato che non e' la prima volta che un mio commento postato a "discussione su liberoquotidiano" viene rimosso. Premesso che nei miei commenti non ho mai scritto insulti o ingiurie, gradirei conoscere il motivo per cui il mio ultimo commento - copiato qui di seguito - e' stato respinto.

Grazie e cordiali saluti.

Valter G. Bernini
International Procurement Expert (MBA)
Certified Professional Consultant (CPC)
American Consultants Institute & ACL
Former FAO(UN) & OSCE Consultant

Discussione su liberoquotidiano 14 comments
Silvio Berlusconi, il professor Raffaele Simone: "Coronavirus, è la volta buona? ". Maria Giovanna Maglie…
Valter Bernini 19 hours ago
Rimosso
Recita un vecchio adagio: "OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA"...
Ma io (e come me, moltissimi altri italiani che sono "cittadini" e non "sudditi") non merito affatto e non voglio questo governo, ergo cerco di cambiarlo. Come? Sensibilizzando - quando sia possibile - amici, conoscenti, parenti, vicini ecc. affinche' si scrollino dal groppone quella colpevole superficialita' del tipo "che posso fare io per cambiare le cose, io che sono uno dei tanti e che non ho alcun potere? " Ognuno di noi, secondo le proprie possibilita', puo' e deve dare il suo contributo per controllare che la democrazia venga rispettata, dato che questo tipo di governo e' senz'atro il piu' difficile da mantenere. Ergo, ecco svelato il grande, grossolano e molto comodo concetto tipico dell'attuale maggioranza di "sudditi italioti", maggioranza che ha permesso ad una casta di "radical chic" (che improvvisa essendo perfidamente opportunista) di recare enormi danni economici e sociali al nostro BelPaese, ovvero a tutti noi cittadini italiani. Vogliamo continuare a comportarci da babbei (quali non siamo) od iniziare a pensare che, tutto sommato, un piccolo sforzo quotidiano riuscirebbe a migliorare l'attuale catastrofica situazione?

Sabato 5 settembre 2020 10:14:02

Dottor Feltri, oggi il mio post riguarda l'INPS. Una vergogna. Mia moglie è in cassa integrazione FIS con pagamento diretto perché la sua ditta non l'anticipata. A maggio è stato pagata la cassa di marzo fino al 02 maggio. Ma ad oggi ancora deve ricevere dal 03 maggio fino luglio. Siamo a settembre. l'INPS non risponde o si limita a dire... nessun pagamento imminente. Questo istituto va chiuso.

Commenti Facebook